Non solo sport. Europa: paghi oggi chi ha incassato ieri. O meglio è restare soli, in balìa degli eventi?

Non solo sport. Europa: paghi oggi chi ha incassato ieri. O meglio è restare soli, in balìa degli eventi? I giorni di vigilia dalla prima vera decisione, non sono forieri di eventi fausti. Del resto, anche nei paesi detti evoluti, i pregiudizi sono duri a morire. E così quelle classi dirigenti, eredi o meno d'un passato ( incredibilmente ) ancora vivo e vegeto, che invece di cercare la complessa amalgama per annunciare al mondo la nascita della leggiadra Europa, restano rintanate nelle loro ( antiche) trincee, con le loro divise, i loro elmetti, i loro funesti signacoli, L'Italia va aiutata. Come vanno aiutati i paesi in maggiore sofferenza. Perchè l'uno possa poi aiutare, in seguito, gli altri. L'onere maggiore spetta oggi a coloro che (più) ricchi si sono fatti, non solo con le mani loro ma anche con le mani altrui. In ' Cent'anni di solitudine' ben si spiega cosa vuol dire per una Comunità perdere la memoria del suo passato. Di un passato aspro, fatto di grandi nomi e cose ma anche di troppi contrasti, lutti e orrori. E che comunque, al di là di quanto ha preso l'uno o quanto ha dato l'altro, ci accomuna. Ci accomuna per forza di cose. Perchè gli incommensurabili assalti migratori, l'imprevidibilità dei nuovi e vecchi incubi, la fragilità di frontiere singolarmente indifendibili 'gridano' questo e non altro. Lo 'gridano' da dentro e da fuori l'Unione. Taluni per 'mettersi al sicuro', altri per 'non restare soli in balia degli eventi'. Tutto questo, anche per dire che ( non appena possibile) occorre ripartire. Per non rendere inutili conoscenze, impianti, esperienze. In Germania e paesi collegati si è andati avanti, Coronavirus a prescindere. In Francia sembra ci si sia (solo) in parte fermati. Mentre in Italia e in Spagna, la situazione è stata ( per forza di cose) sospesa . Ora, va rimessa in moto, subito, con accortezza e lungimiranza. Anche per evitare quegli 'sciacalli' che alla fine d'ogni guerra spuntano fuori da dove men te li spetti. Per pagare con uno sputo la fatica di generazioni. Ci sono tanti eroi anonimi in una guerra. Come quell'immobiliarista, che allo 'sciacallo' di turno che chiedeva di rivedere un contratto d'acquisto con un ribasso da vergogna, gli ha risposto 'Caro signore, qui non facciamo alcun ribasso. Se vole l'immobile lo paghi secondo quanto pattuito. Per quel che ci riguarda, noi, di momenti come e peggio di questo abbiamo collaudata esperienza. Ci siamo rialzati tante altre volte in passato, ci rialzeremo oggi'.

LA CRONACA DAL DIVANO. I popoli hanno parlato. Non con le ciacole, ma con i fatti. Soffrendo, gli uni gli altri, indistintamente, da un capo all’altro del Continente. Con i tanti afflitti, i troppi morti. Con le numerose rovine, le infinite angosce su un futuro messo ( democraticamente) in mano [...]