Tag "mostre arte Forlì"

 

Forlì. Orari dei musei civici cittadini. Al ‘San Domenico’, da martedì 2 luglio, ma con l’orario estivo.

Forlì. Orari dei musei civici cittadini. Al ‘San Domenico’, da martedì 2 luglio, ma con l’orario estivo. Palazzo Romagnoli apre, come di consueto, dal martedì alla domenica dalle 9,30 alle 13,30 e con un'apertura pomeridiana il martedì dalle 15,00 alle 17,30. In concomitanza con gli eventi serali in centro storico rimarrà inoltre aperto mercoledì 19 e mercoledì 26 giugno dalle 20,30 alle 23,00 proponendo interessanti incontri culturali. Fino al 30 giugno le Collezioni del Novecento, la Collezione Verzocchi e la mostra 'Arte e gioia di vivere', ospitate al suo interno, saranno visitabili ad ingresso ridotto per tutti (euro 3,00). I Musei San Domenico, al termine delle attività di disallestimento della mostra 'Ottocento', riapriranno al pubblico martedì 2 luglio con l'orario estivo e precisamente dal martedì alla domenica dalle ore 9,30 alle ore 13,00. E' previsto, tuttavia, negli orari serali un nutrito calendario di appuntamenti, concerti ed incontri sia nella chiesa di San Giacomo che nel chiostro. Il programma completo degli eventi 'Passeggiate d'estate' previsti nei Musei Civici di Forlì per l'estate 2019 è consultabile sul sito www.cultura.comune.forli.fc.it

FORLI‘. Da martedì 18 giugno fino a sabato 31 agosto, i Musei Civici di Forlì si riorganizzano con orari estivi e aperture serali. Palazzo Romagnoli apre, come di consueto, dal martedì alla domenica dalle 9,30 alle 13,30 e con un’apertura pomeridiana il martedì dalle 15,00 alle 17,30. In concomitanza con gli [...]

20 giugno 2019 0 commenti

Forlì. ’800 e più: forme d’arte in vetrina’di Anny Wernert. Fino all’8 aprile, alla Camera di commercio.

Forlì. ’800 e più: forme d’arte in vetrina’di Anny Wernert. Fino all’8 aprile, alla Camera di commercio. Di Anny colpisce l’energico tratto espressivo e cromatico, con cui si riavvicina al figurativo dopo un lungo periodo informale, alla ricerca di una sua verità. La pittrice Anny Wernert è artista colta e consapevole del suo tempo, predilige la materia pittorica che stratifica per esprimere colore e brillantezza. '800 e più: forme d’arte in vetrina' vuole portare l’arte contemporanea nel centro storico di Forlì, in un momento non facile, come sottolineatura corale all’importante mostra forlivese. Svagarte compie la sorpresa dell’arte portata fuori dai luoghi convenzionali, senza creare divisione tra pubblico di 'addetti ai lavori' e pubblico dei passanti. La gente può scoprire le opere d’arte lungo i propri itinerari di passeggio. L’arte, vissuta sulla pelle, supera le barriere, può arrivare ad incantare anche coloro che non sono abituati a trovarcisi in mezzo. La selezione di opere, in cui il legame con l’Ottocento italiano è comune denominatore, riunisce artisti dai percorsi diversi che riflettono sugli innumerevoli significati di quella rappresentatività. Le opere sono visibili dal loggiato della Camera di commercio, in corso della Repubblica 5, durante tutto il periodo espositivo.

FORLI’. Prosegue la rassegna d’Arte nella vetrina alla Camera di Commercio della Romagna a Forlì collaterale alla mostra ‘Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini’. Fino all’8 aprile espone Anny Wernert, con un omaggio commemorativo ad Aurelio Saffi in cui fissa nei nobili lineamenti l’integrità morale e ideologica del grande protagonista forlivese del [...]

22 marzo 2019 0 commenti

Romagna. Anche a Forlì il lavoro di Edoardo Tresoldi, uno dei giovani artisti più influenti d’Europa.

Romagna. Anche a Forlì il lavoro di Edoardo Tresoldi, uno dei giovani artisti più influenti d’Europa. Dal 13 ottobre 2018 al 13 gennaio 2019 l'artista sarà ospite della Fondazione Dino Zoli con 'La basilica di Siponto di Edoardo Tresoldi. Un racconto tra rovine, paesaggio e luce', a cura di Nadia Stefanel. Per la prima volta, l'autore si cimenterà nella restituzione al pubblico di un'esperienza importante, ovvero quella della realizzazione di un'installazione permanente in rete metallica dedicata alla basilica paleocristiana di Santa Maria, voluta dal Ministero per i beni e le attività culturali per il parco archeologico 'Le basiliche' di Siponto. Perfettamente integrata nel contesto pugliese, la scultura trasparente si configura come un manufatto contemporaneo capace di aprire nuovi scenari per la conservazione e valorizzazione del patrimonio storico e archeologico, in cui la luce gioca un ruolo determinante nel rapporto presenza-assenza. Il progetto della Fondazione Dino Zoli intende ripercorrere, grazie all'uso di materiali d'archivio, il primo incontro tra Edoardo Tresoldi e gli ingegneri della DZ Engineering, chiamati nel 2016 ad illuminare la basilica di Siponto sotto la supervisione di Cobar SpA.

  FORLI‘. Dopo il successo riscosso a Singapore in occasione del Gran Premio di Formula 1, DZ Engineering e Fondazione Dino Zoli presentano anche a Forlì il lavoro di Edoardo Tresoldi, uno dei giovani artisti più influenti d’Europa (‘Forbes’, 2017), recentemente incoronato al Coachella Valley Music and Arts Festivalin California.Dal [...]

2 ottobre 2018 0 commenti