Rimini. Al Museo della Città la ‘Madonna Diotallevi’ di Raffaello ( 31 ottobre 2010 – 6 gennaio 2020).

Rimini. Al Museo della Città la ‘Madonna Diotallevi’ di Raffaello ( 31 ottobre 2010 – 6 gennaio 2020). La mostra offrirà inoltre l’opportunità di approfondire il profilo dell’ultimo proprietario, che fu anche Gonfaloniere della città, committente dell’architetto Luigi Poletti per il teatro (e per la propria dimora di campagna, l’attuale Villa Mattioli) e di Francesco Coghetti, col quale tenne personali rapporti per la realizzazione del sipario. Il ritorno a Rimini dopo 178 anni della Madonna che fu dei Diotallevi è dunque un’operazione espositiva identitaria di recupero della memoria di un dipinto a lungo ammirato in città fino alla sua vendita, e un’occasione di studio assai proficua per meglio conoscerne la storia prima del suo ingresso nel museo di Berlino. La mostra sarà ospitata al Museo della Città 'Luigi Tonini' dal 31 ottobre 2010 al 6 gennaio 2020, ponendosi all’apertura delle celebrazioni dei cinquecento anni dalla morte del grande artista urbinate. Il prestito consentirà la realizzazione di un’esposizione temporanea incentrata sull’opera, considerata uno dei più importanti dipinti giovanili del pittore urbinate. È la conclusione di un lungo percorso iniziato nell’ottobre 2016 con i primi contatti legati alla richiesta di prestito della Pietà di Giovanni Bellini del Museo della Città per la mostra internazionale 'Mantegna e Bellini' allestita dall’ottobre 2018 alla National Gallery di Londra e inaugurata ora alla Gemäldegalerie di Berlino dove rimarrà aperta fino al 30 giugno.

RIMINI. È ufficiale. E’ arrivata la  conferma, tramite lettera ufficiale, della direzione dei musei statali di Berlino del prestito ai Museo della Città della Madonna Diotallevi di Raffaello Sanzio, appartenuta fino all‘Ottocento alla collezione del riminese Audiface Diotallevi da cui prende il nome. Un prestito che consentirà la realizzazione di [...]