Tag "Mura Malatestiane"

 

Cesena. Mura malatestiane. Comune e Fondazione Carisp ora insieme per il recupero e la valorizzazione.

Cesena. Mura malatestiane. Comune e Fondazione Carisp ora insieme per il recupero e la valorizzazione. Le mura malatestiane, segni viventi di una storia lunga e intensa e testimoni di importanti cambiamenti sociali, culturali e politici, sono poste al centro di un percorso che impegna l’Amministrazione comunale e la Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena in un’opera di recupero e di valorizzazione. A tal proposito, il sindaco Enzo Lattuca e il presidente della Fondazione Roberto Graziani hanno siglato il Protocollo d’intesa per assicurare il coordinamento delle azioni e per individuare insieme le modalità necessarie per lo sviluppo della progettazione. Presente all’incontro anche la Soprintendente architetto Lisa Lambusier. Lo scopo del Comune e della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena è di arrivare in tempi celeri all’elaborazione di uno studio di fattibilità per il recupero dell’intera cinta muraria cesenate, inclusi anche gli immobili di 'Porta Fiume', 'Ex Lazzaretto', 'Rocca nuova' e 'Rocca vecchia'. PER SAPERNE DI PIU’ Delle antiche porte, ne rimangono tre: Porta Montanara (posta nei pressi della Rocca, insieme ad altre due dava accesso alla cittadella detta 'murata'), Porta Santi (o Romana, rappresenta la 'coda dello scorpione') e Porta Fiume (o Porta del ponte, antico principale accesso alla città). Un’altra porta (detta Cervese) è stata sostituita nell’800 dalla Barriera Cavour, mentre di altre due (Figarola e Trova) non c’è più traccia.

CESENA. Furono i Malatesta a dare al centro storico di Cesena la caratteristica forma ‘a scorpione’, racchiudendola in una cinta muraria della quale si conservano ampi tratti. Oggi proprio le mura malatestiane, segni viventi di una storia lunga e intensa e testimoni di importanti cambiamenti sociali, culturali e politici, sono poste [...]

2 luglio 2021 0 commenti

Rimini. Castel Sismondo: imminente fine dei lavori sulla fortezza dei Malatesta, parte del Museo Fellini.

Rimini. Castel Sismondo: imminente fine dei lavori sulla fortezza dei Malatesta, parte del Museo Fellini. Un intervento che, dato l’elevato valore dell’area dal punto di vista storico-architettonico-archeologico, è stato condiviso e autorizzato dalla Soprintendenza, completa così la riqualificazione di tutta l’area che circonda Castel Sismondo, dopo la conclusione del primo stralcio con l’intervento sulla Corte a mare e la successiva realizzazione del giardino del Castello. Nello spazio d’asfalto che fino a poco tempo fa si caratterizzava come parcheggio il luogo ha ora preso posto una grande e affascinante prato calpestabile che dal livello stradale, su cui ora si snoda il nuovo percorso ciclopedonale che ne delimita il perimetro bidirezionale dotato di isole di sosta con panchine e leggii, giunge con un leggero declivio ai piedi delle mura storiche del castello in prossimità delle quali sono stati collocati i corpi illuminanti a terra che illumineranno le mura con effetto wall washer in analogia a quanto realizzato nei precedenti interventi conclusi. A coronamento dell’intervento il nuovo ingresso alla Corte del soccorso che da oggi viene garantito da una leggera passerella pedonale a norma di barriere architettoniche.

RIMINI. Sono una manciata di giorni quelli che  separano dal 9 marzo quando, con la rimozione delle barriere di cantiere, i riminesi potranno ammirare in tutta la sua bellezza la parte ovest di Castel Sismondo al termine dell’intervento che, parte di quello più generale per la realizzazione del Museo Fellini, [...]

Per Forlì-Cesena 301mila euro di fondi: banda larga a Portico e Antiche mura a Roncofreddo.

Per Forlì-Cesena 301mila euro di fondi: banda larga a Portico e Antiche mura a Roncofreddo. Damiano Zoffoli: 'Due progetti diversi tra loro, ma che ben rappresentano delle priorità : investire sul futuro valorizzando il passato'.

EMILIA ROMAGNA & FORLI’CESENA. Un occhio al passato ed uno al futuro. La regione Emilia Romagna ha finanziato nei giorni scorsi, con una delibera di Giunta, due progetti in provincia di Forlì-Cesena, inseriti a suo tempo nel Documento unico di programmazione (Dup). Si tratta dell’estensione della banda larga nel comune [...]

22 agosto 2012 0 commenti