Ravenna. L’omaggio ( sabato 17 luglio) a Morricone con Tosca, la Roma sinfonietta e Javier Girotto.

Ravenna. L’omaggio ( sabato 17 luglio) a Morricone con Tosca, la Roma sinfonietta e Javier Girotto. Ermanno Olmi, Giuseppe Tornatore, Roman Polanski, Franco Zeffirelli, Oliver Stone, Brian De Palma e Quentin Tarantino: c'è la storia del cinema del secondo Novecento nella carriera di Ennio Morricone, autore di oltre 500 colonne sonore per film, sceneggiati e serie tv, ma anche compositore di musica classica e autore-arrangiatore per cantanti e interpreti. A un anno dalla sua scomparsa, la Roma Sinfonietta – l'orchestra che lo stesso Morricone ha diretto per oltre quindici anni – ha preparato un omaggio impreziosito dalla voce di Tosca e dal sax solista di Javier Girotto, diretti da Paolo Silvestri nel concerto che Ravenna Festival presenta al Pavaglione di Lugo sabato 17 luglio alle 21.30. Il programma è ispirato al disco Focus, con le musiche create da Morricone per la cantante portoghese Dulce Pontes, canzoni e nuovi arrangiamenti di brani dalle più famose colonne sonore, una raffinata rielaborazione orchestrale che spazia dalle ruggenti atmosfere di C'era una volta il West al nostalgico Nuovo Cinema Paradiso. Il concerto, possibile grazie al sostegno di GVM Care & Research, è già sold-out ma sarà in streaming su ravennafestival.live.

RAVENNA. La lunghissima carriera di Morricone, cominciata tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio degli anni Sessanta, è segnata indissolubilmente dal sodalizio con Sergio Leone, suo ex compagno di classe alle scuole elementari. Ecco perché nel concerto-tributo non mancherà Your Love, brano tratto da C’era una volta il West, una delle [...]