Faenza. ‘L’Alieno’ in legno di alberi abbattuti dal maltempo torna ad essere visibile al parco Bucci.

Faenza. ‘L’Alieno’ in legno di alberi abbattuti dal maltempo  torna ad essere visibile al parco Bucci. L’albero, portato per l’inaugurazione della rotatoria in quel luogo purtroppo non si acclimatò e dopo essere seccato doveva essere espiantato. Palli si offrì di farne una scultura per la città e creò così ‘EcàP’; la realizzazione prima fece parte dell’edizione 2012 dei Giardini di Natale, in piazza del Popolo, e poi fu sistemata definitivamente all’ingresso del parco Bucci, dove si trova tutt’ora. L’Alieno di Palli col tempo però, a contatto con gli elementi atmosferici, ha risentito di alcuni problemi e per questo è stata oggetto, da parte dello stesso artista, di un restauro conservativo. La scultura da circa tre mesi si trova avvolta da teli per celare l’impalcatura che l’Amministrazione ha messo a disposizione dell’artista per poter lavorare. Palli, nel suo intervento, ha eliminare dall’intera scultura l’impregnante dato in precedenza, riportandola al legno vivo. Successivamente sono state stuccate e rinforzate le parti più deboli e infine il tutto è stato nuovamente ricoperto con un trattamento isolante per preservarlo dagli agenti atmosferici. Tra gli elementi fondamentali della scultura c’è poi una colomba che Palli ha voluto dipingere di bianco 'per renderla più vicina all’idea del simbolo della pace' spiega l’artista.

FAENZA. Giorgio Palli è il poliedrico artista manfredo autore di tante opere in legno ricavate da alberi abbattuti dal maltempo o grossi rami recuperati dalle potature. In città Palli è molto noto per due opere in particolare: ‘Bagno nella favola’ iconica scultura nel parco Tassinari che rappresenta la favola di [...]