Tag "Piano urbano della mobilità sostenibile"

 

Cesena. Ora ‘Comune ciclabile’, con le 5 bike smile assegnate dagli ‘Amici della bicicletta’ (Fiab).

Cesena. Ora ‘Comune ciclabile’, con le 5 bike smile assegnate dagli  ‘Amici della bicicletta’ (Fiab). Un punteggio che conferma la particolare relazione che intercorre tra la città di Cesena e la bicicletta. Anche per quest’anno, sulla base dei criteri definiti dalla Federazione italiana amici della bicicletta (FIAB) Cesena si conferma come 'Comune ciclabile' occupando le prime posizioni della classifica in Emilia-Romagna. Il riconoscimento, già arrivato lo scorso anno nell’ambito del progetto nato per misurare il grado di ciclabilità dei vari territori e segnalare le esperienze più significative, è stato ufficializzato sabato 29 maggio a Reggio Emilia, in occasione della cerimonia di consegna dell’ambito riconoscimento FIAB avvenuta a valle della due giorni di MobilitARS, il simposio formativo sulla mobilità del futuro che quest’anno si è concentrato sul tema 'La città senz’auto'. L'assessora Lucchi:' Il Consiglio comunale di recente ha approvato il Piano urbano della mobilità sostenibile che, puntando a una città accessibile e più sostenibile con una relativa riduzione delle emissioni di CO2 del 55% al 2030, di fatto riguarda anche la bicipolitana veloce, che sarà costituita da 135 chilometri di linee ciclabili, strutturate e connesse e già finanziate per oltre 9 milioni di euro'.

CESENA. Un punteggio che conferma la particolare relazione che intercorre tra la città di Cesena e la bicicletta. Anche per quest’anno, sulla base dei criteri definiti dalla Federazione italiana amici della bicicletta (FIAB) Cesena si conferma come ‘Comune ciclabile’ occupando le prime posizioni della classifica in Emilia-Romagna. Il riconoscimento, già arrivato lo [...]

31 maggio 2022 0 commenti

Cesena. Ecco il Piano urbano della mobilità sostenibile. Elaborato da Decisio con gli Uffici comunali.

Cesena. Ecco il Piano urbano della mobilità sostenibile. Elaborato da Decisio con gli Uffici comunali. Il PUMS, in base al contesto d’inserimento dello spazio nel territorio e la relazione con i luoghi presenti, propone nuovi 'concetti di spazio pubblico' che mettano al centro la persona e che facilitino le relazioni. In sintesi, occorre riprogettare gli spazi di condivisione dando ampio spazio alle ZONE 30, al fine di moderare la velocità dei mezzi in un contesto urbano, e creando una nuova proposta di riordino degli spazi di circolazione: per pedoni, biciclette, trasporto pubblico locale, traffico veicolare e logistico. Alla base della visione futura (anche costruita attraverso la redazione del Piano urbanistico generale, del Piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche e del Piano d'azione per l'energia sostenibile) c’è una città dove il sistema di mobilità non solo garantisce elevate condizioni di sicurezza e minore inquinamento ma dove l’organizzazione stessa degli spazi e delle destinazioni promuove forme di mobilità ‘attive’ a tutela del benessere della collettività.

CESENA. Il cambiamento passa anche attraverso la mobilità. È questo il tema portante delle 11 strategie che definiscono il Piano urbano della mobilità sostenibile (PUMS) e relative all’integrazione tra sistemi di trasporto, sviluppo della mobilità collettiva, mobilità in sharing, rinnovo del parco veicolare e diffusione della cultura connessa alla sicurezza [...]

11 agosto 2021 0 commenti

Cesena. Bicipolitana, percorsi per 135 km. Con ben 14 linee da percorrere in città e ( da o per) direzione mare.

Cesena. Bicipolitana, percorsi  per 135 km. Con ben 14 linee da percorrere in città e ( da o per)  direzione  mare. La creazione della bicipolitana è una delle tappe principali del Piano urbano della mobilità sostenibile (PUMS), strumento di pianificazione strategica che, in sintonia con gli altri strumenti di pianificazione comunale (Piano per l’energia sostenibile e clima e Piano urbanistico generale) e sovralocale, mira a soddisfare le esigenze di accessibilità di tutti i cittadini favorendo uno sviluppo bilanciato dell’accessibilità secondo i principi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica attraverso la formulazione di obiettivi, strategie, azioni e target da attuarsi in un orizzonte temporale di medio-lungo periodo (10 anni) tramite strategie ed azioni concrete. Progettare la mobilità del futuro è un’esigenza assoluta per una città come Cesena che già da anni ha avviato politiche di sostenibilità che consentono all’Amministrazione comunale e ai suoi partner di disegnare una città mettendo al centro la qualità della vita e degli spazi pubblici. Inoltre, le nuove progettualità dovranno tenere in considerazione le evoluzioni socio-economiche che l’attuale contesto COVID ha accelerato, si pensi ai nuovi modelli di consegna domiciliare delle merci o alla pratica dello smart working che spingono a rivedere l’esigenza stessa di mobilità. Il cambiamento di abitudini andrà di pari passo con la progettazione infrastrutturale. In questa direzione procedono i lavori sulla rete ciclabile e sempre in questo verso si pone la mobilità elettrica, considerata come una delle sfide del nostro tempo.

CESENA. Integrare e rafforzare la concezione della bicicletta come mezzo di trasporto rilevante nel sistema di mobilità cittadino e valorizzare i collegamenti urbani e tra la città e la costa. Come previsto nelle Linee di mandato  e sulla base di quanto emerso nel corso degli incontri tra l’Amministrazione comunale e i [...]

21 aprile 2021 0 commenti

Cervia Milano Marittima. Adesione a ‘Comuni ciclabili’. Per ‘testare’ il grado di ciclabilità delle città italiane.

Cervia Milano Marittima. Adesione a ‘Comuni ciclabili’. Per ‘testare’ il grado di ciclabilità delle città italiane. La Giunta ha deliberato l’adesione all’iniziativa 'Comuni ciclabili', promossa dalla Federazione italiana Amici della bicicletta Onlus (Fiab), che si propone di misurare e attestare il grado di ciclabilità dei Comuni italiani e renderlo noto a livello nazionale, con l’obiettivo di diffondere e promuovere la cultura della sostenibilità ambientale. Allo scopo, la Fiab si propone di individuare, in una gara virtuosa, la città italiana più a misura di ciclista, sull'esempio di molte città europee che già adottano standard avanzati. Giunta alla quarta edizione, l’iniziativa prevede di valutare diversi parametri, riconducibili a quattro ambiti tematici (cicloturismo, mobilità urbana, governance, comunicazione e promozione): ai Comuni che dimostrino di avere i requisiti viene dato risalto con l’assegnazione di un numero di 'Bike Smile', che va da uno a cinque. Inoltre la Fiab, per promuovere i 'Comuni ciclabili' realizzerà la 'Guida ai Comuni ciclabili d’Italia', diffusa gratuitamente on line, che descriverà tutti i comuni partecipati che abbiano ricevuto almeno una Bike Smile e che rappresenta per Cervia un’opportunità ulteriore per farsi conoscere agli amanti della bicicletta e a chi cerca una località 'a misura di due ruote'. Per partecipare all’iniziativa il Comune impegna 1.830 euro per il triennio 2021-2222-2023.

CERVIA MILANO MARITTIMA. Cervia aderisce all’iniziativa ‘Comuni ciclabili‘, promossa dalla Federazione italiana Amici della bicicletta Onlus. La Giunta ha deliberato l’adesione all’iniziativa ‘Comuni ciclabili’, promossa dalla Federazione italiana Amici della bicicletta Onlus (Fiab), che si propone di misurare e attestare il grado di ciclabilità dei Comuni italiani e renderlo noto a [...]

8 aprile 2021 0 commenti

Cesena. Il nuovo modello del trasporto pubblico locale incentrato sui collegamenti periferie-centro.

Cesena. Il nuovo modello del trasporto pubblico locale incentrato sui collegamenti periferie-centro. Occorre introdurre un tipo di sistema innovativo che risponda ai bisogni del cittadino, alle esigenze emerse in piena pandemia, e che faciliti gli spostamenti tra centro e periferia.'Lo scopo dell’affidamento alla società Citec Italia Srl di Torino – commenta la Lucchi – è l’identificazione di soluzioni innovative, ad oggi non presenti nell’attuale servizio. La scelta è ricaduta su Citec Italia anche sulla base della profonda ed estesa esperienza della società nelle tematiche oggetto del contratto. Alla base di questo nuovo incarico c’è la volontà dell’Amministrazione comunale di favorire un maggior utilizzo del trasporto pubblico costruendo un nuovo servizio degno di una smart city. Uno degli obiettivi dell’Amministrazione, confermato anche in sede di approvazione di Bilancio 2020, è la verifica puntuale dell’attuale assetto del Trasporto pubblico locale, al fine di identificarne criticità e potenzialità, incentivando il livello di servizio e l’attrattività. È importante che questa attività sia condotta con un supporto tecnico qualificato, in grado di valutare la fattibilità e la sostenibilità tecnico ed economica di un nuovo assetto, aderente alle mutate esigenze sociali e lavorative e in linea coi principi di intermodalità dei mezzi di trasporto del Piano urbano della mobilità sostenibile'.

CESENA. Estendere il servizio del trasporto pubblico locale alle zone del territorio cesenate meno servite e introdurre un tipo di sistema innovativo che risponda ai bisogni del cittadino, alle esigenze emerse in piena pandemia, e che faciliti gli spostamenti tra centro e periferia. Su questo punto si concentra il settore [...]

5 febbraio 2021 0 commenti

Rimini. Ponte di Tiberio. Le novità per via Bastioni settentrionali e via Circonvallazione occidentale.

Rimini. Ponte di Tiberio. Le novità per via Bastioni settentrionali e  via Circonvallazione occidentale. La pedonalizzazione del ponte di Tiberio, che resta uno degli obiettivi strategici del Piano urbano della mobilità sostenibile e del Psc, viaggia in parallelo alla riorganizzazione della mobilità lungo via Bastioni settentrionali e via Circonvallazione occidentale, al centro di un progetto il cui cantiere sarà avviato in primavera. Tre principalmente le azioni previste su questo asse a cerniera del centro storico, orientate a fluidificare la circolazione: l’istituzione del senso unico di marcia in direzione mare-monte lungo via Circonvallazione occidentale, nel tratto da via Olivieri verso piazza Malatesta; il prolungamento del percorso ciclopedonale che costeggia il parcheggio dell’area ex Sartini, che andrà a collegarsi al ponte di Tiberio e al percorso già esistente lungo la via Bastioni e che prosegue verso il mare; infine la riorganizzazione degli stalli per auto sempre lungo la via Circonvallazione occidentale, con la creazione di nuovi posti possibile grazie all’istituzione del senso unico di marcia. Tra aprile e maggio è previsto l’avvio delle opere, che consentirà inoltre di concludere la fase temporanea relativa alla viabilità di accesso delle auto nel corso d’Augusto e via Ducale.

RIMINI. Sabato 30 saranno otto mesi dalla chiusura in via sperimentale al traffico del ponte di Tiberio. Era il 30 maggio scorso infatti quando, dopo il test del periodo natalizio, l’Amministrazione procedeva con la provvisoria pedonalizzazione del bimillenario ponte: una fase transitoria che dati i buoni risultati è stata prima [...]

29 gennaio 2021 0 commenti