Ravennate. Via ai lavori per il nuovo ponte sul fiume Lamone a Grattacoppa. I percorsi alternativi.

Ravennate. Via ai lavori per il nuovo ponte sul fiume Lamone a Grattacoppa. I percorsi alternativi. I lavori sarebbero dovuti iniziare nel febbraio 2020 ma sono stati sospesi perché è emersa, durante le operazioni di pulizia delle scarpate del fiume e delle aree golenali, la presenza di un cavo Telecom, collocato sul manufatto e disposto sulle rampe a monte e a valle del ponte, che interferiva con le operazioni di demolizione dell’impalcato. Nei giorni scorsi sono state completate da Telecom le operazioni di spostamento della infrastruttura telefonica. L’intervento per il nuovo ponte comporterà un investimento complessivo di 2 milioni e 800mila euro. Il nuovo ponte presenterà un impalcato continuo a tre campate e sarà realizzato in acciaio e calcestruzzo, sarà posizionato ad una quota più alta rispetto all’attuale, il che ne migliorerà significativamente le condizioni idrauliche. L’opera prevede una sede stradale con due corsie e due banchine, ciascuna affiancata da un marciapiede. Tali marciapiedi sono raccordati con le sommità degli argini in modo da garantire i percorsi naturalistici. L’innalzamento del piano viabile comporterà anche l’adeguamento delle due rampe di accesso al ponte. I percorsi alternativi previsti durante i lavori per quanto riguarda il trasporto privato.

RAVENNATE. Prenderanno il via lunedì 1 marzo i lavori di rifacimento e di adeguamento sismico del ponte sul fiume Lamone, nella località di Grattacoppa. Durante la prima fase dell’intervento saranno eseguite lavorazioni preliminari e propedeutiche alla demolizione del ponte che, a partire da lunedì 8 marzo, sarà chiuso totalmente fino [...]