Non solo sport. Van der Leyen a Bebe: ‘ Sei un simbolo!’. Champions: ride la Signora, frignano le milanesi.

Non solo sport. Van der Leyen a Bebe: ‘ Sei un simbolo!’. Champions: ride la Signora, frignano le milanesi. La Signora risorge a Malmoe ( o-3) e la Dea si valere in quell'ostico campo del Villareal ( 2-2). Nel girone della squadra del Gasp ha (ri)debuttato il (ri) entrante Cr7, che nel mai fatale campo dello Young Boys s'è fatto mettere sotto ( 2-1) dopo avere assaporato l'illusione che bastasse far scendere sul verde prato elvetico il loro portafortuna per levar le castagne dal fuoco già alla prima del primo turno di Champions. Purtroppo, come già appurato in quest'ultimo triennio presso la Signora, i gol di Cr7, pur benedetti che siano, di castagne al fuoco non ne tolgono più di tanto. Ora allo United dovranno rimboccarsi le maniche sul serio, perchè la buona Dea di lasciar strada libera ai miliardari anglofoni , Cr7 o non Cr7 in campo, non ne ha proprio l'intenzione. Sprofonda il Barca, che con sceicchi e oligarchi liberi di stampar danari a piacimento più che a contenere debiti che altro può fare? Il Bayern, dell'eterno Lewa, per giunta, non ha avuto pietà ( 0-3). Comunque: tanti auguri, (sempre) grande Barca. Prossimi incontri ( 29 settembre) gruppi F-H-E: Atalanta-Young Boys, Juve-Chelsea, Benfica- Barcellona. Nella seconda serata del primo turno a far parlare sono state le milanesi. Il Milan per quell'andatura ' stracca' che lascia interdetti; l'Inter, per quei doni in serie e per i due cambi nel secondo tempo, che invece di portare forze fresche allo sbaraglio, ha stimolato il sor Carletto a tentare il colpaccio insperato. Perchè, fino a quel momento, se c'era una squadra che meritava il lauro, quella era la Beneamata, sprecona fino all'autolesionismo, con tutte quelle palle gol sparate addosso al portiere dei Blancos, suo malgrado, ringraziando, finito nella lista dei fenomeni. Come rimediare? Intanto smettendo l'orribile moda del frignare, al di qua e al di là delle nobili sponde calcistiche di Milano; eppoi, far vedere a cotanti interlocutori che il calcio, nel Belpaese, resta in mano a maestri e non a scolari. Prossimi incontri ( 28 settembre) gruppi C/D/E: Psg-Mancheters City, Milan-Atletico M, Ajax-Besiktas, Shakhtar-Inter, Bayern M.-Dinamo Kiev.Non s'esaurisce la bella stagione azzurra, che a forza di suonare inni sta creando problemi di udito non solo ai sudditi di Sua Maestà. Nel volley, infatti, campionato europeo maschile, i ragazzi del Fefe in men che non si dica da imberbi sono diventati adulti. Ora, dopo aver spazzato via ( 3-0) la Bismark tedesca, si preparano ad affrontare ( in semifinale) l'imbattibile Serbia. Imbattibile, si fa per dire, si sa, come quella al femminile della terribile Boskovic? S'accedono intanto le luci sul Festival dello sport, organizzato a Trento grazie alla 'rosea', dal 7 al 10 ottobre. Saranno presenti tanti miti dello sport. Passato e presente. Anzi, sarà questo un Festival soprattutto azzurro. Giusto tributo ad un movimento sportivo complesso, non sempre agevolato ( vedi la scarsità di impianti), spesso frutto dell'incredibile capacità di rinascere sulle proprie ceneri, ogni volta, in situazioni talvolta inimmaginabili, proprio come quell'Araba Fenice che ( da tempo ) deve aver messo il nido in qualche ( misterioso) anfratto del Belpaese. I ragazzi della bici si preparano alla settimana mondiale in Belgio. Von der Leyen, sempre più nel cuore ( non solo) degli Italiani, esalta Bebe Vio: ' Sei un simbolo''. Lei risponde: ' Sei una grande. La prossima volta ci facciamo una carbonara a Trastevere'.

LA CRONACA DAL DIVANO. ( dal 15 al 20 settembre). Primo turno Champions. La Signora risorge a Malmoe ( o-3) e la Dea si valere in quell’ostico campo del Villareal ( 2-2).  Nel girone della squadra del Gasp ha (ri)debuttato il (ri) entrante Cr7, che nel mai fatale campo dello Young Boys [...]