Castel Bolognese. La 39^ ’50 Km di Romagna’ in archivio con1.026 classificati entro il tempo massimo.

Castel Bolognese. La 39^ ’50 Km di Romagna’ in archivio con1.026 classificati entro il tempo massimo. Il primo dato numerico supera ogni più rosea aspettativa della Podistica Avis e conferma che il blasone della gara ha ormai superato di gran lunga i confini territoriali. A livello agonistico non si intravedevano competitors in grado di mettere in difficoltà il ruandese Jean Baptiste Simukeka ( nella foto) , che in effetti ha preso il largo già dai primi metri, come aveva già mostrato 20 giorni prima alla 'Maratona del Lamone', posizionando il cruise control ad andature da primato del percorso. In effetti pur minimamente impensierito dagli inseguitori il 39enne che vive parte dell’anno a Siena, ha potuto giovarsi di un clima perfetto, prima soleggiato, ma fresco, poi nuvoloso, con una bava di vento. La prima metà si è snodato sulla casolana, passando da Cuffiano, Riolo Terme, Borgo Rivola sino a Casola Valsenio, dove la variazione del percorso ha fatto scoprire il parco fluviale, ingrossato dalle recenti piogge.Hanno già in tasca il biglietto per la Germania invece Silvano Beatrici (3.14’19”) e Massimo Giacopuzzi (3.16’03”), che non si sono dannati l’anima, per precedere il veterano Hermann Achmueller (3.21’28”), ed un felicissimo Stefano Farina artefice del nuovo personale di 3.22’33” e carico per la '100 Km del Passatore', omonima società per cui è tesserato, che potrebbe portare in dote la vittoria nel Trittico di Romagna'. Anche la prova femminile ha avuto un’unica mattatrice dal quinto chilometro, la ceca Petra Pastorova, che ha fatto tesoro della precedente esperienza nella gara 2017.

CASTELBOLOGNESE (RA). La 39esima edizione della ’50 Km di Romagna’ va in archivio con ben 1.026 classificati entro il tempo massimo di 7 ore e viene griffata da 2 grandi campioni. Il primo dato numerico supera ogni più rosea aspettativa della Podistica Avis e conferma che il blasone della gara [...]