Cesena. Avanti c’è spazio. Il futuro della Portaccia di Sant’Agostino e della ex elementare di Diegaro.

Cesena. Avanti c’è spazio. Il futuro della Portaccia di Sant’Agostino e della ex elementare di Diegaro. Sono sette le proposte presentate dai cesenati relative al riuso temporaneo dei due immobili messi a disposizione dall’Amministrazione comunale: la Portaccia di Sant’Agostino, nel quartiere Centro urbano, e l’ex scuola elementare di Diegaro. Gli esiti della Manifestazione d’interesse pubblicata dal Comune il 13 luglio scorso sono stati resi noti venerdì 10 settembre.Il percorso di co-progettazione che rappresenta una grande innovazione per il comune di Cesena e un nuovo approccio alla rigenerazione urbana, avrà una durata di circa due mesi, nel corso dei quali si costruiranno in maniera collettiva servizi finalizzati alla riattivazione degli spazi, in un lavoro sperimentale e di stretta collaborazione fra proponenti e Pubblica amministrazione. Il progetto 'Avanti, c’è spazio', promosso dal della regione Emilia Romagna e in collaborazione con KCity (Mi) e Planimetrie culturali (Bo), ha l’obiettivo di dare vita a due luoghi di condivisione di progettualità, di ascolto di nuovi bisogni sociali, di coinvolgimento delle comunità locali, di inclusione e apertura, di collaborazione, che costituiscano un presidio stabile per la città, anche attraverso usi giornalieri e continuativi, e punto di riferimento per i quartieri.

CESENA. Un ulteriore step superato per ‘Avanti, c’è spazio‘. Sono sette le proposte presentate dai cesenati relative al riuso temporaneo dei due immobili messi a disposizione dall’Amministrazione comunale: la Portaccia di Sant’Agostino, nel quartiere Centro urbano, e l’ex scuola elementare di Diegaro. Gli esiti della Manifestazione d’interesse pubblicata dal Comune [...]