Rimini. ‘Mille e una storia. Mille e un’immagine’. Con tre giorni di festa nel quartiere Borgomarina.

Rimini. ‘Mille e una storia. Mille e un’immagine’. Con tre giorni di festa nel quartiere Borgomarina. Ottocento gatti tutti diversi, disegnati su materiale plastico trasparente perché possano camminare sulle nuvole, guardandoli a testa in su. Ottocento hulla hop colorati con le opere dei bambini delle scuole riminesi che saranno installati lungo Corso Giovanni XXIII con la collaborazione dei cittadini del quartiere. Questo è solo uno dei progetti del festival 'Mille e una storia. Mille e un’immagine' organizzato da Centro Zaffiria in collaborazione con il comune di Rimini e IC Centro storico in programma dal 17 al 19 maggio. Il festival prevede un convegno, laboratori dedicati ai bambini e agli adulti, una caccia al tesoro interattiva, opere d’arte per vivere gli spazi della città in maniera diversa da quella a cui si è abituati. Protagoniste le scuola dell’infanzia Gambalunga e la scuola elementare Ferrari, coinvolte sin dall’inizio dell’anno scolastico nel progetto. Un percorso che vede il contributo dell’artista arabo Walid Taher, illustratore di libri d’arte per bambini, che condurrà un grande laboratorio d’arte per insegnanti e lascerà il suo ‘segno’ nel quartiere: domenica dalle 10 l’artista si metterà all’opera per dipingere il marciapiede di via Gambalunga insieme ai bambini e alle bambine.

RIMINI. Cinquecento bambini e bambine coinvolti nella produzione di un’opera collettiva che sarà installata nel quartiere di Borgomarina. Ottocento gatti tutti diversi, disegnati su materiale plastico trasparente perché possano camminare sulle nuvole, guardandoli a testa in su. Ottocento hulla hop colorati con le opere dei bambini delle scuole riminesi che [...]