Tag "Raiola"

 

Non solo sport. Usa: un nuovo presidente, Biden. Sinner: primo trofeo. Serie A: rinnovi o saluti?

Non solo sport. Usa: un nuovo presidente, Biden. Sinner: primo trofeo. Serie A: rinnovi o saluti? Ci sono le moto, nella Com.Valenciana ( Valencia), con il Maestro di Tavullia fuori ( dopo un mese ca) dal tunnel del Coronavirus. Il 'poveraccio' , come l'apostrofò affettuosamente un cronista Sky, speriamo che questa volta non trovi intoppi, se non altro per consentirgli di far valere il talento rimasto. Che è pur sempre un gran spettacolo. Qui, nelle due ruote, i titoli sono in sospeso, tranne che per Mir detto Balmamion nella MotoGp, praticamente ormai laureato. Nella Moto2, Lowes finito a terra, ha ridato fiato alle speranze dei nostri. Chiude la stagione delle grandi corse a tappe con Podcar che s'è aggiudicato il Tour ( su Colnago), con Hart rosa al Giro dei Giri ( su Pinarello) e con Roglic primo alla Vuelta ( su Bianchi). Agli sgoccioli, dopo Bercy, la stagione del tennis, con il nostro Sinner , 19 anni, vincente nel 250 ATP di Sofia in Bulgaria. Si stanno riaffacciando sulla scena le varie discipline della neve. Con la bella Wierer, regina del biathlon, proiettata prima sui Giochi 2022 e poi a fare ' solo e soltanto la mamma'. Nella nostra pallavolo, la più bella del Mondo, stop alla Superlega. Il calcio si barcamena. Con i tamponi ( vedi caso Lazio) ma anche con i risultati. Sospeso il Campionato ancora in mano al Milan, si sta pensando alla Nazionale del Mancio, colpito da Covid, e solo guida a distanza della vittoria dei suoi nell'amichevole con la Lituania ( 4-0). Ora c'è da superare la Polonia, per decidere il girone di Nation, e la Bosnia. Nel frattempo il pari (1-1) della Spagna in Nations con la Svizzera ci fa accedere alle teste di serie per il sorteggio mondiale. Altro tema legato al calcio, è quello dei rinnovi di contratto . In un contesto ( forse) sull'orlo del collasso, che chiedono i nostri mercenari alle rispettive squadre che li hanno scoperti o riportati in vita? Aumenti. Grossi aumenti. Impossibili aumenti. Quelli del Milan, sull'esempio dato dall'Ibra, stanno sparando cifre a go go. Gigio ( oltre al mln per il fratello portiere) sale da 6 a 7,5 mln con clausola Champions; Chala, di cui s'è saputo qualcosa in questi ultimi mesi, vorrebbe salire da 3 a 6, il doppio, praticamente, anche perchè si dice che qualche 'spendaccione' sia disposto a versagliene ( perfino) di più. Se tanto è vero, perchè non compragli un biglietto di sola andata, visto che dei Chala quei che hanno vestito la maglia degli Immortali possono farne comodamente a meno? Allargando lo sguardo oltre il mondo sportivo, due eventi colpiscono. La solita interminabile, ineffabile, pandemia, che resta in attesa del vaccino ( forse già a gennaio), e l'ostinata resistenza del cow boy Donald, finito non si sa come dentro una Casa ovale, e tanto aperto di mente da non volere accettare manco quello che gli altri danno ormai per archiviato. Le elezioni sono regolari, accertate, e quindi il timone della grande potenza passa ( volente o nolente) nelle mani di nonno Biden, 78 anni, vecchia volpe della politica americana.

LA CRONACA DAL DIVANO. ( 14/15 novembre) Ci sono le auto, per coronare col settimo titolo il Lewis che lotta, sì, ma contro pochi o nessuno, con gran  peccato perchè avremmo voluto valutare meglio il valore di un gran pilota all’interno della storia dell’automobile da corsa. Ci sono le moto,  [...]

13 novembre 2020 0 commenti

Non solo sport. I ‘doni’ in Coppa delle nostre. Hamilton, bravissimo, sì, certo, ma con chi sta lottando?

Non solo sport. I ‘doni’ in  Coppa delle nostre. Hamilton, bravissimo, sì, certo, ma con chi sta lottando? La mancata ribattuta di Lautaro a porta spalancata grida vendetta. Qui bisognerebbe ricordare al ragazzo dagli occhi magnetici che il campione è quello che fa e non quello che sbaglia (soprattutto) quando conta. Onde per cui, la prossima volta, invece di prendere a pugni una innocente panchina provi a pestarsi li piedi suoi. Null'altro. Non dice il proverbio: ' Chi è causa del suo mal pianga se stesso'. Ha dimostrato carattere la Lazio falciata e ridotta all'osso dal Covid, con un pari ( 1-1) sull'esperto campo del Bruges, niente male. E' andata a picco invece la Signora, vessata da gol annullati e solito rigore concesso agli altri, in una fase sperimentale che sta sollevando pesanti dubbi. Dopo aver messo in fase di demolizione la Ferrari, non è che i giovani Agnelli vogliano mettere nella stesse condizione anche la Juventus? Dopo il secondo turno la situazione nei rispettivi gironi ( o gruppi) è questa: ( Girone B) Shakthar punti 4, Borussia M. 2, Inter 2, Real Madrid 1; ( Girone D) Liverpool punti 6, Atalanta 4, Ajax 1, Midtjland 0; ( Girone F) Lazio e Bruges punti 4, Dortmund 3, Zenit 0; ( Girone G) Barcellona punti 6, Juve 3, Dinamo Kiev e Ferencvaros 1. Nel prossimo turno ( 3 novembre) Shakthar- Borussia e Real Madrid-Inter; ( Gruppo D) Atalanta-Liverpool e Midtjland-Ajax. La Lazio ( 4 novembre) sale dallo Zenit e la Juve ospita il Ferencvaros. Qui occorrerebbero due vittorie, per mettere in cassaforte il passaggio del turno. Turno favorevole ( soprattutto) alle inglesi che nella semifinali di Champions e Uefa della passata edizione non ne avevano qualificato manco una. Questa volta sembra che il vento Covid spiri a favore di spendaccioni e oligarchi che i soldi spendono ma quelli degli altri: il City s'è liberato d'un modesto Marsiglia, il Livepool d'un ancor più modesto Midtjlland, il Chelsea d'un agevole Rennes e lo United d'un Lipsia dipinto come spauracchio e invece finito sotto una spessa coltre di gol. I media continuano a celebrare il campione britannico di F1, con tutto quanto lo scibile umano possa permettersi. Traccheggiano su dei dati che ( volendo) sono ( più o meno) come quelli pre o post elettorali, spendendosi in paragoni senza contegno. In buona sostanza, il bravo Lewis, che comunque bravo è, dati alla mano, avrebbe attinto un po' dai driver del passato superandoli, però, tutti quanti, in blocco. A margine le stucchevoli dichiarazioni dell'ing. Binotto. " Nulla di nuovo anche per il 2021'. Chi lo tenga ancora in quel posto, non è dato da capire.

LA CRONACA DAL DIVANO. Turno di Champions ( martedì  27, mercoledì 28 ottobre). Sono scesi in campo per la Coppa dalle grandi orecchie Shakhtar-Inter, Atalanta-Ajax, Bruges-Lazio, Juve- Barcellona. Impressioni a caldo? L’Inter regala, la Dea ( un po’ meno) ( ma ) pure. Entrambe, infatti, hanno avuto il risultato positivo su [...]

29 ottobre 2020 0 commenti

Non solo sport. Conte, basta con i piagnistei.Per il Bayern la sesta Coppa. Moto: pazza o con dei pazzi?

Non solo sport. Conte, basta con i piagnistei.Per il  Bayern la sesta Coppa. Moto: pazza o con dei pazzi? La Beneamata era (ri)entrata in una finale europea dopo 10 anni. Poteva farcela perchè l'avversaria, il Siviglia, nobile signora di Coppa, era alla portata. Fatto è che il Conte Dracula ha talmente confuso i suoi che l'attaccante di punta, il buon Lukaku, che prima ha graziato gli avversari sbattendo un gol fatto contro il portiere, poi, ha donato loro la vittoria deviando nella propria porta. Ora, al buon Conte, non resta che fare due cose: o smetterla con i piagnistei, senza incolpare questo o quello, ma pensando a far bene quello che non fa ( o non sa ancora fare); o abbandonare la Beneamata, per la quale più che piangioni di mestiere che ossessionano senza divertire occorrono soggetti estemporanei e geniali. Alla Mou Mou, per citarne uno, d'ancor vivido ricordo. Zhang, il giovane presidente va mediando, ma ci sa tanto con scarso costrutto. Dicono, i bene informati, che sia pronto il buon Allegri, inseguito però pure da Leonardo per il Psg, tanto per salvar la coppa sua, quanto per ridare slancio ad una società che nonostante i miliardi ( di Stato) spesi non riesce ad alzare la Coppa dalle grandi orecchie. Se la tira invece, sull'altra sponda di Mediolanum, quel tal Ibra, che ci sa tanto abbia voglia di sfottere. Prima dice d'aver fatto una scelta di cuore, poi rogna sulla parcella che vorrebbe far salire da 3 a 7,5 mln. Del resto alla sua ombra si muove quel tracagnotto in panzetta, ex pizzaiolo capace di rinverdire il mestiere degli antichi lenoni adattato ai giocatori da calcio, con accumulo d'un tesoro di tal dimensione da far apparire spiccioli quello del conte di Montecristo. Il tracagnotto in panzetta dal suo pulpito protesta " Macchè soldi! Qui è solo una questione di stile". E'vero che oggi a tutti, saggi o scemi che siano, è concesso di dire tutto e il contrario di tutto. Ma che dal tracagnotto in panzetta debba arriva l'implorazione di praticare stile ci par proprio d'essere trapassati in un altro mondo. In Italia hanno prodotto inchieste su tutto e tutti, non come s'aveva da fare sul tracagnotto in panzetta, se non altro per andare da lui ad approfondire il suo stile. Ibra senta, tracagnotto in panzetta a parte, se non sa cosa dire o fare , perchè non sta a casa sua, tanto più che qual altra gloria potrebbe aggiungere lei a quella maglia immortale? Una noticina per gli audaci della moto. Ieri, anzi, anche ieri, a sfiorare il dramma, è stato quel Vinales che di buona sorte non vuol sentir parlare. In Stiria, s'è perfino dovuto calare dalla sua moto senza più freni ai 210 all'ora. Non s'è fatto nulla, fortunatamente, provvidenzialmente, mentre la sua moto s'andava a sbriciolare contro una protezione. Incredibile, e soprattutto un peccato per quel bravo ragazzo di grande talento. Ora in Moto Gp non si sa qual potrebbe essere il vincitore del Mondiale. Non Quartararo, il siculo che vuol fare il francese, non il Dovi, troppo alterno, non il Binder, ancora da maturare, non il Vale, sempre in groppa ad un ronzino. Buone nuove sono arrivate dalle altre due categorie. In Moto3, primo Vietti, secondo Arbolino, entrambi scuola Tavullia; in Moto2, primo il Bez davanti a Martin. In graduatoria, Marini resta primo ( 87 punti) mentre Bastianini divide la seconda piazza con Martin ( 79 punti).

LA CRONACA DAL DIVANO. La Beneamata era (ri)entrata in una finale europea dopo 10 anni. Poteva farcela perchè l’avversaria, il Siviglia, nobile signora di Coppa, era alla portata. Fatto è che il Conte Dracula ha talmente confuso i suoi che l’attaccante di punta, il buon Lukaku, che prima ha graziato gli avversari  sbattendo [...]

24 agosto 2020 0 commenti

Non solo calcio. Altro che Pentastella, questi sono un bluff ! Under 21 azzurra ‘ bocciata’ dalla Cechia ( 1-3).

Non solo calcio. Altro che Pentastella, questi sono un bluff ! Under 21 azzurra ‘ bocciata’ dalla Cechia ( 1-3). Under 21. Sono bastati dei bravi corridori a farci uscire dalla partita. Oh, non è che la cosa rappresenti una novità! Le nostre squadre ci stanno abituando a questo supplizio, Juventus ( secondo tempo contro il Real) in testa. Basta infatti caricarci di qualche ' difficoltà' e ' aspettativa' per mandarci in brodo di giuggiole. I ragazzi del ct Di Biagio hanno mostrato una fragilità fisica e caratteriale congenita; acuita, probabilmente, da una mala disposizione in campo ( eccessivo turn over?) e da una miope gestione della palla. Troppo possesso, pochi scambi veloci, scarsa fiducia tra i ragazzi. E inoltre poca fisicità, poca corsa. Col risultato di vederli scomparire tutti, ma proprio tutti, o quasi, dalla scena. Dall'attaccante Petagna ( più danno che utile) al difensore Rugani ( meglio un vecchietto del secolo scorso) fin al portiere Gigio ( lento come un bradipo). E adesso chi (ri)troverà il coraggio di sostenere che ' gioventù è bello'? A proposito di poca fisicità e di poca corsa, non è che sia il caso di cominciare a capire se è un problema di dieta o d'altro? Certo è che mentre noi svaniamo col passare dei minuti ( Nostra Signora compresa) gli altri si rigenerano. Per caso non è che dovremo abbandonare la nostra cara, gustosa e certificata bresaola per andare ad inghiottire salate, ostiche e misteriose porzioni di stoccafisso dei mari del Nord?

LA CRONACA DAL DIVANO. Chiedono fiducia, chiedono di giocare. Non all’oratorio o tra le giovanili, ma in prima squadra, coi grandi. E questo, finalmente, dopo tanto penare è stato loro concesso. Il Milan del coraggioso Sinisa, addirittura, ha messo in porta un sedicenne che nei tempi andati avrebbe fatto da [...]

22 giugno 2017 0 commenti

Non solo calcio. Minacce di morte al ‘ tuo’ Gigio, ‘mobbing’, ‘sfiducia’ nel Milan: ma che dici Mino?

Non solo calcio. Minacce di morte al ‘ tuo’ Gigio, ‘mobbing’, ‘sfiducia’ nel Milan: ma che dici Mino? Quello che appare certo, annota in un meraviglioso 'fondo' la 'meravigliosa' rosea, netta e puntuale com'è nella sua anima, è che il caso Donnarumma indebolisce ( visto che ce n'era bisogno ) il movimento. Impoverisce lo spettacolo, e crea disaffezione tra la gente. Che segue il calcio per amore, con gli occhi dei bimbi e degli adolescenti, e non per danaro, con gli artigli rapaci degli affaristi. Non si vuole qui proporre un sistema privo di mediatori, ma è chiaro che le regole attuali non tutelano a sufficienza le società e i tifosi nei confronti delle aberrazioni. Dei prevaricatori. Dei mercenari di antico e nuovo pelo. Detestati una volta, detestati oggi. ' Per questo - invita il direttore Monti - occorre che la Lega di A smetta di essere un condominio litigioso e trovi tutta l'unità e la managerialità necessarie per tutelare un bene comune e universale come il calcio'. Il nostro calcio.

LA CRONACA DAL DIVANO. L’Under 21, nostra primaria speme per la conquista della agognata Pentastella, al primo impatto, non si è presentata benissimo, ma quel (classico) 2-0 alla Denmark non va sminuito. Intanto è in testa al Girone con la Germania che s’è liberata dei Cechi con lo stesso identico punteggio; [...]

19 giugno 2017 0 commenti

Non solo calcio. Ma che hai fatto, caro Gigio? E chi ti ha mai detto che il Real sia meglio del tuo ex Milan?

Non solo calcio. Ma che hai fatto, caro Gigio? E chi ti ha mai detto che il Real sia meglio del tuo ex Milan? A Madrid, ad un portiere, soprattutto se giovane come il nostro Gigio, daranno qualche settimana in più d'altri ruoli per ambientarsi e per evidenziare tutto il loro valore, ma dovesse mostrare qualche incertezza ed esibire qualche paperella, beh, non è certo il Bernabeu il posto giusto per trovare misericordia o perdono. Di questo, Gigio, non t'hanno detto? Ma come, non t'hanno avvertito che colà passare dall'altare alla polvere è più rapido che un batter di ciglia? E che fretta hai avuto mai, ragazzo caro? Con gli anni che avevi davanti non potevi aspettare a farti più forti spalle nella ( formidabile) casa natia, eppoi, caso fosse, magari per toglierti uno sfizio, visto che oggi tutti siam pronti ad esperimentare lontano dal lido natio, spiccare in età più rassicurante il grande volo?

LA CRONACA DAL DIVANO. Il calciomercato, l’orribile calciomercato, sembra aver posto il suo epicentro a Milano. Come ai bei tempi, quando la Serie A  ( diceva il tedesco Mattheus) era  ’ il campionato del mondo per club giocato settimanalmente’. Eppoi da dove (fuori)escano tanti danari non si sa. C’è un [...]

16 giugno 2017 0 commenti

Non solo sport. Calciomercato: ma la Juventus la fa Marotta o Raiola? No, Barzagli, non la scorderemo…

Non solo sport. Calciomercato: ma la Juventus la fa Marotta o Raiola? No, Barzagli, non la scorderemo… Se il Pe(l)lè va, saluti e baci. Beato lui, in tre anni incassa quanto Agnelli alla Fiat. Se il Bonucci va, saluti e baci pure a lui. Dicono al City, scialacquatore, che con la storia del calcio centra quanto il due di coppe. Se ne va anche il Pipita, dopo esser risorto al sole del Golfo. Saluti e baci anche per lui. E Podgba, che fa Podgba? Bisogna chiederlo ad un certo Raiola, visto che è lui a decidere dove va questo e dove va quell'altro. La sua strategia è inarrestabile...

LA CRONACA DAL DIVANO. Spenti gli ultimi fuochi, tanto di Copa America ( assegnata al Cile, che s’è imposto ai rigori sull’Argentina di Messi) quanto dell’Europeo ( andato all’incredulo Portogallo del Cr7) , si torna alla abituale routine quotidiana. Con la maggior parte degli eroi ancora in vacanza e solo qualcuno di loro già in [...]

12 luglio 2016 0 commenti

Cronaca ( non solo) di sport. Tante chiacchiere per nulla? ‘Autolesionisti’ e ‘capiscioni’ del day after.

Cronaca ( non solo) di sport. Tante chiacchiere per nulla? ‘Autolesionisti’ e ‘capiscioni’ del day after. L'ostilità della Fifa verso l'Italia appare ogni giorno di più evidente. Lo Svizzerotto ci vuol punire ogni volta di qualcosa. Dall'Amazzonia al Moreno II, è stato tutto un suo regalo. Eppure c'è chi, queste verità, s'ostina a smontarle e a passarle in cavalleria.

CRONACA DAL DIVANO ( MONDIALE). Day after. Il giorno dopo. Con giudici, avvocati delle parti in causa, imputati e spettatori. La grande commedia umana ( applicata al calcio, che della vita degli uomini è una straordinaria metafora ) è salita sul palco. Ovviamente, s’è sentito di tutto. Anche se il [...]

26 giugno 2014 0 commenti

Notizie ( non solo) di sport. Juve e Milan ( quasi dentro), Napoli ( quasi fuori). I verdetti della Champions.

Notizie ( non solo) di sport. Juve e Milan ( quasi dentro), Napoli ( quasi fuori). I verdetti  della Champions. La 'timida' Juve di Champions: mistero da risolvere. L'esempio di Ricky: Balo apprenda da lui e non da Raiola. Il Ciuccio, altro anno al vento? In Europa League, Viola e Lazio, nell'attesa del Campionato.

LA CRONACA DAL DIVANO. E adesso dobbiamo attendere l’ultima, per sapere chi delle nostre tre ( Juve, Milan e Napoli) passerà il turno.  La Juve, vincendo senza convincere, con il coriaceo Copenaghen a ristabilito i conti: ora, vista anche la sconfitta del Gala a Madrid ( 4-1), deve fare anche [...]

28 novembre 2013 0 commenti

Notizie ( non solo) di sport. Ferrari, come un gambero in Abu Dhabi. La Roma ‘ frenata’ dal Toro.

Notizie ( non solo) di sport. Ferrari, come un  gambero in Abu Dhabi. La Roma ‘ frenata’ dal Toro. Ferrari sempre più deludente, a tre Gp dalla fine. Il 'caso' Balotelli: educato ' a crescere' o 'a migrare' Altrove? ' Ma al Milan è ora di cambiare' dice Barbara Berlusconi. Torna la Champions.

LA CRONACA DL DIVANO. Dopo la breve pausa, riprendiamo. Da normali sportivi, appostati davanti ad un televisore ricco di eventi. Auto e calcio, sugli altri, mentre per la Fe Cup di tennis femminile poco c’è da aggiungere dopo il perentorio 2-0 a ns favore nella prima giornata. Tra gli extra, [...]

4 novembre 2013 0 commenti