Tag "ranking Uefa"

 

Non solo calcio. Signora, ma dove li tenevi quei mostri? Giù le mani dal Dovi, signore di Frampulla.

Non solo calcio. Signora, ma dove li tenevi quei mostri? Giù le mani dal Dovi, signore  di Frampulla. Champions: a 33 anni molti lo davano per consunto, tanto che nell'andata contro i terribili colconeros del Cholo avevano incominciato ad intonare ( senza interpellare Eupalla) il canto funebre. Ma si sa che Eupalla, imprevedibile, permalosa e beffarda com'è, vuol essere lei a decidere la sorte di questo o quell'umano. E questa volta, un volta di più, deve avere deciso che non è ancora tramontata la straordinaria parabola sportiva del ragazzo nato in una remota isola portugheisa dell'Atlantico e tornato, oggi, coi colori della Signora, il ' più grande' tra quelli in circolazione sui verdi campi da gioco del pallone, lo sport prediletto in ogni Continente. Fatto è comunque che la Signora ribaltando un pronostico che la dava già morta e sepolta, è approdata ai quarti. Lustrando gli occhi d'una società modello, d'un allenatore ( quando vuole) stravagante ma anche attento e scaltro, d'un lotto di compagni d'avventura del Cr7 straordinari e pronti a scriver pagine di storia. MotoGp: l'ultimo duello ingaggiato contro il ' bravaccio' cataluno sotto le luci artificiali della pista nel deserto del Qatar è di quelli che resteranno memorabili. Non si sa se servirà o no a consentirgli di vincere, come ormai merita, un mondiale MotoGp. Non si sa. Non sappiamo. Certo è che ha inferto una profonda ferita al cuore degli avversari tanto che, ora come mai coalizzati, stanno affidando ad un Azzeccagarbugli di nome l'onere di sopperire con qualche 'grida' ben assortita alla genialità motoristica che a lor manca. Al momento, tutti si chiedono se Dovi ha vinto o no la gara iniziale in Qatar. Bisognerebbe fare tutto bene e velocemente. E mentre il 'cartello' dei lamenti spera di averla di vinta, quelli della 'rossa' di Borgo Panigale si dicono 'tranquilli'. Paolo Ciabatti, responsabile MotoGp della Ducati, dice: 'Il delegato tecnico ci aveva dato il via libera lo scorso 2 marzo'. Possibile una controdenucia per l'Honda da parte della casa di Borgo Panigale.

LA CRONACA DAL DIVANO. Il fuoriclasse, quello che s’asside sulle vette dell‘Olimpo sportivo,  compare quando  una situazione ( umanamente) impossibile  diventa possibile grazie a quei pochi eletti ai quali gli dei concedono la possibilità di farlo.  Quel fuoriclasse, nella circostanza, porta nome: Cristiano, per molti Cr7, puntero  durante la sua carriera [...]

13 marzo 2019 0 commenti

Non solo sport. Di nuovo c’è una ‘ valanga azzurra’ che ci onora. Bravo Sinisa, il tuo Bologna ce la può fare!

Non solo sport. Di nuovo c’è una ‘ valanga azzurra’ che ci onora. Bravo Sinisa, il tuo Bologna ce la può fare! Altri sport. E mentre il Vale da Tavullia si prepara senza strombazzi a porre il decimo sigillo alla sua inimitabile epopea, anche la 'rossa' Ducati medita di mettere al bando quei due 'bravacci' d'Ispagna che alla maniera della coppia don Rodrigo - conte Attilio, si sono autocertificati quale dream team della moto. Forse peccando di ( periglioso) eccesso, anche perchè dalle nostre parti si dispone d'uomini e mezzi niente affatto disposti a lasciare passare il barbaro straniero senza colpo ferire. Stessa aura la si respira addocchiando l'altra nostra prodigiosa ' rossa', quella da Maranello, come sempre bella da morire, che come Marchionne chiese ( Todt o non Todt permettendo) farà di tutto per togliere dal video quei continui provocanti 'sorrisini ' entusiasti che fioriscono ( soprattutto) al termine di gare date ( obiettivamente) per perse e poi ( non si sa come) vinte. Vanessina Ferrari, reginetta della nostra ginnastica, s'è messa al collo l'oro nella prova di libera in CdM a Melbourne. Nel fondo Sprint Tc, Pellegrino e De Fabiani si sono guadagnati un bel bronzo, davanti alla Svezia. Mentre, la Brignone ha messo i suoi sci davanti alle altre nella Combinata di Crans Montana. La squadra azzurra sulle nevi, Sofia e Paris in primis, sta ritrovando così una sua marcata personalità vincente. Da autentica ' valanga azzurra'. Apre dunque il cuore leggere quella bella pagina sulla 'rosea' che mette in risalto i diversi risultati ottenuti nello sci alpino ai Mondiali di Are ( Svezia); nello snowboard in Utah ( Usa); nello sci nordico a Seefeld (Austria) e nello slittino naturale a Latzfons ( Italia).

LA CRONACA DAL DIVANO. Weekend interessante. E per alcuni versi di attesa. Soprattutto per i ritorni di Coppa che riguardano quattro squadre di calcio.  La Signora di Torino che a causa dell’attrazione  al brivido di mister Max avrà le sue  buone gatte da pelare per non farsi buttar fuori  dalla Champions [...]

25 febbraio 2019 0 commenti

Non solo sport. Champions: Juve e Roma, avanti; Napoli e Inter, no. E che mal è ‘esser altro’ da Albione?

Non solo sport. Champions: Juve e Roma, avanti; Napoli e Inter, no. E che mal è ‘esser altro’ da Albione? La diversità calcistica ( e non soltanto) tra albionici e noi ce la spiega Mario Sconcerti : ' L'Inghilterra ( del pallone) resta un eccezionale movimento, il più grande, ma paradossalmente senza la forza della storia, lei che ha inventato il calcio moderno. Forse gli inglesi amano più divertirsi che vincere, giocano quasi sempre un calcio spontaneo, duro e semplice. Amano ancora il principio del gioco, correre oltre il confine. Per questo sono felici allo stadio e non ci hanno ancora colonizzati tutti, nonostante siano immersi nei soldi. E' questa felicità, un po' elitaria e banale, che li appaga e li tiene lontani dalla storia che hanno fondato. Il tempo peraltro dice che siamo vicini al Grande Cambiamento ... Nel 2014 infatti si arriverà ad un ridimensionamento dei tornei nazionali ...'. Romantico vero, amar la competizione in sè e non la vittoria? Ideale da eletti. Ma vero, non vero? Certamente di tanta idealità continuano ad imbeversi i ( nostri) riformatori che, imperterriti, continuano a credere che un popolo che ( per secoli) ha tanto tribolato possa convincersi ( anche sul campo da gioco) a tornare ( tanto per dire ) al 'desco familiare' a mani vuote, da perdente? Forse ai gentleman di Oxford e Cambridge, arricchiti durante il breve splendore d'un impero ( semi) planetario, il piacere della competizione può averli abituati a sovrastare il piacere della contesa stessa. Sentori, questi, da cavalieri della Tavola rotonda. Sentori che non è facile afferrare, da noi, anche se messe così le cose, diventano più comprensibili quelle quelle folle ordinate e unisone ( sempre che tenendole sotto controllo per evitare che si scatenino come nel passato non remoto ) a far da colorita e canterina scenografia ad un evento sportivo, qualunque esso sia, calcistico o rugbistico nell' ispecie. E' dunque codesto, quello d'Albione, il modo migliore di vivere l'agonismo, locale e planetario ? Eppoi, esiste davvero un modello privilegiato rispetto ad un altro per celebrare un evento sportivo? Ne siamo convinti? Non del tutto? Allora, per favore, o illuminati, lasciateci ( d'ora in poi) campare in santa pace. Senza cilici. Con le nostre storie millenarie, con le nostri gente mai usate e dome. Del resto, se dovessimo far scegliere al mondo tra una regata sulle grigie acque del Tamigi di provati e goliardici gentleman e una corsa selvaggia di puledri di razza montati al pelo in piazza del Campo, proprio sotto l'ardita e bella torre del Mangia, siamo ( proprio) sicuri che il mondo sceglierebbe i primi e non la seconda?

LA CRONACA DAL DIVANO. In Campionato doveva  farsi una passeggiatina in quel di Ferrara, e se l’è fatta. Due golletti alla gagliarda Spal, e pratica archiviata. Con occhi immediatamente rivolti all’impegno europeo. Di concerto con le altre tre big nostrane, che con l’eventuale  passaggio in blocco del turno a gironi potranno [...]

29 novembre 2018 0 commenti

Non solo sport. Champions: Juve (quasi) fuori; Uefa: lascia ( vilmente) Sarri, lotta quel Diavolo del Ringhio.

Non solo sport. Champions: Juve (quasi) fuori; Uefa: lascia ( vilmente) Sarri, lotta quel Diavolo del Ringhio. Date un'occhiata ai migranti del calcio e cominciate a stilare ( aggiornati) resoconti. E ( relative) riflessioni. Con costoro: Carletto, 58 anni, al momento fermo, perchè esonerato dal Bayern; Prandelli, 60 anni, vittima dell' ennesima sfortunata avventura all'estero, ( pure lui) esonerato all'Al Nasr; Carrera, 53 anni, che dopo aver vinto un campionato russo quest'anno ( a -8 dalla capolista) difficilmente resterà allo Spartak ; Montella, fresco fresco finalista di Copa, ma che in Liga viaggia con l'incedere delle luci dell'albero di Natale, un po' come quand'era al Milan, rendendo problematica una sua lunga permanenza nell'ambiziosa Siviglia ; Stramaccioni, 42 anni, allo Spartak Praga dal 2017 , ma che quest'anno poco brilla al punto che il suo esonero sembra ( già ) scritto; Tramezzani, 47 anni, appena quattro mesi sulla panchina del Sion prima d'essere licenziato. Questi sono solo alcuni dei nostri migranti partiti, tornati o sul punto di tornare. A loro andrebbe aggiunto il più celebre del momento, quel Conte Dracula finito prigioniero in Premier dentro una gabbia dorata, e che altro non sogna che di tornare a respirare l'aria generosa del suo Paese. Che quando si parla di calcio, pur con tutte le sventure e i ritardi che tiene sulla groppa, evidentemente, poco o nulla ha da invidiare all'Altrove. Gioie e delusioni d'Olimpia.

LA CRONACA DAL DIVANO. Nel primo tempo era qualificata, nel secondo è andata fuori ( o quasi). Una Signora così incerta non ce la sia aspetta mai, eppure c’è, esiste, ed è  viva e vegeta. Ora, andare a cercare l’impresa( con due gol nel sacco) in casa loro contro gli [...]

17 febbraio 2018 0 commenti

Non solo sport. Trionfo Roma, cilecca Juve e tonfo Napoli. Le ambasce del ( sempre più) povero Diavolo.

Non solo sport. Trionfo Roma, cilecca Juve e tonfo Napoli. Le ambasce del ( sempre più) povero Diavolo. Una grande non può accontentarsi di balbettare. E comunque se trionfo è stato per l'imponderabile Roma di Di Francesco capace di rispedire ( con tre gol sul groppone) i campioni inglesi nella loro dorata tana d'Albione , disastro ( a tutti gli effetti) va considerato quello ottenuto dal Napoli di Sarri. Dapprima unto e celebrato dall'astuto Guardiola, e poi ( sempre da lui) travolto in casa ( 2-4) sotto una coltre di gol, tanti, troppi, sette in due incontri, tali comunque da estrometterlo ( in pratica) dal passaggio del turno. E così mentre il 'guardiolismo' s'aggira ora come spettro per l'Europa, il 'sarrismo' è stato ricondotto alla sua dimensione domestica. Ammonisce il proverbio: di se e ma son piene le fosse. Altre note dolorose giungono dalla solita, anonima, prestazione milanista. Il Berlusca che del declino rossonero è il principale demiurgo, sta infatti mettendo mani e piedi in avanti. ' Tutto sbagliato, tutto da rifare' dice, ripescando il toscanaccio di ponte Ema.

LA CRONACA DAL DIVANO. Esaurito il turno di Coppe. Dove, in Champions, stiamo per traghettare agli ottavi  Juventus ( seconda nel suo Girone) e Roma ( prima o seconda). Difficile invece rimane  il passaggio per il Napoli, sconfitto pesantemente in casa ( 2-4). In Uefa, s’è già qualificata la bella [...]

3 novembre 2017 0 commenti

Non solo sport.Signora Sindaca: famo o no sto stadio? Intanto il Napoli prepara la ‘sorpresa’ al Real.

Non solo sport.Signora Sindaca: famo o no sto stadio? Intanto il Napoli prepara la ‘sorpresa’ al Real. Tanto per dire a che livelli siamo. Durante un dei soliti assolo in tivù, un tizio di cui non interessa il nome ma solo il verbo espresso, s'è permesso di dire quanto segue: ' Far fare lo stadio a Roma? Non se ne parla. Tra l'altro si sono accaniti su una zona dove non va di certo bene. A che serve un nuovo stadio? Non ci sono già l'Olimpico, anzi, il Flaminio?'. Capito, signora Raggi, signor di Maio, caro Luciano, per la Roma del futuro basterà il vetusto Flaminio?

LA CRONACA DAL DIVANO. Finalmente, c’è qualcuno che grida ai nuovi stadi ( o impianti) per  il nostro calcio ( o il nostro sport). Lo ha fatto Luciano Spalletti, mister della Roma, con una simpatica e opportuna improvvisata, ai microfoni di Sky. Ci voleva. Che soddisfazione!  Anche se i menagrami [...]

14 febbraio 2017 0 commenti

Non solo sport. Juve e Napoli, alti i cuor ! Intanto il Telegraph ‘scopre’ che anche in Albione si ‘ruba’.

Non solo sport. Juve e Napoli, alti i cuor ! Intanto il Telegraph ‘scopre’ che anche in Albione si ‘ruba’. Seguiremo attentamente lo sviluppo della ( coraggiosa) indagine del Telegraph sulla corruzione nel calcio inglese.Intanto sentite ( cari anglofoni) come commenta gli ultimi eventi Pino Pagliara, da noi noto come l'uomo della valigetta. Pagliara ha lavorato molto tra Italia e Inghilterra. Oggi sbotta: 'Sono caduto nel tranello del Telegraph. La verità è che non ho mai fatto nessuna operazione con gli allenatori di cui si è parlato ( l'ex ct inglese Sam Allardyce, etc etc, ndr). Tra i tecnici tirati in ballo c'è anche un italiano, ma non voglio dire se oggi allena in Italia o in Inghilterra. Gli inglesi sono bravi a giudicare gli altri, ma la verità è che qui la corruzione è endemica. Rubano anche i capi scout'. Gli auguri al Berlusca, 80 anni compiuti, di cui 30 sul tetto del mondo con il suo indimenticabile Milan.

LA CRONACA DAL DIVANO. Saltata Roma 2024, gli sono andati dietro anche i Mondiali di rugby e pure la partenza del Giro d’Italia centenario. Annullati. A dimostrazione che il danno causato da tanta ‘ irresponsabile’  considerazione dello sport italiano non si è fermato al puro  e semplice diktat anti olimpiade . [...]

29 settembre 2016 0 commenti

Non solo sport. Ranking Uefa: dalle stelle alle stalle. Si allontana la quarta squadra di Champions.

Non solo sport. Ranking Uefa: dalle stelle alle stalle. Si allontana la quarta squadra di Champions. E torniamo, finalmente, a riparlar della 'rossa'. La nostra bellezza trasferita su una pista. I primi quattro giorni di test in Catalunya sono andati bene. Pure per Kimi. Anche se hanno alimentato il sospetto che gli 'squali' della Mercedes stiano bluffando.Per un silenzio sospetto. Mentre, i loro driver, ormai anchilosati, macinano chilometri su chilometri in pista: 3141 contro i 1643 della Ferrari. Si dice che provino l'affidabilità. E che, per quel che riguarda le prestazioni, non sembra abbiano ambasce alcune.

LA CRONACA DAL DIVANO. Coppe: praticamente un disastro. Che tutti si stanno sbizzarrendo a commentare a piacimento ma che, dal punto di vista del ranking Uefa, ci fa precipitare al quinto posto stagionale con la perdita ( non certa ma  probabilissima)  della possibilità di accedere alla quarta di Champions ai [...]

26 febbraio 2016 0 commenti

Non solo sport. Roma: rapina Real. Napoli, battuto; Lazio e Viola, pari sono. Si scopre la ‘ nueva’ Ferrari.

Non solo sport. Roma: rapina Real. Napoli, battuto; Lazio e Viola, pari sono. Si scopre la ‘ nueva’ Ferrari. Infatti, il bravo Florenzi, falciato in area sotto milioni di occhi come grano maturo, ha sbottato, amaro, amarissimo: ' Grande partita, la nostra, ci avessero dato quel rigore sacrosanto, chissà che altro avremmo potuto fare?'. Ora, è chiaro, che il ritorno a Madrid, potrà essere soltanto una piacevole gita premio. Mah, mah: come si fa a non pensar male? Anche su 'ste ' camisete blanche'? E oggi conosciamo la 'rossa' della risalita.

LA CRONACA DAL DIVANO. Primo turno ottavi di Champions. Il Chelsea perde 2-1 a Parigi, contro un Psg imbottito di ex ‘italiani’, comunque non certo irresistibile. Non è andata meglio alle inglesi in Europa League: sconfitta per lo United ( 2-1) e pareggi per Liverpool e Tottenham ( 1-1, contro la Viola). [...]

19 febbraio 2016 0 commenti

Non solo calcio. Frontiere: c’è chi spara e chi apre. Leader veri cercasi. Con lo sport azzurro in vetta.

Non solo calcio. Frontiere: c’è chi spara e chi apre. Leader veri cercasi. Con lo sport azzurro in vetta. Chiudiamo dunque il primo passaggio di coppe europee con 2 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta. Non meglio sono andati gli inglesi: due vittorie, tre sconfitte, un pareggio. Stando così le cose dovremmo guadagnare qualche decimino di ranking Uefa nei confronti della mitica Albione. Roma intanto lancia la candidatura olimpica 2024. Avversarie: Parigi e Los Angeles.

LA CRONACA DAL DIVANO. Chissà se oggi  quelli che stanno ‘governando’ l’Europa si rendono conto di quel che dovranno dire quelli che la governeranno tra qualche decennio? Probabilmente, manco si porranno la domanda. Perchè, di solito, si viaggia al presente, senza qualche barlume di continuità. Del resto anche nel passato [...]

18 settembre 2015 0 commenti