Tag "Ravenna"

 

Ravenna. Sulla via Mentana gli stendardi dedicati a Dante. Tele di inizio ’900 coloreranno il centro.

Ravenna. Sulla via Mentana gli stendardi dedicati a Dante. Tele di inizio ’900 coloreranno il centro. La strada del centro storico ravennate alle spalle della Residenza comunale, già nel passato è stata teatro di iniziative di arredo urbano degne di nota, questa volta ha scelto di rendere onore al Sommo Poeta con un allestimento dal sapore e dalla prospettiva che si lega alla storia e alla cultura. Già da qualche giorno sono stati installati lungo la strada una serie di stendardi danteschi, realizzati dalla stamperia storica Pascucci di Gambettola, che proprio in via Mentana ha un punto vendita. E nel rispetto della tradizione, per realizzare gli stendardi è stato utilizzato proprio lo stampo originale del precedente centenario datato 1921, posto su tele anch’esse dello stesso periodo. L’idea si è realizzata, oltre che grazie all’intraprendenza dei commercianti della via, anche per il contributo del comitato Spasso in Ravenna attraverso 'C’Entro con Valore' uno dei progetti lanciati ad inizio estate per sostenere l’organizzazione ed il coordinamento degli esercenti attraverso i cosiddetti 'Microprogetti di via”. L’intera iniziativa sostenuta anche dal comune di Ravenna si è infine concretizzata con la collaborazione del coordinamento Ripensando Ravenna e l’intervento di CPL Concordia che ha provveduto all’allestimento.

RAVENNA. Tra i tanti omaggi che  la città di Ravenna sta riservando a Dante Alighieri in occasione del 700esimo dalla sua morte avvenuta nel 1321 proprio nel capoluogo romagnolo, spicca quello di via Mentana. La strada del centro storico ravennate alle spalle della Residenza comunale, già nel passato è stata teatro [...]

15 settembre 2021 0 commenti

Ravenna. ‘Il più bell’italiano. Vita partigiana del dottor Mario Pasi’. Presentato il libro di Giuseppe Masetti.

Ravenna. ‘Il più bell’italiano. Vita partigiana del dottor Mario Pasi’. Presentato il libro di Giuseppe Masetti. Mario Pasi (Ravenna 1913 - Belluno 1945) è stato medico all'ospedale civile di Trento, intellettuale e attivista politico, partigiano militante nel Trentino e a Belluno con il nome di battaglia di Alberto Montagna. Dopo gli studi universitari a Bologna e la Scuola Allievi ufficiali a Firenze, durante il servizio militare prese parte, come tenente medico, della 5a divisione alpina 'Pusteria', alle operazioni belliche prima sul fronte francese, poi su quello greco-albanese nel 1940-41. Ripreso il posto all'ospedale Santa Chiara iniziò a tessere la rete dell'organizzazione comunista tramite il periodico 'Il proletario' da lui fondato nel 1942 e favorì la nascita del CLN a Trento dove, all'indomani dell'8 settembre 1943, aiutò molti soldati italiani a sottrarsi alla cattura dei tedeschi. Salito con i partigiani tra le montagne del bellunese nel febbraio 1944 divenne prima Commissario politico di brigata, poi di divisione e infine dell'intera Zona Piave, pari a gran parte del Veneto. Catturato per delazione nel mese di novembre fu a lungo sottoposto a disumane sevizie nella caserma della Gestapo, prima di essere impiccato, insieme ad altri nove partigiani, al Bosco delle Castagne il 10 marzo 1945. Per la sua attività e per il suo eroico silenzio sotto tortura fu subito insignito di Medaglia d'oro al Valor militare alla memoria.

RAVENNA. Mercoledì 21 luglio, alle 18.30, nella sala Corelli del teatro Alighieri, in via Mariani 2, è stato presentato il volume ‘Il più bell’italiano. Vita partigiana del dottor Mario Pasi’ di Giuseppe Masetti, dedicato a Mario Pasi, medico e partigiano, medaglia d’oro al valor militare. In considerazione del forte interesse [...]

22 luglio 2021 0 commenti

Ravenna. Pannelli info installati agli accessi delle spiagge libere. La biodiversità dei Lidi ravennati.

Ravenna. Pannelli info installati agli accessi delle spiagge libere. La biodiversità dei Lidi ravennati. Si tratta di 30 pannelli di grandi dimensioni per facilitare la lettura dei testi redatti in italiano e in inglese e descrivono la composizione delle dune e dell’habitat da esse creato, gli uccelli marini, le differenti piante, conchiglie e animali presenti sulla spiaggia e nel territorio sabbioso circostante, le meduse e il relitto del Paguro. Un pannello, infine, è dedicato alla descrizione dei mosaici tattili presenti a Casal Borsetti. Ogni pannello ha anche un'area dedicata alla promozione del parco Marittimo di Ravenna e alle differenti attività che compongono l'esperienza offerta al visitatore. I nuovi pannelli, la cui realizzazione è stata coordinata da Tribucoop by Cooperdiem, sono frutto della collaborazione tra l’assessorato al Turismo e quello all'Ambiente del comune di Ravenna, il parco Delta del Po Emilia Romagna e la Guardia forestale.

RAVENNA. Nuovi pannelli informativi sono stati da poco installati lungo gli accessi delle spiagge libere a Lido di Dante, Marina di Ravenna, Casal Borsetti e Lido Adriano. Si tratta di 30 pannelli di grandi dimensioni per facilitare la lettura dei testi redatti in italiano e in inglese e descrivono la composizione delle dune [...]

24 giugno 2021 0 commenti

Ravenna. Nuove targhe toponomastiche di Anfietta in centro. Ben 13 opere nel borgo San Rocco.

Ravenna. Nuove targhe toponomastiche di Anfietta in centro. Ben 13 opere nel  borgo San Rocco. Il velo è stato scoperto simbolicamente su tre delle 13 nuove targhe, tutte realizzate con la stessa metodologia e gli stessi materiali utilizzati per comporre quelle precedenti, incrementando ancor di più un vero e proprio percorso musivo divenuto nel corso degli anni motivo di ulteriore attrazione turistica per i visitatori che giungono dall’Italia e dal mondo intero nella ex capitale dell'Impero romano d'Occidente, del regno degli Ostrogoti e dell'Esarcato bizantino dal 402 al 751. Si tratta di un progetto iniziato nel 2009, attraverso un bando e finanziamenti comunali, in occasione della prima edizione del festival Ravenna Mosaico e che da allora ha interessato gradualmente sempre più strade del centro.Le nuove targhe, come già quelle installate negli scorsi anni, sono composte da una parte centrale in ceramica realizzata del torniante faentino Ilirio Garavini e da lati in mosaico assemblati con la tecnica paleocristiana e bizantina del 'metodo diretto', ovvero tessere di pasta vitrea tagliate una ad una, allettate su malta cementizia e fughe libere in sottosquadro, per consentire il tipico gioco di luci, riflessi e chiaroscuri.

RAVENNA. Le strade di Ravenna si arricchiscono di 13 nuove targhe toponomastiche realizzate dal laboratorio Annafietta che si aggiungono alle 93 che già fungono da indicatori stradali nelle vie del centro storico di Ravenna rappresentando non solo una mera segnaletica, ma anche, e soprattutto, veri e propri gioielli dell’artigianato, della [...]

21 giugno 2021 0 commenti

Ravenna. Apre alla Classense la mostra ‘Oltremondo inciso. Ebba Holm e la Divina Commedia’.

Ravenna. Apre alla Classense la mostra ‘Oltremondo inciso. Ebba Holm e la Divina Commedia’. La mostra, curata da Daniela Poggiali, è allestita nel suggestivo spazio della Manica Lunga e sarà visitabile fino al 31 luglio con i seguenti orari: da martedì a sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, dal 15 luglio solo dalle 9 alle 13. L'esposizione verrà ufficialmente aperta sabato 12 alle 18 nel Chiostro della Classense alla presenza della curatrice, del direttore Maurizio Tarantino e dell'assessora alla Cultura Elsa Signorino. L’immaginario collettivo si è sempre nutrito della Commedia e dei suoi temi, indagati con frequenza maggiore negli anni immediatamente precedenti e successivi agli appuntamenti dei Centenari: il testo dantesco per eccellenza diviene materia di studio e di stimolo per interventi creativi di tanti intellettuali e artisti, tra i quali anche Ebba Holm, molto nota in patria per la sua attività pittorica e incisoria. La sua passione per il Medioevo, per Dante e, in generale, per l’Italia si esprime in uno stile elegante e sintetico, felice combinazione ed elaborazione della sua formazione in patria, debitrice alla pittura storica e di genere appresa dai suoi maestri all’Accademia di Copenaghen, ma anche alle avanguardie nordiche del primo Novecento per l’abile uso delle tecniche xilografiche e della diretta conoscenza dell’arte italiana, con la quale era venuta a contatto durante i tanti viaggi nel nostro Paese.

RAVENNA. Nell’anno del Centenario dantesco la Biblioteca classense espone al pubblico una serie di incisioni recentemente acquisita e realizzata dall’artista danese Ebba Holm (1889 – 1967), che interpreta in modo originale e raffinato la Divina Commedia. La mostra, curata da Daniela Poggiali, è allestita nel suggestivo spazio della Manica Lunga [...]

9 giugno 2021 0 commenti

Ravenna. Completato il restauro del Quadrarco di Braccioforte. Opera di Umberto Bellotto.

Ravenna. Completato il restauro del Quadrarco di Braccioforte. Opera di Umberto Bellotto. Umberto Bellotto fu un importante artista veneziano vicino ai maggiori architetti dell’epoca; la sua lavorazione del ferro, incline al recupero di motivi medievaleggianti ed elementi ornamentali del passato, è caratterizzata da una spigliata reinvenzione tecnica e formale. Sono pertanto in corso studi volti ad approfondire puntualmente l’insieme degli elementi del patrimonio che costituisce un complesso di eccezionale rilevanza. Il complesso lavoro conservativo, eseguito da Arte &Restauro, ha comportato una fase preliminare di studio dalla quale sono emersi risultati che sono in fase di studio e che certamente daranno modo di condividere importanti evidenze scientifiche. La cancellata era in stato di precaria conservazione per l’incidenza di fenomeni atmosferici e depositi biologici e richiedeva un’opera di stabilizzazione e pulitura, ma nell’occasione sono state realizzate riprese in microscopia ottica che consentono non solo una lettura approfondita, ma anche la programmazione della migliore strategia conservativa. Successivamente è stato operato un intervento diviso in diverse fasi. Dopo una pulitura manuale e puntuale di ogni singolo elemento sono state applicate lavorazioni specifiche per stabilizzare le superfici e per consentire una stabilizzazione del risultato.

RAVENNA. La zona del silenzio rappresenta per Ravenna il cuore delle celebrazioni del VII centenario che ha avuto l’avvio ufficiale proprio dall’inaugurazione del restauro della tomba di Dante. Il sito è interessato da un programma di riallestimento articolato che comprende diversi aspetti e che non si è mai interrotto, anche [...]

4 giugno 2021 0 commenti

Ravenna. ‘Festa dell’accoglienza e congedanza’ alla scuola primaria ‘G.Pascoli’ di Sant’Alberto.

Ravenna. ‘Festa dell’accoglienza e congedanza’ alla scuola primaria ‘G.Pascoli’ di Sant’Alberto. Si è svolta giovedì 27 maggio, nel rispetto delle norme anti Covid, la consueta 'Festa dell’accoglienza e congedanza' organizzata dalla scuola primaria Giovanni Pascoli di Sant’Alberto, alla presenza della dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Valgimigli di Mezzano, Antonella Burzo. L’evento conclude il progetto pluriennale di plesso dal titolo 'Per-Corsi: luoghi e non luoghi di educazione alla memoria e alla cittadinanza attiva'. Nell’idea di viaggio è insita anche l’idea di discontinuità, di passaggio di testimone da una classe all’altra. Il percorso si concretizza anche nella realizzazione delle prime formelle di creta che andranno a decorare il piazzale interno della scuola realizzate dagli alunni con la supervisione di Alice Iaquinta. È stata l’occasione anche per intitolare il cortile interno delle scuole Pascoli-Viali come 'Cortile dell’accoglienza'.

RAVENNA. Nel giardino XXV Aprile di Sant’Alberto si è svolta  giovedì 27 maggio, nel rispetto delle norme anti Covid, la consueta ‘Festa dell’accoglienza e congedanza‘ organizzata dalla scuola primaria Giovanni Pascoli di Sant’Alberto, alla presenza della dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Valgimigli di Mezzano, Antonella Burzo. L’evento conclude il progetto pluriennale [...]

28 maggio 2021 0 commenti

Ravennate. Aspettando la discesa dei Fiumi Uniti…Fiumi Uniti per tutti! Il fiume di nuovo protagonista.

Ravennate. Aspettando la discesa dei Fiumi Uniti…Fiumi Uniti per tutti! Il fiume di nuovo protagonista. Trail Romagna – con l’aiuto e il sostegno del Consorzio di bonifica della Romagna – stimola così un ulteriore passo del processo partecipato che punta a trasformare l’area del Ronco, Montone e Fiumi Uniti in un parco fluviale diffuso. Il denso programma tocca tutte le aree fluviali, dalla Chiusa San Marco – dove la grande opera idraulica ebbe inizio nel lontano 1739 –al largo della foce dei Fiumi Uniti, toccando Punta Galletti, Chiusa Rasponi, Ponte Nuovo, gli argini fluviali e la pineta Ramazzotti tra le foci del Bevano e dei Fiumi Uniti. Presso la Chiusa San Marco alle ore 9:30 (e a seguire Punta Galletti), 'Erbe di fiume' un’iniziativa che aiuterà a riconoscere e utilizzare le erbe spontanee in collaborazione con Associazione naturista ravennate e lo chef Mattia Borroni di Ravenna Food. Le erbe spontanee, nostre eterne alleate, ci offrono quotidianamente i loro doni: ossigeno, nutrimento, cura e armonia. Conoscerle e saperle utilizzare può arricchire il nostro stile di vita e aiutarci ad estirpare il concetto di erbaccia. Conoscere le loro caratteristiche gustative sarà utile per scoprire i giusti abbinamenti in cucina. A Lido di Dante, in contemporanea (9:30) 'Walk in nature' un percorso naturalistico guidato dai Carabinieri forestali e una passeggiata sportiva con istruttori Trail Romagna faranno conoscere meglio l’oasi naturale della Pineta Ramazzotti di Lido di Dante.

RAVENNATE. Domenica 23 maggio il fiume della nostra città tornerà protagonista grazie alle attività delle associazioni che hanno dato vita al laboratorio urbano partecipato ‘Fiumi Uniti per tutti’, promosso da Ceas-multiCentro per l’educazione alla sostenibilità del comune di Ravenna. Trail Romagna – con l’aiuto e il sostegno del Consorzio di [...]

19 maggio 2021 0 commenti

Ravenna. Approvate due perizie per interventi di bonifica sulle radici a Lido di Classe e Lido di Savio.

Ravenna. Approvate due perizie per interventi di bonifica sulle radici a Lido di Classe e Lido di Savio. Per quanto riguarda Lido di Classe i lavori sono previsti in via Da Verrazzano, nel tratto compreso tra le vie Cadamosto e Vasco da Gama, rotonde escluse, e riguarderanno 45 pini le cui radici verranno bonificate sia sui marciapiedi, sia sulla strada. Per quanto concerne Lido di Savio le strade interessate dal progetto sono tratti di via Verghereto, Cusercoli e Lord Byron. In questo caso si interverrà per bonificare le radici di 35 pini che disturbano la viabilità sia sui marciapiedi, sia nella sede stradale. I lavori comporteranno, tra gli altri, il rifacimento delle cordonate stradali danneggiate, la fresatura e la sagomatura della pavimentazione esistente e la posa della nuova pavimentazione. Le alberature sane verranno tutte mantenute mentre sulla opportunità di eventuali abbattimenti si valuterà caso per caso con un agronomo appositamente incaricato. L’inizio dei due interventi è previsto verso la metà di questo mese mentre l’ultimazione entro la fine del mese di luglio. Il valore complessivo dei lavori, che rientrano nel Piano degli investimenti 2021/2023, è di 268 mila euro, di cui 146 mila per Lido di Classe e 122 mila per Lido di Savio.

RAVENNA. La Giunta comunale ha approvato due perizie per interventi di messa in sicurezza e di bonifica delle radici nelle località di Lido di Classe e Lido di Savio. “Il nostro è un territorio esteso – afferma l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Fagnani  – caratterizzato dalla diffusa presenza del verde, che [...]

18 maggio 2021 0 commenti

Ravenna. Partiti i lavori per la ciclabile in via San Mama. Intervento per la ‘sicurezza’ da 600 mila euro.

Ravenna. Partiti i lavori per la ciclabile in via San Mama. Intervento per la ‘sicurezza’ da 600 mila euro. L’obiettivo dell’intervento, sul quale il comune di Ravenna ha investito 600mila euro e che si prevede di terminare entro dicembre, è infatti quello di rendere più sicura la circolazione di pedoni e ciclisti con la realizzazione di marciapiedi e percorsi ciclopedonali da mettere in rete con quelli esistenti. Si completerà pertanto l’attuale percorso ciclopedonale già presente in via San Mama, da piazza Anna Magnani fino al vicolo Plazzi, con uno analogo di larghezza variabile tra 2,60 e 3,50 metri, sempre sul lato est, fino alla rotonda Irlanda. La sede del nuovo percorso ciclopedonale sarà separata da quella viaria attraverso un cordolo in rilievo. Sul lato opposto (lato stadio, per intenderci) sarà realizzato un percorso solo pedonale, di larghezza variabile tra uno e due metri, in rilievo rispetto alla quota della sede viaria, eccetto che per alcuni tratti in cui sarà separato da quest’ultima con un cordolo. Saranno inoltre adeguate le fermate bus con la realizzazione di piazzole rialzate accessibili agli utenti diversamente abili. Durante la prima fase dei lavori saranno istituiti nel tratto di via San Mama tra via Romolo Ricci e vicolo Plazzi il restringimento di carreggiata, il divieto di sosta con zona rimozione su entrambi i lati per tutti i veicoli, il limite massimo di velocità di 30 chilometri orari, il divieto di sorpasso, il divieto di transito alle biciclette sul percorso ciclabile e pedonale esistente sul lato civici pari. Man mano che i lavori proseguiranno saranno comunicate, anche con apposita segnaletica, le ulteriori modifiche che si renderanno necessarie.

RAVENNA. Lunedì, 10 maggio, ha preso l’avvio dei lavori di ristrutturazione di via San Mama, che comprende la realizzazione di una pista ciclabile. L’obiettivo dell’intervento, sul quale il comune di Ravenna ha investito 600mila euro e che si prevede di terminare entro dicembre, è infatti quello di rendere più sicura [...]

11 maggio 2021 0 commenti