Cesena. Da Camera di Commercio e banche mano tesa a imprese e privati in crisi per la chiusura dell’E45.

Cesena. Da Camera di Commercio e banche mano tesa a imprese e privati in crisi per la chiusura dell’E45. 'L’ormai annunciata prossima riapertura del viadotto Puleto ai mezzi leggeri – proseguono Lucchi e Baccini – lo sappiamo bene è una soluzione parziale, che può fornire una prima risposta per il transito dei mezzi leggeri, lasciando tuttavia irrisolto il problema più rilevante, ovvero la circolazione dei mezzi pesanti, che rappresenta il tema focale attorno al quale ruota l’economia delle nostre aziende. Dalle informazioni che stanno girando, infatti, pare che servirà molto più di un anno per sistemare definitivamente la E45, riaprendo il traffico sul viadotto Puleto anche ai mezzi pesanti. E, ad essere ottimisti, serviranno più di 7 mesi perché la vecchia strada statale umbro casentinese sia resa percorribile per tutti (soluzione, questa, che ad ogni modo non risolverebbe il problema). A fronte di questa situazione, né il Ministro alle InfrastruttureDanilo Toninelli, al quale abbiamo scritto di nuovo venerdì scorso per sollecitarlo a convocare quanto prima il Tavolo di emergenza che ci aveva garantito lo scorso 22 gennaio, né quello dello Sviluppo economico e del Welfare Luigi Di Maio, che abbiamo più volte contattato ufficialmente per un incontro indispensabile a mettere in campo le necessarie misure di tutela ad imprese, famiglie e lavoratori, si degnano di darci una risposta. Se servirà – concludono Presidente e Vicepresidente – non esiteremo a muoverci per organizzare una manifestazione a Roma. Non ci restano molte cose da fare per far sentire di nuovo la nostra voce e tenere accesi i riflettori su questa gravissima vicenda. E noi, assieme a lavoratori, famiglie ed imprese che stanno subendo le conseguenze negative di quello che per tanti è un vero e proprio dramma, siamo pronti a tutto per imporre alla politica romana, poco interessata al nostro territorio, di fare la propria parte. Se non ci ascoltano, ci faremo sentire'.

CESENA. Si è svolto  l’incontro tra i firmatari del Protocollo d’intesa per l’E45 – e più precisamente per organizzare l’accesso ai benefici e alle agevolazioni previste dalla Regione Emilia-Romagna (al momento 250.000 euro per ammortizzatori sociali ai lavoratori, aiuti economici a famiglie ed) – e gli Istituti bancari del territorio. [...]