Tag "rimini"

 

Rimini Si entra in Next Generation. Metromare, poli sportivi, residenziali e turistici a Rivabella e Viserba.

Rimini Si entra in Next Generation. Metromare, poli sportivi, residenziali e turistici a Rivabella e Viserba. In continuità con la realizzazione del secondo stralcio del prolungamento del Metromare dalla stazione fino alla Fiera, già finanziato dal ministero delle Infrastrutture per 49 milioni di euro, il progetto presentato dal comune di Rimini prevede una 'deviazione' del tracciato del sistema di trasporto rapido che dalla zona delle Celle tocca Cimitero, Centro sportivo Rivabella, la Zona residenziale di Viserba Monte, il Polo scolastico di Viserba, fino all’area della nuova Piscina comunale, lambendo anche il nuovo Lungomare nord in corso di realizzazione. Un sistema di trasporto sostenibile, completamente elettrico, ad alta capacità ed elevate prestazioni in termini di regolarità e velocità, integrato con la rete del trasporto pubblico e della mobilità ciclabile, che consentirà di rispondere alla richiesta di ampio bacino di utenti, mettendo a sistema i tantissimi servizi presenti nel quadrante ed integrandosi con la radicale trasformazione urbana in corso grazie al Parco del mare, che riconsegnerà alla città un lungomare pedonalizzato e un waterfront rinaturalizzato. Il tracciato progettato nello studio di fattibilità sfrutta parte dell’infrastruttura di collegamento con la Fiera già finanziata dai fondi ministeriali, con una diramazione dalla fermata delle Celle per circa4,5 chilometriche si svilupperà in sede propria lungo le vie Sacramora, via Maestri del lavoro quindi a servizio del comparto di Rivabella, per poi salire verso via Ceccaroni, via Zangheri, via Presley e via Missirini, toccando quindi il vasto complesso residenziale presente e il Centro studi.

RIMINI. Il polo scolastico, residenziale, sportivo e turistico di Viserba e Rivabella sarà raggiungibile da Riccione senza auto, salendo a bordo del Metromare. Il ridisegno del quadrante nord della città incrocia lo sviluppo e il potenziamento della mobilità sostenibile sull’intero territorio nel progetto che la Giunta comunale ha deciso di [...]

13 gennaio 2021 0 commenti

Rimini. Ponte Tiberio pedonalizzato fino a settembre. Continuo monitoraggio dei flussi di traffico.

Rimini. Ponte Tiberio pedonalizzato fino a settembre. Continuo monitoraggio dei flussi di traffico. La pedonalizzazione del ponte di Tiberio, che è diventa il simbolo di un nuovo modo di vivere gli spazi urbani del futuro, orientati alla valorizzazione e alla sostenibilità ambientale, era iniziata lo scorso 30 maggio per poi essere estesa fino alla fine del 2020. Una prova generale, che si protrae, per la realizzazione di quello che resta uno degli obiettivi strategici del Piano urbano della mobilità sostenibile e del Psc e che si integra con la riorganizzazione della mobilità lungo via Bastioni settentrionali e via Circonvallazione occidentale, allo scopo di allontanare dal centro storico il traffico di attraversamento. Questa ulteriore prosecuzione si rende necessaria a causa dei limitati flussi di traffico che in questi mesi sono stati fortemente ridotti a causa dell’emergenza sanitaria e non hanno consentito di effettuare una valutazione realistica. L’accesso al Borgo e ai suoi servizi resta garantito, mentre per raggiungere via Circonvallazione occidentale è possibile proseguire - come ha funzionato in questi ultimi mesi - su via Matteotti fino alla rotatoria davanti a 'Navigare Necesse' all’altezza della quale è possibile o proseguire lungo l’asse 'Fila dritto' verso la zona sud della città, o svoltare a destra lungo via Bastioni settentrionali e raggiungere largo Valturio proseguendo sempre dritto.

RIMINI. Continua, anche per i primi 9 mesi del 2021, il monitoraggio dei flussi di traffico per arrivare alla chiusura del bimillenario ponte che – ancora in fase di sperimentazione – viene proseguita fino alla fine dell’estate. La pedonalizzazione del ponte di Tiberio, che è diventa il simbolo di un [...]

4 gennaio 2021 0 commenti

Rimini. Nuovo centro sportivo a Corpolò. Con campo per i Dilettanti e un campo da allenamento.

Rimini. Nuovo centro sportivo a Corpolò. Con campo per i Dilettanti e un campo da allenamento. Il progetto si inserisce all'interno delle opere di urbanizzazione di un piano particolareggiato che vede l’Amministrazione sostituirsi al privato inadempiente. Grazie alla riscossione della fidejussione e dopo aver gratuitamente riacquisito le aree, il Comune ha quindi avviato la fase di progettazione, per un nuovo impianto sportivo dedicato al calcio, accessibile e ben collegato. Il centro sarà composto da un campo da calcio in erba naturale con misure regolamentari per le categorie dilettantistiche, dotato di irrigazione automatica e di illuminazione artificiale, per consentire l’utilizzo anche in notturno. Inoltre è previsto un secondo campo più piccolo dedicato all’allenamento realizzato in terra battuta, oltre ad un blocco dedicato agli spogliatoi e un ulteriore blocco destinato a servizi igienici per il pubblico, che potrà seguire le partite dalle gradonate che fungeranno da tribuna sul lato lungo del campo da gioco principale. Al centro si accederà da via Benigno Zaccagnini per gli atleti e da via Baracchi per gli spettatori.

CORPOLO’ DI RIMINI. Con l’approvazione da parte della Giunta comunale del progetto di fattibilità tecnica ed economica, prende il via l’iter per la realizzazione del nuovo centro sportivo a Corpolò. Il progetto si inserisce all’interno delle opere di urbanizzazione di un piano particolareggiato che vede l’Amministrazione sostituirsi al privato inadempiente. [...]

30 dicembre 2020 0 commenti

Rimini. Best of 2020. Part-Palazzi dell’arte per Artribune è ‘ Il miglior nuovo museo italiano dell’anno’.

Rimini. Best of 2020. Part-Palazzi dell’arte per Artribune è ‘ Il miglior nuovo museo italiano dell’anno’. Così la redazione di Artribune descrive Part: 'Inaugurato lo scorso 24 settembre, Palazzi dell’arte di Rimini è il nuovo museo d’arte moderna e contemporanea ospitato all’interno di Palazzo del Podestà e Palazzo dell’Arengo, due luoghi di importanza cruciale per la storia riminese. Al suo interno, ha trovato collocazione parte della collezione di Fondazione San Patrignano, co-fondata da Letizia Moratti e costituita al 100% da opere donate da artisti, galleristi e collezionisti in base a una formula molto usata nel mondo anglosassone, quella dell’endowment: in sostanza, è stato raccolto un piccolo tesoretto sotto forma di opere d’arte che devono essere obbligatoriamente conservate per almeno cinque anni, poi possono essere vendute per far fronte a esigenze straordinarie legate alla lotta alle dipendenze della Fondazione San Patrignano. La collezione comprende, tra gli altri, opere di Vanessa Beecroft, Alessandro Busci, Giorgio Griffa, Agnes Martin, Davide Monaldi, Yan Pei Ming, Michelangelo Pistoletto, Julian Schnabel, Sandro Chia, Silvio Wolf ed Enzo Cucchi, e il nuovo museo rappresenta un lungimirante esempio di collaborazione tra pubblico e privato e di progetto che coniuga cultura e impegno sociale'.

RIMINI. Artribune, la più ampia e diffusa testata che si occupa di arte e cultura contemporanea, ha eletto Part – Palazzi dell’arte Rimini ’Miglior nuovo museo italiano del 2020′. La speciale classifica Best of 2020 stilata ogni anno dalla rivista diretta da Massimiliano Tonelli, prende in esame tutto il meglio dell’anno che si [...]

28 dicembre 2020 0 commenti

Rimini. C’Entro facile: nelle giornate di zona rossa sospeso il servizio navette per il centro storico.

Rimini. C’Entro facile: nelle giornate di zona rossa sospeso il servizio navette per  il centro storico. Durante la zona rossa nazionale, quindi dal 24 al 27 gennaio compresi, dal 31 dicembre al 3 gennaio e il 5 e 6 gennaio, le navette non circoleranno. Il servizio resterà attivo invece nelle giornate di zona arancione – 28, 29 e 30 dicembre, 4 gennaio e, atti salvi ulteriori provvedimenti, dal 7 al 10 gennaio. Le linee di navette gratuite collegano i parcheggi Settebello in via Roma, il Metropark in zona Stazione, via Caduti di Marzabotto e Palacongressi, con corse dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 20 Prosegue inoltre fino al 10 gennaio l’iniziativa voluta dall’Amministrazione per la gratuità delle prime due ore di sosta in tutti i parcheggi della città, sia quelli gestiti dal Comune sia quelli gestiti da Parkingest (Italo Flori e Valturio), a cui si è aggiunto anche il parcheggio Metropark-area Stazione, gestito da gruppo Fs.

RIMINI. Nelle giornate di zona rossa nazionale sarà sospeso il servizio di navette gratuito promosso dall’Amministrazione da inizio dicembre per collegare le aree di parcheggio con il centro storico. La decisione è legata alle disposizioni contenute nel cosiddetto ‘Decreto Natale‘ del 18 dicembre scorso, che come noto prevede il blocco [...]

22 dicembre 2020 0 commenti

Rimini. T.O.P. Tutor per l’orientamento e la prevenzione. On line le attività delle scuole superiori.

Rimini. T.O.P. Tutor per l’orientamento e la prevenzione. On line le attività delle scuole superiori. T.O.P Tutor per l’orientamento e la prevenzione' è una proposta innovativa che si inserisce nei percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento. Gli studenti vengono coinvolti in un lavoro svolto assieme ai tutor della comunità, che si propone di stimolare il senso di responsabilità e di impegno sociale attraverso la promozione fra i loro coetanei di stili di vita sani e lontani da comportamenti a rischio. L’attività, che coinvolge anche i ragazzi del progetto di prevenzione WeFree di San Patrignano, intende dotare il gruppo classe delle competenze necessarie a organizzare e svolgere iniziative di prevenzione all’interno del proprio Istituto scolastico. L’epidemia da Covid-19 non ha fermato il progetto, che è stato riprogrammato in modalità online per consentire alle sei scuole aderenti in Regione di portare a termine il lavoro intrapreso. Oltre al Liceo Carducci di Ferrara hanno partecipato l’IIS Crescenzi Pacinotti Sirani di Bologna, l’ISIS Da Vinci di Cesenatico, il Liceo Fanti di Carpi, l’IPS Filippo Re di Reggio Emilia e l’Istituto alberghiero di Cervia.

RIMINI 14 dicembre 2020. Nuovo importante riconoscimento per il progetto ‘T.O.P. Tutor per l’orientamento e la prevenzione’, promosso dalla comunità di San Patrignano e dedicato agli studenti delle scuole superiori. Realizzato grazie al contributo di Unioncamere Emilia Romagna e delle Camere di commercio competenti per ogni provincia, con il supporto dell’Ufficio scolastico regionale, il [...]

15 dicembre 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Aggiornamenti Covid 19. I dati della settimana dal 30 novembre al 6 dicembre.

Ausl Romagna. Aggiornamenti Covid 19. I dati della settimana dal 30 novembre al 6 dicembre. Nella settimana di riferimento si sono verificate infatti 3.376 positività su un totale di 36.806 tamponi, con una incidenza dunque del 9,2 per cento, con un lieve aumento rispetto alla settimana precedente (8,9), nonostante un calo in valore assoluto di positività (circa 400 in meno rispetto alla settimana precedente) e comunque al di sotto dell'incidenza nazionale. Su questo specifico indicatore si registra, nell’ultima settimana, un aumento nei territori di Rimini e Cesena (con un punto percentuale in più), una sostanziale situazione stazionaria a Ravenna ed un calo (due punti percentuali in meno) nel Forlivese . Mentre rispetto all’indicatore delle positività su popolazione residente si verifica un calo in tutti i territori. Restano pressochè invariate le percentuali di asintomatici con quella di Rimini ancora superiore alle altre. Per quanto riguarda l'indicatore relativo alle persone ricoverate, a fine della scorsa settimana la quota di 557 ricoveri (più 9 rispetto alla settimana precedente) a fronte del quale si registra però un ulteriore calo di ricoveri in terapia intensiva: meno 9,3 per cento rispetto alla settimana precedente e meno 20 per cento rispetto a due settimane fa; cala anche l'indicatore dell'incidenza dei pazienti in terapia intensiva in Romagna rispetto al totale dei ricoveri e rispetto ai residenti, dato quest'ultimo che resta inferiore a quello medio regionale.

AUSL ROMAGNA. Al fine di fornire un aggiornamento rispetto all’evoluzione del quadro epidemiologico dell’infezione da Covid 19 nel territorio romagnolo, su un arco temporale più significativo rispetto alla situazione di una singola giornata, si riportano,  alcuni dati relativi alla settimana dal 30 novembre al 6 dicembre (precisando che si tratta [...]

9 dicembre 2020 0 commenti

Rimini. Dal decreto Ristori quater l’ampliamento a 350 mln per le perdite del settore Fiere e Congressi.

Rimini. Dal decreto Ristori quater  l’ampliamento a 350 mln per le perdite del settore Fiere e Congressi. 'Tra le misure contenute nel decreto Ristori quater approvato in Consiglio dei ministri - commenta il sindaco di Rimini Andrea Gnassi - c’è anche l’ampliamento a 350 milioni di euro del fondo per le perdite subite dal settore delle fiere e dei congressi per l’anno 2020. Un innesto di risorse importante, che viene incontro alle richieste della categoria pesantemente colpito dalla pandemia e che necessita di contributi a fondo perduto per ripianare le perdite di questi mesi, tra manifestazioni fieristiche annullate con pochissimo preavviso, eventi trasferiti solo on line, perdita di fatturato e spese per adeguare i quartieri fieristici ai protocolli di sicurezza. È però, appunto, solo un segnale, un intervento che rischia di restare ‘monco’ se non accompagnato da interventi strutturali seri, tempestivi e soprattutto se potrebbero non essere sufficienti se, come sembra, queste risorse andranno a sbattere contro le norme europee sul regime de minimis, che disciplina le sovvenzioni economiche statali alle aziende. Se così fosse, le società fieristiche non potrebbero beneficiare dei fondi e non avrebbero dunque il ristoro necessario a compensare le perdite subite in questo lungo periodo di chiusura'.

RIMINI. “Un segnale è arrivato: tra le misure contenute nel decreto Ristori quater approvato in Consiglio dei ministri  – commenta il sindaco di Rimini Andrea Gnassi -   c’è anche l’ampliamento a 350 milioni di euro del fondo per le perdite subite dal settore delle fiere e dei congressi per l’anno [...]

1 dicembre 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Ultima settimana Covid: aumento Rimini-Forlì, lieve calo Cesena e Ravenna stabile.

Ausl Romagna. Ultima settimana Covid: aumento Rimini-Forlì, lieve calo Cesena e Ravenna stabile. Ora la curva dei ricoveri sembrerebbe in via di stabilizzazione, ma su un tema così delicato il condizionale non è per noi sufficiente perchè, come abbiamo già detto, una ulteriore crescita di ricoveri significherebbe limitare di conseguenza il resto dell'attività sanitaria extra - Covid, ovviamente per le prestazioni non urgenti. Noi stiamo continuando a sfruttare ogni potenzialità per implementare sempre più il contact tracing in modo da individuare il maggior numero di casi possibili in fase iniziale così da poterli gestire a domicilio, e ringraziamo gli Enti locali che ci stanno venendo in soccorso con loro personale. Abbiamo pure attivato tamponi rapidi e convenzioni col privato. Stiamo inoltre implementando il numero di posti nelle Cra covid per pazienti fragili e paucisintomatici: ne abbiamo già 69 tra Rimini, Ravenna e Novafeltria, ne attiveremo presto altri 20 in provincia di Forlì Cesena e stiamo pensando ad una struttura per pazienti psichiatrici Covid positivi nel ravennate. Stiamo infine stingendo accordi con l'ospedalità privata, in tutti i territori, per mettere a disposizione ulteriori posti letto, esclusivamente dedicati a pazienti non Covid (questo in relazione anche alle voci che avevano prefigurato ricoveri di pazienti Covid a Villa Maria e Luce sul mare di Rimini con le quali, invece, si sta ragionando di ricoveri solo di pazienti no covid), in modo da poterli seguire adeguatamente e avere più spazi negli ospedali dell'Ausl per i pazienti Covid.

AUSL ROMAGNA. Al fine di fornire un aggiornamento rispetto all’evoluzione del quadro epidemiologico dell’infezione da Covid 19 nel territorio romagnolo, su un arco temporale più significativo rispetto alla situazione di una singola giornata, si riportano, in allegato, alcuni dati relativi alla settimana dal 16 al 22 novembre (precisando che si [...]

25 novembre 2020 0 commenti

Rimini. Pasti caldi, farmaci, spesa domicilio per persone fragili, in quarantena o non autosufficienti.

Rimini. Pasti caldi, farmaci, spesa domicilio per persone fragili, in quarantena o non autosufficienti. Con l’acutizzarsi della situazione di emergenza sanitaria si è pensato di riproporre le misure e gli interventi di supporto al domicilio, rivolti alle persone in quarantena confinate presso il proprio domicilio, alle persone non autosufficienti e alle persone fragili che hanno difficoltà a recarsi presso i punti vendita di generi di prima necessità, a prepararsi il pasto e ad attendere ad altre attività. La novità è quella relativa all’avvio anche del servizio di gestione rifiuti solidi urbani ed altre residue necessità logistiche legate alla emergenza sanitaria da Covid- 19. Una scelta che si è ritenuta necessaria in seguito alle misure straordinarie contenute nelle disposizioni adottate dal Governo a decorrere dal 7 ottobre e, da ultimo, nel DPCM del 3 novembre 2020. Come noto si tratta di misure che prevedono, tra gli altri interventi e prescrizioni, che le persone che presentano sintomi assimilabili ad infezione da Covid-19 restino confinate presso le proprie abitazioni fino all’esito negativo del tampone e le persone più fragili e maggiormente esposte a rischio di contagio, riducano quanto più possibile le occasioni di incontro e restino presso il proprio domicilio. Per segnalare persone in difficoltà di qualsiasi genere, la cui condizione è aggravata dalle misure restrittive previste nei decreti governativi si potrà contattare lo 0541-704.000.

RIMINI. Sono ripartite le misure socio assistenziali a domicilio a favore di persone fragili, in quarantena o non autosufficienti. Il comune di Rimini – grazie alla collaborazione di AUSER, Caritas diocesana, Croce rossa e  l’associazione Tin Bota– già nella prima fase dell’emergenza sanitaria aveva predisposto una serie di servizi fruibili [...]

20 novembre 2020 0 commenti