Tag "Romagna Faentina"

 

Ravennate. Hera: raccolti a Capodanno nell’intera Provincia quasi 8000 kg di rifiuti. L’Epifania.

Ravennate. Hera: raccolti a Capodanno nell’intera Provincia quasi 8000 kg di rifiuti. L’Epifania. Sono iniziate con il primo turno dalle 16 alle ore 22 del 31 dicembre 2019 in centro città a Ravenna, per poi proseguire dalle 4 del 1 gennaio 2020, le pulizie straordinarie dopo il Capodanno. Nello specifico, per far fronte alle esigenze dei festeggiamenti del Capodanno a Cervia, lunedì 31 dicembre in via N. Sauro sotto la Torre S. Michele sono stati consegnati 8 bidoni da 360 lt per la raccolta di vetro/lattine, (ritirati oggi, 2 gennaio), che hanno consentito di intercettare circa 150 kg di rifiuto differenziato. Il 31 dicembre e il 1 gennaio le varie raccolte sono state effettuate regolarmente in tutto il territorio gestito dal Distretto Ravenna che comprende i comuni di Ravenna, Cervia e Russi. Mercoledì 1 gennaio a Ravenna e in tutto l’entroterra 40 operatori manuali e 3 spazzatrici hanno raccolto circa 4300 kg di rifiuti; a Cervia i 7 operatori manuali e la spazzatrice hanno raccolto circa 1250 kg di rifiuti, a Russi 2 operatori manuali hanno raccolto circa 250 kg di scarti. Nella Bassa Romagna e nei Comuni dell’Unione della Romagna faentina i lavori di pulizia sono iniziati alle 5 a Lugo per poi proseguire in tutti gli altri Comuni. Nelle due aree hanno operato complessivamente 13 operatori, più due spazzatrici e 12 porter, che hanno raccolto 2.020 kg di materiali di scarto, di cui 450 kg a Faenza, 350 a Lugo e 210 a Castel Bolognese.

RAVENNATE. Il 2019 si è chiuso con un impegnativo lavoro di Hera per garantire la pulizia e il decoro dei centri cittadini della provincia di Ravenna dopo i festeggiamenti di Capodanno, che ha attirato migliaia e migliaia di persone in tutto il territorio ravennate.   Per raccogliere i rifiuti prodotti [...]

7 gennaio 2020 0 commenti

Faenza. Alla Pinacoteca: conferenza di Marcella Vitali sul dipinto ‘ Donna in rosso’ di Carlo Corsi.

Faenza. Alla Pinacoteca: conferenza di  Marcella Vitali sul dipinto  ‘ Donna in rosso’ di Carlo Corsi. Conferenza del ciclo 'Un’opera al mese. Dalle collezioni della Galleria d’Arte moderna. Il museo invisibile'. Il dipinto è pervenuto alla Pinacoteca nel 1938, a seguito del lascito testamentario del dr. Paolo Galli, personaggio di rilievo nell’ ambiente faentino, raffinato collezionista ed amico di tutti gli artisti faentini. E’ un dipinto che esprime la vena più nota e prevalente della poetica di Corsi: la donna, borghese, giovane e piena di vitalità, colta con l’immediatezza folgorante dei colori accesi, spiegati in larghe stesure materiche che allontanano ed, anzi, eliminano il dato naturalistico. La sua ricerca, aliena dalle correnti istituzionalizzate e dalle mode del momento, rammenta le esperienze di Bonnard e Vuillard, ma anche la gioia edonistica di Matisse, depurando questi riferimenti (più istintivi che studiati), da ogni scoria intellettualistica.

FAENZA. Venerdì 15 novembre 2019, ore 17,3o, alla Pinacoteca comunale, via S.Maria dell’Angelo 9, incontro organizzato da Italia Nostra sezione di Faenza. Incontro con  Marcella Vitali per la  presentazione dell’opera: ‘DONNA IN ROSSO’ di Carlo Corsi. Conferenza del ciclo ‘Un’opera al mese. Dalle collezioni della Galleria d’Arte moderna. Il museo invisibile’.   Il dipinto [...]

14 novembre 2019 0 commenti

Casola Valsenio. Pronto il restauro conservativo del ‘Cardello’ e del ‘Mausoleo’ di Alfredo Vergani.

Casola Valsenio. Pronto il restauro conservativo del ‘Cardello’ e del ‘Mausoleo’ di Alfredo Vergani. Il finanziamento regionale di 220.500 euro è pari al 70% della spesa prevista, che ammonta a 315 mila euro; al contributo regionale si è poi aggiunto uno stanziamento della fondazione Casa di Oriani, per un importo di € 95.000,00 che, aggiunti al finanziamento della Regione, consentono l’intera copertura dell’investimento. Il comune di Casola Valsenio, con il supporto dell’ufficio Gare dell’Unione della Romagna faentina, ha completato la procedura per l’appalto dei lavori, assegnati all’ Impresa generale di costruzione - Zini Elio di Imola. I lavori inizieranno entro novembre e termineranno nella primavera 2020, come da programma, in modo da riaprire il complesso monumentale al pubblico e alle attività turistico/culturali a maggio 2020.Si realizzerà così la piena fruibilità dell’immobile e dell’annesso Mausoleo e la salvaguardia e valorizzazione di uno straordinario patrimonio storico e architettonico che è elemento fondamentale dell’offerta turistico-culturale di Casola Valsenio e della Romagna faentina. E’ in corso di progettazione inoltre un intervento di manutenzione sul parco della villa del Cardello.

CASOLA VALSENIO. Con il restauro conservativo del ‘Cardello‘ e del Mausoleo di Alfredo Vergani si va a realizzare la piena fruibilità dell’immobile e dell’annesso Mausoleo oltre alla salvaguardia e alla valorizzazione di uno straordinario storico e architettonico. Il progetto di restauro della casa museo Il Cardello, dove Alfredo Oriani trascorse [...]

12 novembre 2019 0 commenti

Faenza. Liguria terra di cantautori. Venerdì 6, il concerto finale della rassegna musicale ‘In tempo’.

Faenza. Liguria terra di cantautori. Venerdì 6, il concerto finale della rassegna musicale ‘In tempo’. Un recital a cura di Elena Buttiero, Marta Delfino e Ferdinando Molteni, che racconta la storia della tradizione musicale genovese attraverso le canzoni dei suoi protagonisti: Luigi Tenco, Gino Paoli, Umberto Bindi, Bruno Lauzi e Fabrizio De Andrè, che grande parte ebbero nell’innovazione della musica italiana degli anni ’60 del secolo scorso. Lo spettacolo, a ingresso libero, è realizzato in collaborazione con l’associazione di promozione sociale 'Adottiamo Castel Raniero bene comune' e l’Azienda di servizi alla persona ASP della Romagna faentina.

FAENZA.  ‘Liguria terra di cantautori’ è il titolo dello spettacolo che concluderà la rassegna musicale In tempo, venerdì 6 settembre, alle ore 21.00, nell’ex colonia di Castel Raniero, a Faenza. Un recital a cura di Elena Buttiero, Marta Delfino e Ferdinando Molteni, che racconta la storia della tradizione musicale genovese attraverso [...]

4 settembre 2019 0 commenti

Cotignola. Mercadini racconta Leonardo. Nella suggestiva Arena delle balle di paglia ( sabato 13).

Cotignola. Mercadini racconta Leonardo. Nella suggestiva Arena delle balle di paglia ( sabato 13). er quanto riguarda la serata, alle 21, a Casa Ercolani, trebbo con Gianni Parmiani, mentre alle 21.15 sul palco centrale la narrazione teatrale 'Vita di Leonardo da Vinci, l’avventura di vedere davvero', prodotta dal Teatro Stabile d’Abruzzo. Oltre al mito, il ritratto originale di Leonardo, genio che non finisce, interpretato da un attore che te lo porta ai giorni nostri. Di e con Roberto Mercadini, regia di Alessandro Maggi, scene e costumi di Francesca Tunno.Una serata anche di cinema: alle 21.30 nella Golena dei morti felici la proiezione del film La corazzata Potëmkin: il film forse più famoso della storia del cinema e uno dei meno visti, da gustare in una magia fiume, in versione restaurata. Un film che nella Russia del 1925 celebrava la rivolta dei marinai e della città di Odessa avvenuta nel 1905. Scrostato da decenni di polvere critica e sottratto al luogo comune dell’invettiva fantozziana, è un film di una bellezza pazzesca.

COTIGNOLA. L’incanto dell’Arena delle balle di Cotignola prosegue con un’altra giornata di appuntamenti. Sabato 13 luglio si comincia con la colazione sulla paglia a partire dalle 6 del mattino, con dj set di Luca Fronza, artista e scultore del suono trentino. Per quanto riguarda la serata, alle 21,  a Casa [...]

12 luglio 2019 0 commenti

Lugo. Bike sharing, ecco le nuove bici pubbliche. Disponibili in quei punti in cui sono state posizionate.

Lugo. Bike sharing, ecco le nuove bici pubbliche. Disponibili in quei punti in cui sono state posizionate. Le sedici bici, che rispetto alle precedenti sono dotate di cambio di velocità e quindi risultano molto più maneggevoli da condurre, rappresentano il primo tassello del più ampio progetto del comune di Lugo dedicato alla mobilità ciclabile condivisa. È infatti in corso una valutazione sull’inserimento di un’ulteriore formula di bike sharing, da integrare a questa di tipo tradizionale, con stazioni virtuali o flusso semi libero, dove cioè non sono presenti stazioni fisse di prelievo e restituzione bici, in modo da rispondere alle molteplici esigenze di spostamento dei possibili fruitori del servizio. Chi vorrà utilizzare una delle sedici biciclette per spostarsi comodamente in città può richiedere la chiave del lucchetto all’ufficio Comunico del comune di Lugo (ingresso da largo Rencini) al costo di 8 euro.Il progetto di totale riammodernamento delle postazioni di bike sharing è stato possibile nell’ambito de 'L’Unione fa...bene: mobilità sostenibile casa-scuola a piedi e in bici', finanziato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare.

LUGO. Nuove biciclette per il bike sharing a Lugo. I nuovi mezzi sono infatti disponibili da qualche giorno per i lughesi che sceglieranno di spostarsi in bici. Le sedici nuove biciclette sono dotate di cambio di velocità, luci, cavalletto, chiusura di sicurezza, ammortizzatori e campanello. È possibile prelevare i mezzi in [...]

22 maggio 2019 0 commenti

Solarolo. Addio, caro ‘Pipaza’! Le condoglianze del Comune e dell’Unione Romagna faentina.

Solarolo. Addio, caro ‘Pipaza’!  Le condoglianze del Comune e  dell’Unione Romagna faentina. Il vice sindaco e assessore allo Sport Stefano Briccolani si è unito alle parole del sindacoFabio Anconelli, che ha detto: 'Invio il mio più profondo cordoglio alla Famiglia Minardi, a nome della nostra Comunità e a nome della Giunta dell'Unione della Romagna faentina nel ricordo di un grande Campione e di un grande Uomo'. Minardi, nato il 18 marzo 1928 a Solarolo, si mise in luce già da dilettante e nel 1949 vinse la Milano-Rapallo, il Trofeo Matteotti (quell'anno aperto ai dilettanti) e il Giro di Romagna della categoria. Fece quindi il grande salto tra i professionisti al Giro di Lombardia 1950 e ottenne la prima vittoria da prof nel 1951 al Giro d'Italia. Nel 1952 si aggiudicò il Giro di Lombardia e perse per solo mezzo punto il Campionato italiano, giungendo secondo dietro a Gino Bartali. Se n' è andato dunque un altro protagonista di un ciclismo eroico praticato da giganti con la passione per la bicicletta.

SOLAROLO.“ Ci ha lasciato all’età di 90 anni Giuseppe Minardi, per tutti Pipaza, l’uomo e l’atleta che ha segnato una pagina indelebile dello sport del nostro paese. Sul suo solco si aprì negli anni ’50 una storia di passione ed amore per la bicicletta, che ha generato campioni e amanti [...]

22 gennaio 2019 0 commenti

Romagna Faentina. Brisighella: mercato ambulante. Faenza: viabilità. Mostra: ‘Dal segno al frammento’.

Romagna Faentina. Brisighella: mercato ambulante. Faenza: viabilità. Mostra: ‘Dal segno al frammento’. La sperimentazione mercato ambulante a Brisighella al via mercoledì 5 dicembre – con i 29 ambulanti e i 4 produttori agricoli che occuperanno con le loro bancarelle via Roma, la piazzetta 4 Novembre e via Ugonia. L’idea di testare l’ubicazione del nuovo mercato nasce da un’esigenza contingente, quella dei prossimi lavori edili della Collegiata, e dalla volontà di incentivare e rendere più fruibili gli spazi commerciali.La sperimentazione è stata concordata con le associazioni di categoria e condivisa con gli ambulanti. Giovedì 6 dicembre un tratto di via Vittori, a Faenza, sarà chiuso al traffico per lavori edili. Venerdì 7 dicembre, alle ore 17.30, alla Galleria comunale d’arte di Faenza (Voltone della Molinella 4/6) si inaugura la mostra di Massimo Luccioli dal titolo 'Dal segno al frammento - L’indistinto spaziale'. Massimo Luccioli, affermato artista tarquiniese, con una ricerca da sempre centrata sull’indissolubile legame tra segno e materia espone alla Galleria due cicli di opere a prima lettura distanti per materia e tecnica, ma vicine per implicazioni poetiche: pannelli in terracotta dai piani e superfici stratificati e grandi carte dalla materia pittorica rarefatta e incorporea.

BRISIGHELLA. Il comune di Brisighella riorganizza il mercato ambulante settimanale del mercoledì. La sperimentazione a Brisighella prenderà il via  mercoledì 5 dicembre – con i ventinove ambulanti e i quattro produttori agricoli che occuperanno con le loro bancarelle via Roma, la piazzetta 4 Novembre e via Ugonia. L’idea di testare [...]

4 dicembre 2018 0 commenti

Faenza. Messa in Suffragio, Intervento di ‘carotaggio’ e uffici chiusi all’Unione per Ognissanti.

Faenza. Messa in Suffragio, Intervento di ‘carotaggio’ e uffici chiusi all’Unione per Ognissanti. Venerdì 2 novembre, ricorrenza della commemorazione dei defunti, nella chiesina di San Lazzaro, a pochi chilometri da Faenza lungo la via Emilia in direzione Forlì, Santa Messa in suffragio di tutti i caduti della strada. Lunedì prossimo, nel pomeriggio, in piazza Martiri della Libertà saranno installati i macchinari per procedere poi il giorno successivo, martedì 6 novembre, a lavori di indagine archeologica e geologica, tramite 'carotaggio' a circa 10 metri di profondità. Venerdì 2 novembre, in occasione del ponte di Ognissanti, resteranno chiusi al pubblico tutti gli uffici dei sei comuni dell'Unione della Romagna faentina. Saranno però garantiti, come sempre in occasione delle festività, i servizi essenziali.

MESSA IN SUFFRAGIO DI TUTTI I MORTI DELLA STRADA. Venerdì 2 novembre, ricorrenza della commemorazione dei defunti, nella chiesina di San Lazzaro, a pochi chilometri da Faenza lungo la via Emilia in direzione Forlì, si terrà una Santa Messa in suffragio di tutti i caduti della strada. La funzione religiosa [...]

31 ottobre 2018 0 commenti

Faenza. Giovedì 9 ha chiuso tra gli applausi la rassegna musicale ‘In tempo’, col Quartetto K.

Faenza. Giovedì 9 ha chiuso tra gli applausi la rassegna musicale ‘In tempo’, col Quartetto K. Giovedì 9 il Quartetto K ha proposto i brani con i ritmi più incalzanti della musica balcanica, composti da autori quali, tanto per citarne alcuni, Braham e Shostakovich. Un concerto coinvolgente ed emozionante come da aspettative, così come le tante melodie che il pubblico ha potuto apprezzare: da quelle della tradizione ungherese a quelle popolari russe, passando dalle musiche zigane alla czarda, dalla polka alla marcia viennese, in un clima mitteleuropeo dell’800. Protagonisti di quest'ultima serata sono stati i violini di Stefano Martini e Matteo Salerno, la chitarra di Egidio Collini e il contrabbasso di Fabio Gaddoni, che hanno dato vita al Quartetto K interpretando e rielaborando da quasi due decenni il repertorio musicale dell’area mittel-europea, russa e balcanica.

FAENZA. Con un «viaggio sentimentalmusicale nel cuore dell’Europa», dal titolo ‘San Pietroburgo Express‘, si è concluso  giovedì 9 agosto, alle ore 21.15, al Museo internazionale delle ceramiche, la rassegna musicale In tempo che, da fine giugno, ha fatto registrare il tutto esaurito nei concerti settimanali ospitati in alcuni dei luoghi [...]

10 agosto 2018 0 commenti