Tag "santarcangelo"

 

Santarcangelo d/R. L’ultimo saluto a Rina Macrelli : ‘Ha affrontato il Novecento a testa alta’.

Santarcangelo d/R. L’ultimo saluto a Rina Macrelli : ‘Ha affrontato il Novecento a testa alta’. '... A Roma, Rina è prima interprete poi aiuto regista per diversi cineasti francesi e italiani, fino alla collaborazione con Michelangelo Antonioni per 'Zabriskie Point' nel 1970. Nel frattempo la sua attività si estende alla televisione, con una lunga serie di programmi e film per la tv per i quali arriva a scrivere soggetti e sceneggiature, collaborando tra gli altri con Liliana Cavani. Il 1973 segna invece un momento determinante per Santarcangelo e la poesia dialettale: Rina organizza il 'Seminario popolare su Tonino Guerra e la poesia romagnola', a cui partecipano anche studiosi di fama nazionale e internazionale come Tullio De Mauro e Augusto Campana. Si tratta di un momento cruciale nella valorizzazione di quel patrimonio linguistico e culturale che ancora oggi fa parlare di sé in Italia e nel Mondo. Di quell’esperienza irripetibile, scherzosamente battezzata 'E' circal de' giudéizi' dai santarcangiolesi, Rina fa parte fin dall’inizio insieme a Tonino Guerra, Raffaello Baldini, Nino Pedretti, Flavio Nicolini e Gianni Fucci, tra gli altri. Rina incoraggia e sostiene Pedretti e Baldini, 'scopre' Giuliana Rocchi, cura la prima raccolta di Fucci, traduce in dialetto i poeti della beat generation e il 'Miles Gloriosus' di Plauto...'.

SNTARCANGELO d/R. Diverse persone hanno voluto salutare per l’ultima volta Rina Macrelli, facendo visita alla camera ardente allestita nella sala del Consiglio comunale nella tarda mattinata di lunedì 9 novembre. Con queste parole, il sindaco Alice Parma ricorda e saluta Rina Macrelli a nome di tutta la Città.  ” Oggi diciamo [...]

10 novembre 2020 0 commenti

Rimini. Nell’attesa della Carovana rosa. Nel giorno della festa del Patrono, l’arrivo del Giro d’Italia.

Rimini. Nell’attesa della Carovana rosa. Nel giorno della festa del Patrono, l’arrivo del Giro d’Italia. Ad attendere i ciclisti in gara una città che, nel giorno in cui si festeggia il patrono, si tingerà di rosa: dal porto di Rimini che saluterà il Giro con una gigantesca scritta a terra ‘RIMINI’ in rosa (delle dimensioni di 8×25 metri), al TNT che sarà montato sul ponte galleggiante parallelo al ponte di Tiberio con la scritta ‘RIMINI❤BIKE’, della grandezza 2.3 x 25 metri. La rotonda di piazzale Fellini darà il benvenuto ai campioni delle due ruote che le sfrecceranno davanti con l’installazione di una grande bici (10 x 10 metri) simbolo del Giro d'Italia. A dare il benvenuto al Giro, non poteva mancare la spiaggia: Piacere spiaggia Rimini insieme al Bagno 26 saluteranno l’arrivo del Giro con due maxi scritte RIMINI composte da uno dei simboli più riconoscibili della città, gli ombrelloni. Una scritta sarà allestita fra i bagni 23 e 26 e l’altra fra i bagni 57 e 59, ciascuna ampia circa 26x55 metri. Un benvenuto speciale che non mancherà di catturare l’attenzione dei due elicotteri da ripresa della Rai che seguiranno dall’alto tutta la gara. Anche i monumenti sono stati accesi di rosa: a partire dal giorno prima dell’arrivo della gara, Castel Sismondo, la fontana dei Quattro Cavalli e le nuove rotonde saranno illuminate di rosa per tenere alta l’attesa sull’arrivo dell’undicesima tappa, lunga 182 km, che costeggia il mare delle Marche e della Romagna in tratti quasi completamente pianeggianti. Eccetto una breve scalata del monte San Bartolo, salendo da Pesaro, saranno infatti una serie di facili saliscendi fra Misano Monte, Coriano, Cerasolo e Santarcangelo a portare gli atleti, all'inseguimento della maglia rosa, fino a Rimini. Saranno proprio le strade di Rimini, negli ultimi chilometri della tappa, il tratto più impegnativo. Su strade ampie e ben pavimentate il percorso affronta un susseguirsi di cambi di direzione con una strettoia a circa 2.500 m dall’arrivo ed una grande svolta tramite due ampie curve, l'ultima delle quali immette nel rettilineo finale, il lungomare Murri, che taglia il traguardo in piazza Alberto Marvelli. Qui sarà allestito il Quartiertappa, il villaggio che accompagna i campioni tappa dopo tappa.

RIMINI. È in arrivo a Rimini la carovana rosa del Giro d’Italia, una volata che percorre ed unisce l’Italia da 110 anni a questa parte, la prima a disputarsi nel mese di ottobre. Rimini, mercoledì 14 ottobre, sarà una sorta di giro di boa per la competizione, con l’arrivo dell’undicesima [...]

13 ottobre 2020 0 commenti

Santarcangelo d/R. Via Ugo Braschi, un percorso in sicurezza. Lavori anche per la ciclabile di via Buozzi.

Santarcangelo d/R. Via Ugo Braschi, un percorso in sicurezza. Lavori anche per la ciclabile di via Buozzi. Posizionati i cordoli che separano il tracciato ciclopedonale dalla carreggiata stradale, i lavori stanno proseguendo con la stesura del tappetino di asfalto nel rettilineo che va da via Piadina fino a viale Mazzini. Nei prossimi giorni, una volta completata la segnaletica verticale, al percorso verrà applicata una resina di colore rosso per segnalare visivamente il tracciato. Intanto con il posizionamento della segnaletica verticale hanno preso avvio anche i lavori per realizzare la ciclabile a doppio senso di marcia lungo via Buozzi. Il percorso delimitato da borchie e da una doppia riga bianca e gialla, permetterà di collegare in sicurezza il centro sportivo di via della Resistenza, le scuole dell’infanzia Margherita e media Saffi presenti in via Togliatti, dove è già programmata la realizzazione della pista ciclabile di collegamento con il centro. Completano gli interventi di prossima realizzazione per il potenziamento della rete ciclabile, le opere previste in via Orsini, in zona stazione ferroviaria.

SANTARCANGELO d/R. Prende forma il percorso in sicurezza lungo via Ugo Braschi, il tratto centrale della via Emilia che attraversa il centro di Santarcangelo. Posizionati i cordoli che separano il tracciato ciclopedonale dalla carreggiata stradale, i lavori stanno proseguendo con la stesura del tappetino di asfalto nel rettilineo che va [...]

6 ottobre 2020 0 commenti

Santarcangelo d/R. Ultime: il festival ‘InVerso’ allo Sferisterio. E si veste di abiti sportivi. Apre ‘We Reading’.

Santarcangelo d/R. Ultime: il festival ‘InVerso’ allo Sferisterio. E si veste di abiti sportivi. Apre ‘We Reading’. Promosso da Fo.Cu.S. – Fondazione Culture Santarcangelo – e diretto da Massimo Roccaforte, il festival letterario InVerso, dopo cinque anni nel ruolo di spalla al Cantiere poetico, ritorna a Santarcangelo – nell’arena dello Sferisterio – con una nuova veste e, considerata la felice coincidenza con la finale di Champions League che sarà trasmessa in diretta su maxi schermo, si veste di abiti sportivi candidandosi a diventare un appuntamento fisso per i sempre più numerosi appassionati di letteratura sportiva. La due giorni santarcangiolese sarà l’occasione per seguire sei presentazioni di libri e due proiezioni con numerosi ospiti. La rassegna si apre sabato 22 alle ore 18 con l’incredibile storia del baseball a Santarcangelo narrata dalla voce di alcuni dei suoi protagonisti. Si prosegue (ore 19) con la favolosa avventura della nazionale di pallavolo allenata da Julio Velasco, raccontata in un libro di Giuseppe Pastore: alla presentazione è atteso, fra gli altri, il capitano di quella grande nazionale, Andrea Gardini. Gran finale alle ore 21 con la regina del giornalismo sportivo italiano, Emanuela Audisio, intervistata da Gigi Riva e, a seguire, la proiezione del suo film documentario 'Da Clay ad Alì, la metamorfosi'. Per la prima volta la Mutoid Waste Company si presenta e si racconta in un libro: un’occasione per celebrare i trent’anni di Mutonia, dalla sua nascita ai giorni nostri e il legame con una Città slow come Santarcangelo che ha incontrato e dato casa ad una delle realtà traveller-artistiche più all’avanguardia in Europa.

SANTARCANGELO DI ROMAGNA. Emanuela Audisio e Gigi Riva, la storia dei Bulldogs e della magica nazionale di Julio Velasco, il fulminante esordio letterario di Francesco Bolognesi e le cronache della Curva Est: tra calcio, pugilato, pallavolo e baseball, il festival letterario InVerso diventa autonomo e si presenta con un nuovo [...]

7 agosto 2020 0 commenti

Santarcangelo d/R. Poesie d’amore in vetrina. Per il giorno di S.Valentino, dedicato alle coppie.

Santarcangelo d/R. Poesie d’amore in vetrina. Per il giorno di S.Valentino, dedicato alle coppie. Dedicare una poesia nel giorno di San Valentino è uno dei tipici gesti che gli innamorati si scambiano in questo giorno dedicato alle coppie. Riprendendo questa usanza i commercianti dell’associazione Città Viva Santarcangelo hanno deciso di dedicare alla città, e ai suoi visitatori, parole d’amore attraverso le loro vetrine. Per farlo hanno attinto, grazie alla preziosa collaborazione del Cantiere poetico per Santarcangelo, alla vasta produzione poetica degli storici Poeti di Santarcangelo: Raffello Baldini, Tonino Guerra, Giuliana Rocchi, Nino Pedretti, Gianni Fucci e Annalisa Teodorani. Infatti, passeggiando per il centro, sarà possibile leggere, appesi nelle vetrine dei negozi, alcuni brani delle più belle poesie d’amore scritte dai Poeti di Santarcangelo. 'E’ bén dabòn' (Rocchi), 'In déu' (Baldini), Amòur (Teodorani) sono solo alcune delle opere scelte a rappresentare i sentimenti e le passioni legati all’amore che i nostri poeti hanno saputo esprimere dai giorni del 'Circolo del giudizio' ad oggi. I commercianti dell’associazione Città Viva offrono così ai visitatori di Santarcangelo un’occasione in più per una passeggiata romantica in centro città.

SANTARCANGELO d/R. Dedicare una poesia nel giorno di San Valentino è uno dei tipici gesti che gli innamorati si scambiano in questo giorno dedicato alle coppie. Riprendendo questa usanza i commercianti dell’associazione Città Viva Santarcangelo hanno deciso di dedicare alla città, e ai suoi visitatori, parole d’amore attraverso le loro [...]

12 febbraio 2020 0 commenti

Santarcangelo d/R. Piazze e strade ricolme per la Fiera di San Martino. Sfiorate le 100 mila presenze.

Santarcangelo d/R. Piazze e strade ricolme per la Fiera di San Martino. Sfiorate le 100 mila presenze. Iniziata con l’Anteprima di venerdì 8 novembre che ha coinvolto osterie e settori specializzati, la manifestazione ha visto un incremento costante di pubblico che ha raggiunto il suo culmine nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 novembre, con tutti i settori operativi: dall’artigianato alle ‘luverie’, dai mercatini della solidarietà all’esposizione di attrezzature per l’agricoltura. Ottime anche le presenze registrate nella giornata di lunedì 11 novembre nonostante il tempo decisamente più incerto: non si può parlare della tradizionale estate di San Martino, quindi, ma freddo e pioggia non hanno comunque scoraggiato le visite alla manifestazione. Soddisfazione, dunque, da parte degli operatori presenti alla Fiera, alcuni dei quali hanno registrato vendite record e addirittura esaurito le scorte di prodotti prima del termine della manifestazione. Il settore enogastronomico – osterie, punti ristoro e stand di prodotti tipici – è stato ovviamente quello più apprezzato, seguito dalle bancarelle di articoli per la casa e dall’oggettistica artigianale dedicata al Natale. Molto seguiti anche gli eventi e le iniziative culturali: dal Palio della piada , che ha visto la partecipazione di numerosi giovani, alla Sagra dei cantastorie, di cui il pubblico ha particolarmente apprezzato le proposte di nuovi artisti. Bilancio positivo anche per il mercatino dei libri già letti, grazie al quale gli Amici della biblioteca hanno raccolto 710 euro che finanzieranno l’attività della Baldini. Quasi 200, invece, i contatti registrati dalla Pro Loco da sabato 9 a lunedì 11 novembre – con richieste di informazioni relative soprattutto al programma della Fiera e ai parcheggi – mentre 100 persone sono state accompagnate in visita alle grotte. Hanno superato il centinaio anche i visitatori al Museo storico archeologico in via della Costa.

SANTARCANGELO d/R. Anche l’edizione 2019 della Fiera di San Martino conferma i grandi numeri in fatto di presenze: nonostante qualche giornata penalizzata dal tempo incerto, da una prima stima degli organizzatori risultano infatti circa 100.000 i partecipanti, che hanno riempito strade e piazze del centro nel corso della tradizionale ‘Fiera [...]

13 novembre 2019 0 commenti

Santarcangelo d/R. Piante, fiori, artigianato e benessere, per la 31esima edizione di ‘Balconi fioriti’.

Santarcangelo d/R. Piante, fiori, artigianato e  benessere, per la  31esima edizione di ‘Balconi fioriti’. A partire dalle 9 di sabato 11 maggio oltre 120 espositori riempiranno vie e piazze del centro in 9 settori merceologici differenti: dalla tradizionale mostra mercato florovivaistica alla piazza del Benessere, dalla via degli Orti a quella dedicata all’artigianato, dal portico dei creativi fino alla campionaria diffusa, senza dimenticare l’area giochi e intrattenimento per i bambini. In via costa e nelle piazze Marini e Marconi sarà possibile degustare una delle dieci proposte tra gastronomia romagnola, birra e street food e osterie bio. In otto bar si potranno invece gustare drink a base di fiori con l’ Aperiflower mentre da tre balconi del centro si diffonderanno le note di clarinetti, arpe, violini, sax, chitarre, contrabbassi e pianoforti. Una decina anche i laboratori e le dimostrazioni pratiche in programma nel corso del fine settimana: sabato 11 maggio nello spazio eventi di piazza Ganganelli, Antonio Santini parlerà degli antichi frutti dimenticati dall’agricoltura, l’azienda agricola Alba dei segreti del peperoncino, Vanessa Ialongo di come nasce un profumo e Fabio Polidori della storia del luppolo e della birra. Oltre alle bancarelle, nella zona del benessere (piazza Marconi e via Don Minzoni) sarà anche possibile sperimentare diverse discipline: dalla danza allo yoga, dal karate all’aikido. Nel corso della due giorni ci sarà anche tanto da visitare: la mostra di bonsai al teatrino della Collegiata, le fotografie dei bambini della scuola Pascucci alla Pro Loco, l’orto e la grotta del convento delle suore Clarisse, l’esposizione di abiti da sposa dal 1854 al 2000 in via Dante di Nanni, il 'museo del nascosto' organizzato da Remus per scoprire la valle tra il Marecchia e l’Uso e le grotte monumentali. Aperti anche i musei della città: il Musas – dove sabato 11 maggio alle 17 è in programma l’incontro sul rischio di estinzione delle api – il Museo del bottone, 'Nel mondo di Tonino Guerra', la Rocca malatestiana e la stamperia Marchi. Saranno 55 vetrine addobbate a tema: domenica 12 maggio il premio alla più bella.

SANTARCANGELO d/R. Sabato 11 e domenica 12 maggio fiori e piante, orti e giardini abbelliranno piazze e vie del centro storico per la due giorni di Balconi fioriti. A dare il benvenuto alla 31esima edizione, 55 attività economiche del centro hanno già addobbato vetrine, dehor e balconi con fiori, piante [...]

10 maggio 2019 0 commenti

Santarcangelo d/R. Festival verso la chiusura. 48ma edizione con significativo successo di pubblico.

Santarcangelo d/R. Festival verso la chiusura. 48ma edizione con significativo successo di pubblico. Alla voce del sindaco di Santarcangelo si unisce quella di Massimo Mezzetti, assessore alla Cultura, Politiche giovanili e Politiche per la legalità della regione Emilia Romagna: 'Il Festival di Santarcangelo, che nel 2020 compirà cinquant’anni, è uno dei festival di teatro più longevi del nostro Paese. In questo quasi mezzo secolo il Festival si è continuamente rinnovato, ha esplorato percorsi artistici sempre diversi. Qui hanno mosso i primi passi alcune tra le realtà più importanti del panorama teatrale nazionale e non solo (Motus, Teatro della Valdoca, Societas Raffaello Sanzio, Fanny & Alexander, Teatro delle Albe, per citarne solo alcuni), facendo di Santarcangelo un avamposto culturale conosciuto in tutto il mondo. La città ha accolto ogni anno nei suoi luoghi e piazze, con generosità, curiosità e spesso coinvolgimento, un festival che non vuole essere una vetrina di spettacoli, ma un luogo di sperimentazione artistica che da sempre si propone di annullare barriere e distanze tra culture diverse e pubblico. Continueremo a sostenere questa esperienza che ha caratteristiche sue proprie profondamente diverse da altre, pure importanti, che sosteniamo in Emilia-Romagna e che, come i dati raccontano, ha una notevole ricaduta economica sul territorio. E continueremo, con forza, anche a fronte di attacchi che appaiono faziosi e superficiali, a difendere l’espressione artistica e a promuovere iniziative che immaginino il cittadino come un individuo sufficientemente ragionevole e responsabile, con una sensibilità anche per chi è altro da sé, e capace di praticare il dissenso in modo civile. Nella convinzione che alzare barriere, fomentare il conflitto, sia in definitiva fraintendere i tempi in cui viviamo e fallire dunque il nostro compito di esseri umani'.

SANTARCANGELO d/R. Mentre il Festival si avvia alla conclusione, è possibile tracciare un primo bilancio dei dieci giorni di questa 48ma edizione. Un bilancio fatto di numeri che parlano da sé, svelando prima di tutto il carattere sempre più internazionale del Festival: delle 37 compagnie partecipanti, infatti, ben 15 sono [...]

16 luglio 2018 0 commenti

Santarcangelo. ‘Calici di Stelle’. Martedì 9 e mercoledì 10 agosto.

Santarcangelo. ‘Calici di Stelle’. Martedì 9 e mercoledì 10 agosto. Martedì 9 e mercoledì 10 agosto, a partire dalle 19,30, per le vie del centro di Santarcangelo torna 'Calici di Stelle', il consueto e atteso appuntamento estivo con il buon vino. Sono oltre 50 le aziende vitivinicole della Romagna che partecipano all’iniziativa proponendo la degustazione dei migliori prodotti del territorio, mentre il vino ospite di questa edizione è la Vernaccia di San Gimignano Docg. Non mancheranno anche numerose proposte gastronomiche delle 35 attività economiche del centro e 3 stand (nelle piazze Ganganelli, Marini e Monache) e la rassegna 'Calici di Musica', che raccoglie un ricco calendario di spettacoli e concerti nelle otto aree del centro a partire dalle 21,30.

SANTARCANGELO. Sei sono invece le postazioni per l’acquisto di calici e tagliandi: in piazza Monache, Francolini e Ganganelli, e nelle vie Battisti, Andrea Costa (incrocio con via Matteotti) e Don Minzoni (incrocio con via Garibaldi). Il costo dell’acquisto è di 10 euro per calice, sacca e 5 tagliandi e di [...]

5 agosto 2016 0 commenti

Santarcangelo. EcoNatale. Già al lavoro per l’edizione del 2016.

Santarcangelo. EcoNatale. Già al lavoro per l’edizione del 2016. Mancano ancora alcuni mesi ma l’Amministrazione comunale è già al lavoro per le decorazioni di EcoNatale: dall’ufficio dell’assessore allo Sviluppo economico e Turismo Paola Donini, infatti, è partita proprio in questi giorni una lettera destinata a tutte le imprese di Santarcangelo, con la quale il Comune chiede a imprenditori e aziende materiali di scarto con cui dare vita a nuove decorazioni.

SANTARCANGELO.  “Il nostro Comune è impegnato da tempo sui temi di sostenibilità ambientale” si legge nella lettera dell’assessore Donini, che ricorda la nascita dell’EcoNatale a Santarcangelo già nel 2009: “un Natale speciale, diverso dagli altri, che racchiude in sé due concetti fondamentali: la solidarietà e il rispetto ambientale”. In questo [...]

5 agosto 2016 0 commenti