Rimini. Servizio di salvataggio gestito dai Comuni? No grazie. Rispettare contratti e norme sul lavoro.

Rimini. Servizio di salvataggio gestito dai Comuni? No grazie. Rispettare contratti e norme sul lavoro. 'L'ipotesi di un servizio di salvamento gestito dai Comuni e pagato dai privati non è attuabile con le norme vigenti. E va osservato che i servizi gestiti dal settore pubblico, in alcuni casi, hanno portato a un peggioramento della qualità e a un aumento dei costi'. Ad affermarlo è Fabrizio Pagliarani, presidente del consorzio Operatori balneari Marina riminese aderente a Confesercenti, commentando la proposta avanzata dal comune di Rimini, per cui l'organizzazione del servizio di salvamento andrebbe ripensata strutturalmente e dovrebbero essere gli enti pubblici (Comuni e Regione) a emanare i bandi per il suo svolgimento, finanziandoli con contributi privati provenienti dai titolari delle concessioni.

Rimini, 28 aprile 2021 – “L’ipotesi di un servizio di salvamento gestito dai Comuni e pagato dai privati non è attuabile con le norme vigenti. E va osservato che i servizi gestiti dal settore pubblico, in alcuni casi, hanno portato a un peggioramento della qualità e ad un aumento dei costi”. Ad [...]