Tag "Shoah"

 

Ferrara. Quaestio ebraica e speculazione medicea.Cause,ragioni e intrighi per il ghetto di Firenze.

Ferrara. Quaestio ebraica e speculazione medicea.Cause,ragioni  e intrighi per il ghetto di Firenze. Firenze 1567. La politica di accoglienza di Cosimo I verso gli ebrei muta all’improvviso. Per ottenere il titolo di Granduca, osteggiato dalle maggiori potenze europee, cede alle pressioni di papa Pio V, disposto ad appoggiare la sua richiesta in cambio della fondazione del ghetto. I primi gesti di conformità religiosa attuati da Cosimo sono la richiesta agli ebrei di indossare il segno sui propri abiti e una campagna contro i banchieri ebrei. A operare dietro le quinte, firmando e producendo rapporti, inchieste, richieste e memoriali, è uno dei membri del Magistrato Supremo, l’organo giudiziario per eccellenza dello Stato Mediceo: Carlo Pitti. Grazie al ritrovamento del suo archivio privato, Morgese ricostruisce il milieu dell’epoca, le abitudini, le tradizioni familiari e le usanze di vita nel secondo Cinquecento, che ha segnato la fine del lungo Rinascimento fiorentino, e il processo storico che ha portato all’istituzione del ghetto ebraico di Firenze. È Pitti a ordinare il censimento degli ebrei che vivono in Toscana, a investigare sui banchieri ebrei che vi operano e a stilare la bozza del decreto per la loro espulsione.

FERRARA. I retroscena sulla questione ebraica e speculazione economica dei Medici: cause, ragioni e intrighi dietro la creazione del ghetto di Firenze. Ne parla, alle ore 18, al Museo nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah – MEIS (via Piangipane 81, Ferrara) l’archivista e paleografa Ippolita Morgese, che in Nessuno sa di lui (Le [...]

17 giugno 2019 0 commenti

Varese. ‘Giornata della Memoria’. E quel sentiero, per molte famiglie di ebrei, verso la salvezza.

Varese. ‘Giornata della Memoria’. E quel sentiero, per molte famiglie di ebrei, verso la salvezza. 'C’è una vera strada della memoria, in Italia, fu percorsa da molte famiglie ebree per andare in Svizzera. Questa strada la ripercorreremo noi domenica, in occasione della Giornata della Memoria e lungo tale cammino ascolteremo passi narrati e vedremo quanto è rimasto in ricordo di ciò che accadde. Dal 1943 al 1945 molti ebrei riuscirono a scappare in Svizzera percorrendo alcuni sentieri. Si tratta di una vera 'strada della memoria', e la faremo praticamente tutta per non dimenticare. Entreremo in un labirinto di cunicoli e bunker, trincee della Prima guerra mondiale costruite a difesa della frontiera italo-svizzera che poi vennero ampiamente utilizzate anche dai profughi italiani. E proprio sul confine tra Italia e Svizzera cammineremo, in un ambiente ricco di vegetazione e storia. Saremo nell’antico presidio della milizia nazi – fascista di confino. Il viaggio dei profughi in fuga dalla furia nazifascista iniziava a Milano, quando gli organizzatori riuscivano a dar loro documenti falsi per passare il confine svizzero nella zona della Valceresio. Noi ripercorreremo tutto'. Annuncia Antea Franceschin, guida ambientale escursionistica AIGAE che coordinerà l’escursione in programma in occasione della Giornata della Memoria, domenica 27 gennaio. La partenza è fissata per le ore 9 e 30 esattamente da Viggiù, in provincia di Varese.

VARESE. Franceschin: “Molte famiglie di ebrei percorrevano un sentiero che rappresentò per loro il cammino verso la salvezza. Noi domenica, 27 gennaio, lo ripercorreremo tutto. Gli Ebrei arrivavano a Viggiù, provincia di Varese per poi raggiungere la Svizzera attraverso cunicoli di bunker e trincee della Prima guerra mondiale. Gli ebrei [...]

24 gennaio 2019 0 commenti

Romagna. A Cesena e Ravenna, i programmi delle iniziative per il ‘Giorno della Memoria’.

Romagna. A Cesena e Ravenna, i programmi delle iniziative per il  ‘Giorno della Memoria’. Cesena. Due gli appuntamenti in programma per domenica 27 gennaio. Alle ore 10.30, nella sala Lignea della Biblioteca Malatestiana sarà presentato il libro ‘Militari ebrei in Romagna. Tra grande guerra e leggi razziali’ di Alberto Gagliardo. A introdurre l’incontro e a dialogare con l’autore ci sarà la giornalista Elide Giordani. Il libro ricostruisce la storia dei soldati ebrei, loro militanza patriottica e la loro espulsione (vero e proprio tradimento dello Stato nei loro confronti), inquadrandole dalla prospettiva regionale della Romagna. Invece, alle ore 21, al teatro Bonci, andrà in scena il concerto per il Giorno della Memoria, con il maestro Filippo Maria Bressan (uno dei più innovativi e interessanti direttori della nuova scuola italiana) che dirigerà l’orchestra del conservatorio ‘Bruno Maderna’ di Cesena e l’orchestra sinfonica ‘Maderna’ di Forlì. Ravena. Come ogni anno, la Casa delle donne di Ravenna sceglie le parole di un’autrice, per non dimenticare. Quest’anno sarà la senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta all’Olocausto, la protagonista della serata. Le lettrici della Casa delle donne la racconteranno attraverso un filmato e una lettura a più voci del suo testo Scolpitelo nel vostro cuore e di quello a lei dedicato da Daniela Padoan ‘Come una rana d’inverno’. Evento gratuito e aperto al pubblico.

CESENA. Il  Giorno della Memoria a Cesena: il programma delle iniziative. Proiezioni, incontri, cerimonie commemorative, esposizioni: sono numerose le iniziative organizzate a Cesena in occasione del Giorno della Memoria, che ricorre domenica 27 gennaio, anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz.  Questo il programma dei vari appuntamenti 24-27 gennaio Da giovedì 24 [...]

24 gennaio 2019 0 commenti

Rimini. ‘Giorno della memoria’ e il programma di iniziative culturali e di approfondimento storico.

Rimini. ‘Giorno della memoria’ e il programma di iniziative culturali e di approfondimento storico. 27 gennaio 'Giorno della memoria': le iniziative del comune di Rimini a 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali in Italia. Sabato 27 gennaio alle ore 10.30 si è tenuta la cerimonia commemorativa al parco 'Ai Caduti nei lager 1943-1945' in via Madrid. La cerimonia si è svolta alla presenza delle autorità civili e militari, dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma e di una rappresentanza di studenti delle scuole di Rimini. Sempre sabato 27 gennaio, ma alle ore 17, alla Sala del giudizio del Museo della Città si è avuta la lezione magistrale del professore Dan Stone. Le testimonianze degli studenti riminesi.

RIMINI. Il 27 gennaio è stata la data in cui si è celebrato  il Giorno della memoria, in coincidenza con la liberazione di Auschwitz da parte dell’Armata Rossa. Rimini lo ha celebrato con un ricco programma di iniziative culturali e di approfondimento storico aperto alle scuole e alla collettività. Sabato [...]

27 gennaio 2018 0 commenti

Cesenatico. Edgarda Ferri presenta: ‘ Un gomitolo aggrovigliato è il mio cuore. Vita di Etty Hillesum’.

Cesenatico. Edgarda Ferri presenta: ‘ Un gomitolo aggrovigliato è il mio cuore. Vita di Etty Hillesum’. Il 24 ottobre, alle ore 17:00 al Museo della Marineria, Edgarda Ferri presenta infatti il suo libro più recente, dal titolo Un gomitolo aggrovigliato è il mio cuore. Vita di Etty Hillesum (La nave di Teseo, 2017). Etty Hillesum, ragazza olandese di origini ebraiche, appassionata lettrice di letteratura russa, è una dattilografa di buona condizione sociale che avrebbe avuto il tempo di fuggire dalle imminenti persecuzioni razziali e coltivare così i suoi studi, scoprire l’amore che non avrebbe tardato ad entrare nella sua vita, realizzare i suoi mille sogni di ragazza. Decide però di non abbandonare la sua famiglia e il suo popolo, e di condividerne la sorte sino a salire sul treno per Auschwitz da cui, non ancora trentenne, non farà più ritorno.

CESENATICO. Il programma delle celebrazioni dell’annuale ricorrenza della Liberazione di Cesenatico si arricchisce nel 2017 di una interessante iniziativa che permette di incontrare una scrittrice cara a moltissimi lettori e di approfondire la conoscenza di una tra le più significative testimoni di una delle pagine più tragiche del Novecento. Il [...]

20 ottobre 2017 0 commenti

Emilia Romagna. 900 studenti riccionesi alle commemorazioni dedicate al ‘Giorno della Memoria’.

Emilia Romagna. 900 studenti riccionesi  alle commemorazioni  dedicate al ‘Giorno della Memoria’. Due classi quinte della scuola primaria ‘Annika Brandi’, da alcuni anni impegnata nel progetto sulla Memoria, hanno incontrato Franco Leoni, classe 1938, sopravvissuto alla stage di Marzabotto. All’età di 6 anni Leoni riuscì a salvarsi dall’eccidio che nel 1944 costò la vita a 770 persone, vittime di un rastrellamento nazista.

RICCIONE. Oltre novecento studenti delle scuole elementari, medie e superiori di Riccione hanno partecipato a proiezioni cinematografiche, letture, musiche, canzoni e incontri per comprendere ciò che è stato l’Olocausto e non dimenticare le vittime della Shoah. Il comune di Riccione attraverso due intense mattine di iniziative, svoltesi allo Spazio Tondelli [...]

30 gennaio 2017 0 commenti

Lugo. Il consiglio comunale tutto ha commemorato il ‘Giorno del ricordo’.

Lugo. Il consiglio comunale tutto ha commemorato il ‘Giorno del ricordo’. Ranalli: 'Individueremo uno spazio pubblico da intitolare alle vittime delle foibe e della Shoah'.

LUGO. Nel corso della prossima seduta il Consiglio comunale di Lugo commemorerà il Giorno del ricordo, a suffragio della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale. Nel corso [...]

12 febbraio 2016 0 commenti

Lugo. Giornata della memoria. Gli studenti in consiglio comunale pre presentare ‘L’eccezionalità del male’.

Lugo. Giornata della memoria. Gli studenti in consiglio comunale pre presentare ‘L’eccezionalità del male’. Gli studenti hanno prodotto un filmato dal titolo 'L'eccezionalità del male, la scoperta della verità, la coscienza del diritto', che è stato presentato al Consiglio comunale.

LUGO. Martedì 2 febbraio, nel corso della seduta del Consiglio comunale di Lugo è stato osservato un minuto di silenzio per commemorare il Giorno della memoria.   Al Consiglio comunale sono inoltre intervenuti sei ragazzi in rappresentanza di due classi terze dell’istituto tecnico industriale ‘Guglielmo Marconi’, del Polo tecnico professionale ‘Giuseppe Compagnoni’ [...]

4 febbraio 2016 0 commenti

Forlì. Francesco Gioiello presenta il suo libro ‘La Forlì ebraica. Una storia tra integrazione e Shoah’.

Forlì. Francesco Gioiello presenta il suo libro ‘La Forlì ebraica. Una storia tra integrazione e Shoah’. Nel libro Gioiello analizza in modo dettagliato la presenza ebraica nel forlivese fino al ‘900, approfondendo storie di famiglie e facendo il punto sugli studi dell'ultimo periodo compresi quelli relativi alla stampa razzista romagnola

FORLI’. Venerdì 29 gennaio 2016, alle ore 20.45, presso la Sala Gianni Donati, corso Diaz n.111, Forlì, si svolgerà la presentazione del libro ‘La Forlì Ebraica. Una storia tra integrazione e Shoah’ di Francesco Gioiello. Ad introdurre la serata, inserita nel programma di eventi promosso dal Comune di Forlì in occasione del [...]

28 gennaio 2016 0 commenti

Ravenna. Ultimi appuntamenti con le celebrazioni della Giornata della Memoria.

Ravenna. Ultimi appuntamenti con le celebrazioni della Giornata della Memoria. Giovedì mattina lo storico Dieter Pohl storico e docente di storia contemporanea all’Università di Klagenfurt, terrà una lectio magistralis sul tema 'I campi di concentramento e la Shoah'.

RAVENNA. Continuano anche domani, giovedì 28 gennaio, le iniziative dedicate al Giorno della Memoria, nell’anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz (1945) che si celebra oggi. LECTIO MAGISTRALIS SU ‘I CAMPI DI CONCENTRAMENTO E LA SHOAH’ Alle 10 alla sala Corelli del teatro Alighieri il professor Dieter Pohl, storico e docente di [...]

27 gennaio 2016 0 commenti