Non solo sport. Nazionale: in cammino verso la Pentastella. Deus Ibra sì, Gigio no? Imoco, fantastica!

Non solo sport. Nazionale: in cammino verso la Pentastella. Deus Ibra sì, Gigio no? Imoco, fantastica! L' Ibra che sta conducendo una comitiva di giovani calciatori rossoneri nell'Olimpo del calcio europeo, dopo un decennio in cui la 'squadra più titolata al Mondo' , quella degli Immortali e degli Invincibili, era rimasta fuor della porta d'ingresso. Per lui si parla di rinnovo. Per lui si parla di chiudere una luminosa carriera in una delle più mitiche due o tre squadre al Mondo. Il sogno di ogni bimbo, soprattutto se nato povero. Nei paraggi del calcio assediato dal virus, continuano a navigare squali e squaletti affamati di soldi. Per il Gigio, ad esempio, c'è uno squaletto ( tanto celebrato) che chiede 12 mln netti annui punto basta. Per il bene del calcio ( nostro e altrui) non sarebbe bene mandarlo ad impigliarsi ( finalmente) in qualche solida rete di qualche altro mare ? Intanto riprende il cammino verso la Pentastella della Compagnia del Mancio da Jesi. Con tre test qualificazione per il Mondiale, oltre ad altri sette/otto nell'altra parte dell'anno per l'Europeo e la Nations League. Qualcuno dice che i nostri non sarebbero favoriti, perchè avanti sono Francia, Germania oltre ad un outsider. Opinione che, francamente, non condividiamo anche se, a dire il vero, partire calati ( per noi) è meglio che arrivar gasati. Tuttavia, non possiamo nascondere la soddisfazione di avere ritrovato tanti atleti giovani, tanto talento e un'ottima guida. Che ci fa apparire gli antagonisti ( dell'Oltralpe) tutto fuorchè spauracchi; ovviamente, Fifa, Uefa e arbitri lor dipendenti, permettendo. In un modo o nell'altro infatti ( di recente) ci hanno espulso ( perfino) dalle coppe, bisognerà che ( almeno stavolta) qualcuno ( lassù, da noi ) resti sveglio per non farci appioppare ( di nuovo) oltre al danno anche la ( abituale) beffa. Super Conegliano, in finale Champions. Novara si arrende, mentre l'Imoco non perde da 468 giorni. L'altra finalista potrebbe essere Busto, contro le turche già battute in casa ( 2-3). Per compiere un altro prodigio di questo nostro volley femminile. Dicono che la Paolina voglia andare a fare esperienza di vita ( oltre che di tasca) altrove. Ma dove, cara Paolina, meglio di qui? Intanto il Monza annienta il Galatasaray ( 3-0) e conquista la coppa Cev. Nella scherma primo trionfo della prodiga scherma nell'anno olimpico con la spada maschile a squadre che, in Kazan, rimonta l'Ucraina ( 44-43) e vince una disputa al cardiopalmo.

LA CRONACA DAL DIVANO. Il Dio che si commuove è un Dio umano. Diremmo cristiano, anche se i cristiani nelle terre fredde del Nord dove lui abita latitano. Tutti, gli dei, tranne lui, l’Ibra che è tornato ( pure) in Nazionale. Nel Challenge Cup uomini finale di ritorno Ziraat Ankara- Milano ( [...]