Tag "spread"

 

Non solo sport.Laddove si canta la solidarietà, da un balcone all’altro. Ai sicari dello spread penseremo poi.

Non solo sport.Laddove  si canta la solidarietà, da un balcone all’altro. Ai sicari dello spread penseremo poi. I due volti da incubo questi giorni in copertina, sono, fuor dell'Europa, quello del biondo scarmigliato Johnson premier di Gran Bretagna e, dentro l'Europa, quello della comare Lagarde, neo presidente della Bce. Il primo abituato ad affidare al vento parole e azioni per meglio pettinare la folta chioma, ha deciso di dar corda alla diffusione del Cornavirus per creare (?) anticorpi; la seconda, nè tecnica nè politica ma dolce cioccolatino di salotti e salottini, per meglio salvare il salvabile cominciando da chi è in più chiaro affanno, sui titoli di Stato italiani, ha ridacchiato: 'Non siamo qui per ridurre gli spread'. Con il risultato che, il primo, lasciando galoppare a piacimento il buon Coronavirus ( fanfaluche di luminari a parte) se lo ritroverà prima o poi tra i piedi e più amorevole e rapido che pria; la seconda, è riuscita nell'intento d' accelerare il crollo iniziato dopo lo stop Usa ai voli dall'Europa della Borsa di Milano, arrivata a -17% ( rimbalzo a parte ) con il peggior risultato di sempre. Al che, anche il nostro caro Mattarella, non ha potuto fare a meno di chiedersi se 'ste ' quote rosa' ai timoni del Vecchio Continente funzionino o no. E, 'quote rosa ' e ' scarmigliati' a parte, non ha potuto esimersi dal dignitoso sbottare: ' L'Italia dall'Europa attende solidarietà e non ostacoli'. Tuttavia, andando così il Mondo, per dirla alla don Lisander, chi mai il corpulento cowboy americano predilige ? Il biondo o la comare? Ovvio: il sodale 'scarmigliato', chiudendo a tutti i voli Usa da e per l'Europa tranne che da e per la Gran Bretagna. Evidentemente, l'originalità anglo-americana finora maestra di scelte esemplari, in questa, Brexit o Coronavirus o Trump che sia, meglio non sa produrre. ( Forse) immemore d'un ( illuminato ) pragmatismo senza più eredi crede che, nell'ispecie, meglio è offrire baci e abbracci a chi porte e finestre al morbo spalanca piuttosto che a chi porte e finestre al morbo cerca di sbarrargliele in faccia. Il problema per il cowboy americano, in fase di rielezione, sostenuto da un'economia che ( nonostante lui) vola, il morbo è in pista d'arrivo. Con tutta la sua rapidità. Davanti a casi ( in infima parte controllati) con esponenziale crescita.Chissà se ( potenzialmente ) non sia proprio questa l'ora del classico granellino di sabbia che va a 'mettere a nudo' ingranaggi sofisticati? Di grandi potenze? Di grandi potenti? Di grandi vittorie ( date per ) scontate? Di grandi eroi virtuali o meno? Eccetera, eccetera. A ben pensarci, questo scenario è ( davvero ) tanto improbabile in un Paese in cui ( con la sanità selettiva che si ritrova) un ( sol) tampone costerà alle decine di milioni di poveracci di quel Paese dai 3/5 mila dollari? A dispetto di tutto ciò, il Belpaese reagisce. In proprio. Cantando la sua solidarietà da un balcone all'altro. Non ridano i sasi, perchè è così che qui ci si prepara alla finale d'una Coppa del Mondo. Per vincerla. Sullo sport torneremo quando riparte.

LA CRONACA DAL DIVANO.  I due volti da incubo questi giorni in copertina, sono, fuor dell’Europa, quello del biondo scarmigliato Johnson premier di Gran Bretagna e , dentro l’Europa, quello della comare Lagarde, neo presidente della Bce. Il primo abituato ad affidare al vento parole e azioni per meglio conservare la [...]

15 marzo 2020 0 commenti

Non solo sport. Torna la Serie A. Tornano le ‘Coppe’: e se le nostre eroine passassero tutte e sei?

Non solo sport. Torna la Serie A. Tornano le ‘Coppe’: e se le nostre eroine passassero tutte e sei? Torna in campo anche la Serie A. Con il meraviglioso derby della Lanterna. Mentre la Signora va a farsi un viaggetto in Emilia ( Ferrara), la Roma va a ragionar con quelli( incazzati) di Udine e la Beneamata va a prendersi un the caldo a Frosinone. Nel pomeriggio domenicale, inoltre, il Diavolo s'en va all'Olimpico mezzo sbertucciato per strappare punti ad un Aquilotto che non riesce a spiccare il volo. Dagli abitacoli reconditi dell'Equipe giunge l'indiscrezione che a conquistare ' le ballon d'or' 2018 siano Modric o Varane. E non Cr7, ormai sempre più vittima perseguitata della longa manus di un incontenibile Innominato madridista. Sulle anticipazioni di calciomercato, trapela invece il possibile ritorno a Milano di Ibra. Con il Pipita sanzionato con due domeniche di squalifica e sull'orlo di una crisi di nervi. A metà settimana, poi, torneranno le Coppe, con le nostre sei in predicato di 'passare' tutte: dovesse accadere l'evento non basteranno le campane dei mille e mille campanili disseminati lungo la Penisola. Sulla vertenza Coni-Governo, infine, sembra tiri aria di collaborazione. Sembra. Perchè qui, a collaborare, chi ci pensa più?

LA CRONACA DAL DIVANO. E poi c’è chi si lamenta che nessuno legge più i giornali. Quotidiani in primis. I quali, se non andiamo errati, tra l’altre cose, non usan più a indicare le loro tirature, visto che ( sempre si dice)  sono talmente crollate che perfino i ‘monumenti storici’ [...]

23 novembre 2018 0 commenti

Voto, non voto? Alla fine Berlusconi dice ‘sì’. E il governo Letta incassa ( l’inatteso) ok del Senato.

Voto, non voto? Alla fine Berlusconi dice ‘sì’. E il governo Letta  incassa ( l’inatteso) ok del Senato. Il governo è salvo: 235 voti favorevoli e 70 contrari al Senato. Ma la rottura nel centrodestra non rientra, tanto che Formigoni annuncia a LaStampa.it la nascita di un nuovo gruppo che si chiamerà 'Pdl'.

NOTIZIE POLITICHE. Inaudito ma vero. Berlusconi fa dietro front ( dopo che 25 senatori si erano detti pronti a votare a favore) e vota la fiducia. Così, il governo incassa l’ok del Senato: 235 sì e 70 no.  Il premier, invece, ha difeso  l’ex M5S Paola De Pin dopo gli insulti [...]

2 ottobre 2013 0 commenti

Cronaca ( non solo) politica. Crisi di Governo e non solo crisi. Dentro una conflittualità politica senza fine

Cronaca ( non solo) politica. Crisi di Governo e non solo crisi. Dentro una conflittualità politica senza fine Che vogliamo fare ora: o dare il via ( come nel tempo che fu, e che continua a non insegnarci nulla) a scorribande tra Guelfi e Ghibellini? O ringraziare chi ci ha portato a questo pastrocchio? O che altro? In un Paese dove intanto destra, sinistra e centro, si confondono, checchè ne dicano le tante 'mosche cavalline' di parte.

CRONACA POLITICA. Dalla cronaca. Di una nuova polemica – si legge – di cui non si sentiva proprio il bisogno. E invece è andata  in onda in esclusiva su La7  la registrazione di una telefonata tra il Cavaliere e un senatore del Pdl, in cui Berlusconi dice di avere saputo [...]

1 ottobre 2013 0 commenti

Cronaca ( non solo) politica. Letta: ” Basta con il rigore!”. Giusto, ad è ora che i compiti li facciano gli Altri!

Cronaca (  non solo) politica. Letta: ” Basta con il rigore!”. Giusto, ad è ora che i compiti li facciano gli Altri! E sul futuro, le idee del premier Letta sono chiare: ' I sacrifici li abbiamo fatti e li stiamo facendo non perchè ci sia qualcuno ad imporceli, ma perchè siamo un Paese adulto che vuole ricominciare a ricostruire il futuro dei propri figli. L'Italia può farcela'.

LA CRONACA POLITICA. Belle parole, quelle del premier Letta al Meeting di Rimini.  Per lui, l’importante, è reagire. E come dargli torto? Sono alcuni anni che, nel nostro piccolo, spingiamo a far recuperare al Paese una sua dignità. autostima, voglia di ‘sfidare’ una contingenza difficile ma non certo inusuale per [...]

20 agosto 2013 0 commenti

Prime battute della campagna elettorale. Emergono tre Poli. Con attorno una galassia di ‘partitini’.

Prime battute della campagna elettorale. Emergono tre Poli. Con attorno una galassia di ‘partitini’. La gente cerca la governabilità. Vuol credere che qualcuno sia in grado di portare fuori l'Italia dalla crisi in una Europa forte ma da rivedere.

ELEZIONI POLITICHE. Divampa la campagna elettorale per le politiche di febbraio. Dove ognuno mostra i frutti del proprio orticello, con dovizia di chiacchiere, come s’usa ormai in ogni circostanza simile.  Si stanno delineando, grosso modo, tre ‘poli‘, in apparente contrasto tra loro. Possiamo vederli. POLO PDL. E’ il ‘polo’ governato [...]

2 gennaio 2013 0 commenti

Monti rompe gli indugi e scende nell’arena. Il Prof : ‘ E’ nata una nuova formazione politica’.

Monti rompe gli indugi e scende nell’arena. Il Prof : ‘ E’ nata una nuova formazione politica’. Un elemeno di chiarezza in più. L'importante per tutti è che nasca una maggioranza di Governo che faccia uscire l'Italia ( e l'Europa) dalla precarietà attuale.

CRONACHE ITALIANE. La cronaca.  Monti scende in politica. Questo segnalano le agenzie. ” Lista unica al Senato, coalizione alla Camera. E Monti annuncia, in una conferenza stampa al Senato, la nascita di una nuova formazione politica, di cui, comunque, il premier dimissionario sarà al vertice. È stato il primo dei [...]

28 dicembre 2012 0 commenti

Europa&Italia. Il Nobel ‘macchiato’. Ma a ritirarlo vanno quelli che l’Europa meno la amano?

Europa&Italia. Il Nobel ‘macchiato’. Ma a ritirarlo vanno quelli che l’Europa meno la amano? Gaffe, scuse, video rifatto. Ma chi ci crede? ' Il problema è - scrive una lettrice- che non sopportano che restiamo in piedi nonostante i politici che abbiamo e i danni che ci facciamo'.

CRONACHE D’EUROPA.A forza di ‘saltare‘ da una cronaca all’altra siamo arrivati a quella ‘europea‘. Ma, come si dice, ce l’hanno tolta dalle mani, perchè ne hanno atta un’altra ( e grossa) fuori dal vaso. Assegnano il Nobel all’Europa e, loro, i capiscioni, che fanno? Si fanno un video celebrativo, si [...]

10 dicembre 2012 0 commenti

Eurozona. L’Italia sulla strada giusta. Periodo positivo per borse, spread ( sui 330 punti) ed euro.

Eurozona. L’Italia sulla strada giusta. Periodo positivo per borse, spread ( sui 330 punti) ed euro. Mario Draghi e l'invito ( possibile) al Bundestag. La sovranità della politica sulla finanza. Germania ed Europa mai così vicine. Passo dopo passo verso la nuova Europa?

LA RISCOSSA DELL’EUROPA? E la riscossa dei titoli di Stato? Lo sostiene il Corriere e non solo. I Btp decennali ceduti intorno al 5%. Per precisare che in 9 mesi i risparmiatori hanno registrato guadagni fino all’11%. Niente male. Mentre il ( terribile) spread continua a calare. Andasse sotto i [...]

20 settembre 2012 0 commenti

Effetto Piano Draghi. Oggi più contenuta è la distanza politica tra Germania e resto d’Europa.

Effetto Piano Draghi. Oggi più contenuta è la distanza politica tra Germania e resto d’Europa. Draghi infiamma le Borse, euforia a Milano (4,31%) e Madrid (4,9%). Lo spread crolla a quota 370. Rally dei bancari. Perché alla Merkel conviene salvare l'euro.

L’EUROPA IN FASCE. Chissà perchè Jens Weidmann, che ha votato contro il piano Draghi (e in opposizione al suo connazionale, consigliere esecutivo della Bce, il tedesco Joerg Asmussen), che non conosciamo affatto, e verso il quale potremmo avere anche abbagli clamorosi, ce lo immaginiamo tra quei tedeschi fasciati da una [...]

7 settembre 2012 0 commenti