Tag "storia locale"

 

Santarcangelo d/R. Strade, storia, personaggi. Adolfo Lauro De Bosis: ma chi era costui?

Santarcangelo d/R. Strade, storia, personaggi. Adolfo Lauro De Bosis: ma chi era costui? Lauro De Bosis, nacque a Roma, il 9 dicembre 1901. Da Adolfo, poeta e fondatore della rivista Il Convivio, e da Lilian Vernon, americana del Missouri, ma in Italia fin dall’adolescenza. De Bosis si laureò in chimica nel 1922, a Roma. Una laurea che ignorò praticamente fin da subito, preferendo dedicarsi all’impegno letterario, a lui ben più famigliare viste le abituali frequentazioni paterne. De Bosis, politicamente, si poteva definire un ‘liberale’, nel senso però di allora, e cioè di un cittadino impegnato ‘a salvaguardare il patrimonio ideale ereditato dal Risorgimento e fondato oltre che sui diritti personali e politici anche sulla validità delle istituzioni rappresentative’. Nel 1924, alla morte del padre, Lauro si recò dapprima a New York e, poi, a Boston e Chicago. Negli Stati Uniti gli venne offerta la segreteria della Italy America Society, associazione dalle dichiarate finalità culturali, ma in realtà strumento della banca Morgan che finì col creargli non pochi problemi. L’esperienza americana gli permise comunque di ‘ampliare i propri orrizzonti’ e di ‘compiere scelte antifasciste’. Nella sua traduzione dell’Antigone di Sofocle, infatti, pubblicata a Roma nel 1927, il protagonista assumeva i panni di un ‘ribelle’ che violava le leggi della città per seguire quelle della coscienza...

SANTARCANGELO d/R. Via Adolfo Lauro De Bosis è una centralissima arteria cittadina di non facile individuazione. Sarebbe infatti  la via che ( pur segnalata a partire dal basso, ovvero da  piazza Marconi,  fronte palazzo del Popolo, attuale sede postale) anagraficamente inizia dalla prima vetrina Gallavotti per terminare sul retro della [...]

22 febbraio 2018 0 commenti

Rimini. A Palazzo Podestà la mostra “Dolore e Libertà, fotografie dalla linea gotica”.

Rimini. A Palazzo Podestà la mostra “Dolore e Libertà, fotografie dalla linea gotica”. La mostra di Aniceto Antilopi rimarrà aperta fino a domenica 6 marzo dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Rimini. Inaugurata sabato 6 febbraio nella Sala civica di Palazzo del Podestà di piazza Cavour la mostra “Dolore e Libertà, Fotografie della Linea Gotica” di Aniceto Antilopi. Le fotografie di questa mostra ripercorrono oggi quel territorio, mostrano i suoi paesaggi, i segni delle sofferenze, l’orrore delle stragi, i luoghi delle battaglie, [...]

9 febbraio 2016 0 commenti

Sant’Agata sul Santerno. Per i ‘martedì letterari’ una serata con il maestro artigiano Egidio Miserocchi.

Sant’Agata sul Santerno. Per i ‘martedì letterari’ una serata con il maestro artigiano Egidio Miserocchi. Appuntamento martedì 24 novembre alle 21 alla Ca di Cuntadèn. Degustazioni al termine.

SANT’AGATA SUL SANTERNO. Martedì 24 novembre alle 21 al centro sociale ‘Ca di Cuntadèn’, in via Roma 12 a Sant’Agata sul Santerno, l’associazione ‘Il lavoro dei contadini’ presente ‘Maestri artigiani l’incanto della nostra terra’. Ospite della serata sarà Egidio Miserocchi, maestro delle tele-stampate romagnole, che si racconterà e dialogherà con il [...]

23 novembre 2015 0 commenti

Valmarecchia. Il ‘canto’ di don Marco Mainardi. Per cogliere lo ‘spirito nobile’ d’una Vallata del Centro Italia.

Valmarecchia. Il ‘canto’ di don Marco Mainardi. Per cogliere lo ‘spirito nobile’ d’una Vallata del Centro Italia. Amedeo Varotti , nel 1985, ebbe l’occasione di curare l’edizione del volumetto ‘Il canto della Valmarecchia e delle Convalli’. Dove resta viva la voce del grande sacerdote, capace ogni volta di intingersi nei toni della poesia.

IL CANTO DELLA VALMARECCHIA.  Sicuramente  qualcuno, tra quelli d’una certa età,  lo ricorda ; certo non le nuove generazioni, visto che se n’è andato il 15 aprile del 1970. Lui è don Marco Mainardi, nato nel 1907 a Soanne, ma parroco di Mercatino Marecchia ( poi Novafeltria) dal 26 maggio [...]

2 maggio 2013 0 commenti

Sogliano a/R. Per Decio Raggi, una tomba ormai fatiscente.

Sogliano a/R. Per Decio Raggi, una tomba ormai fatiscente. Decio Raggi è stato la prima medaglia d’oro della Prima guerra mondiale, ma la sua memoria rischia lo sfascio. Le 'speranze' dell'Amministrazione.

SOGLIANO a/R. La tomba monumentale di Decio Raggi ormai ridotta in uno stato fatiscente e davanti all’ingresso del cimitero sette abeti secchi da anni che non vengono tagliati e che purtroppo contribuiscono ad ammalare anche le altre piante sane. Poi settimanalmente rami e pezzi degli abeti secchi cadono sopra le [...]

14 dicembre 2011 0 commenti