Tag "teatro distracci"

 

Cesena. La rassegna ‘Nella pancia dell’elefante’ si chiude con lo spettacolo ‘La medicina magica’.

Cesena. La rassegna ‘Nella pancia dell’elefante’ si chiude con lo spettacolo ‘La medicina magica’. L’appuntamento è l’ultimo di 'Nella pancia dell’elefante', rassegna di spettacoli e narrazioni per piccoli e grandi, all'interno della Biblioteca Malatestiana, a cura di Teatro Distracci.

CESENA.  ’La medicina magica’ è il titolo dello  spettacolo per i più piccoli che il Teatro Distracci mette in scena mercoledì 6 gennaio, alle ore 17,  nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana.  L’appuntamento è l’ultimo di  ’Nella pancia dell’elefante’, rassegna di spettacoli e narrazioni per piccoli e grandi, all’interno della Biblioteca Malatestiana, [...]

6 gennaio 2016 0 commenti

Cesena. Al via la rassegna Teatro Ragazzi 2015, saranno 22 i Comuni coinvolti per 29 spettacoli e 84 repliche.

Cesena. Al via la rassegna Teatro Ragazzi 2015, saranno 22 i Comuni coinvolti per 29 spettacoli e 84 repliche. Tanti i teatri e le compagnie teatrali coinvolte in questo grande progetto di conoscenza del teatro.

CESENA. Al via LUNEDI’ 9 FEBBRAIO (Teatro Bogart alle 10), la rassegna di Teatro ragazzi 2015 organizzata dal Teatro Bonci di Cesena conferma la capacità di coinvolgere le scuole di tutto il territorio romagnolo di Area vasta: migliaia di ragazzi, provenienti dalle scuole materne, elementari, medie e superiori di 22 Comuni [...]

7 febbraio 2015 0 commenti

Cesena. Il teatro Distracci porta in scena ‘Molly Sweeney’, uno spettacolo al buio alla biblioteca Malatestiana.

Cesena. Il teatro Distracci porta in scena ‘Molly Sweeney’, uno spettacolo al buio alla biblioteca Malatestiana. Si tratta di una piéce teatrale del 1994 scritta dal drammaturgo irlandese Brian Friel e in parte ispirata al saggio di Oliver Sacks 'Vedere e non vedere'.

CESENA. L’appuntamento è per venerdì 23 gennaio alle 20 nell’aula magna della Biblioteca Malatestiana. Essere immersi nella penombra, avvolti solo da una debole luce, per trovarsi esattamente nelle condizioni di un non vedente. E così lo spettatore sentirà ancora più vicino il disagio che può provare una persona cieca. E’ [...]

20 gennaio 2015 0 commenti