Rimini. Estinto per 2/3 il mutuo di Rimini Congessi. Unicredit svincola dagli impegni Rimini Holding.

Rimini. Estinto per 2/3 il mutuo di Rimini Congessi. Unicredit svincola dagli impegni Rimini Holding. Alla vigilia del Natale infatti Unicredit ha comunicato alla Holding di essere libera dai vincoli sottoscritti, proprio alla luce della positiva evoluzione delle condizioni economiche della società di cui il comune di Rimini detiene attraverso la holding il 35,58% del capitale sociale. Un’evoluzione determinata dall’importante accordo transattivo stipulato l’anno scorso con l’impresa costruttrice del nuovo Palacongressi di Rimini, ma soprattutto dal collocamento in Borsa dei titoli di Italian Exhibition Group, che ha consentito una forte e ulteriore estinzione del debito progresso. Ripercorrendo le tappe della vicenda, era il 22 giugno 2010 quando Rimini Congressi sottoscrisse un mutuo con Unicredit di 46,5 milioni. Per agevolare la concessione del finanziamento gli enti pubblici – Comune di Rimini, Provincia di Rimini e Camera di commercio di Rimini – si impegnarono attraverso una lettera di patronage a mantenere una partecipazione ciascuna del 33,33% del capitale sociale dell’impresa, e ad intervenire con gli apporti di capitale riversando gli utili derivanti dalla partecipazione di Rimini Fiera nelle casse di Rimini Congressi. Rimini Holding e gli altri soci, alla luce dell’estinzione del debito oggi pari ad un terzo di quello di partenza, ha chiesto quindi, come annunciato in precedenza, di essere svincolato dagli impegni assunti con la lettera di patronage.

RIMINI. Rimini Congressi, la holding di proprietà pubblica che controlla il sistema fieristico congressuale riminese, prosegue nel percorso di risanamento del debito, estinto per oltre il 66%, passando da 46,5 a 15 milioni. Una situazione che consente ai soci pubblici di Rimini Congressi (Comune di Rimini – Rimini Holding, Provincia [...]