Tag "valmarecchia"

 

San Leo. ‘Sulle tracce di Leone e Marino’: viaggio all’isola d’Arbe (Croazia). Dal 2 al 5 maggio.

San Leo. ‘Sulle tracce di Leone e Marino’: viaggio all’isola d’Arbe (Croazia). Dal 2 al 5 maggio. Al fine di consolidare il legame con la terra natia del santo Leone che la tradizione considera primo vescovo del Montefeltro e favorire il dialogo, l'incontro e lo scambio fra civiltà, culture ed esperienze diverse, ma legate da un'unica matrice storica, l’Amministrazione comunale di San Leo ha promosso un viaggio 'Sulle tracce di Leone e Marino' all’Isola di Arbe – Rab (Croazia) che si terrà dal 2 al 5 maggio 2019 secondo il programma predisposto dalla Società San Leo 2000 Servizi turistici S.r.l. Il comune di San Leo ha infatti partecipato alle celebrazioni del cinquantesimo anniversario di gemellaggio fra San Marino e l’isola di Arbe o Rab, in Croazia, nel giugno 2018. La comunità di Arbe è palpabilmente riconoscente a quella di San Marino, anche grazie a più di 50 anni di fraterna ed ininterrotta collaborazione, anche quando la Croazia è stata coinvolta nel recente conflitto bellico.

SAN LEO ( MONTEFELTRO). Antefatto storico: Sul finire del III secolo l’umile tagliapietre Leone (fondatore della cttà di San Leo, di cui successivamente è diventato patrono), fuggì dalla Dalmazia per sottrarsi alle persecuzioni dell’imperatore Diocleziano contro i cristiani, rifugiandosi come eremita sulla rupe del Monte Feliciano, l’antico Mons Feretrius, da cui [...]

12 aprile 2019 0 commenti

Montefeltro. Dopo 500 anni Leonardo sotto una nuova luce. Dove il silenzio e l’ utopia dimorano.

Montefeltro. Dopo 500 anni Leonardo sotto una nuova luce. Dove il silenzio e l’ utopia dimorano. Un luogo adatto per l’ispirazione dove gli alberi camminano insieme agli uomini, ed è qui che l’International Committee Leonardo da Vinci ha voluto portare il genio, per una volta lontano dalla caoticità delle grandi città come a voler recuperare un rapporto personale con la mente di Leonardo. L’evento del 23 marzo avrà inizio alle ore 10 aperto al pubblico e vedrà la partecipazione di associazioni, istituzioni, imprenditori, artisti, scrittori, attori, registi, stilisti, professionisti e centri di ricerca. Interverranno Il sindaco Carlo Chiarabini e la Pro Loco di Monte Cerignone con Alfeo Pascucci. Il progetto supportato dal Centro per l’Unesco di Firenze vedrà nelle battute iniziali Andrea da Montefeltro e Annalisa Di Maria che presenteranno i membri del comitato provenienti dall’Italia e dall’Estero. Ci saranno gli interventi riguardanti tutte le fasi di progetto, dagli studi sul cammino di Leonardo a cura del dott. Ernesto Paleani alla ricerca sul rapporto con il paesaggio a cura di Rosetta Borchia e Olivia Nesci. La sezione ambiente vedrà l’intervento di Michele Giovagnoli ed il rapporto diretto con la gnosi dello scrittore Andrea Bertolini.

MONTEFELTRO. Sarà proprio nella Rocca feretrana di Monte Cerignone che si terrà la prima conferenza stampa sul progetto Leonardo The Immortal Light, evento internazionale che si svilupperà in tantissimi luoghi in Italia e all’Estero. Il Montefeltro, località dove il silenzio e l’utopia dimorano insieme, nel quale vige un rapporto diretto [...]

20 marzo 2019 0 commenti

Rimini. Lotta all’inquinamento: dai nuovi bus alle piantumazioni. Tutte le iniziative del Comune.

Rimini. Lotta all’inquinamento: dai nuovi bus alle piantumazioni. Tutte le iniziative del Comune. Qualità dell’aria: oltre alle due centraline Flaminia e Marecchia, c'è la rilevazione da ultimare in via Roma e la rilevazione in corso di avvio in zona centro studi Colonnella. Nel 2015 fu fatta un’analoga rilevazione nella zona centro studi di Viserba; L' ufficio Energia insieme all'ufficio SIT hanno in progetto la redazione delle mappe tematiche inerenti agli interventi di efficientamento energetico effettuati sul territorio comunale in modo tale da rafforzare la conoscenza degli interventi realmente effettuati al fine di ridurre le emissioni di CO2, incrementare le Fonti energetiche rinnovabili e migliorare il risparmio energetico;numerose le piantumazioni (es. viale Principe Amedeo, viale Dandolo, rotonda sulla Statale in corrispondenza di Fiabilandia, scuola Viserba, abeti vicino al campo di baseball e a Montecieco, via Gioia; piantumazioni nei parchi: parco Marecchia, Spina Verde (Miramare), via Parigi (Miramare), via Lotti (Viserba); Campagna 'Dona un albero alla tua citta'.

RIMINI. Il contrasto all’inquinamento è una priorità soprattutto per i comuni della pianura padana che in questi anni hanno messo in atto diverse iniziative, non solo sul piano delle limitazioni al traffico.  Si tratta di azioni precise che fanno parte di un ventaglio ben più ampio e diversificato. Un impegno [...]

Villa Verucchio. Magico Carnevale al Centro Valmarecchia. Tutte le iniziative, dall’1 al 3 marzo.

Villa Verucchio. Magico Carnevale al Centro Valmarecchia. Tutte le iniziative, dall’1 al 3 marzo. Si inizia venerdì 1 marzo con il laboratorio artistico 'Viva il Carnevale', con tanti coriandoli, palloncini e truccabimbi. Si prosegue poi sabato 2 marzo con 'Ogni scherzo vale…', durante il quale verrà ideata, disegnata, colorata e infine creata la propria maschera di Carnevale. A seguire anche una spettacolare animazione di trampolieri, con gustosi dolcetti e una cascata di cioccolato. Infine, domenica 3, per concludere in bellezza i pomeriggi passati insieme al Centro Valmarecchia, ci sarà la possibilità di assistere al 'Magico party di Carnevale', con spettacoli di magia e sfilate dei bimbi in maschera con premi. Gli appuntamenti sono gratuiti.

VILLA VERUCCHIO.  Dall’1 al 3 marzo, dalle ore 15.30 alle 19, andranno in scena al Centro Valmarecchia – Via Statale Marecchia 38, Villa Verucchio – tre pomeriggi all’insegna del divertimento e della gioia per i più piccini, per festeggiare nel migliore dei modi la fine del periodo di Carnevale. Si inizia [...]

27 febbraio 2019 0 commenti

Rimini. Piadine e ‘grissinotti’ ai grani antichi. Farine recuperate e i prodotti della comunità ‘San Patrignano’.

Rimini. Piadine e ‘grissinotti’ ai grani antichi. Farine recuperate e i prodotti della comunità ‘San Patrignano’. La cooperativa agricola 'Valmarecchia Bio Natura', costituita da agricoltori dell’entroterra riminese che insieme raggiungono un totale di 300 ettari di terreno, si è impegnata nella riscoperta dei grani antichi, varietà del passato che non hanno subito modificazioni da parte dell'uomo per aumentarne la resa. A seguito di un lavoro di ricerca e sperimentazione, la cooperativa ha recuperato dieci diverse varietà di grano antico , delle quali ne sono state scelte tre, il Rieti, il Mentana e il Verna, con le quali ha dato vita ad una farina biologica macinata a pietra dal sapore unico. Un progetto di recupero di cereali antichi che ha trovato grande sostegno in Coop Alleanza 3.0 che si è prodigata per far sì che la filiera fosse completa, aiutando la cooperativa a trasformare i grani in un prodotto confezionato per il cliente. Partner sinergico la comunità San Patrignano e la sua attività di panificazione, una realtà in grado di unire un’attività dall’alto valore sociale e formativo ad una produzione artigianale di qualità. Una nuova avventura in cui i ragazzi della comunità si sono gettati con grande entusiasmo sperimentando varie tipologie di prodotto. Sono nati così due prodotti che esaltano la territorialità e il gusto dell’entroterra romagnolo, la piadina e i 'grissinotti' ai grani antichi.

VALMARECCHIA. Un progetto che parla di gusto, di storia, di recupero, di unione e valorizzazione del territorio. E’ Grani antichi Valmarecchia, lanciato dalla cooperativa agricola Valmarecchia Bio Natura, dalla Comunità San Patrignano e Coop Alleanza 3.0 che si è impegnata nella valorizzazione e commercializzazione dei prodotti nati dalla filiera corta [...]

18 gennaio 2019 0 commenti

Riminese. Fare habitat: ‘ bene’ il divieto di sparo lungo il percorso storico-naturalistico.

Riminese. Fare habitat: ‘ bene’ il divieto di sparo lungo il  percorso storico-naturalistico. 'Peccato ci siano volute numerose segnalazioni e diversi incidenti di caccia - sottolineano dall'Associazione - ma vediamo con molto favore questo provvedimento e auspichiamo, come sottolineato dall'Assessore, che anche gli altri Comuni che hanno la fortuna di essere attraversati dal percorso lo prendano da esempio. Era ora che qualcuno provasse a risolvere questo annoso problema'. Del resto non è difficile, specialmente nei giorni di festa, vedere i cacciatori a ridosso del Percorso storico naturalistico, che in questo modo di naturalistico ha ben poco. Inoltre il tema della sicurezza doveva essere affrontato visto che, oltre ai cicloturisti, sono diverse le famiglie con bambini al seguito che usufruiscono del Percorso per fare una pedalata fuori città e non in mezzo al traffico.'

RIMINESE. Condividiamo il  plauso da parte dell’associazione Fare Ambiente al comune di Rimini e in particolare all’assessore Anna Montini per aver normato quello che, a parere dei molti fruitori del ‘Percorso storico naturalistico della Valmarecchia‘, sembrava del tutto ovvio. COMMENTO. “Peccato ci siano volute numerose segnalazioni e diversi incidenti di caccia-sottolineano [...]

7 dicembre 2018 0 commenti

Santarcangelo d/R. Fiera dei Becchi: ( 9, 10 e 11 novembre) la manifestazione più attesa dell’autunno.

Santarcangelo d/R. Fiera dei Becchi: ( 9, 10 e 11 novembre) la manifestazione più attesa dell’autunno. Tra gli appuntamenti da non perdere, venerdì 9 novembre alle 21 nello spazio eventi (piazza Ganganelli) si torna alle antiche serate in compagnia di racconti, vin brulé e castagne con 'La veglia di San Martino'. Sabato 10 novembre, sempre allo spazio eventi, torna la tradizionale 'Sagra dei cantastorie' con un doppio appuntamento (alle 10 e alle 14,30) dedicato a Dina Boldrini, decana dei cantastorie scomparsa nel 2017. Non può ovviamente mancare il Palio della Piada: domenica 11 novembre alle 14 presso lo spazio eventi si sfideranno non solo le azdore ma anche i giovani e i rappresentanti delle frazioni della città (per iscriversi è necessario contattare la Pro Loco. Numerosissime le proposte dedicate al buon cibo e vino di Romagna e ai prodotti tipici delle regioni italiane che si potranno acquistare negli stand commerciali o gustare direttamente presso le osterie dislocate nelle vie del centro e dai Food truck di piazza Gramsci. Tantissime anche le attività per i più piccoli, a partire dalla festa del bambini che si terrà alle 14,30 di martedì 6 novembre al luna park del piazzale Campana, fino al laboratorio per imparare a fare la piadina in programma domenica 18 novembre alle ore 10 in Biblioteca (prenotazione obbligatoria al n. 366/6797354).

SANTARCANGELO d/R. Dalle osterie alle bancarelle, dalle attività per bambini alle veglie in dialetto, passando per i tradizionali palio della piada e Sagra dei cantastorie: venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 novembre torna la Fiera di San Martino. Anche per l’edizione 2018 la festa più attesa dell’autunno santarcangiolese propone [...]

29 ottobre 2018 0 commenti

Santarcangelo d/R. Fiera di San Michele ( dal 27 settembre). Con un’anteprima ‘carico’ di eventi.

Santarcangelo d/R. Fiera di San Michele ( dal 27 settembre). Con un’anteprima ‘carico’ di eventi. Giovedì, alle ore 21, in Biblioteca primo appuntamento con la rassegna 'Suggestioni d’autore': la scrittrice Donatella Di Pietrantonio, vincitrice del premio 'Campiello' 2017 con il romanzo “L’Arminuta”, dialogherà con Emiliano Visconti, segnando di fatto l’inizio della ricca stagione di incontri e iniziative culturali promossi e ospitati dalla Baldini. Nel libro l’autrice affronta il tema della maternità, della responsabilità e della cura, da una prospettiva originale e con una rara intensità espressiva: le basta dare ascolto alla sua terra, a quell’Abruzzo poco conosciuto, ruvido e aspro, che improvvisamente si accende col riflesso del mare. Ma l’anteprima della Fiera è anche e soprattutto l’occasione per far conoscere la Valmarecchia e i suoi prodotti, a partire dalla cipolla dell’acqua con due iniziative a essa dedicate.

SANTARCANGELO d/R. Sarà un’anteprima ricca di iniziative quella che aprirà la 646 ma edizione della Fiera di San Michele, in programma sabato 29 e domenica 30 settembre. Incontri con l’autore, degustazioni di prodotti locali e visite guidate, infatti, daranno ufficialmente il via alla prima fiera autunnale della città già a [...]

26 settembre 2018 0 commenti

Valmarecchia. I resti della ‘misteriosa’ Rocca di Maioletto. Con le sue tante storie e leggende.

Valmarecchia. I resti della ‘misteriosa’ Rocca di Maioletto. Con le sue tante storie e leggende. Almeno per me, la Rocca restò sempre un ‘qualcosa’ di remoto. Che sembrava a portata di mano restando però ogni volta inespugnata. E anche: desiderata e temuta. Lassù, in quel deserto di di luce e di pietre, flagellato dai venti e consunto dalle acque. Lassù, tra quelle ‘vedute’ che dilatano vertiginosamente da una cresta all’altra. Congiungendo la valle del Marecchia all’Adriatico. E dove dicevano che era possibile ascoltare gli ( indecifrabili) dialoghi che intercorrono tra le i numerosi 'spuntoni turriti' , tipo San Leo o San Marino o Pennabilli, ‘voci’ di giganti incatenati sulle vette del Mondo. Una volta all’anno le popolazioni dei piccoli centri attorno vanno tuttora in processione al tempietto di San Rocco. Passando tra calanchi un tempo sacri, per chiese e cimiteri. Da qualche estate, inoltre, la Rocca resta illuminata durante la notte. Qualcuno evidentemente ha preso a giocare, con qualche fondamento, la carta turistica. Remunerativa, se ben giocata. Certo. Difficile dargli torto. A patto però che non si cerchi di banalizzare quanto di banale non dovrà mai essere. Soprattutto quando rientra nella sfera dell’immaginazione.

VALMARECCHIA.  Colui che, da Rimini, risale il Marecchia puntando verso Sansepolcro, giunto in prossimità di Novafeltria, non può che restare ‘attratto’ da un ‘originale cucuzzolo conico dalla sagoma martoriata’ che ospita  i resti della Rocca e del Castello di Maiolo. Di “monti e cucuzzoli come questo se ne vedono anche altrove” [...]

24 agosto 2018 1 commento

Rimini. Housing sociale: esteso al Distretto l’accesso agli alloggi di edilizia abitativa convenzionata.

Rimini. Housing sociale: esteso al Distretto l’accesso agli alloggi di edilizia abitativa convenzionata. L'housing sociale nasce dall'esigenza di allargare gli strumenti di politiche abitative anche per coloro che, pur non possedendo i requisiti per accedere all’edilizia residenziale pubblica (ERP) faticano comunque ad accedere ad abitazioni a libero mercato. Si tratta di un allagamento - che si applica in misura retroattiva - per l’ammissione delle domande agli alloggi in regime di edilizia abitativa convenzionata. Una decisione coerente con il principio di governo integrato delle politiche sociali e socio-sanitarie del territorio.

RIMINI. Estendere le opportunità dell‘housing sociale a tutti i comuni del distretto socio sanitario, includendo nella platea dei potenziali beneficiari (fino ad oggi ristretta ai soli residenti del comune di Rimini) anche i residenti e coloro che lavorano in uno dei comuni del distretto di Rimini (comprendente comuni di Rimini, Bellaria [...]

16 agosto 2018 0 commenti