Turismo & Vacanze

 

Rimini. Tanto di molto. Prosa, opera, ‘Fellini e l’ombra’ al Cinemino, Tonino Guerra e il mito Francesca.

Rimini. Tanto di molto. Prosa, opera, ‘Fellini e l’ombra’ al Cinemino, Tonino Guerra e il mito Francesca. Dal 14 gennaio si alza il sipario sul secondo atto della stagione di prosa del teatro Galli con ‘Orgoglio e pregiudizio’ di Jane Austen, per la prima volta rappresentato a teatro in Italia, con la compagnia guidata da Arturo Cirillo, per proseguire poi con Silvio Orlando che calca le scene con lo spettacolo 'La vita davanti a sé' di Romain Gary. Da sabato 15 gennaio parte anche la prevendita biglietti per la Stagione d’opera 2022 del teatro Galli che presenta Manon Lescaut (11 e 13 febbraio) e Don Giovanni (11 e 13 novembre). A corollario delle celebrazioni della nascita del regista riminese (20 gennaio) torna la rassegna Fellini Open con una serie di iniziative a partire dal 17 gennaio come il documentario di Catherine McGilvray, presente alla serata al cinema Fulgor, 'Fellini e l'ombra' e le proiezioni dei film di Fellini al Cinemino nel palazzo del Fulgor. E poi ancora visite guidate nei luoghi identitari di Rimini, dal Fellini Museum, al Part, al teatro Galli e alla scoperta di una Rimini medioevale tra cavalieri templari, santi ed eretici. Da non perdere la mostra “Nel mondo di Tonino Guerra” che sarà visitabile fino al 23 gennaio nelle sale dell’Ala di Isotta di Castel Sismondo, a cura di Luca Cesari, e che testimonia il terzo tempo della vita e dell’arte del poeta e sceneggiatore Tonino Guerra che per tanti anni lavorò al fianco di Federico Fellini. E 'La commedia immaginata' al Museo della Città, che, attraverso venti preziose Divine Commedie illustrate stampate dal XV secolo ai giorni nostri, selezionate tra le più di mille edizioni antiche e moderne dell’opera dantesca, propone l’evoluzione del mito di Francesca da Rimini, in una narrazione attraverso le immagini.

RIMINI. Anche se le festività natalizie sono terminate, a Rimini c’è ancora una settimana per pattinare a due passi dal mare: è stata infatti prorogata fino a domenica 16 gennaio l’apertura della pista di pattinaggio su ghiaccio in piazzale Fellini, nel cuore di Marina Centro. Dal 14 gennaio si alza [...]

11 gennaio 2022 0 commenti

Rimini. Ambiente e commercio. I ‘Viali delle Regine’ compresi i viali Vespucci e Principe di Piemonte.

Rimini. Ambiente e commercio. I ‘Viali delle Regine’ compresi  i viali Vespucci e Principe di Piemonte. La riqualificazione dell'asse commerciale dei cosiddetti 'Viali delle Regine'- compresi viale Vespucci e viale Principe di Piemonte - è un’opere estesa sul tutto l’asse commerciale della zona mare sud che parte da Marina centro fino a Miramare, un’area strategica con valenza viabilistica, commerciale, integrata alla spiaggia e al sistema turistico ricettivo degli hotel. Questo patrimonio pubblico che necessita di riqualificazione, costituisce una forte opportunità di sviluppo e rinnovamento dell'offerta turistica con più moderni e adeguati livelli di qualità urbana, territoriale, socio-economica e ambientale, per dare risposte più adeguate al mutamento delle necessità dell'offerta commerciale, di servizi e anche alle esigenze dei turisti e residenti. La strategia di rigenerazione urbana, che è suddivisa 4 tratti -viale Vespucci, viale Regina Elena, viale Regina Margherita e viale Principe di Piemonte - viene organizzata in fasce orizzontali funzionali, ovvero quella del viale pedonale; la fascia a verde con sedute e sosta auto-moto, che ospitano a tratti l’inserimento di pocket spaces per verde o per dehors; la fascia per la carreggiata a doppio senso di marcia; e quella per il marciapiede lato mare. Il corposo intervento - che avrà un costo complessivo stimato in 10 milioni di euro e verrà candidato ai bandi relativi agli interventi di rigenerazione urbana - ha già visto nella prima fase (conclusa nel 2021) la realizzazione del primo tratto di via Regina Elena, compreso tra viale Tripoli e via Giusti e prevede, per l’annualità 2022, l’avvio della progettazione esecutiva. Gli interventi sono previsti senza variare gli stalli parcheggio auto, in analogia al primo intervento effettuato.

  RIMINI. Con la definizione di tutti gli atti amministrativi la Giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la ‘Riqualificazione assi commerciali Lungomari Rimini Sud‘, l’importante intervento compreso nel  ‘Programma triennale dei Lavori pubblici 2022/2024′. La riqualificazione dell’asse commerciale dei cosiddetti  ‘Viali delle Regine’- compresi viale [...]

27 dicembre 2021 0 commenti

Riccione. Viale Ceccarini accende una nuova insegna. Sulle ceneri del Frankly apre ‘Losteria del pesce’.

Riccione. Viale Ceccarini accende  una nuova insegna. Sulle ceneri del Frankly apre ‘Losteria del pesce’. Il locale, con annesso laboratorio gastronomico per la preparazione artigianale di tutti i prodotti, aprirà al civico 113 di viale Ceccarini dove già si era affacciato quest’estate con un temporary restaurant. L’offerta culinaria, avvinta - come le precedenti esperienze - alla tradizionale cucina di pesce, si basa su tre principi essenziali: tecnica, innovazione e tradizione. Tre punti cardine così come tre sono le anime - tutte con prestigiose credenziali - che compongono questo ambizioso progetto: in primis, il pugliese Cosimo Milanese, delegato regionale Ristoworld Italy e chef-excutive di molti locali stellati. Specializzato in chimica degli alimenti e cucina scientifica, Milanese è un tecnico Sous Vide presso l’istituto Enrico Fermi di Bastia Umbra. In questa nuova esperienza, sarà affiancato dall’emergente Stefano Paci (discendente della storica pasticceria 'Vecchi' di Rimini) formatosi nelle Hell’s Kitchen del masterchef scozzese Gordon Ramsay. La terza mente del progetto è lo chef Vincenzo Cammerucci, creatore nei primi anni ’90 del Bistrot Claridge, per cinque anni simbolo della ristorazione della riviera romagnola e, da tanti anni, punto di riferimento per molti giovani chef. Cammerucci è stato anche un precursore del 'chilometro zero', ovvero il format del ristorante con annessa azienda agricola in cui coltivare - in proprio e secondo processi rigorosamente bio - tutte le materie prime.

RICCIONE. Si accende una nuova insegna nel cuore di Riccione. Il prossimo 22 dicembre, sulle ceneri del vecchio Frankly, inaugura ‘Losteria del pesce by KFO’, ultima creazione dell’imprenditore della ristorazione Gabriele Urbinati, già titolare sul porto canale del Kalamaro Fritto Osteria e del Caffè del Porto di Riccione ed inventore [...]

23 dicembre 2021 0 commenti

Rimini. Presentato il Capodanno più lungo del mondo. Undici spazi uniti da musica, arte, cinema e sogno.

Rimini. Presentato il Capodanno più lungo del mondo. Undici spazi uniti  da musica, arte, cinema e sogno. Il 'Capodanno più lungo del mondo' si adegua ai tempi, ma non rinuncia a regalare una straordinaria finestra di arte, di cultura e di festa con un programma che, da dicembre a gennaio, conduce verso il nuovo anno. Un cartellone con decine di appuntamenti da vivere in sicurezza e all’aperto e che ruota attorno alla bellezza, al sogno e all’immaginazione, costruito sulla traiettoria di sviluppo di una città intera fra spazi aperti, spazi diffusi, palazzi storici, luoghi moderni. Dopo un anno di stop, per questo finale d’anno, il comune di Rimini si appresta a organizzare un lungo calendario di 'cose da fare' che ha idealmente preso il via domenica scorsa con l’apertura del Palazzo del Fulgor a completamento di un museo/non museo con caratteristiche uniche al mondo, il Fellini Museum, e che prosegue in una fusione di immagini e note che saranno lo spartito su cui si snoderà anche la serata del 31 dicembre. Una lunga notte diffusa fra undici diversi spazi del centro cittadino con Musei aperti e visite guidate fino alle 3 di notte a Castel Sismondo, Palazzo del Fulgor, Part, Teatro Galli, Domus e Museo della città, dj set e concerti fra piazza Malatesta, arena Francesca da Rimini, Teatro degli Atti e ala nuova del Museo della città, Piazza sull’acqua brindisi d’arte in musica alla Domus del chirurgo e alla sala del Giudizio del Museo.

RIMINI. E’ il Capodanno più singolare e suggestivo. Tutto in una notte. Undici piazze e spazi pubblici in simbiosi tra loro grazie alla musica, all’arte, al cinema, al sogno, alla bellezza. Straordinari musei internazionali, dj set, videomapping e visual design d’autore verso cui alzare gli occhi con meraviglia per un [...]

14 dicembre 2021 0 commenti

Misano Adriatico.Si punta alla riduzione dei rifiuti sulla spiaggia. Progetto Atesir da 60mila euro.

Misano Adriatico.Si  punta alla riduzione dei rifiuti sulla spiaggia. Progetto Atesir da 60mila euro. ‘Meno è meglio’: è il nome del progetto ideato dal comune di Misano Adriatico, in collaborazione con Confcommercio e Confesercenti, che punta a dare un contributo significativo alla riduzione dei rifiuti prodotti nel settore della somministrazione di alimenti e bevande, in particolare nel periodo estivo. Il progetto, il cui costo complessivo ammonta a 60.000 euro, ha ricevuto l’approvazione da parte di Atersir, l’Agenzia territoriale per i servizi idrici e i rifiuti, che lo finanzierà per l’80%, mentre il comune di Misano si farà carico della quota restante. Nei prossimi mesi prenderanno forma le iniziative previste nel progetto, accompagnate da una mirata campagna di sensibilizzazione. Lo scopo è quello di promuovere, da parte dei clienti degli stabilimenti balneari, il consumo dell’acqua di rete al posto delle bottigliette di acqua in plastica e la sostituzione dei bicchieri usa e getta in plastica con sistemi basati sull’impiego di prodotti riutilizzabili per la somministrazione di bevande da parte degli esercenti.

    Misano Adriatico, 7 dicembre 2021 – ‘Meno è meglio’: è il nome del progetto ideato dal comune di Misano Adriatico, in collaborazione con Confcommercio e Confesercenti, che punta a dare un contributo significativo alla riduzione dei rifiuti prodotti nel settore della somministrazione di alimenti e bevande, in particolare [...]

7 dicembre 2021 0 commenti

Rimini. Le mille cose da fare. Tra eventi, ritrovi, mostre. Torna in presenza ‘Amarcort Film Festival’.

Rimini. Le mille cose da fare. Tra eventi, ritrovi, mostre. Torna in presenza ‘Amarcort Film Festival’. Dal 23 al 28 novembre torna in presenza Amarcort Film Festival, dedicato ai cortometraggi e nato proprio sotto il segno di Fellini, con il concorso, le masterclass, il pitch, gli incontri con gli autori, gli eventi speciali, mentre al Museo della Città si possono visitare fino al 28 novembre tre mostre dal titolo: Dammi un bacio, Ricircolo dei sogni e Sulla strada con Giulietta. Nell’anno delle celebrazioni dantesche, da non perdere l’esposizione fino all’8 gennaio alla biblioteca Gambalunga delle preziose testimonianze della Divina Commedia: dai manoscritti miniati del Trecento fino alle prime opere a stampa, insieme a libri, grafiche e fotografiche che documentano il mito di Francesca da Rimini. A proposito del quinto canto dell’Inferno, il progetto Francesca 2021 questa settimana propone una cena dannunziana in stile medievale, in collaborazione con Accademia italiana della cucina presso l’istituto alberghiero 'Sigismondo Pandolfo Malatesta' di Rimini (25 novembre – ad invito). Continua anche il ciclo di incontri a cura di Fabio Bruschi Lingue di confine, al museo della città, quest’anno dedicato al dialetto. Tra le mostre da visitare, è stata prorogata fino al 9 gennaio la mostra monografica dedicata al prezioso dipinto restituito al sommo Guido Reni (1575-1642), ‘Gli amori in gioco’ al Museo della Città. E ancora visite guidate nei luoghi identitari della città...

RIMINI. Proseguono gli eventi a Rimini tra cinema, arte, cultura, musica. Sul palcoscenico del teatro Galli ’Felliniana‘ ritrova il pubblico in presenza con l’omaggio al Maestro del cinema della compagnia Artemis Danza – Monica Casadei, mercoledì 24 novembre, mentre sabato 27 ritorna l’operetta della compagnia Corrado Abbati, protagonista di ‘Sul bel Danubio [...]

25 novembre 2021 0 commenti

Santarcangelo d/R. San Martino, è Fiera. Alla ‘Piada della nonna’ di via Pascoli il premio ‘La pida di bécch’.

Santarcangelo d/R. San Martino, è Fiera. Alla  ‘Piada della nonna’ di via Pascoli il premio  ‘La pida di bécch’. Sul versante delle tradizioni gastronomiche non poteva invece mancare un evento dedicato alla piada: dovendo rinunciare al Palio – rigorosamente riservato a piadinari non professionisti che si cimentano con farina e mattarello – a causa della difficoltà nell’assicurare il necessario distanziamento, Pro Loco e Fiera hanno ideato un’iniziativa di promozione della piada di Santarcangelo: 'La Pida di Becch', premio per la migliore piada prodotta dalle piadinerie della città. Erano in otto a contendersi l’ambito premio, che consiste in un timbro con cui marchiare le proprie piade per un anno. La giuria era composta da cinque azdore, mentre la premiazione è stata effettuata alla presenza della sindaca Alice Parma e dell’assessora alle Attività economiche Angela Garattoni.Le azdore, effettuate le degustazioni, hanno votato valutando delle specifiche caratteristiche come aspetto, fragranza, sapore ecc. Il presidente della Pro Loco Filiberto Baccolini ha dunque proclamato vincitrice la 'Piadineria della nonna' situata in via Pascoli 10, consegnando al gestore una targa ricordo da mettere in bella mostra nel proprio esercizio ed un sigillo che servirà a “marcare” le piadine con il logo della manifestazione che suggella e ricorda a tutti i clienti che stanno degustando la migliore Piadina dei becchi! Il timbro potrà essere utilizzato per un anno e deve essere riconsegnato.

SANTARCANGELO d/R. Giovedì 11 novembre è il giorno della Fiera. Dopo la pausa forzata del 2020, San Martino è tornata a ‘invadere’ il centro di Santarcangelo con le osterie all’aperto, le mostre-mercato dei prodotti tipici, l’artigianato e le tante iniziative legate alla tradizione. Fra queste ultime, spicca la Sagra nazionale [...]

11 novembre 2021 0 commenti

Bellaria Igea Marina. Stelle e pannelli natalizi per vetrine sfitte. Programma di Natale e appuntamenti clou.

Bellaria Igea Marina. Stelle e pannelli natalizi per vetrine sfitte. Programma di Natale e appuntamenti clou. Si tratta, in primo luogo, della possibilità data ai negozianti, ma anche ad esempio alle strutture ricettive, di ricevere una stella luminosa, un addobbo omogeneo rispetto a quelli impiegati nell’illuminazione pubblica delle feste, da installare all’esterno della propria attività. Iniziativa che ha avuto grande riscontro di pubblico lo scorso anno, con oltre settanta attività, appartenenti anche alle zone artigianali, nonché esercizi a carattere periodico o stagionale, che vi hanno aderito. Quest’anno si replica, con la possibilità di fare domanda entro lunedì 15 novembre: una tempistica che consentirà di procedere celermente alle installazioni, allineando l’accensione di questi arredi 'extra' a quella delle luminarie natalizie della Città.Il programma di Natale: gli appuntamenti clou. La Città di Bellaria Igea Marina è stata tra le prime località della Riviera romagnola a presentare la programmazione delle festività di fine anno. Tante esclusive attrazioni lungo i centri commerciali naturali ed appuntamenti clou in compagnia di grandi ospiti, a partire dalla sera inaugurale del 7 dicembre con Cristiano Malgioglio, in uno show dedicato a Raffaella Carrà. Spicca poi il doppio appuntamento di Santo Stefano, con il concerto di Antonino e quello classico di fine anno curato dal Comitato Borgata vecchia. Venerdì 31 dicembre grande festa diffusa e di piazza nel cuore di Bellaria, con tanta musica e intrattenimento. Domenica 2 gennaio altro evento da non perdere con Dolcenera, e gran finale per l’Epifania con Cristina D’Avena. Senza dimenticare gli incontri con gli youtuber, su tutti quello con LaSabri, le proiezioni cinematografiche e la grande tradizione natalizia: dalle esclusive rappresentazioni della Natività agli appuntamenti gospel.

BELLARIA IGEA MARINA. “Un’iniziativa lanciata con successo lo scorso anno, nata dal confronto e da un percorso di condivisione con le categorie economiche. Sulla scorta di quell’esperienza, anche quest’anno intendiamo mettere i nostri commercianti nelle condizioni di addobbare la propria attività a condizioni vantaggiose, con l’Amministrazione che si accollerà gran [...]

26 ottobre 2021 0 commenti

Forlì. Fiera dell’ambulante: il calendario autunno-inverno. Dal 24 ottobre al 12 febbraio fiere ed eventi.

Forlì. Fiera dell’ambulante: il calendario autunno-inverno. Dal 24 ottobre al 12 febbraio fiere ed eventi. Dal 24 ottobre 2021 il centro di Forlì si anima di vita nuova con la partenza del nuovo calendario appuntamenti delle fiere e mercati straordinari in centro a Forlì, una fitta programmazione legata alle diverse feste e ricorrenze dell’autunno-inverno. Oltre ai tradizionali mercati del lunedì e del venerdì, nell'area di piazza Saffi, via delle Torri, piazza del Duomo, così come in altre zone del centro urbano, saranno via via proposte nuove occasioni di passeggio e shopping. Dalla Fiera dell'ambulante ai Mercatini dell'antiquariato, passando attraverso le Fiere di Santa Caterina, Santa Lucia e della Madonna del fuoco, senza dimenticare i Mercati contadini San Domenico e la Fiera straordinaria delle domeniche di Natale: diciotto eventi speciali per vivere e godere il meraviglioso centro storico di Forlì. Il calendario degli appuntamenti straordinari parte domenica 24 ottobre con un'intera giornata dedicata alla Fiera dell’ambulante, un mercato straordinario che si terrà nelle consuete aree di piazza Saffi, via delle Torri e piazza Duomo. Dalle ore 7.30 alle 20.00, il centro storico di Forlì si animerà con la Fiera degli ambulanti, la giusta occasione per passeggiare e dedicarsi allo shopping autunnale tra una bancarella e l'altra.

FORLI’. Dal 24 ottobre 2021 il centro di Forlì si anima di vita nuova con la partenza del nuovo calendario appuntamenti delle fiere e mercati straordinari in centro a Forlì, una fitta programmazione legata alle diverse feste e ricorrenze dell’autunno-inverno. Oltre ai tradizionali mercati del lunedì e del venerdì, nell’area di [...]

22 ottobre 2021 0 commenti

Rimini. The Data Appeal Company e l’Oscar del turismo. Il premio ‘ Aree interne’ va all’Alta Valmarecchia.

Rimini. The Data Appeal Company e l’Oscar del turismo. Il premio ‘ Aree interne’ va all’Alta Valmarecchia. Nove i premi assegnati quest’anno: l’Oscar alla Regione italiana preferita dai turisti 2021 va al Trentino, che si aggiudica il titolo di regione con la migliore reputazione online per il secondo anno consecutivo. La regione invece con il più alto Covid Safety Index e che quindi, con le soluzioni e misure adottate ha fatto sentire i turisti più al sicuro, è la Calabria. Al Piemonte il premio di regione con la migliore offerta enogastronomica. Alle acque cristalline della Sardegna è andato il premio di Destinazione balneare: il sentiment più elevato se lo sono aggiudicato le spiagge di Baunei-Dorgali. L’Appennino piacentino si è aggiudicato il premio di destinazione montana preferita dai turisti, stranieri e non. La destinazione più ospitale è la Val d’Orcia e Assisi, sulle colline umbre, è la destinazione culturale che ha raccolto più consensi. Infine il lago di Vico, nel comune di Caprarola in provincia di Viterbo, si aggiudica il primo posto tra le destinazioni lacuali e il premio Destinazione aree interne va all’Alta Valmarecchia, in provincia di Rimini.

Rimini, 13 ottobre 2021. Oggi aTTG Travel Experience, la più importante fiera del turismo B2B in Italia, si è tenuta la sesta edizione di Italia destinazione digitale, l’Oscar delle destinazioni turistiche italiane, ideato da The Data Appeal Company per restituire ai territori un risultato concreto del monitoraggio e dell’analisi dei [...]

14 ottobre 2021 0 commenti