Turismo & Vacanze

 

Faenza. ‘Back to the Wine’ (18-19 novembre). Il ritorno del ‘vino come atto agricolo responsabile’.

Faenza. ‘Back to the Wine’ (18-19 novembre). Il ritorno del ‘vino come atto agricolo responsabile’. Ad arricchire la manifestazione, un laboratorio di degustazione sui vini della Sardegna guidato da Francesco Falcone (domenica 18 ore 15) e la presentazione del volume sull’Albana ('Albana, una storia di Romagna') di Giovanni Solaroli e Vitaliano Marchi seguita da una degustazione (domenica 18 ore 13). Lunedì 19 novembre alle ore 13 Gabriele Casagrande propone una degustazione guidata dei 'vini in garage' per capire quell’universo di produzioni lontane dalle logiche di mercato. E ancora, tre proposte ristorative (Il bacaro risorto di Venezia, Il grano di Pepe di Ravarino nel modenese, Ustareja di du Butò di Solarolo nel ravennate), e la presenza di quattro ceramisti artigianali dell’Ente ceramica di Faenza grazie alla collaborazione di Lorenzo Marabini Comunicazione. A Back to the Wine saranno esposte opere ceramiche (con possibilità di acquisto) dei seguenti laboratori e ceramisti: Manifatture Sottosasso di Lorella Morgantini e Marco Malavolti; Anna Tazzari; Ceramiche artistiche di Liliana Ricciardelli; La bottega di Gino Geminiani.

Faenza (8 novembre 2018) – Sono oltre 130 e arrivano da ben 20 regioni d’Italia, con escursioni oltreconfine (Armenia, Francia, Germania, Slovenia). Sono gli artigiani del vino, coloro che hanno fatto del rispetto del territorio, della biodiversità, del lavoro agricolo responsabile in cantina, la loro scelta etica e di vita. [...]

12 novembre 2018 0 commenti

Rimini. Approvato l’adeguamento delle tariffe dell’imposta di soggiorno. Le agevolazioni previste.

Rimini. Approvato l’adeguamento delle tariffe dell’imposta di soggiorno. Le agevolazioni previste. L’adeguamento tariffario riguarda anche i villaggi turistici (adeguamento compreso tra gli 0,30 agli 0,50 €), i campeggi (+ 0,10 €), le case e gli appartamenti per vacanza, le case per ferie, ostelli, affittacamere (da 0,50 a 0,70€), gli agriturismi (adeguamento compreso nella forbice 0,30-0,50 €). L’imposta di soggiorno, dalla sua introduzione avvenuta nel 2012, ha registrato mediamente ogni anno una somma di 7 milioni di euro. Una cifra che è stata destinata interamente a finanziare interventi diretti e indiretti relativi alla valorizzazione e alla promozione dell’offerta turistica complessiva, sia per iniziative, manifestazioni, spettacoli, appuntamenti tradizionali che caratterizzano in ogni mese del’anno il palinsesto degli eventi e l’offerta della città, sia per la realizzazione e manutenzione delle infrastrutture ambientali e dei contenitori storico artistici, nonché per la sicurezza e il verde pubblico. Tutti settori strategici per elevare il grado di attrattività turistica, specie internazionale, di una realtà leader come Rimini.

RIMINI. La Giunta comunale ha formalizzato l’adeguamento delle nuove tariffe dell’imposta di soggiorno dopo che il Consiglio comunale ha approvato nei giorni scorsi la modifica al regolamento. Con questo atto le tariffe che dal 1° gennaio 2019 saranno operanti sul territorio comunale si allineano a quelle delle realtà turistiche non [...]

5 novembre 2018 0 commenti

Brisighella. In programma 4 eventi gastronomici: si parte domenica 4, con le ‘ Delizie del porcello’.

Brisighella. In programma 4 eventi gastronomici: si parte domenica 4, con le ‘ Delizie del porcello’. Come ogni anno, anche quest'anno è programmato un intensissimo mese di novembre, con eventi ad hoc che danno vita a una gustosa rassegna dal titolo '4 Sagre x 3 Colli'. Questi gli appuntamenti: Le delizie del porcello il 4 novembre, la Sagra della pera volpina e del formaggio stagionato l'11, la Sagra del tartufo il 18 e la Sagra dell’ulivo e dell’olio il 25. Durante tutte le sagre, il sabato sera e la domenica a pranzo, lo stand gastronomico e i ristoranti del paese proporranno menù a tema con il prodotto cui è dedicata quella sagra. Inoltre, per le prime tre domeniche le vie del centro storico saranno percorse da un trenino turistico che farà il giro dei tre colli, consentendo di ammirare splendidi panorami. In occasione della sagra del tartufo (domenica 18), da Bologna e Imola sarà inoltre possibile arrivare a Brisighella con un treno a vapore. Novità di quest’anno, in piazza Carducci ci sarà un grande griglia, come nella tradizione della graticola romagnola, per esaltare i vari tagli di carne di maiale alla brace: costolette, pancetta e braciola.

BRISIGHELLA. Brisighella non è nota solo per le sue bellezze architettoniche e naturali, ma è conosciuta e apprezzata anche per le prelibatezze gastronomiche che la caratterizzano. Come ogni anno, anche quest’anno è programmato un intensissimo mese di novembre, con eventi ad hoc che danno vita a una gustosa rassegna dal titolo [...]

31 ottobre 2018 0 commenti

Bellaria Igea Marina. Il presepe nei tini. Nuovo appuntamento con il fascino e la creatività natalizia.

Bellaria Igea Marina. Il presepe nei tini. Nuovo appuntamento con il fascino e la creatività natalizia. Coloro che vogliano cimentarsi nella realizzazione dei tradizionali ‘presepi nei tini’ sono invitati a presentare domanda entro giovedì 8 novembre: per farlo, è sufficiente compilare il modulo di richiesta disponibile sul sito comunale e inviarlo all’indirizzo l.marconi@comune.bellaria-igea-marina.rn.it; in alternativa, è possibile consegnarlo a mano all'Ufficio Turismo del Comune ( tel. 0541.343741). Concluso il periodo delle iscrizioni, comincerà la fase di realizzazione delle opere, che saranno da ultimare entro domenica 25 novembre. Un’apposita commissione valuterà le varie rappresentazioni della Natività, eleggendo i migliori presepi: in palio 500 euro per il vincitore, 300 euro per la seconda opera classificata e 100 euro per la terza.

BELLARIA IGEA MARINA. Anche per le festività natalizie 2018/2019, si rinnoverà a Bellaria Igea Marina il fascino  dei presepi allestiti all’interno dei tini, piacevole appuntamento con la creatività che da qualche anno caratterizza i centri cittadini tra i mesi di dicembre e gennaio. Coloro che vogliano cimentarsi nella realizzazione dei tradizionali [...]

29 ottobre 2018 0 commenti

Santarcangelo d/R. Fiera dei Becchi: ( 9, 10 e 11 novembre) la manifestazione più attesa dell’autunno.

Santarcangelo d/R. Fiera dei Becchi: ( 9, 10 e 11 novembre) la manifestazione più attesa dell’autunno. Tra gli appuntamenti da non perdere, venerdì 9 novembre alle 21 nello spazio eventi (piazza Ganganelli) si torna alle antiche serate in compagnia di racconti, vin brulé e castagne con 'La veglia di San Martino'. Sabato 10 novembre, sempre allo spazio eventi, torna la tradizionale 'Sagra dei cantastorie' con un doppio appuntamento (alle 10 e alle 14,30) dedicato a Dina Boldrini, decana dei cantastorie scomparsa nel 2017. Non può ovviamente mancare il Palio della Piada: domenica 11 novembre alle 14 presso lo spazio eventi si sfideranno non solo le azdore ma anche i giovani e i rappresentanti delle frazioni della città (per iscriversi è necessario contattare la Pro Loco. Numerosissime le proposte dedicate al buon cibo e vino di Romagna e ai prodotti tipici delle regioni italiane che si potranno acquistare negli stand commerciali o gustare direttamente presso le osterie dislocate nelle vie del centro e dai Food truck di piazza Gramsci. Tantissime anche le attività per i più piccoli, a partire dalla festa del bambini che si terrà alle 14,30 di martedì 6 novembre al luna park del piazzale Campana, fino al laboratorio per imparare a fare la piadina in programma domenica 18 novembre alle ore 10 in Biblioteca (prenotazione obbligatoria al n. 366/6797354).

SANTARCANGELO d/R. Dalle osterie alle bancarelle, dalle attività per bambini alle veglie in dialetto, passando per i tradizionali palio della piada e Sagra dei cantastorie: venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 novembre torna la Fiera di San Martino. Anche per l’edizione 2018 la festa più attesa dell’autunno santarcangiolese propone [...]

29 ottobre 2018 0 commenti

Cesena. Natale in piazza della Libertà. Le molte iniziative con tanto di albero e casetta di Babbo Natale.

Cesena. Natale in piazza della Libertà. Le molte iniziative con tanto di albero e casetta di Babbo Natale. E’ denominato, non a caso, 'Natale 2018: comunità in festa' il progetto con il quale la ditta ZV Snc di Zanfini Vanni e Zanfini Cristian si è aggiudicata il bando lanciato a metà settembre dall’Amministrazione comunale “per la presentazione di proposte progettuali per iniziative di intrattenimento, animazione culturale, aggregative e commerciali da svolgersi nel periodo natalizio in piazza della Libertà”. La proposta della ZV Snc è stata l’unica presentata entro i termini previsti dall’avviso (9 ottobre). Sulla base del progetto presentato, dal 1 dicembre al 6 gennaio, in piazza della Libertà saranno allestiti due padiglioni coperti e riscaldati destinati ad accogliere le iniziative in programma. Il primo, denominato 'Corner verso natura' sarà realizzato al centro della piazza con strutture trasparenti e punterà a evocare il concetto delle ‘serre’ e del ‘naturale’. Al suo interno saranno individuati vari spazi, fra cui un ‘punto spesa’ che privilegerà le tipicità e le eccellenze del territorio, un’area dedicata alla piccola ristorazione, un ‘salotto’ per incontri e animazioni. L’altro padiglione, che sarà installato indicativamente di fronte all’ex Feltrinelli, sarà la vera e propria casa della 'comunità in festa': lo spazio sarà specificamente destinato ad ospitare spettacoli ed eventi di vario tipo, e sarà attrezzato per accogliere un pubblico più numeroso. In quest’area, inoltre, troverà posto anche una redazione temporanea, affidata alla gestione dei partner operatori della comunicazione.

CESENA. In occasione del  Natale 2018, piazza della Libertà si trasformerà in uno spazio di incontro e animazione per una comunità in festa,  con l’allestimento di due padiglioni destinati a ospitare un ricco calendario di iniziative culturali, sociali, ambientali, sportive, e di eventi legati alla tradizione, alla valorizzazione storico-paesaggistica, alla [...]

24 ottobre 2018 0 commenti

Bellaria Igea Marina. ‘Leonardo’ uno spettacolo di ( e con) Vittorio Sgarbi. Al teatro ‘Astra’.

Bellaria Igea Marina. ‘Leonardo’ uno spettacolo di ( e con) Vittorio Sgarbi. Al teatro ‘Astra’. Le magistrali performance di Vittorio Sgarbi han fin qui dimostrato come, artisti antecedenti il nostro secolo abbiano fortemente inciso il modo di percepire il quotidiano in cui siamo immersi. Dunque con il passo successivo non si poteva che alzare il tiro, e così tenteremo di svelare un enigma su cui l’umanità si è da sempre interrogata, ecco quindi il terzo percorso approdare a LEONARDO DI SER PIETRO DA VINCI (1452/1519), di cui proprio nel 2019 ricorreranno le celebrazioni dal cinquecentenario della morte, e con cui attraverso questo spettacolare 'Leonardo' ne anticipiamo per nostro conto le celebrazioni. Leonardo ingegnere, pittore, scienziato, talento universale dal Rinascimento giunto a noi, ha lasciato un corpus infinito di opere da studiare, ammirare, e su cui tornare a riflettere ed emozionarsi, ci saranno sicuramente Monna Lisa in compagnia dell’Ultima cena, e ogni aereo ingegno che il genio di Leonardo studiò, fino a spingersi alla tensione del volare. Proprio un altro viaggio, con tempi e modalità sorprendenti, con il lavoro minuzioso delle trame composte e curate da doppiosenso, progetto di Valentino Corvino e Tommaso Arosio dedicato allo studio delle relazioni profonde esistenti tra suono e immagine, dove linguaggi, tecnologie e immaginari vengono rielaborati e messi alla prova nello sviluppo di opere sceniche, performance ed installazioni; e con questa misurata miscela esplosiva, ecco a voi lo spettacolare enigma di 'Leonardo' rivelato.

BELLARIA IGEA MARINA. Il 26 ottobre 2018 alle 21 il teatro Astra (via Paolo Guidi 77/e) di Bellaria Igea Marina (RN) ospita ‘Leonardo’ di e con Vittorio Sgarbi, con le musiche composte ed eseguite live da Valentino Corvino.  Un incredibile viaggio nell’arte del genio Leonardo da Vinci come mai è stato [...]

23 ottobre 2018 0 commenti

Rimini. Ambiente: aggiornamento del ‘Piano d’azione’ per la gestione del rumore ambientale.

Rimini. Ambiente: aggiornamento del ‘Piano d’azione’ per la gestione del rumore ambientale. Cosa sono i Piani d'azione? I Piani d'azione costituiscono l'insieme di azioni ed interventi che devono essere realizzati allo scopo di ridurre il rumore ambientale dove vi è esposizione dei residenti, secondo precisi parametri di legge, nonché di conservare la qualità acustica dell'ambiente quando questa è buona evitando aumenti di rumore nelle zone silenziose. Il Piano d'azione elaborato rappresenta una ricognizione degli interventi realizzati e programmati dal comune di Rimini, nell'ambito degli strumenti pianificatori e programmatici di cui l'Amministrazione è dotata, quali ad esempio il Programma triennale lavori pubblici. In particolare, vengono compresi nel Piano, gli interventi in grado di ottenere un potenziale effetto di riduzione acustica, descrivendo le caratteristiche di tali interventi ed effettuando una stima dei costi e dei benefici acustici attesi dall'attuazione degli stessi in termini di popolazione coinvolta. Il Piano contiene azioni già previste in altri Piani o Programmi, mettendole a sistema e valutando i relativi effetti in termini di riduzione dell'inquinamento acustico.

RIMINI. Diminuzione del numero di abitanti esposti a livelli acustici elevati e aumento di quelli nella fascia di esposizione più bassa sia durante le ore notturne sia come media delle 24 ore. Questi, in estrema sintesi, gli obiettivi dell’aggiornamento del ‘Piano d’azione della gestione del rumore ambientale dell’agglomerato di Rimini [...]

23 ottobre 2018 0 commenti

San mauro Pascoli. Benvenuti nel paese dei calzolai. Alla 35a edizione della ‘Fiera di San Crispino’.

San mauro Pascoli. Benvenuti nel paese dei calzolai. Alla 35a edizione della ‘Fiera di San Crispino’. 'Benvenuti nel paese dei calzolai': con questo saluto ospitale, San Mauro vuole ricordare le origini della vocazione calzaturiera, che ha portato la fama del suo artigianato d’eccellenza, del suo Made in Italy, dalla provincia romagnola in tutto il mondo. A questa identità si collegano diverse iniziative ed eventi in Fiera. A partire dai banchetti dei calzolai allestiti in piazza Mazzini: torna 'Me banchet', uno stand dedicato al lavoro dei calzolai sammauresi d’una volta e 'Gioielli di calzature' con i maestri calzolai guidati da Salvatore Giardullo con alcuni ospiti che hanno valorizzato l'arte calzaturiera di San Mauro Pascoli. Novità di quest'anno il calzolaio itinerante che girerà in bicicletta per le strade del paese con la dimostrazione della lavorazione della scarpa . Sempre a cura di Salvatore Giardullo torna la mostra itinerante nei negozi del centro 'Il museo che non c'è', con esposizione di calzature e oggetti di calzature. Sempre in piazza Mazzini sarà presente l’Istituto professionale industria artigianato calzaturiero abbigliamento 'Marie Curie' di Savignano sul Rubicone. L’Istituto presenterà 'La vocazione artigianale nella scuola', mostra dei progetti degli studenti. La calzatura sammaurese sarà protagonista anche nella mostra 'Cercal – Scuola internazionale della calzatura incontra il Cantiere artistico'. Dal disegno alla scarpa: mostra dei progetti e prototipi realizzati dalla Scuola ” che troverà spazio nei locali dell'ex Mir Mar, il primo stabilimento calzaturiero di dimensioni industriali di San Mauro Pascoli, che sarà inaugurata giovedì 25 ottobre alle ore 1600. Per rendere omaggio al Patrono, alcune dei più importanti brand sammauresi (Giuseppe Zanotti, Gianvito Rossi, Sergio Rossi, Pollini, Baldinini, Grey Mer) promuovono, nei giorni della Fiera, un’apertura coordinata dei loro outlet.

San Mauro Pascoli (FC). Benvenuti nel Paese dei Calzolai. San Mauro Pascoli torna a festeggiare il Patrono, protettore dei ciabattini, con la Fiera di San Crispino, che quest’anno giunge alla sua 35esima edizione. L’appuntamento fieristico si terrà giovedì 25 ottobre (Festa del Patrono) e nel week end sabato 27 e [...]

22 ottobre 2018 0 commenti

Bertinoro. Per i sommelier Ais, l’ Albana tra i migliori vini d’Italia. Ora la consacrazione nazionale.

Bertinoro. Per i sommelier Ais, l’ Albana tra i migliori vini d’Italia. Ora la consacrazione nazionale. Dopo la medaglia d’oro al concorso 'Albana Dèi 2018', che ogni anno premia le migliori produzioni di Albana di Romagna da Imola a Rimini, è arrivata la consacrazione nazionale da parte dell’Associazione italiana sommelier. Nella 'Guida ai vini d’Italia Vitae 2019' le commissioni di degustazione hanno attribuito infatti all’Albana di tenuta Diavoletto le 'Quattro viti', il simbolo che identifica i migliori vini d’Italia. Si tratta della prima Albana di Bertinoro ad aver ottenuto questo riconoscimento. La premiazione ufficiale delle cantine premiate con le 'Quattro viti' si terrà sabato 20 ottobre al grattacielo Diamond Tower di Milano, nel corso di un grande evento in cui sarà proposto in degustazione il meglio dell’enologia nazionale dalla Valle d’Aosta fino alla Sicilia. Il vino premiato – Romagna Albana Docg Cinquecento 2017- è un’Albana in purezza vinificata in acciaio e con un breve passaggio in barrique.

BERTINORO. E’ davvero un anno d’oro per tenuta Diavoletto, che con la Romagna Albana Docg ‘Cinquecento‘ 2017 continua a fare incetta di riconoscimenti. Dopo la medaglia d’oro al concorso ‘Albana Dèi 2018‘, che ogni anno premia le migliori produzioni di Albana di Romagna da Imola a Rimini, è arrivata la [...]

18 ottobre 2018 0 commenti