Turismo & Vacanze

 

Valmarecchia. Il ‘gioiello’ di Santa Maria di Antico, luogo di fede e arte dedicato alla Beata Vergine.

Valmarecchia. Il ‘gioiello’ di Santa Maria di Antico, luogo di fede e arte dedicato alla Beata Vergine. Il tempio, al primo impatto, incanta per la facciata, il portale e la voluminosa finestra circolare in pietra. Tra finestra e portale, l’uno sotto l’altro, restano scolpiti due rilievi in pietra, quello di un Padre Eterno che reca in mano un globo e quello di una Madonna che protegge sotto l’amorevole manto una schiera di soldati inginocchiati ed oranti. Sul tempio s’alimentarono diversi quesiti. C’è stato infatti chi maledisse il ‘barbaro restauro moderno’ datato 1908; mentre altri, dopo avere vivacemente sostenuto che posteriore ed anteriore sono stati edificati in una sola volta nel 1484, sostennero che ‘se il portale appare più antico del resto dell’edificio, dipende solo dal fatto che esso è stato lavorato più dozzinalmente’. Inevitabili diatribe tra esperti. Che però ci si può mettere alle spalle, allorquando si decide di varcare la porta d’ingresso per immergersi lungo la navata interna pervasa da una indimenticabile penombra di luce. Sulle pareti laterali si scorgono significative ‘tracce’ di culto e di fede, grazie ad alcune opere d’arte sopravvissute e ad una minuscola cappella dove è venerata la Madonna delle Grazie d’artista fiorentino.

VALMARECCHIA. Sono tanti  i tesori e le storie, lungo il serpeggiante ‘Maricula’ che fragoroso corre dal monte Fumaiolo al mare Adriatico. Poco lontano dal torrente Prena , sulla carrozzabile che da Novafeltria porta a Pennabilli, protetto da un pugno di case, sta il tempio monumentale di Santa Maria di Antico, [...]

24 aprile 2018 0 commenti

Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni. Patrocinato dall’Unione Romagna faentina e supportato dal comune di Faenza, questo contenitore alla sua prima edizione si pone l’obiettivo di dare una visione di insieme delle potenzialità culturali e turistiche del territorio, capace di reinventarsi ogni anno e offrire al pubblico sempre maggiori occasioni di partecipazione e divertimento. Un racconto del buon vivere di una Romagna ospitale che sceglie di promuovere i luoghi del suo territorio facendoli vivere in prima persona al pubblico e creando occasioni di scambio e aggregazione. Dagli spazi aperti in mezzo alla natura di Castel Raniero, passando per gli appennini e le colline di Brisighella, fino ai luoghi artistici e storici della città di Faenza e alle sue botteghe e laboratori ceramici. I cinque eventi in calendario sono uniti da un fil rouge che mette il pubblico al centro e lo rende destinatario di una connessione che andrà a toccare tutti e cinque i sensi: il profumo della natura nel mese di maggio, la musica che risuona nell’aria, le bellezze artistiche della città e delle installazioni temporanee, l’elogio dell’enogastronomia e la possibilità di sperimentare la consistenza dell’argilla fra le mani. Un’esperienza a 360° che il territorio faentino ha saputo accogliere e valorizzare negli anni, e che vuole ora condividere anche con tutti coloro che non ancora non conoscono le potenzialità e i luoghi d’interesse di questa parte di Romagna.

Faenza, 23 aprile 2018 – Perché Maggio faentino? Maggio faentino è un racconto. Quello di cinque eventi che avranno luogo nel mese di maggio, che hanno scelto di fare squadra e unire le loro voci e le loro esperienze per far conoscere la realtà faentina dentro e fuori il territorio, [...]

24 aprile 2018 0 commenti

Montefiore Conca. Trekking ( 29 aprile) nelle terre dell’Ungaro. Alla scoperta della Valconca.

Montefiore Conca. Trekking ( 29 aprile) nelle terre dell’Ungaro. Alla scoperta della Valconca. Accompagnati dalla guida escursionistica abilitata AIGAE Alessandro Allegrucci domenica 29 aprile, con partenza alle ore 10,30 da p.zza della Libertà, prende avvio un trekking alla scoperta dell’entroterra romagnolo. Si passeggerà alla scoperta delle bellezze paesaggistiche della media Valle del Conca tra i paesaggi agrari, boschi e selve. Dalla possente roccaforte malatestiana si percorreranno sentieri e carrarecce, tra impluvi e dolci versanti collinari, per toccare i tre rilievi che formano la corona dell’entroterra riminese: monte Auro, monte Maggiore e monte Faggeto. Tra boschi relitti ed emergenze naturalistiche verrà raccontata una storia antica 23 milioni di anni: dal Miocene al grande dominio malatestiano dell’Ungaro, fino all’Ottocento, quando i grandi eventi storici modellarono quei paesaggi agrari che ancora oggi rappresentano una bellezza meritevole di conservazione e tutela.

VALCONCA. Dopo il successo delle passeggiate alla ricerca di erbe tra i sentieri montefioresi, per gli amanti del trekking arrivano percorsi escursionistici da non perdere nelle terre dell’Ungaro. Malatesta Ungaro fu signore di Montefiore Conca nella seconda metà del XIV secolo ed è a lui che, molto probabilmente, si devono [...]

23 aprile 2018 0 commenti

Rimini. Museo internazionale ‘Federico Fellini’: ecco il bando europeo che scade il 22 giugno.

Rimini. Museo internazionale ‘Federico Fellini’: ecco il bando europeo che scade il 22 giugno. Un progetto ambizioso, che è stato inserito dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo tra i 25 progetti strategici nazionali, ottenendo un primo finanziamento di 9 milioni di euro, poi integrato con altri 3. Un progetto complesso, suddiviso in diversi stralci, di cui si dà avvio oggi alla parte relativa all’ideazione e alla produzione di contenuti multimediali e alla progettazione di allestimenti scenografici e tecnologie interattive, con la pubblicazione di un bando europeo. Un appalto misto, del valore complessivo di poco meno di 2 milioni di euro, che ha come obiettivo la realizzazione di un polo museale innovativo e immersivo, di ricerca e creazione artistica, in cui far convivere rigore scientifico, emozione e spettacolo. 68 sono i giorni - il bando scade il 22 giugno – a disposizione degli studi di architettura e ingegneria e società che operano nel settore della multimedialità per definire e presentare la propria candidatura.

RIMINI. Ha ora preso il via  ufficialmente il conto alla rovescia che porterà la città di Rimini a ospitare il più grande museo al mondo dedicato a un artista e alla sua eredità poetica con l’obiettivo di inaugurare il Museo internazionale Federico Fellini nel centenario della nascita del regista. Un [...]

17 aprile 2018 0 commenti

Rimini. Anas completa la pulizia dei canali che costeggiano la Superstrada e la SS16.

Rimini. Anas completa la pulizia dei canali che costeggiano la Superstrada e la SS16. Il commento: 'Un risultato apparentemente ‘piccolo’ dietro a cui però c’è un grande lavoro – sottolinea l’assessore all’Ambiente Anna Montini che nei giorni scorsi era tornata a sollecitare Anas a tener fede al protocollo, ipotizzando anche un intervento diretto del Comune nel caso la situazione si fosse ulteriormente protratta – E per questo ringrazio Anas, Hera i tecnici del Comune e tutti coloro che hanno collaborato e stimolato per portate a termine questo intervento, andando così a risolvere una situazione fonte di degrado urbano ed ambientale oltretutto in corrispondenza di uno dei principali accessi alla città, per chi arriva a Rimini uscendo dall’autostrada. quando si tratta di salvaguardia e gestione dell’ambiente è necessario superare i confini di competenze e responsabilità e assumerci tutti le nostre responsabilità adoperandoci con buoni comportamenti e i mezzi a disposizione per contribuire a migliorare le condizioni del territorio e dell’ecosistema in cui viviamo'.

RIMINI. Sono stati 42 i sacchi di rifiuti raccolti da Anas nei canaletti che costeggiano la Superstrada di San Marino e il tratto adiacente della Statale 16. Ieri infatti gli operatori dell’ente nazionale hanno provveduto ad accatastare e raccogliere i rifiuti, prevalentemente materiale plastico, presenti nei fossi adiacenti alla strada [...]

17 aprile 2018 0 commenti

Ravenna in fiore, il giardino in centro storico. La manifestazione che colora la riqualificata piazza Kennedy.

Ravenna in fiore, il giardino in centro storico. La manifestazione che colora la riqualificata piazza Kennedy. Da non perdere alle 22.45 in piazza del Popolo il concerto gratuito di Lodovica Comello e Giovanni Caccamo preceduto, dalle 18 alle 20.30 da un dj set con JSP, MR Chriss Coketo e Kensi Klock, e dalle 20.30 alle 22.30 dalla proiezione di 1988/2018: 30 anni di videoclip diretti da Stefano Salvati. Tra i protagonisti della serata la mostra Andante di Alex Majoli - reporter di calibro internazionale, già presidente di Magnum Photos (New York) - allestita al Museo d’arte della città, visitabile ad ingresso libero dalle 18 alle 22. Sempre al Museo d’arte della città, alle 18 è in programma About Photography, conversazione sulla fotografia con Claudio Vitale, fotografo e documentarista, e Marco Giugliarelli, fotografo e collaboratore del Messaggero; e alle 19.30 un concerto degli allievi dell’Istituto superiore di studi musicali Giuseppe Verdi, che eseguiranno musiche di Debussy, Bloch e Schubert. Il percorso prosegue alla Biblioteca classense

RAVENNA. Dopo il successo dello scorso anno in città arriva Ravenna in fiore, l’unica manifestazione che colora il centro storico, trasformandolo in un giardino unico e straordinario. Sabato 21 e domenica 22 aprile il tour delle Piazze in fiore organizzata da S.G.P. Eventi, con il patrocinio del comune di Ravenna, trasformerà [...]

17 aprile 2018 0 commenti

Lugo. Rioni in festa, con la 20a Contesa estense. Tra aprile e maggio, chiude il Palio della Caveja.

Lugo. Rioni in festa, con la 20a Contesa estense. Tra aprile e maggio, chiude il Palio della Caveja. Venendo al programma, illustrato da Luca Martini e Felice Pavan, il primo appuntamento è per il pomeriggio di sabato 21 aprile con la partita a scacchi rionali sotto al Pavaglione, mentre alle 18 nella chiesa di San Francesco da Paola verrà celebrata la Messa dei Ceri. Infine, alle 21 la Chiesa del Carmine (ingresso dal sagrato in piazza Trisi) ospita il concerto 'Rossini. Da Lugo a Parigi' con musiche dal vivo e rappresentazione. Durante la serata viene raccontato il celebre compositore italiano dalla sua formazione musicale a Lugo e Bologna al successo nei maggiori teatri italiani, fino alla consacrazione parigina. Si prosegue domenica 22 aprile alle 15.30 con il nono Palio di San Franceschino sotto al Pavaglione, accompagnato da giochi in piazza. Sabato 28 aprile iniziano alle 15 le visite delle case protette del territorio (San Domenico, Casa della carità, Don Carlo Cavina e Ospizio Sassoli) per portare un po’ di intrattenimento ai loro ospiti.

LUGO. La Contesa estense ritorna a Lugo con la sua 50esima edizione, che animerà le strade del centro ad aprile e maggio. Il programma è stato presentato sabato 14 aprile in occasione della conferenza stampa nel Salone estense della Rocca, dove sono avvenuti i giuramenti di Podestà, consiglieri anziani e [...]

16 aprile 2018 0 commenti

Riccione. Ora nella ‘Perla verde’ il sistema oBike di Free floating. Previste almeno 300 biciclette.

Riccione. Ora nella ‘Perla verde’  il sistema oBike di Free floating. Previste almeno 300 biciclette. La start-up, con sede a Singapore, nel gennaio 2017 è stata la prima ad introdurre il bike sharing a flusso libero ('free floating') nel sud-est asiatico. In poco più di un anno, oBike è operativa in oltre 50 città localizzate in una trentina di nazioni, grazie agli investimenti fatti sui mezzi, sulla tecnologia e sugli standard operativi. Oggi, dopo Torino e Roma, oBike ha scelto la riviera romagnola come nuova area dove operare: ragionando per la prima volta in termini di area vasta, visto che le bici verranno posizionate in tutte le località balneari fra Ravenna e Cattolica, proprio in vista dell'estate.

RICCIONE. Dopo essere stato presentato nei giorni scorsi a Rimini e Ravenna, il servizio di biciclette pubbliche oBike – basato sull’innovativo sistema del free floating – arriva anche a Riccione. Da oggi, le bici del servizio sono disponibili in molti punti della nostra città, sia in centro che nelle aree [...]

13 aprile 2018 0 commenti

Rimini. Torna… in punta di matita. Con 33 mostre e più di 2.000 opere per la III Biennale del disegno.

Rimini. Torna… in punta di matita. Con  33 mostre e più di 2.000 opere per la III Biennale del disegno. Paul Klee sosteneva che il disegno è l’arte di portare una linea a fare una passeggiata, ma chi ha un cane sa che in molti casi è l’animale a condurre, guidato dalla vaghezza degli odori, dalla traccia dei rumori. In modo analogo il disegnatore è spesso condotto dalla matita, dalla strada tracciata dai segni che induce a inoltrarsi nel bosco bianco della carta. L’artista con il disegno cerca di rendere visibile quel che non lo è: l’idea, un pensiero, una visione, un desiderio. Parte da questa riflessione la 3a edizione della Biennale del disegno, dal titolo 'Visibile e invisibile, desiderio e passione', ideata dal comune di Rimini e dai Musei comunali, che prosegue l’indagine iniziata nel 2014, sulla centralità del disegno nell’attività dell’artista. Da 28 aprile al 15 luglio 2018 Rimini ospita 33 mostre e un percorso di 2.000 opere, che tocca tutti i processi creativi - disegno antico e moderno, fumetto e architettura, calligrafia e grafica, pittura, street art e cinema - scegliendo una traccia sotterranea come l’erotismo.

RIMINI. La mostra di Vanessa Beecroft, quelle su Picasso e Fellini, Guercino e il suo falsario, Giorgio Morandi, Adolfo De Carolis, Felice Giani, Ubaldo e Gaetano Gandolfi, Fortunato Duranti, i fumetti di Sergio Toppi, i collage di Kolár, gli acquerelli di Davide Benati, i contemporanei nel Cantiere disegno: 33 mostre [...]

12 aprile 2018 0 commenti

Rimini. Alberi da viaggio. Esposizione e performing art alla galleria ‘Primo piano’. Vernissage sabato 14.

Rimini. Alberi da viaggio. Esposizione e performing art alla galleria ‘Primo piano’. Vernissage sabato 14. Nel percorso degli Alberi da viaggio, partito nel principato di Monaco a gennaio 2018, ora c’è l’incontro speciale con la danza: gli Alberi da viaggio - realizzati su carta fatta a mano e con pennelli spesso rubati alla natura - si incontreranno con il lavoro del collettivo di Movimento centrale Danza & Teatro per raccontare, esprimere il profondo legame che lega alberi e esseri umani. ' Ogni albero è un viaggio - dice Antonella Fonzi - c’è una storia che si racconta, un susseguirsi di pensieri e sentimenti che scorrono nell’inchiostro e nelle linee. In questa occasione riminese, i sentimenti e i pensieri trasmigreranno anche nei corpi dei performer per un racconto in movimento. Ci sono diversi tipi di movimento e diverse condizioni di immobilità per restituire tutta la meraviglia di un'osservazione naturale stupita. Trovare uno nell’altro e viceversa sarà la sfida per il corpo pensante e la mente danzante, un’immagine temeraria per dare forma al pensiero'.

RIMINI. Sabato 14 aprile alle ore 19.00 a Rimini, nell’affascinante spazio della galleria Primo piano, andrà in scena un originale connubio tra le opere di Antonella Fonzi, vincitrice dell’ Open des artistes de Monaco 2017, e la performing art ‘ Alberi che camminano, alberi che volano’, curata da Claudio Gasparotto. [...]

12 aprile 2018 0 commenti