Turismo & Vacanze

 

Rimini. Parco del mare e Psbo. Il nuovo disegno del waterfront. Lungomare, belvedere e pontile.

Rimini. Parco del mare e Psbo. Il nuovo disegno del waterfront. Lungomare, belvedere e pontile. Con la convenzione approvata dalla Giunta si va quindi a rendere operativo il finanziamento di un milione di euro (con una compartecipazione del Comune di circa 111mila euro), che consentirà di procedere all’apertura del bando per la progettazione definitiva ed esecutiva dei tratti del Parco del Mare da Bellariva a Miramare, in continuità con l’opera pubblica in corso di completamento sui lungomari Tintori e Spadazzi (tratti 1 e 8) e con il prossimo intervento sul lungomare Murri, da piazzale Kennedy a piazza Marvelli (tratti 2 e 3). Parallelamente alla progettazione e realizzazione del Parco del Mare, avanza anche un’altra delle opere cardine di questo percorso di riqualificazione in chiave sostenibile della città, il Piano di salvaguardia della balneazione. Sempre nella zona tra Bellariva e Rivazzurra sono in fase di progettazione gli interventi alle fossa Rodella e Colonnella 2: due settimane fa il consiglio comunale ha dato il via libera all’aggiornamento del piano, passaggio necessario per arrivare alla progettazione definitiva delle opere che interessano il bacino sud e che prevedono tra l’altro la realizzazione di vasche di laminazione e di prima pioggia al Colonnella 2 (dove sarà convogliato anche il Colonnella 1) e una vasca di laminazione alla fossa Rodella. Così come accaduto per il nuovo Belvedere realizzato in piazzale Kennedy, opera sintesi dell’incrocio tra Parco del mare e Psbo, anche in questo caso gli investimenti sul sistema idrico saranno accompagnati ad una importante opera di rigenerazione in superficie. Il progetto infatti prevede anche in questo caso la realizzazione di un belvedere, con una passeggiata che potrebbe prolungarsi fino al mare. Un pontile dunque che potrebbe essere lungo circa duecento metri, per un tratto di passeggiata sull’acqua.

RIMINI. La Giunta ha approvato lo scherma di convenzione tra il Consiglio di Ministri e il comune di Rimini per il finanziamento della progettazione definitiva ed esecutiva dei tratti del lungomare sud da piazzale Benedetto Croce a Miramare (tratti 4-5-6-7-9), nell’ambito del programma ‘Italia City Branding2020′. Nel dicembre scorso infatti [...]

12 aprile 2021 0 commenti

Cervia Milano Marittima. Bus Navetta estate. Servizio gratuito dal Centro congressi alla rotonda Corelli.

Cervia Milano Marittima. Bus Navetta estate. Servizio gratuito dal Centro congressi alla rotonda Corelli. Le corse sono gratuite, in modo da stimolare gli automobilisti a preferire il mezzo di trasporto pubblico rispetto all’autovettura privata. Il percorso prevede le seguenti fermate sia all’andata che al ritorno: parcheggio Centro congressi – via Jelenia Gora – I traversa Pineta – viale 2 Giugno – rotonda Cadorna – viale 2 Giugno – rotonda Corelli. Il servizio è in funzione dal 4 giugno al 19 settembre 2021 nei fine settimana per un totale complessivo di 56 giorni secondo le seguenti modalità: - tutti i venerdì dal 4 giugno al 30 luglio e dal 27 agosto al 17 settembre dalle ore 15,00 alle ore 24,00 per un totale di 9 ore di servizio giornaliero. - tutti i sabati e domeniche dal 5 giugno al 1 agosto e dal 28 agosto al 19 settembre dalle ore 10,00 alle ore 24,00 per un totale di 14 ore di servizio giornaliero. - tutti i giorni dal 6 agosto al 22 agosto dalle ore 10,00 alle ore 24,00 per un totale di 14 ore di servizio giornaliero. La frequenza del passaggio è di una corsa ogni 15 minuti nella fascia oraria dalle 10 alle 21.30; una corsa ogni 20 minuti nella fascia oraria dalle 21.30 alle 24.

CERVIA MILANO MARITTIMA. Vista la positiva esperienza degli anni passati anche per l’estate 2021 a Milano Marittima sarà attivato il bus navetta che collega il parcheggio situato presso il Centro congressi di via Jelenia Gora con viale 2 Giugno sino alla rotonda Corelli. Le corse sono gratuite, in modo da [...]

7 aprile 2021 0 commenti

Emilia Romagna. Primi bonifici sui cc delle imprese. Covid-19, ristori della Regione per bar e ristoranti

Emilia Romagna. Primi bonifici sui cc delle imprese. Covid-19, ristori della Regione per bar e ristoranti Partiti i primi bonifici sui conti correnti delle aziende ravennati beneficiarie dei ristori della regione Emilia Romagna per il settore della somministrazione (pubblici esercizi con codice ATECO primario 56.10.11 o 56.3), attivati per far fronte ai pesanti effetti generati dalla pandemia e gestiti dalle Camere di commercio. Un consistente sforzo organizzativo dell'ente di viale Farini per far arrivare tempestivamente i contributi previsti dal bando, quasi 2.000 euro ad impresa, anticipando con risorse proprie i fondi regionali: 864 le domande presentate, 861 quelle ammesse al finanziamento dopo poco più di un mese dalla chiusura del bando, per un ammontare complessivo di oltre 1.700.000 euro. Le aziende richiedenti risiedono per la maggior parte a Ravenna (42%), seguono poi Faenza (24%), Lugo (21%) e Cervia (13%) e sono costituite per il 56% da bar e 44% da ristoranti; 39% sono le imprese individuali, così come le società di persone, mentre il rimanente 22% sono società di capitali. Tra i requisiti previsti dal bando, lo ricordiamo, la presenza di almeno un’unità locale aperta al pubblico in Emilia Romagna e l’aver avuto un calo del fatturato medio, nel periodo ricompreso tra l’1 novembre 2020 e il 31 dicembre 2020, pari o superiore al 20% rispetto allo stesso periodo del 2019.

EMILIA ROMAGNA. Sono partiti  i primi bonifici sui conti correnti delle aziende ravennati beneficiarie dei ristori della regione Emilia Romagna per il settore della somministrazione (pubblici esercizi con codice ATECO primario 56.10.11 o 56.3), attivati per far fronte ai pesanti effetti generati dalla pandemia e gestiti dalle Camere di commercio. [...]

31 marzo 2021 0 commenti

Emilia Romagna. Giro di Romagna per Dante. Con 4 tappe e 4 maglie ( la prima edizione, 22/25 aprile).

Emilia Romagna. Giro di Romagna per Dante. Con 4 tappe e 4 maglie ( la prima edizione, 22/25 aprile). È anche questo il Giro di Romagna per Dante Alighieri, gara ciclistica a tappe per Elite e Under 23 che si svolgerà dal 22 al 25 aprile 2021. Quattro tappe su percorsi misti, adatte agli scalatori, ai passisti e ai velocisti, per risvegliare la voglia di sfida sportiva ad altissimo livello tra i migliori team italiani, che potranno confrontarsi con numerosi coetanei stranieri per ridare slancio al proprio sogno di diventare ciclisti professionisti.La prima edizione della corsa si svolge nel pieno delle celebrazioni per 700° anniversario dalla morte di Dante Alighieri in luoghi che il Sommo Poeta, ‘primo turista in Romagna’, ha conosciuto bene, avendoli visitati in lungo e in largo da giovane, oltre ad aver citato personaggi ed episodi nella Divina Commedia, fino a trovare ospitalità in Romagna dopo il suo esilio da Firenze. E proprio in questo contesto il Giro di Romagna per Dante Alighieri si propone di raccontare Dante con un innovativo progetto di comunicazione, portato avanti con il fondamentale supporto della regione Emilia Romagna, di APT Servizi Emilia Romagna, Destinazione Romagna, Visit Romagna e delle amministrazioni dei sette Comuni sede di partenza e arrivo di tappa (Bellaria Igea Marina, Cattolica, Gradara, Ravenna, Riccione, San Leo e Santa Sofia). A organizzare il Giro di Romagna per Dante Alighieri è Extragiro, il gruppo di lavoro nato dalla collaborazione tra la Nuova ciclistica Placci 2013 presieduta da Marco Selleri e Communication Clinic di Marco Pavarini. Una sinergia che, dopo il rilancio del Giro d’Italia Under 23 e l’organizzazione dei Campionati del Mondo di ciclismo Imola – Emilia Romagna 2020, continua a lanciare nuovi progetti che ruotano intorno alla bicicletta, legati alla valorizzazione dello sport e dei territori toccati, al cicloturismo, alla trasformazione della mobilità sostenibile.

  EMILIA ROMAGNA. Quattro giornate in cui sport e cultura si uniranno in un nuovo grande evento per giovani talenti del ciclismo, occasione di promozione per il territorio e opportunità di rilancio per l’economia e il turismo. È anche questo il Giro di Romagna per Dante Alighieri, gara ciclistica a [...]

29 marzo 2021 0 commenti

Bellaria Igea Marina. Il sindaco Giorgetti a 360 gradi sul futuro della ‘zona strategica’ della città di mare.

Bellaria Igea Marina. Il sindaco Giorgetti a 360 gradi sul futuro della ‘zona strategica’  della città di mare. Una vera cerniera di unione tra Bellaria e Igea Marina, sotto il profilo urbanistico, economico, imprenditoriale, ma anche culturale e valoriale: questo il porto canale nella vision a cui sono sottese le scelte compiute in questi mesi dalla Giunta.'Più in generale - integra il Sindaco - la pandemia ha accelerato quella che già appariva come una necessaria revisione della vocazione del luogo. Non sono un mistero le difficoltà palesate dalla struttura e dalle varie gestioni nel rivolgersi al comparto dell’ingrosso anche in anni precedenti, pertanto è al vaglio dell’Amministrazione un cambio di strategia imprenditoriale per il mercato ittico, in ottica di specializzazione e ulteriore valorizzazione del prodotto locale, ad esempio molluschi e in particolare mitili, fiore all’occhiello della filiera marinara di Bellaria Igea Marina. C’è un filo comune - sottolinea Giorgetti - rappresentato dalla volontà di mettere i privati nelle condizioni di fare impresa in maniera sostenibile e funzionale all’interesse pubblico della nostra comunità e alla qualità della nostra offerta economico-turistica: in linea con le azioni contenute nell’Agenda 2030. Penso alla partita del nuovo waterfront o, sempre in tema di porto, a quel Polo Est per il quale abbiamo fortemente perseguito ed espressamente cercato in sede di bando, una gestione duratura, solida e ambiziosa sotto il profilo della programmazione. Infine - annuncia e conclude Filippo Giorgetti - non è meno importante lo scenario che va aprendosi dopo avere finalmente superato l’empasse legato al fallimento del cosiddetto Umi 2 – motore immobiliare darsena - , con l’avvio di nuove possibilità di sviluppo urbanistico per un’ampia area collocata tra il porto canale ed il ponte che collega via Panzini a via Properzio. Consapevoli che lo sviluppo del porto debba avere quale punto cardine la valorizzazione del gioiello colonia Roma'.

BELLARIA IGEA MARINA. Una vera cerniera di unione tra Bellaria e Igea Marina, sotto il profilo urbanistico, economico, imprenditoriale, ma anche culturale e valoriale: questo il porto canale nella vision a cui sono sottese le scelte compiute in questi mesi dalla Giunta. INTERVENTO. “Vorrei anzitutto tornare sul tema dello spostamento [...]

26 marzo 2021 0 commenti

Bellaria Igea Marina. In sicurezza il pontile al lago del Gelso. Dentro la frontiera del mercato digitale.

Bellaria Igea Marina. In sicurezza il pontile al lago del Gelso. Dentro la frontiera del mercato digitale. In collaborazione con la Cooperativa sociale 134, è stato riportato in condizioni di fruibilità e sicurezza il pontile del lago del Gelso. Continua intanto la promozione di Bellaria Igea Marina, utilizzando la nuova frontiera della promo commercializzazione con workshop online volti a mettere in contatto domanda e offerta tramite innovative piattaforme di web-matching. La DMO (Destination Marketing Organization) di Bellaria Igea Marina in tal senso si sta adoperando a promuovere il territorio e le sue molteplici opportunità di soggiorno, partecipando ad eventi digitali di B2B. Dopo l’ultima manifestazione in presenza: 'Lo sport in valigia' presso il TTG di ottobre a Rimini, Fondazione Verdeblu ha iniziato un nuovo percorso di promozione fieristica digitale. A novembre 2020, il primo evento online è stato quello del BITESP (Borsa internazionale del turismo esperienziale); a seguire 'IT WEB digital-workshop' nel febbraio 2021 con incontri B2B rivolti a tour operator, bus operator e agenzie viaggio di Germania, Austria, Svizzera ed Est Europa.

BELLARIA IGEA MARINA. In collaborazione con la Cooperativa sociale 134, è stato riportato in condizioni di fruibilità e sicurezza il pontile del lago del Gelso. Si tratta del primo di una serie di interventi che interesseranno strutture e manufatti presenti nell’area: per valorizzare e rendere sempre più gradevole la frequentazione di [...]

24 marzo 2021 0 commenti

Cervia Milano Marittima. Domenica 6 maggio: ‘ Lo sposalizio del mare’. Con nuovo corteo, nuovi figuranti.

Cervia Milano Marittima. Domenica 6 maggio: ‘ Lo sposalizio del mare’. Con nuovo corteo, nuovi figuranti. Al fine di migliorare la qualità dell’evento l’amministrazione ha realizzato nuovi costumi storici di pregio appositamente creati per il corteo storico cervese usufruendo di un finanziamento messo a bando dal MIBACT a favore delle rievocazioni storiche. Il Comune ha inoltre approntato le linee guida con cui disciplinare l’organizzazione del corteo sia dal punto di vista della composizione sia dal punto di vista della disciplina nella giornata della festa. Il tutto allo scopo di dare un giusto risalto al corteo, tutelare e valorizzare il patrimonio che i costumi storici costituiscono, e nel contempo rendere l’evento ancora più partecipato dalla comunità locale. E’ intento dell’amministrazione incrementare nel corso del tempo la dotazione e la ricchezza dei costumi e degli accessori dei figuranti.La scelta dei figuranti avverrà da quest’anno attraverso un bando che terrà in considerazione la corporatura degli aspiranti che dovrà essere compatibile con il range di taglie dei vari costumi. Uno sguardo particolare va inoltre ai due personaggi di spicco del corteo storico ovvero il Podestà e la Dama dell’anello, che potranno essere presenti anche in occasioni esterne allo Sposalizio del mare e quindi coinvolti in iniziative ed eventi pubblici in rappresentanza della comunità cervese per promuovere, durante il corso dell’anno, la ricorrenza dello Sposalizio del mare.

CERVIA MILANO MARITTIMA. Cervia si prepara alla nuova edizione dello Sposalizio del mare con alcune novità. Da alcuni anni il Comune ha ripreso a gestire direttamente l’iniziativa e sta facendo vari passi per migliorare l’evento a livello organizzativo ma anche per dare maggiore visibilità e divulgazione a questo evento di [...]

22 marzo 2021 0 commenti

Misano Adriatico. Il lungomare si rifà il look. La manutenzione del verde e un nuovo ‘ muretto ad onda’.

Misano Adriatico. Il lungomare si rifà il look. La manutenzione del verde e un nuovo ‘ muretto ad onda’. Gli interventi, per un importo complessivo di oltre 30 mila euro, si concentreranno sulla manutenzione straordinaria dell’arredo a verde e sul recupero e ripristino dell’impianto di irrigazione esistente. Si partirà dalla pulizia delle aiuole da vegetazione infestante e sabbia accumulatasi nel tempo e si procederà con l’integrazione di nuove essenze a verde. I nuovi arbusti e piante, oltre un migliaio, integreranno le aiuole che nel tempo hanno subito un graduale invecchiamento, mantenendo la filosofia di preservare essenze di natura autoctona e mediterranea. In questo modo si andrà a completare la seconda tranche di recupero dell'arredo a verde del lungomare di Misano Adriatico, portando a termine ulteriori 750 mt lineari su un totale complessivo di 1500 mt. Sono in corso anche i lavori per il rifacimento del muretto del lungomare, raffigurante le onde marine. Nel tratto interessato, circa 400 metri, verrà ricostruito il mosaico, soggetto a deterioramento nel corso degli anni. Il ricorso ad una moderna tecnologia e a materiali innovativi consentirà una lunga tenuta e un miglior risultato finale.

Misano Adriatico, 15 marzo 2021 – Sono partiti  i lavori di restyling al lungomare di Misano Adriatico, nel tratto compreso tra via D’Azeglio e piazza Roma. Gli interventi, per un importo complessivo di oltre 30 mila euro, si concentreranno sulla manutenzione straordinaria dell’arredo a verde e sul recupero e ripristino [...]

15 marzo 2021 0 commenti

Rimini. La spiaggia che cambia: ok al progetto pilota di riqualificazione del bagno 62 ‘Giorgio’ di Torre Pedrera.

Rimini. La spiaggia che cambia: ok al progetto pilota di riqualificazione del bagno 62 ‘Giorgio’ di Torre Pedrera. Il progetto presentato dal privato prevede la completa ricostruzione e riqualificazione dello stabilimento, dove già sono state completate le demolizioni dei vecchi manufatti, che saranno ricostruiti in linea con il Piano dell'arenile attraverso l’utilizzo di materiali sostenibili e con un’attenzione al verde, coerente con la filosofia del parco del Mare che sta trasformando il waterfront. Partendo ad esempio dalla fascia A, quella più a monte, saranno messe a dimora alberature e siepi proprio per dare continuità alla riqualificazione del lungomare, allestendo anche panchine e impianti di illuminazione. In posizione nascosta sarà realizzata l’isola ecologica, protetta con un’idonea schermatura in siepe sempreverde. Nella fascia B, tra l’ingresso e la zona ombrelloni, saranno invece le due strutture coperte destinate ad accogliere la direzione di spiaggia, le cabine, i servizi igienici. Entrambe le strutture saranno dotate di pergole in legno e rivestite di verde rampicante, utile anche a mitigare il calore all’interno degli ambienti, mentre sulle coperture saranno collocati tutti gli impianti (fotovoltaico, pannelli solari, wi-fi, illuminazione notturna). Sempre nella fascia B saranno posizionate le funzioni immancabili della spiaggia, a partire dall’area ludica per bambini, con giochi a basso impatto come richiesto dalla Soprintendenza. Infine, nell’area di spiaggia più a monte, saranno posizionate particolari strutture di ombreggio, cioè ‘suite’ realizzate in legno chiaro e con una copertura in telo permeabile.

RIMINI. Un altro stabilimento balneare di Torre Pedrera si presenterà all’estate 2021 con una veste completamente rinnovata. Dopo il progetto pilota per la riqualificazione del bagno 76 Kamoke approvato poco meno di un mese fa, la Giunta comunale  ha dato il via libera alla trasformazione del bagno 62 Giorgio, sempre [...]

11 marzo 2021 0 commenti

Rimini. Ex Area Fox: ok dalla III commissione alla variante per un progetto di riqualificazione.

Rimini. Ex Area Fox: ok dalla III commissione alla variante per un progetto di riqualificazione. La III Commissione consigliare ha infatti dato parere favorevole alla approvazione della variante urbanistica che, sulla base dell’accordo di programma sottoscritto tra Amministrazione e il privato attuatore dell’intervento, permetterà di potenziare i servizi e le dotazioni di parcheggi pubblici a disposizione della città. Il piano delle opere prevede infatti nell’area tra via Circonvallazione meridionale e via Bramante, la realizzazione di un nuovo parcheggio di attestamento di circa 300 posti auto (120 di proprietà dell’Amministrazione comunale e 180 ad uso pubblico) in gran parte collocati nell'interrato e una parte restante a raso, in gestione al Comune e l’inserimento di una nuova medio piccola struttura di vendita alimentare. Si procederà quindi alla demolizione dei fabbricati esistenti e con la bonifica ambientale dell'intera area (dove era presente un distributore idrocarburi), da molti anni in stato di abbandono. Il progetto consentirà anche di incrementare la sicurezza stradale dell’intero quadrante, anche grazie alla realizzazione di una rotatoria tra via Melozzo da Forlì e via Bramante (a carico del privato) e alla riqualificazione dei percorsi pedonali e di attraversamenti pedonali lungo via Circonvallazione meridionale. È inoltre in progetto la creazione di un percorso pedonale, che potrà collegare in sicurezza il nuovo parcheggio al parco Fabbri.

RIMINI. Nuovo passo avanti per il progetto di riqualificazione dell’ex Area Fox, il piano di intervento frutto di una collaborazione pubblico-privato, che consentirà di rigenerare e arricchire di funzioni un comparto centrale della città, a ridosso del centro storico e del borgo San Giovanni. La III Commissione consigliare ha infatti dato [...]

10 marzo 2021 0 commenti