Usi & Costumi

 

Rimini. Capodanno della cultura con Immersione nella storia. L’arrivo del Rex e le fiamme al Castello.

Rimini. Capodanno della cultura con Immersione nella storia. L’arrivo del Rex e le fiamme al Castello. Oltre alle immagini proposte - dal 30 dicembre al 6 gennaio -dalla Biblioteca nel suo cortile, il Capodanno di Rimini offre l’occasione di terminare e iniziare il nuovo anno all’insegna della bellezza: il 31 dicembre il palazzo del Fulgor, il Part - Palazzi dell’arte, il teatro Galli, la Domus e il Museo della città spalancano le loro porte con ingresso gratuito dalle 21 fino alle 2 di notte. Apertura straordinaria anche al Visitor Center della Rimini romana, che seguirà il seguente orario: 31 dicembre 15.30-19.30 / 20-22. 1 gennaio 15.30-18.30. Il 31 dicembre il primo piano del Part, dalle ore 22 alle 2, sarà il set dei 'ritratti scomposti' firmati dal fotografo Enrico De Luigi con il suo 'morphing setting'. I mosaici della Domus del chirurgo il 31 dicembre saranno una quinta d’eccezione per un viaggio musicale da Bob Dylan a Bruce Springsteen, passando per Lou Reed, Bowie, Van Morrison, Johnny Cash, U2, canzoni inedite e l'immaginario di John Fante e David Lynch per 'Redemption songs' con Alessio Raffaelli, Lorenzo Semprini e Massimo Marches. Ancora un Capodanno all’insegna della cultura nella sala del Giudizio del Museo della città dove dalle 22 (con prenotazione obbligatoria al numero 0541.793851) risuoneranno le note del trio Schumann con Silvia Marini (Flauto), Aldo Maria Zangheri (Viola), Monica Micheli (Arpa) per terminare con un brindisi d’arte. Alla sala Ressi del Galli, dalle ore 23, la Notte di San Silvestro in perfetto stile Cotton club con New Year’s Eve Hot&Swing .

  La Biblioteca Gambalunga apre la sua corte alla videoproiezione immersiva ‘Rimini, cos’è‘, una storia per immagini del cinema e della fotografia, della grafica dei manifesti e delle riviste, che racconta Rimini negli ultimi due secoli e che dà di fatto il via al ‘Capodanno della cultura’: tante occasioni per [...]

30 dicembre 2022 0 commenti

Ravenna. Al ‘mercato contadino’ di piazza della Resistenza, torna il gradito omaggio delle caldarroste.

Ravenna. Al ‘mercato contadino’ di piazza della Resistenza, torna il gradito omaggio delle caldarroste. Al mercato contadino di piazza della Resistenza tornano le caldarroste in omaggio. Giovedì 27 ottobre, dalle 15.30, ai clienti che faranno spesa nelle aziende aderenti all'iniziativa verranno offerte le caldarroste calde; si tratta di un’iniziativa che per questioni legate alla pandemia non si praticava dal 2019 e che le piccole imprese locali hanno deciso di riproporre. Si ricorda che da novembre cambierà l’orario di apertura di tutti e tre i mercati contadini del territorio comunale, che ospitano le bancarelle di aziende agricole locali per la vendita diretta di vini e alimenti di loro produzione (piazza della Resistenza il lunedì e il giovedì, viale Farini il martedì, piazza Marinai d’Italia a Marina di Ravenna il lunedì): il nuovo orario sarà dalle 14 alle 18 anziché dalle 15.30 alle 19.30, in vigore fino al 31 ottobre.

  RAVENNA. Al mercato contadino di piazza della Resistenza tornano le caldarroste in omaggio. Giovedì 27 ottobre, dalle 15.30, ai clienti che faranno spesa nelle aziende aderenti all’iniziativa verranno offerte le caldarroste calde; si tratta di un’iniziativa che per questioni legate alla pandemia non si praticava dal 2019 e che le [...]

17 ottobre 2022 0 commenti

Riccione. Nasce Eva, il primo avatar. Guiderà gli ospiti in vacanza. Intelligenza artificiale e ospitalità.

Riccione. Nasce Eva, il primo avatar. Guiderà gli ospiti in vacanza. Intelligenza artificiale e ospitalità. Le caratteristiche di EVA. EVA rappresenta una nuova modalità di racconto della destinazione turistica. È uno strumento ad alta tecnologia digitale, quindi molto innovativo, ma facilmente riconoscibile. Consente un contatto diretto, seppur virtuale, con i turisti che hanno scelto e sceglieranno Riccione. Comunica in modo 'smart' con diverse tipologie di target. Offre, in tempo reale, risposte aggiornate e personalizzate. Infine, è elemento d’interconnessione - fa rete - con gli altri player del turismo. Come funziona EVA. L’utilizzo di EVA è davvero semplice: per accedere alla guida virtuale di Riccione, basta inquadrare il QR Code presente nei materiali - cartelli, folder e vetrofanie - distribuiti in più punti della città. Una volta 'stabilito il contatto' EVA rivolgerà alcune domande all’ospite necessarie a conoscerlo e a proporgli attività ed eventi adatti a lui: anche in stretta correlazione con le date della vacanza indicate al momento dell’accesso. EVA fornirà informazioni sulle attività consigliate, completandole con link di riferimento e numeri di telefono. Non c’è un limite di contatti e di accessi a EVA, ogni volta riconoscerà l’utente e lo chiamerà per nome.

    RICCIONE. Si chiama EVA ed è il “1° avatar di Riccione. Guiderà gli ospiti della città durante le loro vacanze. Il progetto-pilota, voluto dal Consorzio Riccione Turismo, è a tutti gli effetti il primo esempio d’intelligenza artificiale applicata al mondo dell’ospitalità e dell’intrattenimento.   Le caratteristiche di EVA. EVA [...]

8 giugno 2022 0 commenti

Forlì. San Martino in Villafranca: premiati compagnie e attori dialettali che hanno divertito il pubblico.

Forlì. San Martino in Villafranca: premiati  compagnie e attori dialettali che hanno divertito  il pubblico. I riconoscimenti, in base alle votazioni del pubblico, sono stati assegnati a Ugo Castagnoli della Compagine di San Tomè di Forlì, Nadia Guidi e Ornella Rossi della compagnia La Mulnela di Santarcangelo, Cinzia Mengozzi della Cumpagnì dla Zercia di Forlì, Antonio Parmiani della compagnia dialettale La Rumagnôla di Bagnacavallo, e Matteo Sansoni della Cumpagnì dla Parochia di Carpena di Forlì. Alla compagnia La Mulnela è stato consegnato da Elena Rossi e da don Stefano Vasunini il premio Stefano Garavini perché, secondo una giuria appositamente costituita, è stato il gruppo che ha fatto maggiormente divertire il pubblico. Durante il corso della serata Massimiliano Falerni e Alberto Capacci, rispettivamente componente della Giunta e consigliere dell'Unione Pro Loco d'Italia, hanno dato a Patrizia Carpi, presidente della Pro Loco San Martèn, una targa da parte dell'UNPLI nazionale nella quale viene sottolineato l'impegno profuso finora per la valorizzazione del dialetto da parte dell'associazione di San Martino in Villafranca. La seconda parte dell'incontro, che è stato presentato da Gabriele Zelli, ha visto come protagonisti Mirco Gramellini e Roberto Ruffilli. I due musicisti hanno eseguito brani del folclore romagnolo molto apprezzati dai presenti con applausi lunghi e ripetuti.

FORLI’. In occasione della cena sociale della Pro loco San Martèn che si è tenuta sabato 12 marzo 2022, presso la sala parrocchiale Stefano Garavini di San Martino in Villafranca, sono state effettuate le premiazioni del concorso ‘Vota l’attrice o l’attore che ti ha fatto divertire di più’. La cerimonia [...]

15 marzo 2022 0 commenti

Forlì. Fino al 6 gennaio il mercatino della Fiera di Natale. In centro, dove si respira il fascino dell’Evento.

Forlì. Fino al 6 gennaio il mercatino  della Fiera di Natale. In centro, dove si respira il fascino dell’Evento. Quest'anno nel centro storico di Forlì si respira la migliore atmosfera natalizia della Romagna! Dove il tradizionale Mercatino di Natale è al centro degli eventi e delle iniziative del progetto 'Forlì che brilla', con 13 suggestive casette di legno, in cui è possibile trovare ottime idee per i regali, gli addobbi per l'albero, per il presepe e per la casa. Ma non solo! Si possono acquistare le leccornie e le specialità delle feste di fine anno (caramelle, torrone, zucchero filato, frutta secca, ecc.) e gli accessori per il look invernale: cappelli, guanti, sciarpe, foulard, calzettoni, calde coperte e tanto altro. Fino al 6 gennaio, il mercatino sarà aperto tutti i giorni dalle 9 alle 20, compresi i giorni di Natale, Santo Stefano, primo dell'anno ed Epifania. Venite a visitare il Mercatino di Natale e il centro storico di Forlì. E' un'occasione in più per completare i propri regali e acquisti di Natale, per passeggiare, fare shopping nei negozi e, perché no, per prendersi un attimo di relax pattinando sulla bellissima pista di ghiaccio posta nell'ellissi di piazza Saffi, vicino al Mercatino o, per i più piccini, visitare la casetta di Babbo Natale o fare un giro sulla giostra.

  FORLI’. d un anno di distanza dallo stop imposto dalle restrizioni anti Covid sono tornate già dal 27 novembre scorso in piazza Saffi le classiche bancarelle di legno della Fiera di Natale con un’ampia offerta di articoli da regalo, accessori e addobbi. Quest’anno nel centro storico di Forlì si respira [...]

22 dicembre 2021 0 commenti

Perugia. Monastero di Santa Chiara. La madre priora sulla Giornata della violenza sulle donne

Perugia. Monastero di Santa Chiara. La madre priora sulla Giornata della violenza sulle donne 'Vorrei che ogni donna vittima di violenze denunci senza paure chi abusa di lei, sapendo che potrà riprendere in mano la sua vita e che non sarà sola nel farlo. Diciamo basta anche alla violenza pubblica, quella a cui una donna si espone quando alza la testa ma non è riconosciuta come vittima, anzi si trova giudicata e doppiamente emarginata. Mi auguro che oggi si rifletta anche su questo aspetto e che le donne trovino sempre mani pronte ad una carezza e tese all’aiuto concreto'. Inizia così il messaggio di suor Maria Rosa Bernardinis, madre priora del monastero Santa Rita da Cascia, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, del 25 novembre. 'Quando una donna vittima di violenza apre il suo cuore a qualcuno fa un atto di grande fiducia che non è scontata e richiede una risposta certa, condivisa ed efficace'.

CASCIA (PERUGIA), 24 NOVEMBRE 2021 . ‘Vorrei che ogni donna vittima di violenze denunci senza paure chi abusa di lei, sapendo che potrà riprendere in mano la sua vita e che non sarà sola nel farlo. Diciamo basta anche alla violenza pubblica, quella a cui una donna si espone quando [...]

24 novembre 2021 0 commenti

Bagnara di Romagna. Le Compagnie di ventura rivivono in Rocca con i volontari del gruppo Sparvieri.

Bagnara di Romagna. Le Compagnie di ventura rivivono in Rocca con i volontari del gruppo Sparvieri. La Rocca tornerà a rivivere nel suo massimo splendore grazie agli Sparvieri, un gruppo di rievocazione storica e scherma medievale nato nel 2001. Durante il pomeriggio si terranno dimostrazioni di rievocazione di fine Trecento, scherma storica e sportiva, tiro con l’arco. Alle 17 per i più piccoli ci sarà il laboratorio 'Vestiamo dame e cavalieri' (consigliato dai 5 anni in su, con obbligo di prenotazione). Per tutto il pomeriggio sarà presente un punto ristoro con assaggi di birre locali del birrificio Beerserk e stuzzicheria. In caso di maltempo l'attività è rimandata a sabato 20 novembre. L'obiettivo dell'associazione Sparvieri è quello di ricostruire le usanze di una compagnia di ventura al soldo del potere imperiale in terra di Romagna negli anni tra il 1370 e il 1420; per fare questo vengono curati diversi aspetti, dall'allestimento di un accampamento storico con tende, cucina da campo e arredamento, alla cura per la scelta degli abiti e delle armature secondo gli usi e le mode dell'epoca, e infine alla messa in scena di duelli e combattimenti utilizzando tecniche studiate nei principali trattati medievali.

BAGNARA DI ROMAGNA. A Bagnara di Romagna sabato 13 novembre dalle 15 alle 18 la Rocca tornerà a rivivere come nei secoli del suo massimo splendore grazie agli Sparvieri, un gruppo di rievocazione storica e scherma medievale nato nel 2001. Durante il pomeriggio si terranno dimostrazioni di rievocazione di fine [...]

12 novembre 2021 0 commenti

Rimini. Festa di Halloween, notte di controlli per la Pl. Teca di vetro con serpente in esercizio pubblico.

Rimini. Festa di Halloween, notte di controlli per la Pl. Teca di vetro con serpente in esercizio pubblico. Il controllo è partito nella zona di Rimini sud a Miramare, dove un locale aveva occupato abusivamente il suolo pubblico con una bara posizionata nell’area antistante il locale. Nella parte interna del locale inoltre gli agenti hanno trovato un pitone detenuto irregolarmente, il serpente era rinchiuso in una teca di vetro. Al momento della verifica è emerso anche che il titolare non effettuava nessun tipo di verifica per le norme anti Covid, né in riferimento ai propri dipendenti - uno di essi era privo di Green pass - e neanche sui clienti, che erano presenti in piedi nel locale senza indossare la mascherina. Violazioni che sono costate al dipendente la multa prescritta di 600 euro e al titolare la somma di 2 sanzioni di 400 euro ciascuna, per il mancato controllo del permesso verde al lavoratore e per non aver predisposto il sistema dei controlli. La zona dei controlli si è poi spostata in centro storico. All'interno di un locale verificato un assembramento di persone, tutte prive di mascherina, in piedi davanti al bancone del bar, in attesa di essere servite. Da una successiva verifica è emerso che il locale disponeva di una capienza massima di quattro avventori a fronte delle 18 presenze accertate e i dipendenti erano sprovvisti della prescritta certificazione verde. Violazioni che hanno comportato la contestazione al titolare della società delle sanzioni previste, oltre alla chiusura del locale per 5 giorni. Una serata piena di controlli dove non sono mancati anche quelli sulla strada per la sicurezza della circolazione. Su viale Vespucci infatti è stata fermata una donna sorpresa con un tasso alcolemico pari a 2,24 alla quale è stato fatto il sequestro del veicolo ai fini della confisca in quanto proprietaria, come prevede l’art 186 del codice della strada, oltre alla denuncia e al ritiro della patente di guida.

RIMINI. Quella di Halloween – domenica 31 ottobre – è stata una nottata intensa dal punto di vista dei controlli della Polizia locale che, nel turno iniziato alle ore 19 – proseguito fino al mattino – si è dedicata ad un capillare ed esteso presidio del territorio per garantire la [...]

2 novembre 2021 0 commenti

Roma. 149°Anniversario per le truppe alpine dell’Esercito.‘Alpinità’, un valore aggiunto del Paese.

Roma. 149°Anniversario per le truppe alpine dell’Esercito.‘Alpinità’, un valore aggiunto  del Paese. 'In occasione del 149°anniversario della costituzione delle truppe alpine dell’Esercito italiano, sono lieta di rinnovare la mia ammirazione agli uomini ed alle donne di questa gloriosa specialità dell’Arma di fanteria e rendere idealmente merito al patrimonio di virtuosi modelli di unione, schiettezza, solidarietà e attitudine alle ardue sfide di cui è portatore quell’antico e peculiare modo d’essere e di agire, immutato negli anni, che oggi identifichiamo col neologismo ‘alpinità’; autentico valore aggiunto al servizio della collettività e del Paese' ha sottolineato il sottosegretario alla Difesa Stefania Pucciarelli in occasione della ricorrenza del 15 ottobre, data dell’istituzione del Corpo degli Alpini, con l’allora decreto del 1872 che dava attuazione al progetto del capitano bersagliere di Stato maggiore Giuseppe Perrucchetti, ex insegnante di geografia, secondo cui la difesa di valichi e confini alpini avrebbe dovuto giovarsi della predisposizione e ‘familiarità ambientale’ delle locali genti di montagna, inquadrate in un apposito ordinamento militare territoriale dedicato alla zona alpina di riferimento.

  ROMA. “ In occasione del 149°anniversario della costituzione delle truppe alpine dell’Esercito italiano, sono lieta di rinnovare la mia ammirazione agli uomini ed alle donne di questa gloriosa specialità dell’Arma di fanteria e rendere idealmente merito al patrimonio di virtuosi modelli di unione, schiettezza, solidarietà e attitudine alle ardue [...]

15 ottobre 2021 0 commenti

Ravennate. La ‘Consegna del sale al Papa’. Così organizzato il tradizionale viaggio a piedi da Cervia a Roma.

Ravennate. La ‘Consegna del sale al Papa’. Così organizzato il tradizionale  viaggio a piedi da Cervia a Roma. Il gruppo culturale Civiltà salinara in collaborazione con l’associazione Clodovea e l’associazione Via Romea Germanica, organizza, in occasione dell’ormai tradizionale appuntamento della consegna del sale al Papa, un viaggio a piedi da Cervia a Roma, lungo lo storico percorso della via Romea Germanica. La cerimonia di partenza si svolgerà il 2.10.2021 alle 9 in piazza Garibaldi dove, dopo la benedizione del sale, avrà inizio il viaggio verso Roma. Il percorso verrà suddiviso in tappe da effettuare in complessivi 12 giorni secondo un calendario che di seguito riportiamo nel dettaglio. Nelle giornate del 2 e 3 ottobre, dopo il cammino, è previsto il rientro a Cervia, mentre nelle altre giornate i partecipanti avranno un trattamento di mezza pensione in albergo nelle località prossime all’arrivo di tappa. Il 13 ottobre dopo la colazione in albergo ci sarà il trasferimento in piazza S. Pietro per assistere all’Udienza papale. Dopo il pranzo libero avrà inizio il viaggio di rientro a Cervia. La spesa complessiva, a carico dei partecipanti, è di € 560 in camera doppia e 710 in camera singola.

CERVIA MILANO MARITTIMA. Il gruppo culturale Civiltà salinara in collaborazione con l’associazione  Clodovea e l’associazione Via Romea Germanica, organizza, in occasione dell’ormai tradizionale appuntamento della consegna del sale al Papa, un viaggio a piedi da Cervia a Roma, lungo lo storico percorso della via Romea Germanica. Programma della manifestazione: La [...]

1 ottobre 2021 0 commenti