Valmarecchia

 

Rimini. ‘San Francesco: storia di una esperienza di Dio’, bella selezione di fumetti dei migliori autori.

Rimini. ‘San Francesco: storia di una esperienza di Dio’, bella selezione di fumetti dei migliori autori. E al convento Santa Croce dei frati minori francescani di Villa Verucchio giovedì 2 agosto il tradizionale Perdono d'Assisi va in scena anche con il fumetto (fino al 29 agosto). Il suggestivo chiostro che ospita il cipresso più vecchio d'Italia e forse d'Europa che la tradizione vuole piantato proprio dal Santo poverello, è allestita anche una mostra: 'San Francesco. Un’esperienza di Dio'. In collaborazione con il festival Cartoon Club, propone il patrono d’Italia nei fumetti di tutto il mondo. Anche sulle 'nuvole' (da quelle Usa alle francesi), san Francesco – e Chiara, protagonista di una nuova sezione - non perde le sue caratteristiche di uomo dalla vita avventurosa, grande comunicatore e innamorato di Dio.

RIMINI. Rimini 1 agosto 2018. Il perdono è una grande festa per tutta la Valmarecchia. E al convento Santa Croce dei frati minori francescani di Villa Verucchio giovedì 2 agosto il tradizionale Perdono d’Assisi va in scena anche con il fumetto (fino al 29 agosto). Nato nel 1216 grazie ad [...]

2 agosto 2018 0 commenti

Grande e piccola storia. Religiosi romagnoli a Roma all’epoca di Clemente XIV. La ‘fine’ dei Gesuiti.

Grande e piccola storia. Religiosi romagnoli a Roma all’epoca di Clemente XIV. La ‘fine’ dei Gesuiti. Papa Ganganelli è stato 'avvelenato ' o no? Il dottor Saliceti nel febbraio del 1769, con un pizzico di buon senso, cercò di dipanare il mistero: “ In quei giorni il caldo a Roma era grande e soffiava lo Scirocco, il quale tanto influisce a produrre e moltiplicare velocemente le corruttele”. Da allora, non è stato aggiunto altro di significativo per far completa luce sulla fine di papa Glemente XIV.Anche perché ( al di là delle note di cronaca ) ad avere catturato grande attenzione sul personaggio sono stati il comportamento e le idee espresse da lui e dalla ( ristretta) cerchia di ‘amici’ romagnoli, a conservare una loro ( innovativa ) attualità. Dell’aspro ‘scontro’ che ‘inquietò’ la Chiesa universale nella seconda metà del Settecento sono giunti ‘strascichi’ e ' ombre' fin ai giorni nostri. Basta andare a scovarli, per soffermarsi. E coglierne lo spirito. Lo stimolo. L’indirizzo. Per molti versi ancora in grado di farci discutere. E per scoprire che anche in una comunità (apparentemente) ai margini della grande storia, in realtà, quel suo soffio s’avverte, eccome. Mai spegnendosi, infatti. Anche se da decifrare ( o ricostruire) attraverso la scarna dicitura di una ( sempre più) scolorita targhetta stradale.

SANTARCANGELO d/R. Sulla ariosa piazza Ganganelli  poco o nulla c’è da dire o da aggiornare. Semmai questa può essere l’occasione per completare un prezioso  ‘ recupero storico-culturale’  già avviato, qualche numero fa, su questo giornale,  con   Planco, Ruggeri e Amaduzzi. Alle loro persone, tramite una valutazione complessiva, il comune di Santarcangelo [...]

27 luglio 2018 0 commenti

Santarcangelo d/R. In tanti ad inaugurare la rinnovata Pescheria comunale di via Cesare Battisti.

Santarcangelo d/R. In tanti ad inaugurare la rinnovata Pescheria comunale di via Cesare Battisti. Il coraggio di andare incontro al cambiamento senza perdere di vista le radici salde che caratterizzano la città è alla base della trasformazione della storica pescheria comunale in un piccolo mercato coperto, che consolida la sua vocazione commerciale traghettandola verso nuove prospettive. Vivere il centro di Santarcangelo a piedi per riabituarci ai negozi di vicinato e all’incontro non ci deve spaventare – ha in sostanza concluso il sindaco – anzi dev’essere uno stimolo per realizzare ancora di più i principi della Cittaslow. Dopo il taglio del nastro, il pubblico ha potuto assaggiare le specialità offerte dai produttori prima del brindisi augurale, visitando la pescheria rinnovata a seguito dei lavori di riqualificazione eseguiti nello storico edificio. In particolare, sono stati portati a termine l’adeguamento degli impianti elettrico e idraulico, la verniciatura di cancelli e inferriate, l’imbiancatura dei banchi, il montaggio di zanzariere, pannelli in plexiglass satinato, immagini storiche della pescheria e insegne degli operatori economici, oltre al ripristino della targa commemorativa in marmo sulla facciata.

SANTARCANGELO d/R. Si è svolta nel pomeriggio di lunedì 23 luglio, alla presenza di un numeroso gruppo di cittadini e famiglie, l’inaugurazione del piccolo mercato coperto di via Battisti, dopo il rinnovamento della storica pescheria in seguito al bando promosso dall’Amministrazione comunale per ampliare l’offerta di prodotti alimentari con tre [...]

25 luglio 2018 0 commenti

Riminese. Conto alla rovescia per rimozione domenica 29 di ordigno bellico a Santarcangelo.

Riminese. Conto alla rovescia per rimozione domenica 29 di  ordigno bellico a Santarcangelo. Accanto alla 'Zona rossa' l’ordinanza istituisce una 'Zona arancione' o danger zone 2, disegnata tra i 1400 e i 1600 metri dal luogo di rinvenimento della bomba. All’interno di questo tratto di territorio l’evacuazione non è obbligatoria. I residenti potranno rimanere in casa con le finestre chiuse e le tapparelle abbassate, ma non potranno uscire all’esterno e circolare, né a piedi o con mezzi. La circolazione è consentita solamente alle forze dell’ordine e al personale incaricato. Anche tutte le attività economiche dovranno rimanere chiuse al pubblico a partire dalle ore 7 fino al termine delle operazioni. Le vie interessate dal divieto poste nel territorio del comune di Rimini della 'Zona arancione' sono via Bagnacavallo dal civico 1 al 15, via Carpinello dal civico 1 al 35, via Conventello dal civico 2 al 9, via Emilia dal civico 305 al 369, via Emilia Vecchia dal civico 1/A al 73, via Galeata dal civico 9/A al 20, via Modigliana dal civico 7/A al 11, via Montiano dal civico 1/A al 37, via Ronco civico 1, via Spinello dal civico 2 al 8. La circolazione nelle strade che rientrano nelle zone rossa e arancione sarà interrotta. E le Forze dell’ordine, con il supporto dei volontari della Protezione civile, ne presidieranno le chiusure. La sospensione del traffico è prevista anche per un tratto della via Emilia, mentre l’autostrada A14 non sarà interessata da alcuna restrizione. Entro un raggio di 500 metri dal punto di ritrovamento dell’ordigno sarà sospesa l’erogazione di energia elettrica, mentre i restanti servizi rimarranno in funzione.

SANTARCANGELO d/R. Tutto pronto per le operazioni in programma domenica 29 luglio quando sarà disinnescato, rimosso e successivamente fatto brillare l’ordigno bellico ritrovato in via del Grano (zona Gronda Est) nel territorio del comune di Santarcangelo al confine nord ovest con il comune di Rimini. E’ stata infatti siglata l’ordinanza [...]

25 luglio 2018 0 commenti

Ausl Romagna. Senologia: dallo Ior un nuovo ‘aiuto’ hi-tech per le pazienti. L’ecotomografo Aplio 500.

Ausl Romagna. Senologia: dallo Ior un nuovo ‘aiuto’ hi-tech per le pazienti. L’ecotomografo Aplio 500. il 19 luglio 2018 una delegazione dello IOR è giunta presso l’ospedale Infermi di Rimini per consegnare alla Breast Unit coordinata dal dottor Lorenzo Menghini il nuovo ecotomografo Aplio 500, una strumentazione all’avanguardia del valore di 56.730 euro che permetterà ai professionisti della Senologia diagnosi sempre più precise e tempestive per le pazienti del territorio colpite da carcinoma alla mammella. E' così arrivato il simbolico taglio del nastro coi vertici di Ior e Ausl, col direttore medico dei presidi sanitari riminesi dottor Romeo Giannei e col personale di reparto. Le prestazioni e l’efficacia dell’ecografia quale strumento diagnostico e di prevenzione risiedono certamente nell’abilità dell’operatore e del tecnico che la utilizzano, ma anche nella precisione della macchina utilizzata, e per questo poter disporre di un macchinario al top di gamma rende il servizio ancora più all’avanguardia nella lotta contro la neoplasia mammaria. Occorre tener conto che questa strumentazione non servirà solamente per effettuare esami strumentali, ma permetterà di effettuare biopsie e agoaspirati in ecoguida anche su lesioni di pochi millimetri.

RIMINI. Quando le oncologie del territorio romagnolo chiamano, l’Istituto oncologico romagnolo risponde: e il 19 luglio 2018 una delegazione dello IOR è giunta presso l’ospedale Infermi di Rimini per consegnare alla Breast Unit coordinata dal dottor Lorenzo Menghini il nuovo ecotomografo Aplio 500, una strumentazione all’avanguardia del valore di 56.730 [...]

20 luglio 2018 0 commenti

Valmarecchia. La piccola e la grande storia. Intreccio che ha come protagonista Pietro Giovanni (Secondo) Re.

Valmarecchia. La piccola e la grande storia. Intreccio che ha come protagonista Pietro Giovanni (Secondo) Re. Scontro di Castelfidardo ( 18 settembre 1860). Che cosa avesse ‘compiuto’ Pietro Giovanni Re in quella circostanza, in vero, non lo si è mai esattamente saputo. Anche se vista la documentazione era dato per scontato che si fosse reso autore di un gesto di encomiabile audacia. Un certificato originale, infatti, tuttora chiaramente leggibile, rilasciato in data 22 novembre 1860 dal Ministero della Guerra del Regno del Piemonte, spiega : “ S.M. il Re, in data 3 ottobre 1860, … ha conferito la medaglia in argento al valor militare, coll’annesso soprassoldo di lire 100 annue, al soldato Pietro Giovanni (Secondo) Re, del X Reggimento di fanteria, per il valore e il coraggio di cui fece prova nella battaglia di Castelfidardo combattuta nelle Marche il 18 settembre 1860”. La grande storia, si sa, non si cura che occasionalmente e marginalmente dei gesti e dei personaggi minori. Tutti destinati (più o meno ) a quell’oblio del tempo che più crudele non potrebbe essere. E non tanto perché ignora azioni e meriti importanti, spesso anche decisivi, ma soprattutto perché impedisce di cogliere quel ‘palpito vivo’ di una folla di protagonisti i quali, senza bagliori né clamori, hanno ‘bruciato’ le loro esistenze al ‘ fuoco degli eventi’ con infinita generosità e dedizione. E se, oggi, c’è una storiografia che tenta di recuperare quegli ‘aspetti di contorno’, ‘ secondari’, non possiamo che condividerla, per un doveroso omaggio alla complessa verità dei fatti. Come, appunto, è nel nostro caso. Il caso di Pietro Giovanni ( Secondo) Re.

UN EROE NORMALE.  Di ‘lui’ raccontava solo Eolo, scomparso  nel 1968. ‘Lui’ era suo padre, Pietro ( Secondo) Giovanni Re, piemontese, trasferito in Valmarecchia dal Vercellese, il quale  nel 1860 figurava arruolato nel regio 10° Reggimento di fanteria della brigata Regina nel Corpo d’armata che al comando del generale Cialdini [...]

20 giugno 2018 0 commenti

Santarcangelo d/R. ‘Sigismondo, lupo di Rimini’. Orme di Sigismondo e Isotta, tra borgo e grotte.

Santarcangelo d/R. ‘Sigismondo, lupo di Rimini’. Orme di Sigismondo e Isotta, tra borgo e grotte. Sulle orme di Sigismondo e Isotta, una passeggiata tra borgo e grotte, con racconti di storie medievali. Guerre, amori, avventure, politica, tra passioni e tradimenti. Numerosi attori e figuranti in costume medievale accompagneranno il tour guidato con scene e musica. La visita include anche l’ingresso alle grotte e alla Rocca malatestiana. Al termine della serata, nel giardino della rocca, saranno serviti ai partecipanti dolci ed Albana. Organizzazione e rappresentazioni a cura di Pro Loco, Compagnia Mons Jovis e Compagnia teatrale Pozzo dei desideri.

SANTARCANGELO d/R. Mercoledì 20 e 27 giugno, continuano i tour medievali a Santarcangelo. Con ‘Sigismondo, lupo di Rimini‘. Sulle orme di Sigismondo e Isotta, una passeggiata tra borgo e grotte, con racconti di storie medievali. Guerre, amori, avventure, politica, tra passioni e tradimenti. Numerosi attori e figuranti in costume medievale [...]

15 giugno 2018 0 commenti

Personaggi. Federico Moroni, santarcangiolese, maestro del colore della Romagna del Dopoguerra.

Personaggi. Federico Moroni, santarcangiolese, maestro del colore della Romagna del Dopoguerra. Un artista (inizialmente) attratto dal neorealismo, trascorso poi con sofferenza, e ( in seguito) arricchito da numerosi altri interessi: verso Kafka, ad esempio, per la parte letteraria; ma anche verso i ragazzi del Portonaccio, per la parte pittorica, con i De Pisis, Morandi, Vespignani; e, andando a ritroso nel tempo, verso il concittadino Guido Cagnacci, capace ( per lui) come pochi altri di dipingere con magistrale naturalezza “ fiori a cespo entro il collo del fiascone scocciato e spagliato”. Sul personaggio Moroni s’è cimentato con grande acume Luca Cesari, che è anche l’autore della prefazione di ‘Ricordi e amnesie’, un testo poco noto al pubblico, uscito nel maggio 1999, ma indispensabile per una approfondita conoscenza dell’artista santarcangiolese. In ‘Ricordi e amnesie’, avverte Luca Cesari, Moroni “ha tirato fuori di dentro” tutto quello che, nella vita, gli è stato più caro: da Armstrong allo spiritello Gni, al giardino di Bob. Affetti capaci di raccontare “ in modo giocondo ed arguto, la sua amicizia per gli uomini e per gli oggetti”. Il tutto tramite episodi, aneddoti, boutades, confessioni, ritratti.

SANTARCANGELO DI ROMAGNA. Federico Moroni, santarcangiolese, è un maestro del colore della Romagna del Dopoguerra. Un artista (inizialmente) attratto dal neorealismo, trascorso poi con sofferenza,  e ( in seguito)  arricchito da numerosi altri interessi: verso Kafka, ad esempio, per la parte letteraria; ma anche verso i ragazzi del Portonaccio, per [...]

1 giugno 2018 0 commenti

Sant’Ermete. Scatta la 47a Coppa della Pace- 44° Trofeo Fratelli Anelli. Gran classica del ciclismo dilettanti.

Sant’Ermete. Scatta la 47a Coppa della Pace- 44° Trofeo Fratelli Anelli. Gran classica del ciclismo dilettanti. In ottemperanza alle nuove direttive, saranno al massimo 176 i giovani atleti che il prossimo 3 giugno, si cimenteranno sul percorso tecnico che si sviluppa per 170 km, con partenza e arrivo posti davanti allo stabilimento Anelli in località Sant’Ermete. Per i primi 70 km è previsto un circuito pianeggiante, da percorrere tre volte, che da San Martino dei Mulini arriva a Santarcangelo, attraversando i territori di Poggio Torriana, Verucchio e Sant’Ermete. Al termine di questa prima fase gli atleti dovranno poi affrontare gli otto passaggi sulla linea del gran premio della montagna posto in località San Paolo, per poi tornare verso Corpolò e il successivo passaggio sul rettilineo della Marecchiese di fronte allo stabilimento Anelli, dov’è anche posizionato il traguardo. L’appuntamento quindi è fissato alle ore 13.30 del 3 giugno 2018 per conoscere chi, dopo i vincitori della scorsa edizione, Nicola Gaffurini (Sangemini MGKVis), Amanuel Ghebreigzabhier (Dimension Data) e Nicolae Tanovitchii (Team Cervelò), andrà a fissare il suo nome nell’illustre Albo d’Oro della Coppa della Pace.

RIMINESE. Si avvicina velocemente la data della 47°edizione della Coppa della Pace – 44° Trofeo Fratelli Anelli, che prenderà il via da Sant’Ermete di Santarcangelo di R. alla ore 13.30 di domenica 3 giugno 2018. Pedale Riminese e Polisportiva Sant’Ermete, che con il sostegno della ditta Fratelli Anelli, organizzano una [...]

1 giugno 2018 0 commenti

Santarcangelo d/R. ‘Balconi fioriti’ pronti al via. Due giorni di mostre, incontri, laboratori e spettacoli.

Santarcangelo d/R. ‘Balconi fioriti’ pronti al via. Due giorni di mostre, incontri, laboratori e spettacoli. Lo spazio eventi di piazza Ganganelli ospiterà numerosi incontri su verde e natura: sabato a partire dalle 15,30 appuntamento con l’agricoltore Emilio Podeschi, il biologo Fabio Fiori e lo chef Marco Rossi. Domenica spazio all’arte del bonsai con Remo Cavalli del Romagna Bonsai Club. A seguire gli approfondimenti sulle rose con il Vivaio Vittori di Forlimpopoli, sulla canapa con Luca Berardi e più in generale sui mazzi di fiori con il maestro fioraio Mario Gobbi. Ci saranno inoltre dimostrazioni sui giochi di una volta e sulle tecniche di stampa su tessuto con i fiori. Alcuni bar del centro propongono invece gli Apery Flowers: degustazioni di aperitivi e drink con i fiori. L’appuntamento è nei singoli locali, sabato 19 dalle ore 18,30 (qualcuno prolungherà l’iniziativa anche domenica). I bar aderenti sono: Borgo Est, Centrale, Clementino, Commercio, Del Portico, Donminzoni 54, Recover 82 e Zafferano. Tanti anche gli appuntamenti culturali proposti dalla biblioteca Baldini: mentre prosegue fino a domenica l’esposizione sulle carte dei maestri musicisti santarcangiolesi Giulio Faini e Serino Giorgetti, sabato alle 17 è in programma una visita guidata al Fondo archivistico Antonio Baldini, a cura di Lisetta Bernardi; a seguire lettura scenica della Filodrammatica Lele Marini.

SANTARCANGELO d/R. È tutto pronto per la trentesima edizione di Balconi fioriti in programma sabato 19 e domenica 20 maggio. Per due giorni a Santarcangelo tutto parlerà il linguaggio dei fiori attraverso mostre, incontri, laboratori e spettacoli per festeggiare un compleanno speciale, quello dei trent’anni. Lo spazio eventi di piazza [...]

18 maggio 2018 0 commenti