Volontariato

 

Misano Adriatico. Un filo rosso per nove panchine rosse. Per la lotta contro la violenza sulle donne.

Misano Adriatico. Un filo rosso per nove panchine rosse. Per la lotta contro la violenza sulle donne. Misano Adriatico ha voluto dare un segno concreto del proprio impegno e della propria vicinanza a tutte le donne che sono vittima di violenza, sia essa fisica o verbale, e in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne si è avviata una grande campagna di sensibilizzazione. Su iniziativa della commissione Pari opportunità e grazie alla collaborazione di tutti i comitati, del gruppo Scout Misano 1, alle firme di Monica Bologna e Andrea Criscione, e dei giovanissimi Beatrice e Lorenzo, abbiamo installato 9 panchine rosse dislocate su tutto il territorio. Su ogni panchina è apposta una targa con il numero nazionale antiviolenza 1522, in modo da offrire non solo uno strumento di prevenzione, ma anche un’informazione utile per chi si dovesse trovare in difficoltà. Il progetto 'Uniti da un filo di rosso' è stato presentato in piazza della Repubblica, alla presenza delle autorità comunali e della commissione Pari opportunità della provincia di Rimini e dell'associazione Mondo Donna Onlus e Chiama Chiama. Un video che lo racconta è stato pubblicato sulla pagina Facebook della commissione Pari opportunità di Misano Adriatico.

Misano Adriatico, 28 novembre 2020 – La violenza sulle donne va contrastata e combattuta ogni giorno, non solo il 25 novembre. Misano Adriatico ha voluto dare un segno concreto del proprio impegno e della propria vicinanza a tutte le donne che sono vittima di violenza, sia essa fisica o verbale, [...]

30 novembre 2020 0 commenti

Forlì. Il Natale abbraccia l’emergenza anti Covid. Luminarie e risorse per le attività e le famiglie in difficoltà.

Forlì. Il Natale abbraccia l’emergenza anti Covid. Luminarie e risorse per le attività e le famiglie in difficoltà. L'assessore Andrea Cintorino preannuncia “un Natale luminoso, sinonimo di solidarietà, che possa trasmettere un messaggio di speranza e rappresentare un momento di condivisione nel rispetto dei protocolli anti-Covid. Non rinunceremo al tradizionale clima natalizio e alla sua simbologia, ma coniugheremo la volontà di regalare ai nostri cittadini una città addobbata a festa con quella, molto più urgente, di aiutare e proteggere chi versa in situazioni di sofferenza economica. Le due cose andranno di pari passo – conclude Cintorino – perché se è giusto non rinunciare alle tradizioni e alla potenza simbolica delle luminarie, è altrettanto giusto e prioritario intervenire per soccorrere chi, a causa delle limitazioni determinate dall’emergenza sanitaria, ha dovuto sospendere la propria attività o ha perso il lavoro. Proseguiremo quindi con l'erogazione di buoni spesa stanziando 300 mila euro di risorse comunali e con l'attivazione di un fondo per il microcredito (550 mila euro) riservato a famiglie e persone in difficoltà. Tutto questo per fare del Natale di quest’anno un momento di gioia e solidarietà'.

Forlì, 27 novembre. “Solidarietà e luminarie saranno al centro delle prossime festività natalizie”. Sono queste le parole dell’ass.re al Centro storico  Andrea Cintorino  che preannuncia “un Natale luminoso, sinonimo di solidarietà, che possa trasmettere un messaggio di speranza e rappresentare un momento di condivisione nel rispetto dei protocolli anti-Covid. Non rinunceremo [...]

27 novembre 2020 0 commenti

Italia. Giornata mondiale dell’Infanzia: 93.236 minori uccisi o mutilati nei conflitti più recenti.

Italia. Giornata mondiale dell’Infanzia: 93.236 minori uccisi o mutilati nei conflitti più recenti. Molti sono stati vittime di attacchi aerei, bombardamenti, mine antiuomo e altre armi esplosive usate in aree popolate dove le famiglie sono state fatte a pezzi e decine di migliaia di bambini sono stati uccisi o hanno riportato cicatrici indelebili per il resto della loro vita. Solo l'anno scorso, più di un terzo delle morti accertate tra i minori, sono state causate da armi esplosive, con un numero molto alto in Afghanistan, Iraq e Siria...Sono 426 milioni i bambini che vivono in un'area colpita dal conflitto, in leggero aumento rispetto all'anno precedente. Circa 160 milioni di bambini vivono in una zona ad alta intensità di conflitto, anche questo dato è in aumento rispetto all’anno precedente. Siria, Somalia, Afghanistan, Yemen, Nigeria, RDC, Mali, Repubblica centrafricana, Iraq, Sud Sudan e Sudan sono i paesi più pericolosi per i bambini in conflitto; più di 3 milioni di bambini sono cresciuti senza conoscere la pace in un'area in cui la violenza infuriava da almeno 18 anni; il numero di minori reclutati dalle forze armate è aumentato dai 639 nel 2018 ai 7.845 nel 2019. Sono stati trovati oltre 3.100 bambini reclutati nella sola Repubblica democratica del Congo; più di 4.400 volte alle organizzazioni umanitarie è stato negato l'accesso ai bambini, sei volte più spesso rispetto al 2018.

ITALIA. Un totale di 93.236 minori sono stati uccisi o mutilati nei conflitti negli ultimi 10 anni. Ciò significa che ogni giorno in media sono morti o rimasti feriti 25 bambini, l’equivalente di un’aula piena di alunni. Molti sono stati vittime di attacchi aerei, bombardamenti, mine antiuomo e altre armi [...]

20 novembre 2020 0 commenti

Rimini. Pasti caldi, farmaci, spesa domicilio per persone fragili, in quarantena o non autosufficienti.

Rimini. Pasti caldi, farmaci, spesa domicilio per persone fragili, in quarantena o non autosufficienti. Con l’acutizzarsi della situazione di emergenza sanitaria si è pensato di riproporre le misure e gli interventi di supporto al domicilio, rivolti alle persone in quarantena confinate presso il proprio domicilio, alle persone non autosufficienti e alle persone fragili che hanno difficoltà a recarsi presso i punti vendita di generi di prima necessità, a prepararsi il pasto e ad attendere ad altre attività. La novità è quella relativa all’avvio anche del servizio di gestione rifiuti solidi urbani ed altre residue necessità logistiche legate alla emergenza sanitaria da Covid- 19. Una scelta che si è ritenuta necessaria in seguito alle misure straordinarie contenute nelle disposizioni adottate dal Governo a decorrere dal 7 ottobre e, da ultimo, nel DPCM del 3 novembre 2020. Come noto si tratta di misure che prevedono, tra gli altri interventi e prescrizioni, che le persone che presentano sintomi assimilabili ad infezione da Covid-19 restino confinate presso le proprie abitazioni fino all’esito negativo del tampone e le persone più fragili e maggiormente esposte a rischio di contagio, riducano quanto più possibile le occasioni di incontro e restino presso il proprio domicilio. Per segnalare persone in difficoltà di qualsiasi genere, la cui condizione è aggravata dalle misure restrittive previste nei decreti governativi si potrà contattare lo 0541-704.000.

RIMINI. Sono ripartite le misure socio assistenziali a domicilio a favore di persone fragili, in quarantena o non autosufficienti. Il comune di Rimini – grazie alla collaborazione di AUSER, Caritas diocesana, Croce rossa e  l’associazione Tin Bota– già nella prima fase dell’emergenza sanitaria aveva predisposto una serie di servizi fruibili [...]

20 novembre 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Il punto sul Covid. Con alcuni dati relativi alla settimana dal 2 all’8 novembre. 2.851 positivi.

Ausl Romagna. Il punto sul Covid. Con alcuni dati relativi alla settimana dal 2 all’8 novembre. 2.851 positivi. Ecco alcuni dati relativi alla settimana 2 - 8 novembre (precisando che si tratta dei casi di residenti diagnosticati sul territorio romagnolo). Nella settimana di riferimento si sono verificate 2.851 positività su un totale di 29.431 tamponi, con una incidenza dunque del 9,7 per cento che, pur aumentando rispetto alla settimana precedente, resta ancora più bassa rispetto all'incidenza nazionale . Su questo dato si registra, nell’ultima settimana, un aumento in tutti i territori, con Rimini e Ravenna ancora con dati superiori rispetto a Forlì e Cesena. Differenze significative anche rispetto all’indicatore delle positività su popolazione residente così come sulle percentuali di asintomatici. E' anche bene evidenziare che tra le nuove positività nella settimana di riferimento un numero significativo è stato riscontrato in ospiti di Case residenze anziani (soprattutto nel Ravennate), in situazioni cioè confinate, e con pazienti che già si trovavano di fatto isolati al momento della diagnosi. Per quanto riguarda l'occupazione dei posti letto, nella settimana di riferimento si è verificato un aumento, in questo caso omogeneo tra i vari territori, di malati nei reparti di degenza e anche dei ricoverati nelle terapie intensive, sia in valore assoluto sia in termini percentuali rispetto al totale dei ricoverati (più 1 %).

AUSL ROMAGNA. Al fine di fornire un aggiornamento rispetto all’evoluzione del quadro epidemiologico dell’infezione da Covid 19 nel territorio romagnolo, su un arco temporale più significativo rispetto alla situazione di una singola giornata, si riportano, in allegato, alcuni dati relativi alla settimana dal 2 all’8 novembre (precisando che si tratta [...]

12 novembre 2020 0 commenti

Rimini. Quartopiano. Profumo di tartufo nel pranzo a sostegno dell’ Operazione Pane.

Rimini. Quartopiano. Profumo di tartufo nel pranzo a sostegno dell’ Operazione Pane. ranzare al Quartopiano Suite Restaurant sabato 14 novembre sarà un’esperienza doppiamente appagante. Appagherà i sensi, attraverso un menù, Profumo di tartufo bianco, ideato per l’occasione dallo chef Silver Succi per gustare una delle più celebri prelibatezze dell’autunno, abbinato ad un interessante viaggio enologico per le Langhe dei piccoli vignaioli, guidati dal maitre e somellier Fabrizio Timpanaro. Appagherà l’anima, con un aiuto concreto a chi ha bisogno di un pasto caldo. Quartopiano, nonostante il momento difficile a causa dell’emergenza sanitaria e delle restrizioni imposte, conferma la sua adesione alla rete dei ristoranti che fanno parte di Operazione Pane, l’iniziativa di Antoniano Onlus nata per sostenere le mense francescane nell’erogazione quotidiana di pasti a chi non ha da mangiare. Sabato 14 e domenica 15 novembre, in occasione della Giornata mondiale della povertà, parte dell’incasso del pranzo sarà donato ad Operazione Pane e alla rete di 15 mense francescane che ogni giorno, in Italia, aiutano chi ha bisogno di un pasto caldo.

Rimini, 11 novembre 2020 – Cose buone che fanno bene al cuore. Pranzare al Quartopiano Suite Restaurant sabato 14 novembre sarà un’esperienza doppiamente appagante. Appagherà i sensi, attraverso un menù, Profumo di tartufo bianco, ideato per l’occasione dallo chef Silver Succi per gustare una delle più celebri prelibatezze dell’autunno, abbinato [...]

11 novembre 2020 0 commenti

Cesena. Emergenza covid-19, stop alle visite nelle Case per anziani. Il ricorso alla videochiamata.

Cesena. Emergenza covid-19, stop alle visite nelle Case per anziani. Il ricorso alla videochiamata. La nuova disposizione arriva a seguito della pubblicazione del Dpcm 24 ottobre 2020, che ribadisce quanto già stabilito dal Dpcm del 13 ottobre, e dopo la comunicazione diramata dalla regione Emilia Romagna contenente ulteriori indicazioni e precisazioni in merito ai servizi socio sanitari per le persone anziane e con disabilità. Pertanto, l'accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e Lungodegenza, Residenze sanitarie assistite (Rsa), Hospice, strutture riabilitative e residenziali per anziani, autosufficienti e non, è limitato ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di contagio. È questo anche il contenuto della comunicazione inviata dai Servizi sociali del comune di Cesena ai gestori dei servizi del Distretto Cesena-Valle Savio. La nostra priorità – commenta l’assessore ai Servizi sociali Carmelina Labruzzo – è salvaguardare la salute degli ospiti delle strutture. È nostro dovere, e dei gestori, prevenire la diffusione di contagi all'interno delle strutture avendo un tipo di utenza particolarmente vulnerabile ed esposta. Raccomandiamo quindi la massima prudenza al fine di preservare il personale e gli ospiti accolti. Ci rendiamo conto che il contatto umano è insostituibile e prezioso, soprattutto in momenti difficili come questo, ma dobbiamo fare di tutto per limitare il più possibile i contagi'.

CESENA. Torna la preoccupazione delle residenze per anziani e per scongiurare nuovi focolai di Covid-19, le diverse strutture annunciano alcune restrizioni alle visite di parenti e amici. La nuova disposizione arriva a seguito della pubblicazione del Dpcm 24 ottobre 2020, che ribadisce quanto già stabilito dal Dpcm del 13 ottobre, [...]

27 ottobre 2020 0 commenti

Ausl Romagna. Vaccini antinfluenzali: dosi in consegna come da programma. Il Covid nelle scuole.

Ausl Romagna. Vaccini antinfluenzali: dosi in consegna come da programma. Il Covid nelle scuole. Rispetto ai timori e alle notizie apparse sulla stampa riguardanti la fornitura di vaccini antinfluenzali, il Servizio farmaceutico, il Dipartimento di Sanità pubblica e i servizi di Cure primarie dell’Ausl della Romagna rassicurano, ribadendo che la campagna vaccinale prenderà il via il 12 ottobre, con più dosi rispetto allo scorso anno e in anticipo sempre rispetto al 2019, vista l’utilità che potrà avere nella gestione delle diagnosi Covid, essendo simili i sintomi a quelli dell’influenza. La distribuzione dei vaccini è infatti in corso ed i medici di famiglia ed i servizi vaccinali dispongono già dei quantitativi necessari per iniziare la vaccinazione, specie delle categorie di utenti più fragili; le restanti dosi arriveranno in tempi adeguati.Più nel dettaglio, l’AUSL Romagna ha già acquistato 268.000 dosi di vaccino (46.400 Forlì, 46.600 Cesena, 78.000 Rimini e 97000 Ravenna), circa il 17% in più rispetto a quelle acquistate nella passata stagione. Se consideriamo le persone vaccinate nel campagna passata che hanno raggiunto quota 205.781, il quantitativo disponibile quest’ anno consentirà di aumentare la quota di vaccinati di oltre il 30%. COVID. A seguito di attività di controllo da parte dell'Igiene pubblica di Rimini, sono emerse positività a Covid 19 in quattro nuove scuole della provincia di Rimini: tre scuole medie ed un istituto di scuola superiore. Le positività sono emerse in tre allievi ed un insegnante. Il servizio ha effettuato gli appositi controlli verificando un sostanziale rispetto dei protocolli finalizzati a contrastare il diffondersi dell'infezione nei vari istituti.

AUSL ROMAGNA. Vaccini antinfluenzali, l’Ausl rassicura: dosi in consegna come da programma. Rispetto ai timori e alle notizie apparse sulla stampa riguardanti la fornitura di vaccini antinfluenzali, il Servizio farmaceutico, il Dipartimento di Sanità pubblica e i servizi di Cure primarie dell’Ausl della Romagna rassicurano, ribadendo che la campagna vaccinale [...]

13 ottobre 2020 0 commenti

Cesena. Giornate Fai d’autunno: palazzo Oir apre le porte. L’antico ospedale diventerà una Pinacoteca.

Cesena. Giornate Fai d’autunno: palazzo Oir apre le porte. L’antico ospedale diventerà una Pinacoteca. Palazzo Oir si trova dove in passato sorgeva il quattrocentesco Ospedale del Crocefisso di cui il Palazzo mantenne la funzione di accoglienza, cura e assistenza. La parte posteriore dell’edificio fu infatti adibita ad ospedale fino al periodo napoleonico e a brefotrofio, dove si allevavano i neonati illegittimi o abbandonati, fino alla fine dell’Ottocento, ma alla fine degli anni ’50 fu demolita per lasciare posto ad una galleria commerciale e a un condominio. Acquistato dalla Fondazione Cassa di Risparmio nel 2007, il Palazzo nell’autunno 2019 è stato donato al Comune per ospitare la nuova pinacoteca cittadina. Il progetto di una grande Pinacoteca dove raccogliere sia i dipinti antichi delle collezioni comunali sia quelli della collezione congiunta di fondazione Crédit Agricole Italia, la cui stima ammonta a circa 10 milioni di euro, risale ai tempi in cui la Fondazione era presieduta da Davide Trevisani e, poi, da Bruno Piraccini. Certamente, particolare peso ha assunto la visita del ministro Dario Franceschini a fine ottobre 2017 con la messa a disposizione di 3 milioni di euro da destinare al finanziamento del progetto di restauro. Inoltre, il 10 luglio 2019 è stato stipulato un ulteriore accordo tra il Comune e Crédit Agricole Italia per il trasferimento, in comodato, dei dipinti e delle opere di proprietà dell’Istituto bancario, così da riunire nell’unica sede di corso Garibaldi 12 le collezioni cittadine di dipinti antichi di proprietà del Comune, della fondazione Crédit Agricole Italia.

CESENA. Da antico ospedale a futura Pinacoteca comunale. Palazzo Oir in corso Garibaldi, a Cesena, è uno degli edifici più affascinanti della città malatestiana, testimone silenzioso del trascorrere del tempo e del susseguirsi dei diversi stili architettonici che hanno interessato il centro storico ma anche l’attuale stabile. Edificato tra il [...]

12 ottobre 2020 0 commenti

Ravenna. Le mascherine ‘giallo solidale’ donate a Linea rosa. Realizzate da un gruppo di ragazzi.

Ravenna. Le mascherine ‘giallo solidale’ donate a Linea rosa. Realizzate da un gruppo di ragazzi. Consegna di mascherine da parte dell’assessore al Decentramento Gianandrea Baroncini, realizzate da due gruppi di ragazzi che nell’estate scorsa hanno partecipato al progetto Lavori in Comune. Alessandra Bagnara, presidente di Linea rosa, e le sue collaboratrici hanno molto apprezzato la donazione e hanno avuto modo di ringraziare personalmente due delle sarte della Banca del tempo, Adriana e Liberata, che in qualità di tutor hanno accompagnato le dodici ragazze nei due laboratori.Sebbene le ragazze non avessero mai cucito, hanno spiegato Adriana e Liberata, si sono impegnate con passione e alla fine hanno ottenuto un risultato ottimo. Impegno sottolineato anche da Baroncini che, in occasione di un saluto alle ragazze, le ha viste motivate e anche divertite. Consapevoli di chi fossero i destinatari delle mascherine da loro prodotte, si sono impegnate tantissimo per realizzarne il maggior numero possibile. La gratitudine di Linea rosa va alle magliette gialle e alle volontarie della Banca del tempo e Alessandra Bagnara ha ribadito quanto sia importante mantenere attiva la disponibilità dei giovani volontari a favore dell'associazionismo.

RAVENNA. Grande soddisfazione nella sede di Linea rosa, per la consegna di mascherine da parte dell’assessore al Decentramento Gianandrea Baroncini, realizzate da due gruppi di ragazzi che nell’estate scorsa hanno partecipato al progetto Lavori in Comune. Alessandra Bagnara, presidente di Linea rosa, e le sue collaboratrici hanno molto apprezzato la donazione [...]

9 ottobre 2020 0 commenti