Volontariato

 

Ravenna. Vaccinazioni anticovid: predisposti i servizi per l’accompagnamento di utenti impossibilitati.

Ravenna. Vaccinazioni anticovid: predisposti i servizi per l’accompagnamento di utenti impossibilitati. Il primo riguarda l'accompagnamento degli utenti con i mezzi di trasporto delle associazioni che si sono rese disponibili e che storicamente si occupano del trasporto di anziani. A tal fine da lunedì 1 marzo, dalle 9 alle 15, è attivo un centralino rispondente ai numeri 351.0516641 e 351.0262915 a cui gli anziani dei comuni di Ravenna, Russi e Cervia potranno fare riferimento per prenotare il servizio di trasporto verso le sedi vaccinali oppure scrivendo alla mail accompagnamentivaccini@gmail.com Il centralino verrà gestito da Auser volontariato Ravenna che è alla testa di un coordinamento di otto associazioni aderenti (Pubblica assistenza Russi, Pubblica assistenza Ravenna, Pubblica assistenza Cervia, Croce giallo blu Cervia, Croce Rossa Ravenna, Ada Ravenna, Anteas Ravenna). Grazie al coordinamento delle associazioni e alla prenotazione attraverso i numeri dedicati, sarà possibile un uso razionale dei mezzi e dei volontari presenti sul territorio con l'applicazione di una tariffa di servizio uguale per tutti, che ammonta a 10 euro sul territorio comunale e a 0,40 centesimi al chilometro per accompagnamenti fuori dal comune. Il personale si recherà sul luogo indicato dagli utenti per essere prelevati, accompagnati al punto vaccinale e poi riportati alla propria abitazione. Inoltre, secondo l’accordo, i volontari, all’interno del centro vaccinale, resteranno con l’utente tutto il tempo dando una mano anche nel disbrigo delle operazioni preliminari alla vaccinazione. Ovviamente il trasporto si svolgerà nel rispetto di tutte le misure anti-Covid e, dopo ogni viaggio, i mezzi verranno sanificati.

RAVENNA. Sono stati predisposti dal Comune in collaborazione con le associazioni di volontariato e quelle di categoria di taxisti e noleggiatori con conducente due servizi per il trasporto delle persone impossibilitate a raggiungere in autonomia le sedi vaccinali.   Trasporto con mezzi delle associazioni di volontariato Il primo riguarda l’accompagnamento [...]

Rimini. McDonald’s e Fondazione Ronald McDonald in dono alla Caritas 120 pasti caldi a settimana.

Rimini. McDonald’s e Fondazione Ronald McDonald in dono alla Caritas 120 pasti caldi a settimana. I team di lavoro dei ristoranti si occuperanno della preparazione dei pasti, ritirati e distribuiti alla Caritas di Rimini. Le donazioni nella città di Rimini, nella cui provincia McDonald’s conta 4 ristoranti, fanno parte del progetto Sempre aperti a donare, lanciato da McDonald’s e Fondazione per l’infanzia Ronald McDonald. L’Iniziativa, partita nel mese di dicembre, vuole portare conforto a chi è in difficoltà; per questo, il progetto prevede la donazione di 100.000 pasti caldi che verranno distribuiti entro la fine di marzo alle strutture di accoglienza che ospitano famiglie e persone fragili in diverse città italiane. Questa iniziativa conferma e consolida l’impegno che lega McDonald’s e Fondazione per l’infanzia Ronald McDonald al Paese e alle Comunità locali con l’obiettivo di contribuire ad alimentare il circolo virtuoso generato dalle associazioni benefiche con cui collabora, specie nel difficile momento che stiamo attraversando, segnato dall’emergenza Covid.

Rimini, 17 febbraio 2021 – L’iniziativa Sempre aperti a donare arriva a Rimini, dove McDonald’s e Fondazione per l’infanzia Ronald McDonald doneranno 120 pasti caldi ogni settimana, fino a marzo alla Caritas di Rimini, che offre accoglienza a persone e famiglie in difficoltà. I ristoranti McDonald’s di via Popilia, via [...]

19 febbraio 2021 0 commenti

Rimini. Vaccinazioni. L’assessore Goria Lisi: ‘Tante le prenotazioni, un segnale che ci fa ben sperare’.

Rimini. Vaccinazioni. L’assessore Goria Lisi: ‘Tante le prenotazioni, un segnale che ci fa ben sperare’. 'L’attesa era alta e, fortunatamente, alta è stata anche la richiesta di prenotazioni in questa prima giornata, segno che - commenta l'Amministratrice - ci fa sperare in un’alta propensione alla vaccinazione nella nostra comunità. Questa mattina però, soprattutto nelle prime ore di apertura del servizio, numerosi cittadini hanno riscontrato difficoltà con il sistema di prenotazione dell’Azienda sanitaria locale, problemi poi superati e risolti in corso d’opera, consentendo da domani di partire con le somministrazioni: 450 al giorno quelli in programma nell’hub provinciale che ha trovato sede nei padiglioni della Fiera, 240 quelle previste alla sede di Cattolica giovedì e venerdì. È chiaro che stiamo vivendo una fase complessa, tra la necessità di accelerare sul piano delle vaccinazioni e le difficoltà di affrontare una sfida sotto il profilo organizzativa e gestionale inedita e mai messa in campo finora. Ad oggi la nostra regione e il nostro territorio senza eccezione sono riusciti a garantire un servizio efficace, nonostante lo stress a cui è sottoposto tutto il sistema sanitario da ormai un anno. Le istituzioni, dalla Regioni agli Enti locali, stanno profondendo lo sforzo massimo per reggere l’urto di una crisi emergenziale senza precedenti, con buoni risultati. Ora stiamo entrando nella fase più delicata: c’è la necessità di dare gambe al piano vaccinale di massa, di andare a coprire il prima possibile la più ampia fascia di popolazione, mettendo in protezione le nostre comunità. Guardando i dati a sabato scorso, 13 febbraio, sono state oltre 14mila le somministrazioni (tra prima e seconda dose) che sono state effettuate alla Fiera di Rimini, a cui si aggiungono le oltre 3mila effettuate agli ospiti delle Cra, le residenze per anziani. Su questo fronte segnalo un piccolo ritorno alla ‘normalità’: dopo mesi di stop, stanno riprendendo in questi giorni gli ingressi nelle Cra, con i nuovi ospiti ...'.

RIMINI. Vaccinazioni, dichiarazione del vicesindaco e assessore alla Protezione sociale Gloria Lisi: “Oggi l’Emilia Romagna ha vissuto una sorta di secondo ‘v day’, con l’avvio delle prenotazioni delle vaccinazioni per gli over85 in tutto il territorio regionale. Un momento che di fatto segna l’inizio della campagna vaccinale per una fascia di [...]

16 febbraio 2021 0 commenti

Bellaria Igea Marina. Servizi socio sanitari. Al Comune della Riviera la Centrale unica di committenza.

Bellaria Igea Marina. Servizi socio sanitari. Al Comune della Riviera  la Centrale unica di committenza. E’ stato affidato in questi giorni al comune di Bellaria Igea Marina, il ruolo di Centrale unica di committenza per quanto riguarda i servizi socio sanitari - in materia di disabilità, anziani e minori - che rientrano nell’ambito distrettuale. L’affidamento è avvenuto a seguito della firma, avvenuta a inizio anno, della convenzione per la gestione associata che coinvolge l’Ausl Romagna, il comune di Rimini, l’Unione della Valmarecchia ed il comune di Bellaria Igea Marina per il triennio 2021 – 2023.Per il comune di Bellaria Igea Marina, Centrale unica di committenza per tutti e quattro gli Enti anche nel passato triennio, si tratta di una conferma.

BELLARIA IGEA MARINA. E’ stato affidato in questi giorni al comune di Bellaria Igea Marina, il ruolo di Centrale unica di committenza per quanto riguarda i servizi socio sanitari – in materia di disabilità, anziani e minori -  che rientrano nell’ambito distrettuale. L’affidamento è avvenuto a seguito della firma, avvenuta [...]

15 febbraio 2021 0 commenti

Santarcangelo d/R. Una stanza degli abbracci alla residenza protetta ‘Suor Angela Molari’.

Santarcangelo d/R. Una stanza degli abbracci alla residenza protetta ‘Suor Angela Molari’. Presenti all’iniziativa, anche il presidente del Rotary Club Rubicone dott. Davide Lazzarini che ha finanziato la struttura gonfiabile, il referente della cooperativa sociale L’aquilone, che gestisce la residenza per anziani, Paolo Dall’Acqua, alcuni operatori sanitari della residenza per anziani e un rappresentante dell’azienda CompaMed che fornito il prodotto. La struttura gonfiabile – che costa circa 3.300 euro – è realizzata in tessuto nylon poliammide ignifugo, lavabile e disinfettabile ed è composta da un’area visitatori e una per degenti separate da una parete di poliuretano trasparente con maniche che permettono l’abbraccio tra i due interlocutori. Su ciascun lato della struttura sono presenti anche due oblò per il ricambio dell’aria e l’illuminazione, garantita anche da un lampadario a led. La stanza può inoltre essere riscaldata attraverso una semplice stufetta ad aria.

SANTARCANGELO DI ROMAGNA. Gli anziani della residenza protetta ‘Suor Angela Molari’ potranno ora rivedere i propri cari grazie alla nuova stanza degli abbracci installata a fianco dell’ingresso principale dell’edificio. Nella mattinata di martedì 9 febbraio il sindaco Alice Parma, l’assessore al Welfare e Servizi sociali Danilo Rinaldi, il presidente di [...]

9 febbraio 2021 0 commenti

Cesena. Palestre comunali e provinciali. Esenzione del pagamento delle tariffe fino al mese di giugno.

Cesena. Palestre comunali e provinciali. Esenzione del pagamento delle tariffe fino al mese di giugno. 'La proroga dello stato di emergenza nazionale da parte del Consiglio dei Ministri – commenta l’assessore allo Sport Christian Castorri – si prospetta per il 2021 il perdurare della difficoltà di ripresa e programmazione totale e parziale delle attività sportive. Sono tanti gli sforzi, coraggiosi, messi in campo dai gestori per non restare sospesi e per garantire, laddove possibile, la prosecuzione delle attività. Sforzi che se da un lato ci fanno comprendere quanto grande sia la voglia di ripartire, dall’altro rendono evidente la complessità di questo momento storico per le tante realtà, associative e non, che devono fare i conti con le chiusure. Questa condizione di incertezza ha comportato e comporterà significative perdite economiche in capo alle associazioni sportive, determinate sia dalla riduzione delle entrate dovute alla sospensione e alla limitazione delle attività, che dai costi di adeguamento alle misure igienico-sanitarie previste per il contrasto del Covid-19'. Con lo scopo di favorire l’attività motoria e lo svolgimento dello sport e rispondendo concretamente agli effetti scaturiti dall’emergenza sanitaria in atto, l’Amministrazione comunale lo scorso autunno ha destinato un ulteriore sussidio economico a sostegno delle Associazioni e Società dilettantistiche comunali. In particolare, dopo aver erogato circa 26 mila di voucher alle famiglie che ne hanno fatto richiesta, attingendo al pacchetto di oltre 70 mila euro stanziati dalla regione Emilia Romagna a favore del comune di Cesena, la Giunta ha deciso riservato i restanti 41.741,00 mila euro a sostegno delle società sportive incaricate della gestione di impianti all’aperto.

CESENA. Non sono poche le palestre che dall’avvio dell’emergenza sanitaria si sono reinventate traslocando alcune attività all’aperto o via streaming, tuttavia la proroga delle chiusure, previste anche nel nuovo Dpcm, fino al 5 marzo prossimo, induce l’Amministrazione comunale  a confermare l’esenzione dal pagamento delle tariffe per l’utilizzo di palestre comunali [...]

20 gennaio 2021 0 commenti

Forlì. Covid: 3.998 positività su un totale di 35.712 tamponi. Incidenza al di sotto della media nazionale.

Forlì.  Covid: 3.998 positività su un totale di 35.712 tamponi. Incidenza al di sotto della media nazionale. Nella settimana di riferimento ( 28 dicembre 2020 al 3 gennaio 2021) si sono verificate infatti 3.998 positività su un totale di 35.712 tamponi, con una incidenza dunque del 11,2 per cento, in aumento1,2 punti percentuali di rispetto al dato della settimana precedente; incidenza che comunque resta al di sotto della media nazionale. Su questo specifico indicatore si registra, nell’ultima settimana, un aumento nei territori di Forlì, Ravenna e Cesena, mentre Rimini, pur mantenendo l'incidenza più alta, resta stabile; quanto all’indicatore delle positività su popolazione residente si registra un incremento in tutti i territori. La percentuale di asintomatici media romagnola è in leggero calo, con la sola Ravenna che si mantiene superiore al 50 per cento. ' Ultimamente gli indicatori sono purtroppo ulteriormente cresciuti - commenta il direttore sanitario dell'Ausl Romagna Mattia Altini - . Cerchiamo di contrastare questo fenomeno con tutte le 'armi' a nostra disposizione. L'ulteriore aumento della refertazione dei tamponi entro le 48 ore, è un esempio, anche importante, di questo. Ma non basta. Tutti noi, nei nostri comportamenti quotidiani, dobbiamo continuare ad osservare le buone pratiche mirate a limitare il contagio. Cosa che, temo, nel periodo che ha portato al Natale non sia avvenuta. Certo, ora c'è anche la vaccinazione, e faremo tutto quanto in nostro potere per effettuarla il più rapidamente possibile. Ma questo non può diventare un 'liberi tutti', o ancor peggio un alibi per non seguire le buone pratiche e abbassare il livello della prudenza. Il fatto di limitare il numero dei malati, delle vittime, e di continuare ad erogare tutti i servizi e le prestazioni mirate alla prevenzione, diagnosi e cura delle malattie non Covid dipende, ancora, soprattutto, da questo. Solo insieme ce la possiamo fare'. Consegnate le prime dosi in Romagna del vaccino Moderna all'ospedale di Forlì.

AUSL ROMAGNA. Al fine di fornire un aggiornamento rispetto all’evoluzione del quadro epidemiologico dell’infezione da Covid 19 nel territorio romagnolo, su un arco temporale più significativo rispetto alla situazione di una singola giornata, si riportano, in allegato, alcuni dati relativi alla settimana dal 28 dicembre 2020 al 3 gennaio 2021 [...]

14 gennaio 2021 0 commenti

Forlì. Campagna vaccinale anti Covid 19: vaccinati 92 ospiti anziani della residenza sanitaria ‘Al parco’.

Forlì. Campagna vaccinale anti Covid 19: vaccinati 92 ospiti anziani della residenza sanitaria ‘Al parco’. 'L’attenzione riservata da questa Amministrazione al Piano vaccini è altissima - commenta l’ass.ra Tassinari -. Stiamo monitorando, in sinergia con l'igiene pubblica, non solo i tempi e le modalità di somministrazione delle dosi disponibili alle categorie più fragili e ai sanitari, ma anche la logistica, l'approvvigionamento, lo stoccaggio e il trasporto del vaccino anti Covid. Gli ospiti e gli operatori delle Cra sono la nostra priorità. Da un lato, gli operatori sanitari e sociosanitari sono 'in prima linea' nella lotta contro il Covid e convivono con un rischio più elevato di contrazione dell'infezione, dall'altro gli anziani e i residenti di tali strutture sono pazienti più suscettibili e vulnerabili. Metterli in sicurezza rappresenta un elemento imprescindibile e prioritario per garantire la tenuta del nostro sistema sanitario. Per questo prezioso lavoro di immunizzazione, voglio ringraziare di cuore tutti gli operatori dell'Ausl di Romagna che fin dalle prime ore dell’avvio della campagna vaccinale hanno sacrificato la propria vita privata, dedicandosi h24 alla somministrazione del vaccino in tutto il territorio comunale'.

Forlì, 13 gennaio. Prosegue a pieno ritmo la campagna vaccinale anti Covid nel comune di Forlì rivolta al personale sanitario, operatori e degenti delle Residenze per anziani (Cra). L’asse.re al Welfare Rosaria Tassinari si è recata presso la residenza sanitaria ‘Al parco’, dove sono stati vaccinati 92 anziani ospiti della [...]

13 gennaio 2021 0 commenti

Cesena. Lavanderia sociale per le persone che vivono in strada. Accoglienza all’Asp di via Dandini.

Cesena. Lavanderia sociale per le persone che vivono in strada. Accoglienza all’Asp di via Dandini. L'idea di aprire una lavanderia sociale nasce dall'esperienza delle persone che vivono quotidianamente le avversità legate ad una vita in strada che, tra le altre cose, porta con sé difficoltà materiali a cui, spesso, chi vive in casa non dà attenzione. Nella cura di sé poter disporre di un abito pulito assume un significato importante per la persona e ‘Oblò sul mondo’ vuole essere una risposta di dignità per la nostra comunità. Per accedere al servizio lavanderia occorre essere muniti di una tessera. Il logo del nuovo servizio è stato realizzato dagli studenti istituto professionale di Stato 'Versari-Macrelli'. Inoltre, dal 14 dicembre l’Accoglienza diurna inizialmente collocata in corso Cavour, dove gli spazi ristretti non consentono il distanziamento, ha ripreso l’attività quotidiana presso i locali Asp di via Dandini 7, certamente più spaziosi, al fine di rispettare le misure di distanziamento interpersonale imposte dell’emergenza sanitaria in atto. 'RoverStella', questo il nome, è un luogo di incontro messo a disposizione di tutti coloro, uomini e donne, che al momento non hanno un tetto e che dunque versano in una condizione di seria difficoltà.

CESENA. Un passo ulteriore a tutela delle fasce più fragili della popolazione e un segnale concreto di solidarietà e prossimità alle persone che vivono la strada. Oggi, martedì 12 gennaio, parte a Cesena il nuovo servizio di lavanderia sociale ‘Oblò sul mondo‘, presso vicolo del Parto 10, fortemente voluto dall‘Amministrazione comunale, con due [...]

13 gennaio 2021 0 commenti

Faenza. Mobilità sostenibile: autonomia ed emancipazione i vantaggi del servizio Piedibus.

Faenza. Mobilità sostenibile: autonomia ed emancipazione i vantaggi del servizio Piedibus. Partito da tanti anni in città, il servizio permette agli scolari delle elementari di raggiungere i plessi a piedi, evitando la creazione di ingorghi in prossimità di edifici scolastici. Se in alcune scuole del faentino il servizio è più che consolidato, pensiamo alle tante linee delle Carchidio in Borgo, a quelle delle don Milani, nella zona del Peep, e delle San Rocco, tra via Ravegnana e via Granarolo, per altri plessi, in particolar modo quelli situate in centro, come ad esempio le Gulli, Sant’Umiltà e Pirazzini, con un numero minore di studenti, il Piedibus è ancora in una fase embrionale e non al massimo della sua potenzialità. La modifica dei giorni scorsi in via Castellani, decisa con i rappresentanti del comitato dei genitori delle materne ed elementari delle Gulli, con l’obiettivo di realizzare una zona sicura per le famiglie e gli scolari che devono recarsi o uscire dall’edificio, ha portato a deviare il traffico prima di arrivare in prossimità della scuola stessa. Il Piedibus delle Gulli in particolare può contare su due comodi parcheggi scambiatori. Il servizio inizia partendo, alle 8.05, dall’area sosta del Conad Arena alla volta del parcheggio di via Cavour, dove fa una prima tappa. Da qui, alle 8.15, ci si dirige verso corso Mazzini, attraversando via Cavour fino all’incrocio dove si trova la ‘Rosa dei venti’, nei pressi della loggia degli Infantini. In quel punto, alle 8.20, è prevista una ulteriore tappa. Dopo aver percorso corso Mazzini il Piedibus, attraversando la Galleria Gessi, arriva a scuola alle 8.25. I genitori degli alunni che abitano distanti dalla scuola possono quindi raggiungere comodamente in auto una delle fermate e lì lasciare i bambini ai volontari che hanno a disposizione pettorine ad alta visibilità per la loro sicurezza e un carrello nel quale riporre gli zaini così da non pesare sulle spalle.

FAENZA . La modifica alla viabilità introdotta in via sperimentale nei giorni scorsi in via Castellani, per la creazione di una zona protetta dove far transitare bambini e genitori in sicurezza evitando di dover condividere la carreggiata con le auto, punto qualificante del piano urbano per la mobilità sostenibile, riaccende i [...]

12 gennaio 2021 0 commenti