Web & Tech

 

Rimini. Tutto sul Meeting 2018. Tema principal: ‘Muovere la storia per rendere l’uomo felice’.

Rimini. Tutto sul Meeting 2018. Tema principal: ‘Muovere la storia per rendere l’uomo felice’. Ecco il Meeting 2018 raccontato in cifre. Saranno 21 mila i metri quadrati occupati dalle varie proposte di ristorazione del Meeting, spazio cucine compreso. Valorizzano le tradizioni gastronomiche di qualità di alcune regioni italiane e insieme tengono in attenta considerazione l’esigenza delle famiglie di poter pranzare a prezzi accessibili. A un’articolata linea 'Fast food' (piadina e pizza comprese) si aggiungono, quindi, le diverse proposte dei ristoranti tipici: dal romagnolo 'Azdora', al 'Garbino' (con sardoncini arrosto e fritto misto di pesce), al ristorante vegetariano ('Benessere Orogel'). Ricordiamo anche 'La Pampa argentina', con 'empanadas' di carne. Agli spazi della Ristorazione Meeting vanno aggiunti quelli del self-service 'Le palme' operante in Fiera. Nel complesso, è assicurato un potenziale di 28.000 pasti al giorno, durante la settimana della manifestazione. Un’offerta per tutti i gusti e tutte le esigenze.Negli spazi esterni di Rimini Fiera, parcheggio gratuito per i visitatori del Meeting: oltre 9.000 i posti auto disponibili. Tre linee della Start Romagna collegheranno il Meeting con piazza Marvelli, con Viserba (stazione FS) e con l’aeroporto Fellini. I biglietti si possono acquistare nei normali punti di vendita e anche presso la biglietteria del Meeting.

IL PROGRAMMA. Sono 148 gli incontri previsti dal programma ufficiale della 39 ma edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli (“Le forze che muovono la storia sono le stesse che rendono l’uomo felice”, 19-25 agosto, Fiera di Rimini), 18 gli spettacoli, 14 le mostre (compresa ‘Il veliero di Narnia‘ [...]

17 agosto 2018 0 commenti

Estate. Dai router domestici alla videosorveglianza. Come mettere al riparo i vari dispositivi.

Estate. Dai router domestici alla videosorveglianza. Come mettere al riparo i vari dispositivi. Si stima che i dispositivi IoT raggiungeranno i 20,4 miliardi entro il 2020 e un segmento in crescita riguarda i dispositivi della smart home e per l'automazione domestica e aziendale. HNS è una botnet IoT che comunica in modo complesso e decentralizzato (utilizzando la comunicazione peer-to-peer personalizzata) per implementare una serie di attività dannose. Se inizialmente era indirizzato a router, telecamere IP e sistemi DVR per la videosorveglianza, ora prende di mira anche dispositivi smart domestici e database multipiattaforma aziendali. HNS prende di mira il cuore dei sistemi della smart home che offrono un'ampia gamma di opzioni di controllo, monitoraggio e configurazione per tutti i dispositivi – diventando il punto di accesso del malware per hackerare la casa.

Milano, xx agosto 2018 – In estate, la sicurezza delle abitazioni e la tranquillità degli utenti è affidata ai sistemi di videosorveglianza e al monitoraggio della casa tramite i dispositivi smart. Ma i cyber attacchi non vanno in vacanza. In particolare, i FortiGuard Labs di Fortinet, leader mondiale nelle soluzioni [...]

7 agosto 2018 0 commenti

Emilia Romagna. Arriva la banda ultralarga, una tecnologia abilitante per le imprese e il territorio.

Emilia Romagna. Arriva la banda ultralarga, una tecnologia abilitante per le imprese e il territorio. Diffondere la banda ultralarga in ogni angolo dell’Emilia Romagna è un obiettivo della Regione, e una condizione necessaria alla competitività dell’intero sistema produttivo. Secondo il risultato del bando per l’Emilia Romagna, l’86% delle unità immobiliari sarà coperto dalla banda ultralarga (piu’ di 100 Mega). Open Fiber, la società (50 per cento Enel-50 Cassa depositi e prestiti) che si occupa di portare la fibra ottica nelle case degli emiliano-romagnoli ha in programma di raggiungere più di 760.000 unità immobiliari, più di 665.000 con la banda a più di 100 mega. Nel 2018 i cantieri interesseranno in totale 76 Comuni, per circa 200.000 unità abitative e 2.500 chilometri di fibra posata. La banda ultralarga è una condizione necessaria per la trasformazione digitale del Paese e delle imprese e riveste un’importanza strategica per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, come stabilito nella strategia Europa 2020.

BOLOGNA. La connettività a banda ultralarga è uno strumento che abilita all’innovazione e alla trasformazione digitale dell’azienda. Dalla diffusione della banda ultralarga (BUL) derivano benefici per le imprese che possono meglio competere sul mercato globale e opportunità di sviluppo territoriale. Questo è quanto ribadito nel convegno che si è svolto [...]

20 luglio 2018 0 commenti

Ausl Romagna. Senologia: dallo Ior un nuovo ‘aiuto’ hi-tech per le pazienti. L’ecotomografo Aplio 500.

Ausl Romagna. Senologia: dallo Ior un nuovo ‘aiuto’ hi-tech per le pazienti. L’ecotomografo Aplio 500. il 19 luglio 2018 una delegazione dello IOR è giunta presso l’ospedale Infermi di Rimini per consegnare alla Breast Unit coordinata dal dottor Lorenzo Menghini il nuovo ecotomografo Aplio 500, una strumentazione all’avanguardia del valore di 56.730 euro che permetterà ai professionisti della Senologia diagnosi sempre più precise e tempestive per le pazienti del territorio colpite da carcinoma alla mammella. E' così arrivato il simbolico taglio del nastro coi vertici di Ior e Ausl, col direttore medico dei presidi sanitari riminesi dottor Romeo Giannei e col personale di reparto. Le prestazioni e l’efficacia dell’ecografia quale strumento diagnostico e di prevenzione risiedono certamente nell’abilità dell’operatore e del tecnico che la utilizzano, ma anche nella precisione della macchina utilizzata, e per questo poter disporre di un macchinario al top di gamma rende il servizio ancora più all’avanguardia nella lotta contro la neoplasia mammaria. Occorre tener conto che questa strumentazione non servirà solamente per effettuare esami strumentali, ma permetterà di effettuare biopsie e agoaspirati in ecoguida anche su lesioni di pochi millimetri.

RIMINI. Quando le oncologie del territorio romagnolo chiamano, l’Istituto oncologico romagnolo risponde: e il 19 luglio 2018 una delegazione dello IOR è giunta presso l’ospedale Infermi di Rimini per consegnare alla Breast Unit coordinata dal dottor Lorenzo Menghini il nuovo ecotomografo Aplio 500, una strumentazione all’avanguardia del valore di 56.730 [...]

20 luglio 2018 0 commenti

Cesena. Vendita diretta dei prodotti agroalimentari a portata di clic. Col progetto europeo Agri-urban.

Cesena. Vendita diretta dei prodotti agroalimentari a portata di clic. Col progetto europeo Agri-urban. La mappa, realizzata dal comune di Cesena, in collaborazione con Alimos Soc. Coop. e con le associazioni di categoria CIA, Coldiretti e Confagricoltura, ad oggi conta 56 imprese agricole del territorio cesenate che svolgono un’attività di vendita diretta dei propri prodotti ortofrutticoli, sia freschi che trasformati. La mappa si può consultare online sul sito del Comune (goo.gl/aKB4gh), selezionando il produttore più vicino oppure scrivendo il nome del prodotto ricercato. Una carota fungerà da segnaposto per identificare le aziende agricole all’interno della mappa, realizzata con la comune piattaforma di GoogleMaps. Selezionando la singola impresa, sono disponibili informazioni aggiuntive (oltre a nome, contatto, orari e indirizzo), quali le tipologie di prodotti in vendita, eventuali produzioni biologiche o prodotti trasformati. La piattaforma è ora una base di partenza che può essere arricchita di contenuti. Ogni azienda non ancora presente, ma che intenda aderire al progetto, può contattare Alimos inviando una e-mail a segreteria@alimos.it oppure telefonando al numero 0547 415158.

CESENA. In un mondo globalizzato dove quasi tutti gli acquisti vengono fatti online, spesso comprando prodotti provenienti da Paesi lontani, nel contesto agroalimentare si continuano a privilegiare la qualità e la sicurezza dei prodotti a chilometro zero e la tutela del prodotto locale, anche come strumento di promozione e valorizzazione [...]

18 luglio 2018 0 commenti

Forlì-Cesena. Confindustria: confronto con l’Agenzia delle entrate sulla fatturazione elettronica.

Forlì-Cesena. Confindustria: confronto con l’Agenzia delle entrate sulla fatturazione elettronica. Per approfondire questo tema è stata coinvolta l’Area politiche fiscali di Confindustria che, grazie all’organizzazione di 4.Manager e alla collaborazione dell’Agenzia delle entrate, ha avviato un ciclo di seminari sul territorio nazionale (ad oggi 9 appuntamenti) volti proprio ad approfondire la nuova normativa sulla fatturazione elettronica e a fornire i primi chiarimenti operativi al fine di guidare le imprese nelle numerose implicazioni tecniche che derivano dal nuovo adempimento. È stata data risposta alle tantissime domande che si sono scatenate a fronte delle relazioni della dott.ssa Giannaede Ferracani dell’Area politiche fiscali di Confindustria che ha esaminato il nuovo contesto normativo e il nuovo processo operativo della fattura elettronica e dell’ing. Silvia Ialongo dell’Agenzia delle entrate, collegata in video conferenza, che ha illustrato la gestione dei flussi informatici. Entrambe hanno dato la loro disponibilità a proseguire il confronto sulle singole problematiche attraverso Confindustria Forlì-Cesena.

FORLI’-CESENA. L’obbligo di fatturazione elettronica tra soggetti privati, in vigore dal 1° gennaio 2019 (dal 1° luglio per alcuni soggetti) rappresenta un adempimento di notevole portata innovativa che coinvolgerà l’intera fase di  trasmissione, ricezione e conservazione delle fatture e che permetterà di eliminare il supporto cartaceo e tutti i relativi [...]

16 luglio 2018 0 commenti

Usi&Costumi. Cellulare alla guida. In prova un cartello stradale che rivela i segnali della rete.

Usi&Costumi. Cellulare alla guida. In prova un cartello stradale che rivela i segnali della rete. Dal 10 luglio nella contea di Norfolk, nel Regno Unito, è stata avviata una fase di sperimentazione di un nuovo tipo di segnale stradale. Si tratta di un pannello montato su palo verticale, provvisto di un sistema tecnologico in grado di rilevare quando un conducente effettua una chiamata durante la guida. Il dispositivo sviluppato dalla società inglese Westcotec. è composto da due elementi: un'antenna che rileva diversi segnali della rete mobile, dal GPRS al più recente 4G, e un pannello a led. Quest'ultimo visualizza un'immagine che ricorda al conducente che usare il telefono durante la guida è un’infrazione del codice della strada. La società ha spiegato che il sistema è in grado di rilevare l’utilizzo del Bluetooth, in questo caso non si accenderebbe. Quattro pannelli sono stati installati nella contea di Norfolk, dove il test durerà sedici settimane. Anche in Nuova Zelanda sono stati impiegati questi nuovi cartelli digitali, mentre altri paesi dicono di essere interessati, tra questi l’Argentina e la Slovenia.

USI&COSTUMI. Un pannello a led è il nuovo strumento in grado di scovare chi guida parlando al cellulare nel tentativo di limitare l’uso. Dal 10 luglio nella contea di Norfolk, nel Regno Unito, è stata avviata una fase di sperimentazione di un nuovo tipo di segnale stradale. Si tratta di [...]

13 luglio 2018 0 commenti

Cattolica. Lego tour. Con i magici mattoncini che permettono di giocare anche con i terribili T.Rex.

Cattolica. Lego tour. Con i magici mattoncini che permettono di giocare anche con i terribili T.Rex. ‘Ci vuole cuore’ questo è il compito delle vere Friends che andranno in piazza I Maggio a Cattolica… bisogna mettere più cuore nel mondo costruendo tantissimi cuoricini di mattoncini LEGO Friends e bisogna avere molte amiche per costruire il piccolo Go Kart in mattoncini! Per superare la sfida occorre solo tanto amore! Malgrado il Tour sia estivo LEGO City riserva panorami artici per chi oserà avventurarsi tra i ghiacci della banchisa. Qui ‘Cerchiamo eroi’… come diventarlo? Le missioni sono re almente ardue: …arriva un orso polare… come superarlo? E sai cosa fare se ti si avvicinasse? Nello spazio LEGO City imparerai anche a sopravvivere nell’artico o a superare i laghi ghiacciati… tutte missioni all’insegna del divertimento e dei mattoncini. Alla fine della prova non dimenticarti di costruire il tuo animale polare preferito. I ninja sono attesi per una nuova sfida nell’area LEGO Ninjago. Questa volta la prova è incredibile: bisogna imparare l’arte del Dragonjitzu. Il lancio del Dragonjitzu è una tecnica molto speciale… ascolta chi te lo spiega e impara in fretta. Chi sarà il Ninja migliore? Dovrai combattere contro altri amici Ninja… e ricorda che devi essere concentrato! Tutte le aree favolose del tour estivo LEGO 2018 prevedono una serie di attività divertenti per poter costruire non appena arrivati e non sapere cosa sia la noia… e non dimenticatevi le foto ricordo con i fondali che preferite o i modelli LEGO… ce ne saranno per tutti! Il LEGO Tour arriva domenica 8 luglio a Cattolica con la collaborazione del comune di Cattolica, ‘Ufficio Turismo e Manifestazioni’, aspetta bambini e famiglie dalle 14.00 alle 22.30. Ingresso libero.

CATTOLICA. IL LEGO® TOUR 2018 NELLE PIAZZE ITALIANE. ad attendervi migliaia di mattoncini colorati per ore di gioco! Arriva domenica prossima a Cattolica il coloratissimo e divertentissimo LEGO® Tour 2018 . Friends e ai super Ninja che si vogliono mettersi alla prova con LEGO Ninjago. I bimbi più piccoli troveranno [...]

4 luglio 2018 0 commenti

Emilia Romagna. Stirapp, la ‘app’ che lava e stira, ora è approdata anche a Rimini e Riccione.

Emilia Romagna. Stirapp, la ‘app’ che lava e stira, ora è approdata anche a Rimini e Riccione. Per fornire il suo servizio, Stirapp si serve infatti di 'Stirapper' della città e della sua provincia, e così sta già facendo anche a Rimini e Riccione, dove le collaboratrici coinvolte sono già oltre una decina, tutte preventivamente selezionate sulla base delle loro effettive capacità ed eventualmente rifornite di attrezzatura professionale, se questa non sia in loro possesso. Per ogni camicia, maglietta, pantalone o indumento che una Stirapper provvede a stirare, questa riceve un compenso direttamente da Stirapp, che a sua volta provvede poi a consegnare l’ordine ricevuto presso l’indirizzo indicato dal cliente stesso, per un servizio completo al 100%. E, grazie a una dinamica organizzazione del lavoro, i prezzi risultano estremamente concorrenziali, con una camicia stirata e consegnata che arriva a costare meno di 1,5 euro al pezzo. Le novità, peraltro, non finiscono qui, e da oggi chiunque può partecipare al successo di Stirapp. Contestualmente con l’estensione del servizio anche a Rimini e Riccione, la giovane start-up ha lanciato anche una campagna di crowdfunding per crescere ulteriormente sia a Parma sia in tutta Italia.

Rimini, 26 giugno 2018. Stirapp, la prima ‘app‘ gratuita che permette di prenotare il servizio di lavaggio e stiratura professionale dei propri capi di abbigliamento, è pronta a compiere nuovi passi in avanti. Questa giovane e dinamica start-up, nata a Modena nel 2017 da un’idea del modenese Pierantonio Guiglia e [...]

29 giugno 2018 0 commenti

Bassa Romagna. Partiti i lavori d’installazione di 15 sonde per il controllo del microcosmo.

Bassa Romagna. Partiti i lavori d’installazione di 15 sonde per il controllo del microcosmo. La rete di monitoraggio, che entrerà in esercizio nel 2019, verrà integrata nel sistema di rilevamento sismico nazionale e i dati saranno gestiti dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). La rete consentirà di rilevare e localizzare in tempo reale eventi sismici anche di bassa magnitudo (tra 0 e 1 gradi di magnitudo) che si dovessero verificare in prossimità dei giacimenti di stoccaggio. Il progetto, sviluppato da Edison Stoccaggio in collaborazione con l’Università di Bologna e in coordinamento con il Ministero della Sviluppo economico, rientra nel quadro dell’implementazione delle linee guida in tema di monitoraggio sismico definite dal Ministero dello Sviluppo economico nel 2014, e prevede vengano posizionate 15 sonde di rilevamento sismico, sia in superficie, sia all’interno di pozzi, in un raggio di circa 10 km dai giacimenti di stoccaggio gas di Edison stoccaggio. Una volta in esercizio, la rete permetterà di migliorare le conoscenze scientifiche sulla sismicità della Bassa Romagna e costituirà un’ulteriore misura di controllo del territorio.

BASSA ROMAGNA. Sono partiti martedì 27 giugno da Cotignola i lavori per l’installazione di una rete di monitoraggio microsismico nell’area attorno alla concessione di stoccaggio gas di San Potito e Cotignola. Oltre al territorio di Cotignola, l’opera interesserà i comuni di Alfonsine, Bagnacavallo, Conselice, Lugo e Russi. La rete di [...]

27 giugno 2018 0 commenti