Faenza

 

Faenza. 25° concorso per il calco della medaglia del ‘Passatore’. Vinto da Linda Fiorentini (classe 2^A).

Faenza. 25° concorso per il calco della medaglia del ‘Passatore’. Vinto da Linda Fiorentini (classe 2^A). Tema del concorso, quest’anno, 'L’eredità di Leonardo 1519-2019', in riferimento al 500^ anniversario della sua morte. La giuria, dopo le attente valutazioni del caso, ha eletto vincitrice l’opera di Linda Fiorentini della classe 2^A, premiando la coerenza verso il tema, la facile lettura, la pulizia stilistica derivata dalla semplificazione in chiave contemporanea dell’Uomo di Vitruvio, la più classica iconografia leonardesca. Seconda classificata Carolina Petrosino della classe 2^B, la cui opera è caratterizzata da un’alta qualità esecutiva che mette in risalto una figura equestre leonardesca, dando vita ad una composizione dinamica e leggibile. A chiudere il podio Fiorenza Berti della 2^C, il cui elaborato presenta, oltre alla coerenza con il tema e ad una buona esecuzione tecnica, una particolare inventiva creativa che si realizza nella fusione della fisionomia leonardesca e dantesca di facile leggibilità. La giuria ha inoltre segnalato le opere degli studenti Noemi Midolo, Marta Branzaglia, Nicole Palmeri, Simone Camminata, Filippo Elia Poletti, Serhii Murhoch e Carloni Silvia per la qualità esecutiva e l’originalità interpretativa.

FAENZA. Mercoledì 17 aprile 2019, alle 15, presso il laboratorio di Discipline plastiche-scultoree del Liceo artistico di Faenza, si è riunita la commissione giudicatrice per l’assegnazione dei premi inerenti il Concorso per la realizzazione della medaglia della 47^ ’100 km del Passatore‘. Coordinata dalla prof.ssa Anna Lombardo, docente del Liceo [...]

19 aprile 2019 0 commenti

Faenza. Parte il contest ‘Giovani talenti della Romagna’. Iscrizioni da presentare entro il 30 maggio.

Faenza. Parte il contest ‘Giovani talenti della Romagna’. Iscrizioni da  presentare  entro il 30 maggio. Requisiti. Sono ammessi al contest 'Giovani talenti della terra di Romagna' tutti gli artisti(in qualsiasi formazione) di età compresa tra i 18 e i 30 anni (compiuti o da compiersi nel 2019) con residenza o domicilio nel territorio dell’Emilia Romagna che presentino delle proposte musicali di tipo originale, in prevalenza in lingua italiana e di propria composizione con non più tre dischi pubblicati. In caso di formazioni di 2 elementi almeno uno deve soddisfare entrambi i requisiti; se vi sono 3 o più membri, almeno il 50% +1 degli stessi deve soddisfare i requisiti anagrafici e di residenza. Termini e condizioni: le candidature potranno essere sottoposte dal 1 aprile 2019 al 30 maggio 2019 (entro le ore 23.59) inviando una mail a segreteria@materialimusicali.it con oggetto 'Candidatura contest Giovani talenti della terra di Romagna' con le informazioni richieste. Le candidature ricevute oltre il termine indicato e senza l’adeguata documentazione richiesta non verranno prese in considerazione.

FAENZA. Parte il contest ‘Giovani talenti della terra di Romagna’ per artisti e band e trapper under 30 della regione Emilia Romagna. Le iscrizioni sono aperte fino al 30 maggio. si potrà suonare al MEI di Faenza, a Vocine nuove di Castrocaro e al Folkint di Gatteo vincendo inoltre  una produzione [...]

4 aprile 2019 0 commenti

Faenza. Zoffoli: ‘L’Europa è nata con l’agricoltura’. La mostra ‘Agricoltura Faenza’ (MAF) e ‘Momevi’.

Faenza. Zoffoli: ‘L’Europa è nata con l’agricoltura’. La mostra ‘Agricoltura Faenza’ (MAF) e ‘Momevi’. 'L’Europa 60 anni fa è nata con l’agricoltura e ancora oggi un terzo del bilancio dell’Unione europea è dedicato al sistema agricolo. Ecco perché manifestazioni come queste sono importanti: hanno storia e sanno guardare all’oggi'. A dirlo l’eurodeputato Damiano Zoffoli che alla Fiera di Faenza ha inaugurato la 82esima edizione della mostra Agricoltura Faenza (Maf) e la 43esima edizione di MoMeVi (Mostra meccanizzazione vitivinicoltura). 'La sfida dei tempi odierni, in una popolazione che invecchia, è incoraggiare i giovani al lavoro agricolo dando loro un giusto reddito. Così come la sfida dell’Europa è quella di essere più piccola con i piccoli, cioè vicina agli agricoltori, nel contempo più grande con i grandi, ovvero saper competere nei mercati internazionali'. Ricco è stato il programma anche della giornata di sabato 23 marzo (ore 9-22) con le proposte di un centinaio di operatori da tutta Italia, su un’area di 28mila metri quadrati fieristici.

Faenza (22 marzo 2019) – “L’Europa 60 anni fa è nata con l’agricoltura e ancora oggi un terzo del bilancio dell’Unione europea è dedicato al sistema agricolo. Ecco perché manifestazioni come queste sono importanti: hanno storia e sanno guardare all’oggi”. A dirlo l’eurodeputato Damiano Zoffoli che alla Fiera di Faenza ha inaugurato la 82esima edizione della Mostra Agricoltura Faenza (Maf) e la 43esima edizione di MoMeVi (Mostra [...]

25 marzo 2019 0 commenti

Castel Bolognese. Alla ‘S.Maria della Misericordia’, da sabato 23, le ‘ceramiche sonore’ di Franco Budini.

Castel Bolognese. Alla ‘S.Maria della Misericordia’, da sabato 23,  le ‘ceramiche sonore’  di  Franco Budini. L'interesse di Budini per i fischietti nasce intorno alle metà degli anni '70, quando insegnava a Reggio Calabria. E’ solo al suo rientro in Romagna, un decennio abbondante più tardi, che questo ricordo di ceramiche sonore prende forma materiale e diventa per Budini - docente all’Istituto d’arte per la ceramica di Faenza - una ricerca costante e approfondita. Una ricerca sfociata in una ricca produzione che nel corso degli anni ha visto l’impiego di tecniche diverse (raku, terracotta, maiolica), per rappresentare soggetti vari: sirene, pesci, creature marine di varia natura, uccelli, tartarughe e poi personaggi derivati da memorie letterarie o di fantasia, come don Chisciotte, Pulcinella, Pinocchio. Grande importanza riveste il tema della memoria e dei giochi dell’infanzia. Si tratta di una mostra certamente originale e intrigante. Del resto, il messaggio artistico della ceramica sonora si sta facendo sempre più consistente. I fischietti ai quali un tempo si conferiva scarso valore si sono trasformati: più fischietti di artisti che di artigiani, più multipli d’autore che fischietti di serie. Gianfranco Budini ha partecipato a numerosi concorsi e mostre di livello internazionale, in Italia e all’Estero, ottenendo diversi premi e riconoscimenti.

CASTEL BOLOGNESE. Sabato 23 febbraio alle ore 18.00, nella chiesa di Santa Maria della Misericordia, in via Emilia interna 86/A, a Castel Bolognese, sarà inaugurata la mostra ‘Ceramiche sonore’ del ceramista castellano Gianfranco Budini. L’interesse di Budini per i fischietti nasce intorno alle metà degli anni ’70, quando insegnava a Reggio Calabria. [...]

19 febbraio 2019 0 commenti

Riolo Terme. Completato il ponte pedonale sul Serio. E, a breve, anche l’illuminazione.

Riolo Terme. Completato il ponte pedonale sul Serio. E, a breve, anche l’illuminazione. L’Amministrazione comunale ha progettato un nuovo ponte in acciaio corten, in modo da garantirne una più lunga durata negli anni, ma anche un’estetica moderna e impeccabile. Sono state eseguite prove campioni, verifiche dettagliate delle strutture e dei materiali utilizzati dei pilastri esistenti, che hanno consentito di poter appoggiare la nuova struttura su quegli appoggi. Gli appoggi alle pile esistenti sono stati sostituiti con appoggi monodirezionali e bidirezionali e con isolatori sismici, come previsto dalle normative antisismiche. Il costo totale del progetto, di circa 240 mila euro, comprende anche l’illuminazione, che sarà realizzata entro la prossima primavera. Il ponte, lungo circa sessanta metri e largo due, è di grande importanza per tutti i cittadini e i turisti riolesi, perchè collega la zona centrale e quella termale del paese.

RIOLO TERME. Dopo diversi mesi sono stati completati i lavori di ripristino del ponte pedonale sul fiume Senio, a Riolo Terme. Il vecchio ponte di legno, costruito nel 1985, era stato deteriorato dal tempo. L’Amministrazione comunale ha progettato un nuovo ponte in acciaio corten, in modo da garantirne una più [...]

18 febbraio 2019 0 commenti

Solarolo. Addio, caro ‘Pipaza’! Le condoglianze del Comune e dell’Unione Romagna faentina.

Solarolo. Addio, caro ‘Pipaza’!  Le condoglianze del Comune e  dell’Unione Romagna faentina. Il vice sindaco e assessore allo Sport Stefano Briccolani si è unito alle parole del sindacoFabio Anconelli, che ha detto: 'Invio il mio più profondo cordoglio alla Famiglia Minardi, a nome della nostra Comunità e a nome della Giunta dell'Unione della Romagna faentina nel ricordo di un grande Campione e di un grande Uomo'. Minardi, nato il 18 marzo 1928 a Solarolo, si mise in luce già da dilettante e nel 1949 vinse la Milano-Rapallo, il Trofeo Matteotti (quell'anno aperto ai dilettanti) e il Giro di Romagna della categoria. Fece quindi il grande salto tra i professionisti al Giro di Lombardia 1950 e ottenne la prima vittoria da prof nel 1951 al Giro d'Italia. Nel 1952 si aggiudicò il Giro di Lombardia e perse per solo mezzo punto il Campionato italiano, giungendo secondo dietro a Gino Bartali. Se n' è andato dunque un altro protagonista di un ciclismo eroico praticato da giganti con la passione per la bicicletta.

SOLAROLO.“ Ci ha lasciato all’età di 90 anni Giuseppe Minardi, per tutti Pipaza, l’uomo e l’atleta che ha segnato una pagina indelebile dello sport del nostro paese. Sul suo solco si aprì negli anni ’50 una storia di passione ed amore per la bicicletta, che ha generato campioni e amanti [...]

22 gennaio 2019 0 commenti

Faenza. Frutticoltura di precisione, se ne parla il 23 gennaio in un focus sulle reti fotoselettive.

Faenza. Frutticoltura di precisione, se ne parla  il 23 gennaio in un focus sulle reti fotoselettive. L’Area faentina, e la Romagna tutta, è la culla della frutticoltura di qualità. Non è quindi un caso che sia stata scelta la città di Faenza per ospitare questo appuntamento, al quale parteciperanno anche esponenti di primo ordine della comunità accademica e tecnici di riferimento nel panorama ortofrutticolo italiano, che racconteranno le proprie esperienze in un settore in continua evoluzione. L'agricoltura di precisione è una strategia gestionale dell'agricoltura che si avvale di moderne strumentazioni ed è mirata all'esecuzione d’interventi agronomici tenendo conto delle effettive esigenze colturali, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle persone. A Faenza il focus sarà sulle reti fotoselettive che agiscono sulla protezione da intemperie, come grandine e vento, e insetti e contemporaneamente sullo sviluppo delle piante e delle produzioni, modificando quantità e qualità della luce disponibile.

FAENZA. ‘Soluzioni tecniche orientate alla frutticoltura di precisione’ è il titolo dell’incontro in programma a Faenza (RA), Hotel Il cavallino (via Forlivese, 185), mercoledì 23 gennaio, alle ore 16.30. L’incontro è organizzato da Agrintech in collaborazione con i Collegi dei periti agrari delle province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, e la [...]

21 gennaio 2019 0 commenti

Romagna Faentina. Brisighella: mercato ambulante. Faenza: viabilità. Mostra: ‘Dal segno al frammento’.

Romagna Faentina. Brisighella: mercato ambulante. Faenza: viabilità. Mostra: ‘Dal segno al frammento’. La sperimentazione mercato ambulante a Brisighella al via mercoledì 5 dicembre – con i 29 ambulanti e i 4 produttori agricoli che occuperanno con le loro bancarelle via Roma, la piazzetta 4 Novembre e via Ugonia. L’idea di testare l’ubicazione del nuovo mercato nasce da un’esigenza contingente, quella dei prossimi lavori edili della Collegiata, e dalla volontà di incentivare e rendere più fruibili gli spazi commerciali.La sperimentazione è stata concordata con le associazioni di categoria e condivisa con gli ambulanti. Giovedì 6 dicembre un tratto di via Vittori, a Faenza, sarà chiuso al traffico per lavori edili. Venerdì 7 dicembre, alle ore 17.30, alla Galleria comunale d’arte di Faenza (Voltone della Molinella 4/6) si inaugura la mostra di Massimo Luccioli dal titolo 'Dal segno al frammento - L’indistinto spaziale'. Massimo Luccioli, affermato artista tarquiniese, con una ricerca da sempre centrata sull’indissolubile legame tra segno e materia espone alla Galleria due cicli di opere a prima lettura distanti per materia e tecnica, ma vicine per implicazioni poetiche: pannelli in terracotta dai piani e superfici stratificati e grandi carte dalla materia pittorica rarefatta e incorporea.

BRISIGHELLA. Il comune di Brisighella riorganizza il mercato ambulante settimanale del mercoledì. La sperimentazione a Brisighella prenderà il via  mercoledì 5 dicembre – con i ventinove ambulanti e i quattro produttori agricoli che occuperanno con le loro bancarelle via Roma, la piazzetta 4 Novembre e via Ugonia. L’idea di testare [...]

4 dicembre 2018 0 commenti

Faenza. ‘Temporary Shop della ceramica’: 4a edizione della Mostra-mercato faentina di Natale.

Faenza. ‘Temporary Shop della ceramica’:  4a edizione della Mostra-mercato faentina di Natale. Dal 1 al 24 dicembre 2018, saranno 29 i ceramisti all’interno dello spazio in corso Mazzini 35 che rappresenteranno collettivamente l'identità ceramica faentina, un'identità che prescinde quella dei singoli artigiani, artisti e botteghe: accanto all’importante momento commerciale, il progetto promosso e organizzato da Ente Ceramica Faenza intende sottolineare proprio l'aspetto della 'squadra', dell'identità plurale dei ceramisti faentini che si presentano insieme, con la loro produzione, nel cuore della città.L'inaugurazione venerdì 30 novembre 2018, ore 19. Non mancherà, anche quest'anno, l'ormai tradizionale intervento musicale del Gruppo Ottoni della scuola comunale di musica 'G. Sarti' di Faenza, la mattina della vigilia di Natale (24 dicembre), dalle ore 10.30. Il Gruppo Ottoni è un'attività didattica che dal 1997 fa parte integrante delle iniziative della Scuola Sarti di Faenza. Il gruppo è composto dai docenti di tromba e trombone, da allievi meritevoli ed ex allievi diplomati che, musicalmente ed umanamente 'affezionati' agli insegnanti e alla classe, continuano a collaborare portando un contributo musicale prezioso. Docenti: Monica Albertazzi, Damiano Drei.

FAENZA. Dopo i grandi successi degli ultimi 3 anni, Ente Ceramica Faenza organizza anche quest’anno il Temporary Shop della Ceramica, la mostra e vendita temporanea di ceramica faentina in occasione del Natale 2018, appuntamento ormai consolidato del ‘calendario natalizio’ di Faenza. Dal 1 al 24 dicembre 2018, saranno 29 i ceramisti [...]

27 novembre 2018 0 commenti

Faenza. ‘Back to the Wine’ (18-19 novembre). Il ritorno del ‘vino come atto agricolo responsabile’.

Faenza. ‘Back to the Wine’ (18-19 novembre). Il ritorno del ‘vino come atto agricolo responsabile’. Ad arricchire la manifestazione, un laboratorio di degustazione sui vini della Sardegna guidato da Francesco Falcone (domenica 18 ore 15) e la presentazione del volume sull’Albana ('Albana, una storia di Romagna') di Giovanni Solaroli e Vitaliano Marchi seguita da una degustazione (domenica 18 ore 13). Lunedì 19 novembre alle ore 13 Gabriele Casagrande propone una degustazione guidata dei 'vini in garage' per capire quell’universo di produzioni lontane dalle logiche di mercato. E ancora, tre proposte ristorative (Il bacaro risorto di Venezia, Il grano di Pepe di Ravarino nel modenese, Ustareja di du Butò di Solarolo nel ravennate), e la presenza di quattro ceramisti artigianali dell’Ente ceramica di Faenza grazie alla collaborazione di Lorenzo Marabini Comunicazione. A Back to the Wine saranno esposte opere ceramiche (con possibilità di acquisto) dei seguenti laboratori e ceramisti: Manifatture Sottosasso di Lorella Morgantini e Marco Malavolti; Anna Tazzari; Ceramiche artistiche di Liliana Ricciardelli; La bottega di Gino Geminiani.

Faenza (8 novembre 2018) – Sono oltre 130 e arrivano da ben 20 regioni d’Italia, con escursioni oltreconfine (Armenia, Francia, Germania, Slovenia). Sono gli artigiani del vino, coloro che hanno fatto del rispetto del territorio, della biodiversità, del lavoro agricolo responsabile in cantina, la loro scelta etica e di vita. [...]

12 novembre 2018 0 commenti