Faenza

 

Faenza. Riqualificazione dell’area interna al ‘Romeo Neri’. Approvato il progetto per il nuovo bar.

Faenza. Riqualificazione dell’area interna al ‘Romeo Neri’. Approvato il progetto per il nuovo bar. La decisione arriva sia per migliorare il servizio al pubblico durante lo svolgimento di grandi eventi come Palio e Bigorda e nel corso dell’estate quando il luogo diventa polo di socializzazione di tanti ragazzi ma anche per liberare una delle vie di esodo lungo le quali attualmente si trova il bar. La gestione del locale è della ‘Cooperativa dei Manfredi’ che successivamente ha subappaltato il servizio a un gestore esterno. Il locale come lo conosciamo oggi è realizzato in legno e trova collocazione lungo la recinzione che confina con il vialetto che conduce alla piscina al quale, col tempo, sono state aggregate altre addizioni di volume. Questa situazione ha evidenziato qualche criticità soprattutto durante le manifestazioni che vedono un grande afflusso di pubblico. La cosa ha spinto l’amministrazione comunale a decidere per la rimozione e la demolizione di queste strutture e lo spostamento dell’area di ristorazione. Per il nuovo locale, il Settore lavori pubblici e l’Ufficio sport del comune di Faenza, hanno individuato una nuova area, a ridosso del muro di cinta, tra i due cancelli d’ingresso allo stadio lato piazzale Pancrazi, in una posizione che non interferisce con le vie di esodo. Alla nuova struttura di bar e ristorazione ad un unico piano inferiore a 50 metri quadrati, verrà affiancato un dehors. Si è scelto caratterizzare la struttura con una copertura e una pavimentazione del dehors che richiami i colori dei Rioni.

FAENZA. Un bar tutto nuovo con i colori dei cinque rioni faentini. È questo il progetto recentemente approvato dall’amministrazione comunale per riqualificare l’area all’interno dello stadio ‘Bruno Neri’ che prevede lo spostamento in una nuova zona della struttura di ristorazione in una nuova posizione. La realizzazione del fabbricato verrà diviso [...]

6 aprile 2021 0 commenti

Faenza. ‘Made in Italy’, atto secondo. Via al bando di partecipazione, con scadenza 30 aprile 2021.

Faenza. ‘Made in Italy’, atto secondo. Via al bando di partecipazione, con scadenza 30 aprile 2021. La prima edizione di Made in Italy ottenne un importante successo, con ottimi riscontri dal punto di vista dei visitatori che, nel rispetto delle normative legate all’emergenza Covid-19, animò il centro storico della città negli spazi che vennero dedicati agli espositori, piazza del Popolo e parte di piazza Martiri della libertà dove trovarono posto un centinaio di ceramisti che proposero ceramiche tra arte, scultura, design, complementi d’arredo, oggetti per la casa e accessori di moda. Il risultato fu sorprendente con grande risposta di pubblico e che diede importati riscontri economici agli espositori. Il focus di Made in Italy sarà, anche nella seconda edizione, la mostra mercato della ceramica che prevederà un centinaio di espositori italiani, nella stessa location dello scorso anno. Però, mentre nella passata edizione gli espositori, solo italiani per l’impossibilità degli spostamenti tra stati a causa della pandemia, vennero mutuati dalla selezione di Argillà Italia, per questa edizione gli organizzatori hanno deciso di lanciare un bando ah hoc per i ceramisti italiani che vorranno partecipare. Le domande saranno poi esaminate da una commissione formata da esperti nel settore della ceramica artistica e artigianale per garantire l’alta qualità della mostra mercato. Le richieste di partecipazione, da inoltrare entro il 30 aprile 2021, dovranno essere inviate attraverso la compilazione del modulo online disponibile sul sito www.enteceramica.it.

FAENZA. Gli uffici del settore Cultura e Turismo del comune di Faenza, organizzatore assieme all’Ente ceramica della manifestazione, scaldano i motori per la seconda edizione di Made in Italy la mostra-mercato della ceramica italiana. L’appuntamento del 2020 era nato quale evento straordinario per creare un momento di visibilità e commercializzazione per i [...]

25 marzo 2021 I commenti sono disabilitati

Faenza. Le celebrazioni nella settimana del ‘Dantedì’. Entra nel vivo una ricca serie di iniziative.

Faenza. Le celebrazioni nella settimana del ‘Dantedì’. Entra nel vivo una ricca serie di iniziative. L' incontro è una delle tante occasioni in questo anno dantesco in cui si potrà rivedere insieme le tracce che la nostra città ha lasciato nella vita e nell'opera di Dante. Non per nulla, Faenza è stata definita come 'la più dantesca delle città romagnole dopo Ravenna' e numerosi sono i riferimenti alla nostra città presenti nella sua opera, in tutte e tre le cantiche della Commedia e anche nel De vulgari eloquentia: segno evidente di una familiarità di Dante con la nostra città. L’intervento sarà disponibile in diretta sui social (Facebook e YouTube) dell’associazione. Il 25 marzo invece verrà inaugurata digitalmente l’esposizione nella Sala del Settecento della Biblioteca Manfrediana, dedicata a edizioni preziose della Commedia risalenti al XVI secolo e altro materiale documentario dantesco che attraversa i secoli fino al XX. L’esposizione è intitolata 'Omaggio a Dante'. Il video dell’inaugurazione sarà pubblicato sul sito e sui social della Biblioteca e la mostra sarà aperta e visitabile compatibilmente con le normative legate alla gestione dell’emergenza sanitaria Covid-19.

FAENZA. Per il ciclo ‘Conferenze digitali‘, patrocinato dal Comitato nazionale Dante700-Mibact e a cura di Fatti d’arte, il 24 marzo 2021 alle 18.30 si terrà la conferenza del prof. Stefano Drei ’Dante e i Faentini‘, con Francesco Sanchini (Fatti d’arte). Questo incontro è una delle tante occasioni in questo anno dantesco [...]

23 marzo 2021 0 commenti

Faenza. Settimo centenario dalla morte di Dante, gli appuntamenti organizzati dal Comune.

Faenza. Settimo centenario dalla morte di Dante, gli appuntamenti organizzati dal Comune. Mentre nel salone delle Bandiere della residenza municipale prosegue la mostra fotografica di Giampiero Corelli ‘La linea della poesia’ e sul canale You Tube della Biblioteca Manfrediana si possono trovare video-letture della Divina Commedia, dal 20 marzo si preparano cinque giorni di intensi appuntamenti che, data la situazione pandemica, si svolgeranno in modalità on line. I prossimi appuntamenti prenderanno il via sabato 20 marzo, alla Casa-museo di Raffaele Bendandi (via Manara 17 – Faenza) dove l’associazione ‘La Bendandiana’ proporrà, fino a giovedì 1° aprile, la mostra ‘La Divina Commedia, Dante e la scienza’. La stessa iniziativa si sposterà, dal 3 al 25 aprile, nella sede centrale della Bcc (piazza della Libertà 4 – Faenza). Inaugurazione on line, sabato 20 marzo alle 18, con un video sui canali social e sul sito web dell’associazione ‘La Bendandiana’. L’esposizione propone il tema della scienza nelle opere di Dante; in mostra opere di Pietro Lenzini, Gian Franco Morini detto ‘Il Moro’, Davide Caprili, Roberto Gianinetti e Carlo Cappelli. Informazioni al numero: 338.8188688 e alla pagina Facebook ‘osservatorioraffaelebendandi’. Sempre sabato 20 marzo, alle 20.30, sulla pagina Facebook del Rione Rosso, il giornalista Claudio Ossani e la medievalista Martina Fabbri Nuccitelli, modereranno l’incontro in streaming: ‘Da San Nevolone a Dante Alighieri, otto secoli di storia e di cammini’. Interverranno lo storico Mattia Randi ed esponenti dell’associazione ‘Il cammino di Dante’.

FAENZA. Nell’ambito delle celebrazioni per i 700 anni dalla scomparsa di Dante Alighieri, il comune di Faenza ha messo a punto una serie di iniziative che si susseguiranno fino all’autunno. Mentre nel salone delle Bandiere della residenza municipale prosegue la mostra fotografica di Giampiero Corelli ‘La linea della poesia’ e [...]

15 marzo 2021 0 commenti

Faenza. Da mercoledì 3 febbraio, Mic riaperto al pubblico.Torna visitabile la mostra di Alfonso Leoni.

Faenza. Da mercoledì 3 febbraio, Mic riaperto al pubblico.Torna visitabile la mostra di Alfonso Leoni. Ritorna visibile a tutti anche la mostra 'Alfonso Leoni. (1941-1980) Genio ribelle', che è stata prorogata al 13 giugno 2021, dedicata alla riscoperta di un assoluto protagonista dell’arte contemporanea, un genio talentuosissimo e ribelle, purtroppo prematuramente scomparso. La mostra è il frutto di un lungo lavoro di ricerca, a cura di Claudia Casali, e ha raccolto per la prima volta in una antologica tutto il lavoro dell’artista, con l’obbiettivo di analizzare la ricca e intensa produzione dedita non solo alla ceramica ma anche ai diversi linguaggi della contemporaneità (pittura, grafica, design, scultura). Riprogrammate anche le visite guidate alla mostra di Leoni che sono previste a partire già da questa settimana, ogni venerdì, alle 18, con soli 3 euro oltre il prezzo del biglietto. Prenotazione obbligatoria L’11 febbraio con Aldo Rontini e il 18 febbraio con Giovanni Cimatti (ore 18) si conclude il ciclo delle visite guidate 'Ricordando il maestro Alfonso Leoni' tenute dagli allievi di Leoni. (Prenotazione obbligatoria. Le persone già precedentemente prenotate hanno la precedenza sulla nuova prenotazione).

FAENZA. Dopo 3 mesi di chiusura al pubblico, finalmente il 3 febbraio il MIC di Faenza riapre le porte al pubblico, ma solo nei giorni feriali – come previsto dal nuovo Dpcm – e con un orario speciale: dal mercoledì al venerdì dalle 14 alle 20. Ritorna visibile a tutti [...]

1 febbraio 2021 0 commenti

Faenza. Multe a chi fornisce da mangiare ai piccioni, sanzionati tre faentini. Per evitare danni e disagi.

Faenza. Multe a chi fornisce da mangiare ai piccioni, sanzionati tre faentini. Per evitare danni e disagi. Il divieto viene quale conseguenza dei problemi derivanti dal guano dei volatili in genere fenomeno particolarmente sentito nelle città per la sporcizia che si accumula lungo i prospetti di edifici privati e causa anche di deterioramento dei monumenti lapidei per la componente acida del loro contenuto, senza tenere in considerazione gli agenti patogeni e i parassiti in esso contenuti. È per questo motivo che da diverse settimane la polizia locale dell’Unione ha iniziato nuovamente a mettere sotto la lente d’ingrandimento questo problema, amplificato dalle abitudini di alcuni che, violando l’articolo 37 del Regolamento di polizia urbana del comune di Faenza, forniscono da mangiare ai volatili. A più riprese i vigili hanno messo sotto osservazione alcune delle zone particolarmente afflitte dal problema individuando e sanzionando tre faentini che cospargevano il terreno di briciole o addirittura di mangime che attira frotte di piccioni con le ovvie conseguenze di deiezioni. A loro sono state comminate sanzioni da 50 euro. Tra le zone messe sotto la lente d’ingrandimento dai vigili l’area del centro città attorno a via Naviglio con piazza Rampi e piazza Ricci, piazza San Francesco e alcune strade limitrofe, la zona nei pressi della clinica San Pier Damiani e le vie attorno all’ex Cisa e alcune strade tra corso Garibaldi e viale delle Ceramiche.

FAENZA. Il divieto viene quale conseguenza dei problemi derivanti dal guano dei volatili in genere fenomeno particolarmente sentito nelle città per la sporcizia che si accumula lungo i prospetti di edifici privati e causa anche di deterioramento dei monumenti lapidei per la componente acida del loro contenuto, senza tenere in considerazione [...]

21 gennaio 2021 0 commenti

Faenza. Mobilità sostenibile: autonomia ed emancipazione i vantaggi del servizio Piedibus.

Faenza. Mobilità sostenibile: autonomia ed emancipazione i vantaggi del servizio Piedibus. Partito da tanti anni in città, il servizio permette agli scolari delle elementari di raggiungere i plessi a piedi, evitando la creazione di ingorghi in prossimità di edifici scolastici. Se in alcune scuole del faentino il servizio è più che consolidato, pensiamo alle tante linee delle Carchidio in Borgo, a quelle delle don Milani, nella zona del Peep, e delle San Rocco, tra via Ravegnana e via Granarolo, per altri plessi, in particolar modo quelli situate in centro, come ad esempio le Gulli, Sant’Umiltà e Pirazzini, con un numero minore di studenti, il Piedibus è ancora in una fase embrionale e non al massimo della sua potenzialità. La modifica dei giorni scorsi in via Castellani, decisa con i rappresentanti del comitato dei genitori delle materne ed elementari delle Gulli, con l’obiettivo di realizzare una zona sicura per le famiglie e gli scolari che devono recarsi o uscire dall’edificio, ha portato a deviare il traffico prima di arrivare in prossimità della scuola stessa. Il Piedibus delle Gulli in particolare può contare su due comodi parcheggi scambiatori. Il servizio inizia partendo, alle 8.05, dall’area sosta del Conad Arena alla volta del parcheggio di via Cavour, dove fa una prima tappa. Da qui, alle 8.15, ci si dirige verso corso Mazzini, attraversando via Cavour fino all’incrocio dove si trova la ‘Rosa dei venti’, nei pressi della loggia degli Infantini. In quel punto, alle 8.20, è prevista una ulteriore tappa. Dopo aver percorso corso Mazzini il Piedibus, attraversando la Galleria Gessi, arriva a scuola alle 8.25. I genitori degli alunni che abitano distanti dalla scuola possono quindi raggiungere comodamente in auto una delle fermate e lì lasciare i bambini ai volontari che hanno a disposizione pettorine ad alta visibilità per la loro sicurezza e un carrello nel quale riporre gli zaini così da non pesare sulle spalle.

FAENZA . La modifica alla viabilità introdotta in via sperimentale nei giorni scorsi in via Castellani, per la creazione di una zona protetta dove far transitare bambini e genitori in sicurezza evitando di dover condividere la carreggiata con le auto, punto qualificante del piano urbano per la mobilità sostenibile, riaccende i [...]

12 gennaio 2021 0 commenti

Faenza. In arrivo i Gotti 2020 . Sono in vendita presso le sedi rionali e con le nuove modalità delivery.

Faenza. In arrivo i Gotti 2020 . Sono in vendita presso le sedi rionali e con le nuove modalità delivery. In quest’anno unico nel suo genere nella storia del Niballo Palio di Faenza, anche se la Nott de Bisò con i suoi stand non avrà luogo, è invece confermata la vendita dei gotti attraverso i canali diretti dei cinque Rioni. La decorazione del Gotto cambia ogni anno e viene scelta dal Comitato Palio con la collaborazione del Museo internazionale delle ceramiche e del ceramista Luciano Sangiorgi. Quest’anno il motivo è quello della foglia 'accartocciata'. I servizi completi (sei bicchieri, con gli stemmi dei cinque Rioni più quello comunale, e la Brocca) così come i singoli Gotti sono quest’anno in vendita nelle cinque sedi rionali già a partire dall’8 dicembre. Il singolo Gotto e la Brocca sono acquistabili contattando i cinque Rioni e i prezzi sono i seguenti: servizio completo (Brocca e sei Gotti) a 110 euro e il singolo Gotto a 13 euro. Sarà possibile acquistarli contattando via telefono o WhatsApp le cinque sedi rionali. Eventuali modalità di ritiro in loco o a domicilio, saranno da concordare direttamente con i Rioni.

 FAENZA. Un anno diverso che entrerà sicuramente negli annali del Niballo Palio di Faenza. Il 2020 ha segnato e cambiato abitudini e socialità, forzandoci a rivedere e limitare quel carattere aggregativo a cui i faentini sono abituati in occasione delle manifestazioni paliesche. Dopo l’annullamento delle settimane del Palio, delle giostre [...]

16 dicembre 2020 0 commenti

Faenza. Entra nel vivo l’atmosfera natalizia. Nel weekend tornano ad accendersi le luminarie

Faenza. Entra nel vivo l’atmosfera natalizia. Nel weekend tornano ad accendersi le luminarie Confermata, nonostante le incertezze del periodo, anche la Posta degli Elfi. In piazza della Libertà, ai piedi del grande albero, gli elfi accoglieranno nella loro magica casetta di legno i bambini che vorranno dedicare un disegno, un pensiero o richiedere il loro regalo a Babbo Natale. Inoltre, sarà possibile imbucare la propria letterina a Babbo Natale nell’apposita cassetta. La Posta degli Elfi, normative permettendo, sarà aperta fino alla vigilia di Natale nei fine settimana e festività di dicembre (esattamente nelle giornate 5; 6; 8; 11; 12; 13; 18; 19; 20 e 24 dicembre) dalle 16 alle 19. Dall’8 dicembre al 3 gennaio diverse attività commerciali del centro storico allestiranno le loro vetrine declinando il Natale e le sue tradizioni e accogliendolo con atmosfere e allestimenti dedicati. I passanti potranno divertirsi a curiosare tra le attività commerciali e avranno modo di votare la loro vetrina preferita sulla pagina Instagram del Consorzio Faenza C’entro. Grazie alla rinnovata collaborazione con Caviro, fino al 31 dicembre, a fronte di un acquisto minimo di 20 euro con scontrino unico nei negozi del Consorzio, i clienti potranno ricevere una cartolina valida per il ritiro gratuito di una bottiglia di vino e, in esclusiva per questo 2020, di un liquido detergente igienizzante mani da ritirare presso la Caviroteca, in via Convertite 12 a Faenza, entro il 28 febbraio 2021.

FAENZA. Il Consorzio Faenza C’entro prepara l’atmosfera delle feste e con luminarie, allestimenti, iniziative e opportunità per lo shopping riscalderà il Natale per accogliere tutti coloro che sceglieranno di visitare il centro storico. Sabato 28 novembre, saranno accese dalle 17 le luminarie nelle piazze e nei corsi del centro storico. [...]

27 novembre 2020 0 commenti

Faenza. Il Comune mette a disposizione p.le Tambini. Tamponi Covid da via Zaccagnini alla Graziola.

Faenza. Il Comune mette a disposizione p.le Tambini. Tamponi Covid da via Zaccagnini alla Graziola. Sin dall’inizio della pandemia da Coronavirus l’Ausl aveva messo a punto un’attività per sottoporre la popolazione al tampone naso-faringeo per verificare la positività al virus. In primavera il luogo individuato fu quello di via Zaccagnini, nella zona dell’ex Omsa dove l’Azienda sanitaria ha diversi locali a disposizione. Quella sede però, a causa dell’aumento delle persone da sottoporre alle analisi modalità drive through ha iniziato a mostrare alcune criticità sul fronte della circolazione stradale e per la presenza di alcune attività commerciali, spingendo Comune e Ausl a cercare una soluzione alternativa. Dopo una verifica delle possibili soluzioni, il comune di Faenza ha concesso all’Ausl l’uso di piazzale Tambini, il grande parcheggio che si trova in via Graziola in area impianti sportivi, che permetterà di contenere molte auto senza creare intralci al traffico e, al contempo, una maggiore privacy per gli utenti. Qui è stata montata una tensostruttura che ospiterà il personale dell’Azienda sanitaria incaricato del prelievo.

FAENZA . È attiva  presso piazzale Tambini, in area Graziola, la nuova postazione di drive through a servizio del Distretto faentino.  Sin dall’inizio della pandemia da Coronavirus l’Ausl aveva messo a punto un’attività per sottoporre la popolazione al tampone naso-faringeo per verificare la positività al virus. In primavera il luogo individuato fu quello di via Zaccagnini, nella zona [...]

17 novembre 2020 0 commenti