Faenza

 

Faenza. Incendio alla cava Zannona: gli esiti dei nuovi controlli. Contenuti livelli degli inquinanti.

Faenza. Incendio alla cava Zannona: gli esiti dei nuovi controlli. Contenuti livelli degli inquinanti. Sono state analizzate, come composizione, anche le polveri fini raccolte nelle centraline di monitoraggio dell’aria di Faenza (Bertozzi) e Ravenna (Zalamella, Caorle e Rocca Brancaleone): i valori misurati, prima e dopo l’evento, sono equiparabili; solo i valori di IPA, nei primi tre giorni dell’incendio, indicano un leggerissimo aumento (DI circa 0,1 ng/Nm3). Si conferma che, in prevalenza, il materiale bruciato è risultato legno vergine, ma che nella cava sono presenti anche potature e resti di alberi trattati, come ad esempio alberi da frutto espiantati. Complessivamente i dati rilevati indicano livelli estremamente contenuti degli inquinanti monitorati, ritenuti tali da non comportare impatti negativi sulla salute, fermo restando che l'esposizione prolungata a fumi e odori acri dovuta al protrarsi dell'incendio può causare effetti irritanti all'apparato respiratorio e agli occhi.

FAENZA. Confermati livelli leggermente anomali per gli IPA (Idrocarburi Policiclici Aromatici) e rilevati valori contenuti di Diossine. Non si evidenziano rischi particolari per la salute. Sono queste le prime considerazioni congiunte, tra Arpae e Ausl, in merito alle verifiche sulla qualità dell’aria effettuate nelle aree interessate dall’incendio alla cava Zannona a Faenza, in località [...]

10 agosto 2018 0 commenti

Faenza. Giovedì 9 ha chiuso tra gli applausi la rassegna musicale ‘In tempo’, col Quartetto K.

Faenza. Giovedì 9 ha chiuso tra gli applausi la rassegna musicale ‘In tempo’, col Quartetto K. Giovedì 9 il Quartetto K ha proposto i brani con i ritmi più incalzanti della musica balcanica, composti da autori quali, tanto per citarne alcuni, Braham e Shostakovich. Un concerto coinvolgente ed emozionante come da aspettative, così come le tante melodie che il pubblico ha potuto apprezzare: da quelle della tradizione ungherese a quelle popolari russe, passando dalle musiche zigane alla czarda, dalla polka alla marcia viennese, in un clima mitteleuropeo dell’800. Protagonisti di quest'ultima serata sono stati i violini di Stefano Martini e Matteo Salerno, la chitarra di Egidio Collini e il contrabbasso di Fabio Gaddoni, che hanno dato vita al Quartetto K interpretando e rielaborando da quasi due decenni il repertorio musicale dell’area mittel-europea, russa e balcanica.

FAENZA. Con un «viaggio sentimentalmusicale nel cuore dell’Europa», dal titolo ‘San Pietroburgo Express‘, si è concluso  giovedì 9 agosto, alle ore 21.15, al Museo internazionale delle ceramiche, la rassegna musicale In tempo che, da fine giugno, ha fatto registrare il tutto esaurito nei concerti settimanali ospitati in alcuni dei luoghi [...]

10 agosto 2018 0 commenti

Romagna faentina. Asili nido, Servizi demografici, modifiche alla Viabilità e Giornata verde a Riolo Terme.

Romagna faentina. Asili nido, Servizi demografici, modifiche alla Viabilità e Giornata verde a Riolo Terme. A Riolo Terme i ragazzi si sono dedicati alla pulizia dei parchi pubblici. Nel pomeriggio di mercoledì 27 giugno scorso nella cittadina termale infatti si è tenuta la ‘Giornata verde’ ( nella foto), ideata e curata dal centro di aggregazione giovanile ‘La baracca’ in collaborazione con il comune di Riolo Terme. L'iniziativa ha visto come protagonisti il Consiglio comunale dei ragazzi e alcuni giovani che frequentano il centro di aggregazione riolese, che hanno pulito due parchi pubblici della città: il parco 11 Aprile e il parco Pertini. Rispetto per il territorio, per l’ambiente, e il saper collaborare sono le parole chiave per comprendere il senso di questa bella iniziativa.

A CASTELBOLOGNESE TARIFFE ASILO NIDO. Cambiano le tariffe per frequentare l’asilo nido a Castel Bolognese. Il comune castellano ha infatti deciso di passare da una tariffa unica a più tariffe diversificate in base all’Isee (Indicatore della situazione economica equivalente). “Con questa scelta – spiega l’assessore ai Servizi per l’infanzia Licia [...]

29 giugno 2018 0 commenti

Faenza. Nella ‘Giornata del faentino lontano e del faentino sotto la Torre ‘ premiati Monti e Sacchini.

Faenza. Nella  ‘Giornata del faentino lontano e del faentino sotto la Torre ‘ premiati Monti e Sacchini. La manifestazione si aprirà con una Santa messa, alle ore 9.00, nella Basilica cattedrale di S. Pietro, celebrata dal vescovo emerito della diocesi di Faenza-Modigliana monsignor Claudio Stagni. A seguire alle ore 10.00 al teatro Masini la cerimonia di consegna dei premi al 'Faentino lontano' e al 'Faentino sotto la Torre' 2018, individuati nei mesi scorsi dall'amministrazione comunale su proposta dell'apposito Comitato.Il sindaco Giovanni Malpezzi consegnerà le prestigiose onorificenze rispettivamente a Piero Monti e a Gian Domenico Sacchini. Nel corso della manifestazione, inoltre, il Rotary Club Faenza premierà il vincitore del primo Premio Rotary per l'ambiente, un riconoscimento tangibile - 1000 euro - per chi si è impegnato per la tutela e la salvaguardia dell'ambiente cittadino (creazione e manutenzione di aree verdi, cura e pulizia di spazi pubblici, piccole riparazioni e iniziative per il decoro della città). La giornata si concluderà alle ore 11.30 con il tradizionale aperitivo d'onore per i premiati e i faentini lontani nel salone delle Bandiere.

FAENZA. Domenica 24 giugno è programmata in città la 59 ^ ‘Giornata del faentino lontano’. La manifestazione  si aprirà con una Santa messa, alle ore 9.00, nella basilica cattedrale di S. Pietro, celebrata dal vescovo emerito della diocesi di Faenza-Modigliana  monsignor Claudio Stagni. A seguire alle ore 10.00  al teatro Masini  [...]

21 giugno 2018 0 commenti

Faenza. Ci ha lasciato il campione Donald Ritchie. Lo scozzese vinse 2 delle 5 edizioni del ‘Passatore’.

Faenza. Ci ha lasciato il campione Donald Ritchie. Lo scozzese vinse 2 delle 5 edizioni del ‘Passatore’. L’ultramaratoneta scozzese originario di Moray, al quale appartiene tutt’ora il record della 100 km in pista in 6h10’20’’ realizzato a Londra il 28 ottobre del 1978, vinse le prime due edizioni della Firenze-Faenza disputate rispettivamente nel 1979 e 1980, facendo ritorno alla 100 km del Passatore nel 1987, 1988 e 1991. Nell’arco di quel periodo, Ritchie colse come miglior piazzamento assoluto alla Cento il quarto posto nell’88. Il britannico ha disputato le sue ultime corse nel 2004, ottenendo la miglior prestazione l’anno prima nella Self-Transcendence 24 Hour Track Race Tooting Bec (dove primeggiò anche nel ’94), vantando tantissime vittorie in campo internazionale nella specialità dei 100 km, tanto da essere considerato uno dei più grandi ultramaratoneti di sempre.

FAENZA. L’Asd e il g.s. 100 km del Passatore si stringono attorno ai cari di Donald Ritchie, deceduto il 17 giugno 2018. L’ultramaratoneta scozzese originario di Moray, al quale appartiene tutt’ora il record della 100 km in pista in 6h10’20’’ realizzato a Londra il 28 ottobre del 1978, vinse le [...]

18 giugno 2018 0 commenti

Faenza. Alla scoperta del Lamone con ‘Un fiume di genti’. Escursione non competitiva lungo gli argini.

Faenza. Alla scoperta del Lamone con ‘Un fiume di genti’. Escursione non competitiva lungo gli argini. La quarta edizione della passeggiata tra storia e natura sarà come sempre un viaggio festoso di 52 chilometri, da percorrere ciascuno con il proprio passo, a piedi o in bicicletta, per incontrare le persone che frequentano il fiume, abitano nelle vicinanze e se prendono cura quotidianamente. L’escursione porterà i partecipanti a scoprire antiche storie e relazioni fra Appennino tosco romagnolo e litorale adriatico sulla direttrice Firenze-Ravenna all’insegna della mobilità dolce e di un turismo slow attento alla biodiversità, alle tradizioni e agli incontri tra differenti culture. Il nome dell’evento richiama la partecipazione alla passeggiata, che crescerà km dopo km proprio come fa l’acqua di un fiume dalla fonte alla foce, grazie al sistema della “partenza alla francese”. A un primo gruppo di podisti e ciclisti che partirà alle ore 7.30 dalla piazza della Libertà di Faenza, infatti, se ne aggiungeranno altri lungo le località attraversate dal fiume Lamone: dai quartieri di Faenza, Reda e Granarolo a Russi, Bagnacavallo, Traversara Villanova, Sant’Alberto e Ravenna. Le partenze dai vari punti saranno programmate in modo che l’arrivo alla foce del Lamone sia collettivo per un evento all’insegna della condivisione.

FAENZA. “Ad ascoltare mi ha insegnato il fiume e anche tu imparerai da lui. Lui sa tutto, il fiume, tutto si può imparare da lui”. Così scriveva Herman Hesse in Siddharta, affascinato dai segreti che un fiume può rivelare agli uomini. Uno scrigno di saperi e insegnamenti che saranno protagonisti [...]

7 giugno 2018 0 commenti

Romagna Faentina. Inaugura sabato 9, la mostra ‘Un posto al sole’ dell’artista russo Innokentiy Fateev.

Romagna Faentina. Inaugura sabato 9, la mostra ‘Un posto al sole’ dell’artista russo Innokentiy Fateev. Si inaugura sabato 9 giugno, alle ore 18, al museo civico Giuseppe Ugonia di Brisighella, nella piazzetta Porta Gabalo, la mostra ‘Un posto al sole’ dell'artista russo Innokentiy Fateev. L'esposizione, a cura di Franco Bertoni, direttore artistico del museo Ugonia, presenta una ventina di paesaggi romagnoli, anche brisighellesi, e italiani. Nato a Novokuznetsk, in Siberia, nel 1980, Innokentiy Fateev risiede da anni a Faenza, dove ha frequentato i corsi di design dell'Isia (Istituto superiore industrie artistiche). Il ciclo di visite guidate primaverili della Pro Loco Faenza si chiude, come già lo scorso anno, con due passeggiate alla luce del tramonto.‘L'universo degli antichi Maya specchio della natura, della società, della casa’ è il titolo della conferenza in programma mercoledì 6 giugno. In via Volpaccino e via Gorizia è vietato il transito ai mezzi di massa superiore, a pieno carico, a 3,5 tonnellate.

 ROMAGNA FAENTINA. UN POSTO AL SOLE. Si inaugura sabato 9 giugno, alle ore 18, al museo civico Giuseppe Ugonia di Brisighella, nella piazzetta Porta Gabalo, la mostra ‘Un posto al sole’ dell’artista russo Innokentiy Fateev. L’esposizione, a cura di Franco Bertoni, direttore artistico del museo Ugonia, presenta una ventina di [...]

5 giugno 2018 0 commenti

Faenza.Tanti al Trittico di Romagna. Mirco Gurioli e Maria Rosa Costa vincono la 10a edizione.

Faenza.Tanti al Trittico di Romagna. Mirco Gurioli e Maria Rosa Costa vincono  la 10a edizione. Ad aggiudicarsi il 10° Trittico di Romagna è stato il faentino Mirco Gurioli del gruppo Asd Tosco Romagnola (giunto 7° alla Maratona del Lamone –alle spalle del compagno di team e vincitore del Trittico 2017 Marco Serarsini-, 11° alla 50 km di Romagna e 6° alla 100 Km del Passatore), con il tempo totale di 13 ore 57' 56''. Gurioli è l'unico atleta iscritto al 'Trittico di Romagna' ad aver siglato un tempo totale sotto al muro delle 14 ore. Secondo classificato Andrea Bernabei della polisportiva Zola sez. Atletica, terzo Lorenzo Lotti della Corri Forrest Asd; dopo di loro, rispettivamente al quarto, quinto e sesto posto Luca Cagnani, Mattia Biondi e Gabriele Turroni. Sul versante femminile, la prima classificata del Trittico di Romagna è Maria Rosa Costa del teamG.S. Gabbi Bologna, dodicesima con il tempo di 17h5’23’’, giunta 51^ alla 100 km del Passatore, 70^ alla 50 km di Romagna e 129^ alla Maratona del Lamone. In seconda posizione troviamo la slovena Alica Nagyova del gruppo GS Schio Bike Valli sport, terza Samantha Graffiedi (S.P. Seven). Elisa Zannoni, splendida terza nella classifica femminile della 100 km del Passatore, non avendo disputato la Maratona del Lamone, non risulta tra le atlete iscritte al Trittico di Romagna.

FAENZA. Il Trittico di Romagna, giunto alla decima edizione, ha confermato una crescita graduale della manifestazione in termini di partecipanti, con ben 242 runner classificati, 21 in più rispetto allo scorso anno. A balzare subito all’occhio è l’aumento delle donne iscritte al Trittico e che hanno completato l’edizione 2018: 46 [...]

5 giugno 2018 0 commenti

Fenza. 46a 100 km del Passatore: Zambelli spodesta Hoffmann. La Sustic in testa nella Femminile.

Fenza. 46a 100 km del Passatore: Zambelli spodesta Hoffmann. La Sustic in testa nella Femminile. Dei 3066 iscritti sono partiti in 2946 (erano stati 2705 nel 2017), in testa ai quali si sono lanciati il britannico Lee Grantham, transitato a Fiesole (km 7,5) in 29’57’’ seguito a circa due minuti da Giorgio Calcaterra, Marco Ferrari, Benedikt Hoffmann e Matteo Lucchese. Dopo di loro la croata Nikolina Sustic in 34’12’’. A vetta Le croci (km 16,5) Grantham manteneva la leadership passando in 1h7’21’’, seguito a circa sei minuti dal quartetto precedente al quale si è aggiunto Andrea Zambelli. Al 27° km l’inglese rimediava una storta e, nonostante la stoica resistenza, Grantham cedeva infine a Razzuolo dopo essere sceso in 7^ posizione. A Marradi coppia di testa serratissima formata da Zambelli e Hoffmann seguita, a undici minuti, da Calcaterra. Ad Errano il reggiano teneva un vantaggio di un minuto sul tedesco, con 're' Giorgio staccato di circa venti minuti, ma saldamente in terza posizione. Zambelli, seminato il rivale tedesco, raggiungeva infine il traguardo accolto dal caloroso e festante pubblico di piazza del Popolo. Domani, domenica 27 maggio, alle 11, termine ultimo della gara, si conoscerà anche il numero degli atleti giunti al traguardo: erano stati 2.188 nel 2017.

FAENZA.  Il reggiano Andrea Zambelli, secondo lo scorso anno e tra i rivali più accreditati di Giorgio Calcaterra nel ‘Passatore’ 2018, ha trionfato interrompendo la striscia di dodici successi consecutivi del romano tagliando il traguardo in 6h54’34’’, precedendo il tedesco Benedikt Hoffmann (7h4’52’’). Terzo, decisamente più staccato, il recordman Giorgio [...]

28 maggio 2018 0 commenti

Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni.

Faenza. ‘Maggio faentino’, contenitore di eventi del ‘ buon vivere’. Per scoprire Città e dintorni. Patrocinato dall’Unione Romagna faentina e supportato dal comune di Faenza, questo contenitore alla sua prima edizione si pone l’obiettivo di dare una visione di insieme delle potenzialità culturali e turistiche del territorio, capace di reinventarsi ogni anno e offrire al pubblico sempre maggiori occasioni di partecipazione e divertimento. Un racconto del buon vivere di una Romagna ospitale che sceglie di promuovere i luoghi del suo territorio facendoli vivere in prima persona al pubblico e creando occasioni di scambio e aggregazione. Dagli spazi aperti in mezzo alla natura di Castel Raniero, passando per gli appennini e le colline di Brisighella, fino ai luoghi artistici e storici della città di Faenza e alle sue botteghe e laboratori ceramici. I cinque eventi in calendario sono uniti da un fil rouge che mette il pubblico al centro e lo rende destinatario di una connessione che andrà a toccare tutti e cinque i sensi: il profumo della natura nel mese di maggio, la musica che risuona nell’aria, le bellezze artistiche della città e delle installazioni temporanee, l’elogio dell’enogastronomia e la possibilità di sperimentare la consistenza dell’argilla fra le mani. Un’esperienza a 360° che il territorio faentino ha saputo accogliere e valorizzare negli anni, e che vuole ora condividere anche con tutti coloro che non ancora non conoscono le potenzialità e i luoghi d’interesse di questa parte di Romagna.

Faenza, 23 aprile 2018 – Perché Maggio faentino? Maggio faentino è un racconto. Quello di cinque eventi che avranno luogo nel mese di maggio, che hanno scelto di fare squadra e unire le loro voci e le loro esperienze per far conoscere la realtà faentina dentro e fuori il territorio, [...]

24 aprile 2018 0 commenti