Faenza

 

Faenza. Dagli studenti per gli studenti: speciale supporto allo studio realizzato al ‘Torricelli’.

Faenza. Dagli studenti per gli studenti: speciale supporto allo studio realizzato al ‘Torricelli’. Sono stati gli stessi studenti della 4^ C Linguistico a promuovere il servizio di supporto allo studio passando per le classi degli altri indirizzi e distribuendo i moduli per l’iscrizione sia come tutor che come studenti. Sono stati infatti gli stessi studenti provenienti dalle classi III e IV del Liceo a candidarsi come insegnanti e poi 'certificati' nel ruolo dai propri docenti in quanto 'idonei all’insegnamento'. Per poter garantire un supporto adeguato, gli studenti e le studentesse tutor, prima dell’avvio del progetto, hanno affrontato anche una formazione all’insegnamento e affiancamento allo studio promossa da Laura Emiliani, esperta qualificata dell’associazione PiGreco. Il servizio è stato avviato il 19 marzo presso la sede del Liceo linguistico ed ha poi avuto una cadenza bisettimanale con lezioni della durata di 2 ore. Tutte lezioni sono state completamente gratuite e hanno dato come ricompensa crediti formativi ed ore di alternanza per gli 11 insegnanti coinvolti. Nel corso dell’evento finale è stata presentata l’esperienza dell’ACS alle classi terze del liceo Torricelli-Ballardini di Faenza candidate al passaggio di testimone del progetto.

FAENZA. È un progetto del tutto innovativo e originale quello dell’associazione Cooperativa scolastica (ACS) ‘Squab’ che vede coinvolti gli studenti del liceo Torricelli-Ballardini di Faenza e ha come obiettivo quello di offrire servizi di supporto allo studio degli studenti e delle studentesse a scuola. L’evento conclusivo del progetto, che si [...]

7 giugno 2019 0 commenti

Faenza. ‘ Di gelo e di fuoco’ : un lungo viaggio a piedi diventato un racconto. Grazie alla penna di Andrea Zauli.

Faenza. ‘ Di gelo e di fuoco’ : un lungo viaggio a piedi diventato un racconto. Grazie alla penna di Andrea Zauli. La storia di 'Di gelo e di fuoco' è iniziata una quindicina di anni fa, quando Guido Fiandra, venendo a conoscenza del viaggio di Sigerico e della Via Francigena, ne fu affascinato. Dopo averne approfondito la storia e visitato alcuni tratti, paesi e città, si fece una domanda: come mai il Cammino di Santiago di Compostela è ancora così popolare e percorso da moltitudini di persone, mentre la Via Francigena – la cui rilevanza religiosa e storica è altrettanto grande, – è molto meno conosciuta e frequentata? Ne parlò con Andrea Zauli, Fabrizio Fangareggi e Pierluigi Fabbri, suoi amici autori, proponendo loro di partire assieme per un viaggio: scrivere un romanzo che si dipanasse lungo un millennio e avesse come ambientazione la Francigena Strata, come veniva chiamata nel Medioevo. Il progetto prese corpo a partire da un’idea per la storia principale alla quale Fiandra aveva già cominciato a lavorare. Tutti e quattro assieme avrebbero sviluppato il racconto che doveva fare da cornice, mentre ognuno di loro avrebbe scritto autonomamente il racconto di viaggio di ciascun personaggio, differenziandolo per tono e stile da quello degli altri.

FAENZA . Sarà presentato venerdì 7 giugno, ore 21,  presso la Biblioteca comunale manfrediana ‘Di gelo e di fuoco’, romanzo storico sulla Via Francigena dichiarata ‘Itinerario culturale del Consiglio d’Europa‘, assumendo, alla pari del Cammino di Santiago di Compostela, una dignità sovranazionale. Ne parleranno l’autore, Andrea Zauli, il giornalista e guida ambientale [...]

5 giugno 2019 0 commenti

Faenza. Poste italiane: partito il nuovo modello di recapito ‘ Joint Delivery’. Due le reti operative.

Faenza. Poste italiane: partito il nuovo modello di recapito ‘ Joint Delivery’. Due le reti operative. La nuova organizzazione è articolata su due reti di recapito distinte, seppur integrate: la prima, denominata 'Linea di Base', garantisce la consegna quotidiana di tutti i prodotti postali nella propria area di competenza; la seconda, chiamata 'Linea Business', è dedicata alla consegna dei pacchi e dei prodotti e-commerce in fasce orarie estese fino alle 19.45 e al sabato mattina. La flotta aziendale del centro di recapito di via Naviglio a Faenza è costituita da 8 motomezzi, 4 mezzi furgonati Fiorino, 27 autoveicoli Panda e 2 Free Duck (quadricicli elettrici). Sono 2.200 i km totali giornalieri percorsi nel territorio di competenza, 24.472 i civici serviti, che corrispondono a 40.191 famiglie e 5.594 fra uffici, aziende e attività commerciali. I volumi medi di corrispondenza gestiti quotidianamente riguardano 1.176 oggetti di posta registrata, 252 pacchi e 1.334 kg. di posta ordinaria. Con il 'Joint Delivery', grazie anche all’accordo sottoscritto con le Organizzazioni sindacali, Poste Italiane ha voluto rinnovare il servizio di consegna della corrispondenza per soddisfare al meglio i nuovi bisogni e le nuove abitudini degli italiani, in una fase caratterizzata da una costante diminuzione dei volumi di posta tradizionale e, parallelamente, da un significativo aumento delle spedizioni di pacchi, aumentati nel 2018 di circa il 27% rispetto al 2017.

Ravenna, 23 maggio 2019 – Dopo Ravenna, Cervia, Lugo e Massalombarda, è partito il nuovo servizio di recapito di Poste Italiane anche nel territorio comunale di Faenza, frazioni comprese: il modello ‘Joint Delivery‘ garantirà la consegna della corrispondenza anche fino al tardo pomeriggio dal lunedì al venerdì e il sabato [...]

23 maggio 2019 0 commenti

Faenza. Presentato alla Molinella il 47° Passatore. Alla ‘Cento’ ben 3.300 iscritti: record di sempre!

Faenza. Presentato  alla Molinella il 47° Passatore. Alla ‘Cento’ ben 3.300 iscritti: record di sempre! La Cento, anche quest'anno denominata 'Le vie del Sangiovese', è promossa ed organizzata dall'associazione faentina 100 km del Passatore insieme all'omonima Società del Passatore, Uoei, Admo, CISOM della provincia di Ravenna, Csen e Cai, consorzio Vini di Romagna, ai comuni di Faenza, Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi e Brisighella, e alle province di Ravenna e Firenze. La Cento 2019, già valevole quale campionato italiano Fidal 100 km su strada, assoluto e master, sarà ufficialmente anche campionato nazionale croato come accaduto nell’edizione 2015. Anche quest'anno Consorzio Vini di Romagna ha voluto abbinare lo slogan 'Le vie del Sangiovese' alla manifestazione, in omaggio alle strade percorse dai partecipanti durante il tracciato che lega la Toscana alla Romagna, terre dove viene coltivato il vitigno 'Sangiovese' e dal quale vengono ricavati vini d'alta qualità come il Chianti (in Toscana) e il Sangiovese (in Romagna). A meno di due settimane dalla partenza, prevista per sabato 25 maggio alle 15, da piazza del Duomo, a Firenze, risultano 3300 gli atleti attualmente iscritti (erano 3025 all’edizione 2018), stabilendo il record ogni epoca per quanto riguarda la Cento. Tra loro si contano 547 donne, 1250 esordienti, 432 toscani, 157 faentini, 560 emiliano romagnoli ed oltre 120 atleti provenienti da 28 nazioni straniere. Davvero numerosa, quest’anno, la presenza di runners croati, pronti a disputare la corsa in quanto campionato croato di specialità 100 km su strada. Iscritti anche 30 praticanti del nordic walking, disciplina che assegnerà l’ottavo titolo italiano Csen di specialità.

FAENZA. La 47^ edizione della 100 km del Passatore è stata presentata oggi, alle 18,30, nella galleria del Voltone della Molinella a Faenza. All’incontro sono intervenuti rappresentanti dell’amministrazione comunale, l’assessore allo Sport di Faenza Claudia Zivieri, il presidente dell’Asd 100 km del Passatore Giordano Zinzani, il presidente della BCC Secondo [...]

21 maggio 2019 0 commenti

Faenza. Prodotti alimentari e d’artigianato tutti ‘naturali’ con il mercatino ‘Circa naturam’.

Faenza. Prodotti alimentari e d’artigianato tutti ‘naturali’ con il mercatino ‘Circa naturam’. Da venerdì 3 a domenica 5 maggio arriva in piazza della Libertà . Per un fine settimana dunque sarà possibile passeggiare in centro tra le bancarelle con prodotti italiani all'insegna di uno stile di vita innovativo, sostenibile e salutare. Ci saranno infatti stand alimentari con materie prime di alta qualità e artigianato creativo rigorosamente a favore dell’ambiente e della natura. I visitatori potranno trovare, ad esempio, alimenti per vegetariani, vegani, intolleranti al glutine e ai latticini, oltre a gioielli naturali realizzati con semi di loto e tessuti in macramè. 'Circa naturam' è organizzata dall’associazione Marpa, in collaborazione con il consorzio Faenza C’entro, con il patrocinio e il contributo dell’Amministrazione comunale.

FAENZA. Da venerdì 3 a domenica 5 maggio arriva in piazza della Libertà a Faenza, il mercatino ‘Circa Naturam‘, la mostra mercato dedicata a prodotti alimentari esclusivamente vegetariani e di artigianato naturale. Per un fine settimana sarà possibile passeggiare in piazza tra le bancarelle con prodotti italiani all’insegna di uno [...]

3 maggio 2019 0 commenti

Faenza. 25° concorso per il calco della medaglia del ‘Passatore’. Vinto da Linda Fiorentini (classe 2^A).

Faenza. 25° concorso per il calco della medaglia del ‘Passatore’. Vinto da Linda Fiorentini (classe 2^A). Tema del concorso, quest’anno, 'L’eredità di Leonardo 1519-2019', in riferimento al 500^ anniversario della sua morte. La giuria, dopo le attente valutazioni del caso, ha eletto vincitrice l’opera di Linda Fiorentini della classe 2^A, premiando la coerenza verso il tema, la facile lettura, la pulizia stilistica derivata dalla semplificazione in chiave contemporanea dell’Uomo di Vitruvio, la più classica iconografia leonardesca. Seconda classificata Carolina Petrosino della classe 2^B, la cui opera è caratterizzata da un’alta qualità esecutiva che mette in risalto una figura equestre leonardesca, dando vita ad una composizione dinamica e leggibile. A chiudere il podio Fiorenza Berti della 2^C, il cui elaborato presenta, oltre alla coerenza con il tema e ad una buona esecuzione tecnica, una particolare inventiva creativa che si realizza nella fusione della fisionomia leonardesca e dantesca di facile leggibilità. La giuria ha inoltre segnalato le opere degli studenti Noemi Midolo, Marta Branzaglia, Nicole Palmeri, Simone Camminata, Filippo Elia Poletti, Serhii Murhoch e Carloni Silvia per la qualità esecutiva e l’originalità interpretativa.

FAENZA. Mercoledì 17 aprile 2019, alle 15, presso il laboratorio di Discipline plastiche-scultoree del Liceo artistico di Faenza, si è riunita la commissione giudicatrice per l’assegnazione dei premi inerenti il Concorso per la realizzazione della medaglia della 47^ ’100 km del Passatore‘. Coordinata dalla prof.ssa Anna Lombardo, docente del Liceo [...]

19 aprile 2019 0 commenti

Faenza. Parte il contest ‘Giovani talenti della Romagna’. Iscrizioni da presentare entro il 30 maggio.

Faenza. Parte il contest ‘Giovani talenti della Romagna’. Iscrizioni da  presentare  entro il 30 maggio. Requisiti. Sono ammessi al contest 'Giovani talenti della terra di Romagna' tutti gli artisti(in qualsiasi formazione) di età compresa tra i 18 e i 30 anni (compiuti o da compiersi nel 2019) con residenza o domicilio nel territorio dell’Emilia Romagna che presentino delle proposte musicali di tipo originale, in prevalenza in lingua italiana e di propria composizione con non più tre dischi pubblicati. In caso di formazioni di 2 elementi almeno uno deve soddisfare entrambi i requisiti; se vi sono 3 o più membri, almeno il 50% +1 degli stessi deve soddisfare i requisiti anagrafici e di residenza. Termini e condizioni: le candidature potranno essere sottoposte dal 1 aprile 2019 al 30 maggio 2019 (entro le ore 23.59) inviando una mail a segreteria@materialimusicali.it con oggetto 'Candidatura contest Giovani talenti della terra di Romagna' con le informazioni richieste. Le candidature ricevute oltre il termine indicato e senza l’adeguata documentazione richiesta non verranno prese in considerazione.

FAENZA. Parte il contest ‘Giovani talenti della terra di Romagna’ per artisti e band e trapper under 30 della regione Emilia Romagna. Le iscrizioni sono aperte fino al 30 maggio. si potrà suonare al MEI di Faenza, a Vocine nuove di Castrocaro e al Folkint di Gatteo vincendo inoltre  una produzione [...]

4 aprile 2019 0 commenti

Faenza. Zoffoli: ‘L’Europa è nata con l’agricoltura’. La mostra ‘Agricoltura Faenza’ (MAF) e ‘Momevi’.

Faenza. Zoffoli: ‘L’Europa è nata con l’agricoltura’. La mostra ‘Agricoltura Faenza’ (MAF) e ‘Momevi’. 'L’Europa 60 anni fa è nata con l’agricoltura e ancora oggi un terzo del bilancio dell’Unione europea è dedicato al sistema agricolo. Ecco perché manifestazioni come queste sono importanti: hanno storia e sanno guardare all’oggi'. A dirlo l’eurodeputato Damiano Zoffoli che alla Fiera di Faenza ha inaugurato la 82esima edizione della mostra Agricoltura Faenza (Maf) e la 43esima edizione di MoMeVi (Mostra meccanizzazione vitivinicoltura). 'La sfida dei tempi odierni, in una popolazione che invecchia, è incoraggiare i giovani al lavoro agricolo dando loro un giusto reddito. Così come la sfida dell’Europa è quella di essere più piccola con i piccoli, cioè vicina agli agricoltori, nel contempo più grande con i grandi, ovvero saper competere nei mercati internazionali'. Ricco è stato il programma anche della giornata di sabato 23 marzo (ore 9-22) con le proposte di un centinaio di operatori da tutta Italia, su un’area di 28mila metri quadrati fieristici.

Faenza (22 marzo 2019) – “L’Europa 60 anni fa è nata con l’agricoltura e ancora oggi un terzo del bilancio dell’Unione europea è dedicato al sistema agricolo. Ecco perché manifestazioni come queste sono importanti: hanno storia e sanno guardare all’oggi”. A dirlo l’eurodeputato Damiano Zoffoli che alla Fiera di Faenza ha inaugurato la 82esima edizione della Mostra Agricoltura Faenza (Maf) e la 43esima edizione di MoMeVi (Mostra [...]

25 marzo 2019 0 commenti

Castel Bolognese. Alla ‘S.Maria della Misericordia’, da sabato 23, le ‘ceramiche sonore’ di Franco Budini.

Castel Bolognese. Alla ‘S.Maria della Misericordia’, da sabato 23,  le ‘ceramiche sonore’  di  Franco Budini. L'interesse di Budini per i fischietti nasce intorno alle metà degli anni '70, quando insegnava a Reggio Calabria. E’ solo al suo rientro in Romagna, un decennio abbondante più tardi, che questo ricordo di ceramiche sonore prende forma materiale e diventa per Budini - docente all’Istituto d’arte per la ceramica di Faenza - una ricerca costante e approfondita. Una ricerca sfociata in una ricca produzione che nel corso degli anni ha visto l’impiego di tecniche diverse (raku, terracotta, maiolica), per rappresentare soggetti vari: sirene, pesci, creature marine di varia natura, uccelli, tartarughe e poi personaggi derivati da memorie letterarie o di fantasia, come don Chisciotte, Pulcinella, Pinocchio. Grande importanza riveste il tema della memoria e dei giochi dell’infanzia. Si tratta di una mostra certamente originale e intrigante. Del resto, il messaggio artistico della ceramica sonora si sta facendo sempre più consistente. I fischietti ai quali un tempo si conferiva scarso valore si sono trasformati: più fischietti di artisti che di artigiani, più multipli d’autore che fischietti di serie. Gianfranco Budini ha partecipato a numerosi concorsi e mostre di livello internazionale, in Italia e all’Estero, ottenendo diversi premi e riconoscimenti.

CASTEL BOLOGNESE. Sabato 23 febbraio alle ore 18.00, nella chiesa di Santa Maria della Misericordia, in via Emilia interna 86/A, a Castel Bolognese, sarà inaugurata la mostra ‘Ceramiche sonore’ del ceramista castellano Gianfranco Budini. L’interesse di Budini per i fischietti nasce intorno alle metà degli anni ’70, quando insegnava a Reggio Calabria. [...]

19 febbraio 2019 0 commenti

Riolo Terme. Completato il ponte pedonale sul Serio. E, a breve, anche l’illuminazione.

Riolo Terme. Completato il ponte pedonale sul Serio. E, a breve, anche l’illuminazione. L’Amministrazione comunale ha progettato un nuovo ponte in acciaio corten, in modo da garantirne una più lunga durata negli anni, ma anche un’estetica moderna e impeccabile. Sono state eseguite prove campioni, verifiche dettagliate delle strutture e dei materiali utilizzati dei pilastri esistenti, che hanno consentito di poter appoggiare la nuova struttura su quegli appoggi. Gli appoggi alle pile esistenti sono stati sostituiti con appoggi monodirezionali e bidirezionali e con isolatori sismici, come previsto dalle normative antisismiche. Il costo totale del progetto, di circa 240 mila euro, comprende anche l’illuminazione, che sarà realizzata entro la prossima primavera. Il ponte, lungo circa sessanta metri e largo due, è di grande importanza per tutti i cittadini e i turisti riolesi, perchè collega la zona centrale e quella termale del paese.

RIOLO TERME. Dopo diversi mesi sono stati completati i lavori di ripristino del ponte pedonale sul fiume Senio, a Riolo Terme. Il vecchio ponte di legno, costruito nel 1985, era stato deteriorato dal tempo. L’Amministrazione comunale ha progettato un nuovo ponte in acciaio corten, in modo da garantirne una più [...]

18 febbraio 2019 0 commenti