Famiglia

 

Forlì-Cesena. 30 e 31 marzo, XVIII Giornata nazionale Unitalsi. Per il sostegno ai più fragili.

Forlì-Cesena. 30 e 31 marzo, XVIII Giornata nazionale Unitalsi. Per il sostegno ai più fragili. Della Giornata nazionale ne è stato profondo sostenitore FABRIZIO FRIZZI che, con la propria immagine e il proprio carisma, ha saputo testimoniare l'opera dei volontari dell'UNITALSI. Oggi, dopo la sua scomparsa, il testimone l'ha ereditato da FLAVIO INSINNA, che porterà la sua allegria onorando e ripercorrendo il cammino già tracciato. La parola d'ordine della XVIII Giornata nazionale è la 'pace', la stessa che l'UNITALSI idealmente annuncia offrendo una piantina di ulivo e di palma in cambio di un piccolo contributo che andrà a sostenere le attività e i progetti in tutti i territori. Nelle piazze di Forlì e di Cesena, dunque, verrà proposta una 'piantina d'ulivo', simbolo di pace e di solidarietà. Il ricavato delle offerte verrà utilizzato dall'UNITALSI per sostenere i suoi numerosi progetti di solidarietà al servizio delle fasce sociali più deboli. Tutto questo grazie al costante e generoso impegno degli oltre 52 mila soci unitalsiani presenti in tutta Italia.

FORLI’-CESENA. Sabato 30 e domenica 31 marzo 2019 si terrà in tutta Italia e in particolare a Forlì e Cesena la XVIII GIORNATA NAZIONALE dell’UNITALSI (Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e Santuari internazionali). Quest’anno questo importante appuntamento, ha come slogan ’Un’occasione di felicità. Con il tuo aiuto lo sarà per tutti!’. Della [...]

15 marzo 2019 0 commenti

Forlì-Cesena. Quale gestione delle fonti idriche nel territorio di competenza di Romagna Acque?

Forlì-Cesena. Quale gestione delle fonti idriche nel territorio di competenza di Romagna Acque? Riteniamo che la scelta - scrive per il WWF FC il presidente Alberto Conti - sia radicalmente errata per vari ordini di motivi.Tra gli altri, non compete a Romagna Acque pianificare nuove fonti idriche bensì alla Regione con il suo piano di tutela delle acque, che non prevede alcunchè del genere né oggi, né in previsione. Semmai Romagna Acque deve puntare a razionalizzare l’utilizzo delle sue fonti , con le interconnessioni idriche fra i vari territori di sua competenza , al controllo tecnologico a distanza di tutte le fonti sorgentizie, ed a contribuire al mantenimento e salvaguardia della copertura forestale, soprattutto lungo le fasce ripariali dei corsi d’acqua. Inoltre nuovi invasi provocherebbero un impatto ambientale elevatissimo e devastante , con costi economici esorbitanti, modificando irreversibilmente la naturalità dei luoghi.

FORLI’-CESENA. ( Riceviamo e pubblichiamo) Il presidente di Romagna Acque preannuncia la costruzione di nuovi invasi per aumentare l’approvvigionamento idrico dell’Acquedotto di Romagna in zone dell’ Alto Appennino  forlivese e cesenate. Per la progettazione delle suddette opere di sbarramento è in itinere la costituzione di un’ apposita Società di ingegneria [...]

13 marzo 2019 0 commenti

Rimini. Povertà: nuovo centro in via De Warthema. Albergo sociale, unità di strada e housing first.

Rimini. Povertà: nuovo centro in via De Warthema. Albergo sociale, unità di strada e housing first. Il progetto che l’Amministrazione vuole proporre in collaborazione ed in co – progettazione con soggetti del terzo settore, prevede l’allestimento e la gestione del Centro di accoglienza a bassa soglia di prossima realizzazione in via De Warthema tenendo conto delle 'Linee di indirizzo per il contrasto alla grave emarginazione adulta in Italia'. Il centro si aggiunge ai due centri già presenti alla Capanna di Betlemme e alla Caritas. Durante il tempo di permanenza nella struttura le persone saranno supportate, mediante l’attivazione di alcuni interventi quali: percorsi di inclusione sociale e di capacitazione individuale e di gruppo; accoglienza e accompagnamento all’uso della struttura fornendo indicazioni sulle regole di convivenza, sulle possibilità di essere parte attiva al funzionamento del progetto stesso e promuovendo ogni iniziativa che può essere utile al consolidamento delle relazioni interne; promozione delle relazioni esterne alla struttura in collaborazione con i servizi territoriali; promozione delle relazioni esterne alla struttura che tengano conto del contesto di quartiere nella quale è inserito; sostegno in percorsi di crescita individuali attraverso l’ascolto, l’informazione, l’orientamento e l’accompagnamento ai servizi già strutturati; sono previsti monitoraggi, almeno di carattere semestrale per la verifica dello stato di avanzamento del progetto e la verifica del raggiungimento dei risultati attesi.

RIMINI. Sono 2.500 le famiglie in povertà nei 25 Comuni della provincia di Rimini, secondo i dati dell’ultimo Rapporto sulle povertà della Caritas di Rimini. Uno scenario che, per quanto riguarda il comune di Rimini, viene affrontato con un omogeneo e articolato insieme di servizi, strutture e risorse facente capo [...]

13 marzo 2019 0 commenti

Forlì. E’ tornato ‘Vintage! La moda che vive due volte’. Nuova sezione dedicata ai Fiori d’arancio.

Forlì. E’ tornato ‘Vintage! La moda che vive due volte’. Nuova sezione dedicata ai Fiori d’arancio. I banchi della mostra-mercato sono stati predisposti a ricevere i tanti curiosi e appassionati che affluiranno sin dal primo giorno di apertura. La rassegna organizzata da Romagna Fiere, che si concluderà domenica alle 20, presenta oltre 100 espositori selezionati e qualificati provenienti da tutta Italia (ci sarà anche un’azienda proveniente direttamente dall’Inghilterra) una decina dei quali hanno scelto di essere presenti per la prima volta a Forlì, tra i cui stand si può trovare un’ampia proposta di capi e accessori, oggetti di culto ancora attualissimi, che sono rimasti nella memoria collettiva anche grazie alla qualità superiore con cui sono stati prodotti e la possibilità che oggi offrono di reinventare uno stile personale e ricercato. Nelle aree tematiche 'vintage', 'modernariato & design' e 'fashion remake' si possono trovare capi d’abbigliamento delle collezioni primavera-estate, complementi d’arredo unici, articoli da collezione, manifesti, vinili, fumetti, sartorie creative, piccole aziende di artigiani e designer, che mettono in vendita le loro creazioni frutto di rielaborazione di materiali datati o dismessi. Ce n’è, insomma, per tutti i gusti. Quest’anno inoltre 'Vintage! La moda che vive due volte' ha aggiunto una nuova e importante sezione dedicata ai Fiori d’arancio. Un’area coordinata dalla wedding planner Floriana Licciardi in arte Flò, che propone un’accurata selezione di abiti e proposte nuziali in stile retrò.

FORLI’. Ritorna ‘VINTAGE! La moda che vive due volte‘, la mostra-mercato che propone al pubblico la migliore selezione di abbigliamento, accessori, arredamento, memorabilia da collezione in stile ‘retrò’ e appartenenti a un passato che non è sinonimo di polverose cantine, bensì di ricerca, cura nella conservazione e nella riproposizione di [...]

Romagna. Tre quarti dei dipendenti dell’Azienda USL sono donne: 5.654 contro 1.108 uomini.

Romagna. Tre quarti dei dipendenti dell’Azienda USL sono donne:  5.654  contro 1.108 uomini. Al 31 dicembre 2018, il numero delle donne che a vario titolo lavoravano in Azienda è risultato pari a 11.383, (su un totale di 15.288 dipendenti), di cui 4.813 (il 42,28%) di età non superiore ai 45 anni. Tra le categorie più rappresentative, quella infermieristica è in testa con 5.654 lavoratrici donna contro 1.108 uomini in servizio su tutto il territorio aziendale. Al secondo posto, la categoria degli operatori tecnici addetti alla sicurezza OTA, degli operatori socio-sanitari OSS e degli ausiliari: 1.337 lavoratrici donna contro 214 uomini. Seguono poi i ‘camici rosa’: 1.250 professionisti medici e veterinari su un totale di 2.424. Complessivamente il 55.8% dei ruoli di dirigenza sono coperti da donne (si tenga conto che il medico ospedaliero rientra nella dirigenza medica). Per migliorare la condizione professionale e personale delle oltre 11.300 dipendenti donna, l’Azienda USL della Romagna ha messo in campo in questi anni diverse azioni, a partire dall’istituzione del Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (CUG) che ha come scopo principale quello di promuovere il benessere organizzativo e contrastare ogni forma di discriminazione e di violenza morale e psichica dei lavoratori. Da alcuni mesi è stata designata anche la consigliera di Fiducia.

ROMAGNA. La sanità romagnola si conferma una realtà sempre più ‘rosa’: nel 2018 la percentuale di dipendenti donne dell’Azienda USL della Romagna è salita al 74.5% (73.3% nel 2015; 73.7% nel 2016, 74% nel 2017). Al 31 dicembre 2018, il numero delle donne che a vario titolo lavoravano in Azienda [...]

Bologna. XII Festival della zuppa. La gara culinaria più divertente d’Italia. E’ gratuita e aperta a tutti.

Bologna. XII Festival della zuppa. La gara culinaria più divertente d’Italia. E’ gratuita e aperta a tutti. Il Festival internazionale della zuppa di Bologna è una festa di strada animata da volontari, 'zuppanti' in gara, assaggiatori, curiosi e artisti di strada, dedicata alla condivisione e all’incontro di ricette e culture, sapori e saperi, ma soprattutto di persone che lasciano da parte ogni differenza in nome della comune passione per il cibo. La competizione tra zuppe, brodi e minestre è divertente e scherzosa, ma il presupposto del festival è qualcosa di profondo e importante per tutti: la zuppa avvicina le persone, i popoli e le culture ed è il pretesto per creare socialità, aprire la periferia della città all’Europa e al Mondo e vivere diversamente lo spazio pubblico urbano che finalmente rivela l’incredibile tesoro delle realtà che lo compongono.A Bologna il Festival è arrivato più di 10 anni fa, nel lontano 2006, conquistando fin da subito strade, cucine e tantissime pance. Il Gran festival internazionale della zuppa di Bologna fino al 2014 è stato ospitato dal quartiere Navile a Corticella, tra via Stoppato, via Colombarola e Villa Torchi, svolgendosi a ridosso del 25 Aprile per celebrare la festa della Liberazione. Nel 2015, giunta alla sua X edizione, si è spostata al Pilastro nel quartiere San Donato - San Vitale, regalando ai suoi residenti una giornata all’insegna della convivialità; la location è confermata anche per questa XII edizione.

Milano, 7 marzo 2019 – ‘SOUPport the Soup – La scintilla sei tu!’ Questo è lo slogan che accompagna la XII edizione del Festival internazionale della zuppa di Bologna, competizione gastronomica popolare che per il 2019 rinnova l’appuntamento con gli appassionati di zuppa (e non solo) il prossimo 5 maggio. La [...]

Rimini. Festa della donna: tutte le iniziative per l’8 Marzo.Si rinnova l’iniziativa del ‘Taxi rosa’.

Rimini. Festa della donna: tutte le iniziative per l’8 Marzo.Si rinnova l’iniziativa del ‘Taxi rosa’. 'Quest'anno mi piacerebbe vedere un pubblico più maschile - spiega Gloria Lisi, assessore alla Protezione sociale del comune di Rimini - alle nostre iniziative. Penso in particolare all'appuntamento di domani al teatro degli Atti con la presentazione del duro libro di testimonianza 'stupri a pagamento'. Ora che è tornato di attualità il tema sulla riapertura delle case chiuse, trovo particolarmente educativo ascoltare le testimonianze di queste storie, in cui si racconta dell'incubo prostituzione al 'chiuso'. Il cartellone del programma prevede iniziative a contrasto dei diversi stereotipi di genere; culturali, sul lavoro, nel linguaggio, di ruolo. Si rinnova l'iniziativa Taxi rosa, grazie alla collaborazione con la cooperativa taxi rimini che mette a disposizione uno sconto del 15% per le donne. La novità invece è la passeggiata nelle vie dedicate alle donne del centro di Rimini, un'idea nata insieme alla mia collega Anna Montini e l'assessorato alla Toponomastica. Troppe poche le vie, i monumenti, le piazze dedicate alle donne che hanno contribuito a creare la ricchezza della nostra città, la sua tenuta sociale, la crescita culturale, umana e identitaria. Tante iniziative rese possibili anche al prezioso ruolo della Commissione consiliare sulle pari opportunità, della Casa delle donne e delle tante associazioni coinvolte, a cui va il mio ringraziamento'.

RIMINI. Questo delle iniziative per l’8 Marzo, festa delle donne. “Quest’anno mi piacerebbe vedere un pubblico più maschile – spiega Gloria Lisi, assessore alla Protezione sociale del comune di Rimini – alle nostre iniziative. Penso in particolare all’appuntamento di domani al teatro degli Atti con la presentazione del duro libro [...]

Rimini. Welfare: nel 2018 1.600 domande per reddito di inclusione e del reddito di solidarietà.

Rimini. Welfare: nel 2018 1.600 domande per reddito di inclusione e del reddito di solidarietà. Come noto, si tratta di due strumenti di contrasto alla povertà (uno specifico della regione Emilia Romagna, il Res, uno di scala nazionale, il Rei) che stanno già svolgendo, concretamente, un supporto a favore di coloro che in questi anni di dura crisi sono rimasti più indietro. Indicativamente, i contributi del REI per una famiglia di di 5 membri può arrivare ad euro 485,41 mentre il RES assegna 110,00 euro al primo componente del nucleo e una quota a scalare per ogni componente ulteriore della famiglia. 'Per quanto riguarda gli strumenti di sostegno al reddito e contrasto alla povertà, Io parto – commenta Gloria Lisi, assessore alla Protezione sociale delcomune di Rimini – dal concreto di esperienze come quella che da anni stiamo portando avanti a Rimini ed in Emilia Romagna, con il Reddito di inclusione (REI) e il Reddito di solidarietà (RES). Sono due strumenti, certamente parziali e perfettibili, che senza tanti proclami, ma grande concretezza, stanno già aiutando le famiglie più in difficoltà. Strumenti che vengono gestiti in maniera complessa e approfondita, anche con l'aiuto delle assistenti sociali, in grado di gestire anche le variabili sociali, umani e psicologiche delle famiglie in difficoltà. Sono sempre più convinta infatti che su aspetti così delicati della vita di tante persone non servono proclami o utopie politiche più o meno realizzabili, ma servizi dove ci si sporca le mani, come i nostri'.

RIMINI. Solo nel 2018 sono state 1.600 le domande presentate a Rimini per poter usufruire dei sussidi del Reddito di inclusione (REI) e il Reddito di solidarietà (RES); 600 le famiglie che hanno beneficiato dei contributi previsti. Come noto, si tratta di due strumenti di contrasto alla povertà (uno specifico [...]

Cesena. Al via le iniziative de ‘Il marzo delle donne’ con letture, concerti, approfondimenti e sport.

Cesena. Al via le iniziative de ‘Il marzo delle donne’  con letture, concerti, approfondimenti  e sport. Il 'Marzo delle donne' comincia mercoledì 6 marzo con due appuntamenti. Alle 19.30, presso il parco Ippodromo prende il via il Runnerdì della donna, camminata per tutti a cura di Women in run. Alle 21 al Tamla (vicolo Cesuola, 6) è previsto 'We reading tratti di donna – storie di diritti', una serata di letture inserita nel calendario della rassegna WeReading, a cura del progetto 'Tratti di donna' dell’associazione Iqbal di Cesena. Il programma proseguirà poi fino a metà di aprile, con una dozzina di appuntamenti che si possono raggruppare idealmente in tre filoni: culturale, informazione/formazione e sport.Due gli appuntamenti sportivi che si inseriscono nel programma del 'Marzo delle donne', entrambi curati da Women in Run ASD Gruppo regionale ex Sezione di Cesena. Il primo – come ricordato - è in programma mercoledì 6 marzo alle 19.30 con la camminata per tutti 'Runnerdì della donna' (partenza dall’Ippodromo di Cesena – Ingresso Pista Atletica). Venerdì 8 marzo appuntamento con 'Camminando con le Wir' con partenza alle 19.30 dalla Bottega equamente (via Carbonari 20 a , Mercato coperto).

CESENA. Le donne al centro, tra diritti e tutele, il rapporto con il proprio corpo, le malattie e la rinascita, l’educazione finanziaria e un focus speciale sulla comunicazione e le diversità. Si sviluppa su queste tematiche l’edizione 2019 di ‘Marzo delle donne‘, messo a punto da assessorato alle Politiche delle [...]

Ravenna. Da marzo i lavori per la messa in sicurezza del ponte ‘Assi’. Per un importo di 700 mila euro,

Ravenna. Da  marzo i lavori per la messa in sicurezza del ponte ‘Assi’. Per un importo di 700 mila euro, Il progetto prevede interventi di ripristino tecnologico e risanamento strutturale dell’impalcato per ristabilire la funzionalità dello stesso e togliere le limitazioni di portata a 40 tonnellate attualmente vigenti. Si procederà poi al taglio dei cordoli continui che sorreggono il guard-rail al fine di sostituire gli appoggi delle travi. A completamento dell’opera è previsto il rifacimento della raccolta e convogliamento delle acque meteoriche, la ripavimentazione stradale e la sostituzione dei guard-rail esistenti. In una prima fase dei lavori, della durata di circa 5 mesi, sono previste modifiche alla circolazione viaria attraverso l’istituzione di un senso unico di circolazione per tutti i veicoli (comprese le biciclette) e i pedoni, relativamente al solo ponte Assi con direzione dalla periferia verso il centro città. Sarà installata segnaletica temporanea in loco per tutte le relative deviazioni, suggerite nella planimetria allegata.

RAVENNA. Inizieranno durante il  mese di marzo i lavori sul ponte della Ravegnana che attraversa il fiume Montone, conosciuto come ponte Assi. Lunedì 4 la ditta assegnataria infatti potrà cominciare ad apprestare il cantiere e successivamente inizieranno i lavori. Il progetto, del valore di 700 mila euro, prevede interventi di [...]