Ravenna & Dintorni

 

Bagnara di Romagna. Ecco ‘Teatro merenda’: rassegna di spettacoli per i più piccoli e le loro famiglie.

Bagnara di Romagna. Ecco ‘Teatro merenda’: rassegna di spettacoli  per i più piccoli e le  loro famiglie. Si comincia il 17 novembre con il 'Teatrino dei piedi' in compagnia di Veronica Gonzales, artista internazionale di grandissimo successo nei teatri e in televisione, che trasformerà piedi, ginocchia e quant'altro in meravigliosi personaggi. Domenica 22 dicembre c’è lo spettacolo 'La penna di Finist, falco lucente' della Compagnia Bezoart, mentre il 12 gennaio inaugura la stagione 2020 'La gabbianella e il gatto' di Teatri Montani Palena-Guardiagrele. 'Le grandi fughe del mago Houdini' è il titolo dello spettacolo dell’associazione Mulino di Amleto Teatro, in programma il 9 febbraio. Infine, il 21 aprile ci sarà il saggio degli allievi dei corsi per elementari e medie della scuola teatro 'La Bassa'. Al termine di ogni spettacolo sarà offerta a tutti i bambini una merenda. Inoltre, nel 2020 tornano i matinée per le scuole con 'I burattini della tradizione' (scuole elementari) con Massimiliano Venturi e 'Non è obbligatorio essere eroi' (scuole medie) con Dario Criserà.

BAGNARA DI ROMAGNA. Da domenica 17 novembre torna a Bagnara di Romagna l’appuntamento con ‘Teatro merenda‘, la rassegna teatrale di intrattenimento per bambini. Nella sala polivalente ‘Giorgio Vassura’ (largo della Libertà 37) e nella sala consigliare della Rocca, sono infatti in programma fino ad aprile cinque eventi pensati per i [...]

15 novembre 2019 0 commenti

Alfonsine. A palazzo Marini due testi di storiografia locale. Su ‘ Romagna estense’ e ‘La Romandiola’.

Alfonsine. A palazzo Marini due testi di storiografia locale.  Su ‘ Romagna estense’ e ‘La Romandiola’. Nei venerdì 15 novembre e 6 dicembre sono infatti in programma due serate proposte dal Circolo filatelico 'Vincenzo Monti' e Pro Loco di Alfonsine e dedicate alla storia locale.Il 15 novembre viene presentato il libro Il ramingo della valle di Agide Vandini. Il secondo appuntamento, venerdì 6 dicembre, vede la presentazione del libro 'La Romandiola' durante le guerre di successione europea di Norino Cani. Durante la serata saranno approfonditi alcuni sconosciuti episodi della storia alfonsinese, a partire dall'VIII secolo fino alle guerre di successione europee della prima metà del Settecento.

ALFONSINE. Doppia presentazione a palazzo Marini di Alfonsine (via Roma 10). Nei venerdì 15 novembre e 6 dicembre sono infatti in programma due serate proposte dal Circolo filatelico ‘Vincenzo Monti’ e Pro Loco di Alfonsine    dedicate alla storia locale.Il 15 novembre viene presentato il libro Il ramingo della valle di [...]

13 novembre 2019 0 commenti

Faenza. ‘Rete Avis lavoro – Faenza Città del dono’: dalla Gemos dodici nuovi potenziali donatori.

Faenza. ‘Rete Avis lavoro – Faenza Città del dono’:  dalla Gemos dodici nuovi potenziali donatori. Prosegue con successo il progetto 'Rete Avis lavoro – Faenza Città del dono', ideato da Avis Faenza per intercettare nuovi donatori direttamente sui posti di lavoro, in collaborazione con le stesse aziende. Dopo Diennea MagNews, Bcc Ravennate Forlivese e Imolese, Geas, Polienergie, Conel, Cmcf e Blaks, stamane l’autoemoteca di Avis ha sostato in via Della Punta per consentire ai dipendenti della Gemos di sottoporsi all’esame di verifica dell’idoneità alla donazione. In totale una dozzina di lavoratori hanno effettuato l’esame, entrando nel percorso della donazione.Nata nel 1975, Gemos è una cooperativa specializzata nel settore della ristorazione collettiva. Tra la sede di Faenza e le varie strutture sul territorio, impiega circa 1300 dipendenti, che sono per l’85 per cento donne. Fra ristorazione aziendale, scolastica, ospedaliera, della terza età, catering ed i propri locali self service, Gemos produce circa 9 milioni di pasti all’anno.

Faenza, 7 novembre 2019. Prosegue con successo il progetto ‘Rete Avis lavoro – Faenza Città del dono‘, ideato da Avis Faenza per intercettare nuovi donatori direttamente sui posti di lavoro, in collaborazione con le stesse aziende. Dopo Diennea MagNews, Bcc Ravennate Forlivese e Imolese, Geas, Polienergie, Conel, Cmcf e Blaks, [...]

12 novembre 2019 0 commenti

Ravenna. Al Centro relazioni culturali il libro: ‘Falso! Ravenna. Copie, calchi e riletture in città e all’estero’.

Ravenna. Al Centro relazioni culturali il libro: ‘Falso! Ravenna. Copie, calchi e riletture in città e all’estero’. Come anticipa il titolo, il volume contiene informazioni riguardo edifici o tecniche o materiali della storia e dell’arte ravennati che nel corso degli ultimi tre secoli sono stati imitati e riprodotti. A partire dal mausoleo di Galla Placidia, copiato nel corso dell’Ottocento come tomba monumentale per privati e sovrani, per passare alla imitazione dei temi presenti nei mosaici bizantini, per finire con la riproduzione seriale in scagliola e gesso delle sculture più note della città; i capitelli bizantini, le transenne delle chiese e, soprattutto i due capolavori: la cattedra d’avorio e la tomba di Guidarello Guidarelli. L’opera è corredata da circa 120 illustrazioni che non sono un mero artificio decorativo, ma una presenza sostanziale per la comprensione del testo che viene così documentato spesso attraverso immagini d’epoca inedite. Alla serata sarà presente anche l’assessore alla Cultura Elsa Signorino. Prossimo appuntamento: venerdì 15 novembre Refettorio Museo nazionale, via San Vitale 17, ore 17.30 in collaborazione con il Polo museale dell'Emilia Romagna Simone Facchinetti presenta 'Storie e segreti del mercato dell'arte'.

RAVENNA. Nell’ambito degli incontri del Centro relazioni culturali – martedì speciale Romagna, domani, martedì 12 novembre, alle 18 nella sala Muratori della Classense Paola Novara, dialogando con Franco Gabici, presenta il suo ultimo lavoro ‘Falso! Ravenna. Copie, calchi e riletture in città e all’estero’ edito dalla Società editrice Il ponte [...]

12 novembre 2019 0 commenti

Lugo. Cials, quasi 40 anni di presenza nel sociale. La Coop racconta l’impegno per i disabili.

Lugo. Cials, quasi 40 anni di presenza nel sociale. La Coop racconta l’impegno per i disabili. Nel corso dell’incontro è stata annunciata l’unione tra le cooperative Cials e San Vitale, che opereranno negli ambiti in cui hanno maturato esperienza e competenza: i servizi per il lavoro e il sostegno alla persona. Sono quattro i progetti che saranno sviluppati prossimamente: agricoltura sociale, cultura accessibile, educazione speciale e lo sviluppo della vita indipendente. Per quanto riguarda il primo punto, si prevedono il ripristino del forno per fare il pane nell’aia, la sperimentazione di nuove produzioni biologiche da inserire nel mercato privato e la realizzazione di servizi integrativi di animazione e valorizzazione della tradizione del territorio. C’è poi la cultura accessibile con la realizzazione di una libreria-punto di incontro nei locali nei pressi della stazione dei pullman in cui poter promuovere la vendita di libri usati, scolastici e non, offrendo contestualmente l’opportunità di partecipare a laboratori e gruppi per coinvolgere giovani studenti a rischio di devianza o marginalità o comunque interessati a condividere uno spazio di ascolto. Per l’educazione speciale è in programma l’ampliamento del raggio di intervento già attivo col progetto per l’età evolutiva 'Laboratorio di Merlino', sviluppando risposte specifiche di centri estivi abilitativi per bimbi e ragazzi con disturbo dello spettro autistico. Infine, nell’ambito dello sviluppo di programmi per la vita indipendente si intende sviluppare un piccolo ‘gruppo appartamento’ in cui poter sperimentare periodi di sollievo o di palestra di abilità per giovani con disabilità del territorio.

LUGO. Sabato 9 novembre la cooperativa sociale Cials ha presentato al salone Estense della Rocca di Lugo la pubblicazione Inclusione sociale e territorio: esperienze e prospettive, un modo per raccontare i suoi quasi 40 anni di attività rivolta alle persone disabili e svolta nel territorio lughese. All’evento hanno partecipato il [...]

12 novembre 2019 0 commenti

Faenza. Weekend con la Fiera dell’economia solidale e del consumo consapevole ‘ Semi di futuro’.

Faenza. Weekend con  la Fiera dell’economia solidale e del consumo consapevole ‘ Semi di futuro’. Torna a Faenza la settima edizione della Fiera dell’economia solidale e del consumo consapevole 'Semi di futuro'. L’iniziativa biennale che ormai da 14 anni riunisce soggetti che producono e lavorano in filiere attente all’impatto sulle persone e sul pianeta, è in programma al complesso ex Salesiani di Faventia Sales (via san Giovanni Bosco 1) il sabato dalle 10 alle 22 e la domenica dalle 10 alle 18. L’iniziativa è stata presentata lunedì 11 novembre in conferenza stampa presso il complesso ex Salesiani di Faenza. Erano presenti l’assessore alle Politiche agricole e Ambiente del comune di Faenza Antonio Bandini, il presidente di Faventia Sales Andrea Fabbri, Pierdomenico Laghi della cooperativa sociale Ceff Bandini, Patrizia Bozza della cooperativa sociale Riciclaggio e Solidarietà - Mani Tese Faenza e Giovanna Brondino e Mitzy Funari dell’associazione Gruppo di acquisto solidale Faenza. Tanti gli appuntamenti in programma nelle due giornate. Si articoleranno momenti di approfondimento tematico, musica, arte, cibo e laboratori per i più piccoli accanto all’area espositiva che coinvolgerà più di 40 brand del territorio emiliano romagnolo e italiano, che quotidianamente praticano i principi dell’economia solidale e del consumo consapevole.

FAENZA. Sabato 16 e domenica 17 novembre torna a Faenza la settima edizione della Fiera dell’economia solidale e del consumo consapevole ‘Semi di futuro’. L’iniziativa biennale che ormai da 14 anni riunisce soggetti che producono e lavorano in filiere attente all’impatto sulle persone e sul pianeta, è in programma al complesso [...]

11 novembre 2019 0 commenti

Faenza. Inaugurato da Bonaccini il nuovo Pronto soccorso. Con un chiaro riferimento di Distretto.

Faenza. Inaugurato da Bonaccini il nuovo Pronto soccorso. Con un chiaro riferimento di Distretto. Inquadramento generale L’Ospedale di Faenza rappresenta il riferimento del Distretto composto da sei Comuni e che conta una popolazione residente di 88.964 persone. L’Ospedale è dotato di 221 posti letto di degenza ordinaria, 6 di day surgery e 5 di day hospital, distribuiti nelle seguenti funzioni: per l’area intensivologica - funzioni di: Rianimazione, Medicina d’urgenza, UTIC; per l’area medica - funzioni di: Medicina interna, Geriatria, Neurologia, Cardiologia, Lungodegenza e Post-Acuti a gestione infermieristica, Oncologia DH, Pediatria DH; per l’area chirurgica - funzioni di : Chirurgia generale, Urologia, ORL, Ortopedia, Chirurgia Sistema Nervoso Periferico, Oculistica, Ostetricia e Ginecologia. Sono inoltre presenti servizi di Radiologia convenzionale; Tomografia assiale computerizzata; Risonanza Magnetica; Mammografia; Ecografia (Angiologia-Cardiologia-Internistica-Ostetrica-Ginecologica-Pediatrica); Punto prelievi; Laboratorio analisi per i settori di chimica clinica ed ematologia; Servizio di Medicina nucleare; Gastroenterologia (Endoscopia digestiva); Trasfusionale; Unità di raccolta sangue.

FAENZA. E’ stato inaugurato alla presenza del presidente della regione Emilia Romgna Stefano Bonaccini e del sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, il nuovo Pronto soccorso dell’Ospedale di Faenza. Erano inoltre presenti il direttore generale dell’Ausl Romagna Marcello Tonini, il direttore medico del presidio Davide Tellarini, il direttore del reparto Raffaella [...]

11 novembre 2019 0 commenti

Lugo. Ricci Curbastro ed Einstein. Appuntamento sabato 9, con il Tribunato di Romagna.

Lugo. Ricci Curbastro ed Einstein. Appuntamento sabato 9,  con il Tribunato di Romagna. Il Tribunato di Romagna celebra la 279 'Tornata' dalla propria costituzione. In questa occasione ha organizzato, in collaborazione con il liceo lughese, un incontro, aperto al pubblico, dal titolo “Gregorio Ricci Curbastro e Albert Einstein, caso o destino?”. Un omaggio al grande matematico romagnolo, originario di Lugo, che ha scritto il fondamentale trattato sul calcolo differenziale assoluto, che divenne il linguaggio di base della successiva teoria della relatività generale di Einstein. Dopo i saluti del Primo Tribuno Franco Albertini, del sindaco di Lugo Davide Ranalli e del dirigente scolastico Giancarlo Frassineti, ci sarà la cerimonia di incapparellatura (nomina) di due nuovi tribuni: Enrico Sangiorgi e Gabriele Longanesi. A seguire gli interventi dello stesso Sangiorgi e di Maria Luisa Martinez su Ricci Curbastro e Einstein. All’incontro partecipano anche gli studenti di quattro classi quinte e di tre classi quarte del Liceo.

LUGO. Sabato 9 novembre alle ore 10 al liceo scientifico ‘G. Ricci Curbastro’ di Lugo (viale Degli Orsini, 6), il Tribunato di Romagna celebra la 279 ‘Tornata’ dalla propria costituzione. In questa occasione ha organizzato, in collaborazione con il liceo lughese, un incontro, aperto al pubblico, dal titolo “Gregorio Ricci [...]

7 novembre 2019 0 commenti

Ravenna. Il vintage con ‘La pulce d’acqua’ torna a colorare la Darsena. Con tanti pezzi unici e introvabili.

Ravenna. Il vintage con ‘La pulce d’acqua’ torna a colorare la Darsena. Con tanti pezzi unici e introvabili. In un’atmosfera di relax e allegria, poter riscoprire ciò che ormai si era rinunciato a cercare, con la soddisfazione di concludere piccoli, grandi affari. La filosofia dei Mercatini della pulce è quella di unire al risparmio la cultura del riutilizzo, oggi di fondamentale importanza per arginare lo spreco incessante di risorse e tutelare l'ambiente. L’evento è aperto a tutti i privati cittadini che desiderano svuotare cantine, soffitte e armadi dagli oggetti che non usano più, ma che possono essere utili ad altri, innescando un circolo virtuoso e allungando la vita degli oggetti. L'ingresso per i visitatori (dalle 9 alle 19) è gratuito.

RAVENNA. Sabato 9 novembre torna La pulce d’acqua in Darsena, la mostra mercato dell’usato che consente a cittadini e turisti di poter acquistare a prezzi contenutissimi libri, bijoux, oggettistica, abbigliamento, giochi, utensili della tradizione e tantissimo altro; pezzi unici e spesso introvabili. E così, in un’atmosfera di relax e allegria, [...]

6 novembre 2019 0 commenti

Ravenna. Torna l’esposizione felina. Le fotografie dei gatti realizzate dall’olandese Nynke Van Holten.

Ravenna. Torna l’esposizione felina. Le fotografie dei gatti realizzate dall’olandese Nynke Van Holten. Protagonisti saranno dunque oltre 250 gatti appartenenti a diverse razze riconosciute in ambito internazionale dalla FIFe (Féderation International Féline), con 40 Paesi aderenti nei quali si svolgono esposizioni con gli stessi regolamenti nel rispetto degli stessi standard di razza. Si potranno ammirare i maestosi Maine Coon, le eleganti toilettature dei blasonati Persiani, le movenze sinuose degli orientali, gli Abissini dal colore dell’Africa, gli Sphynx i gatti nudi, gli occhi zaffiro del gatto Birmano e la dolcezza di suo cugino, il gatto Ragdoll. E ancora, i Norvegesi delle foreste, i British, i Certosini, e i ricciuti Devon Rex; tanti esemplari provenienti da tutta Europa, affronteranno un lungo viaggio con l'unico intento di farsi ammirare. Sono 60 milioni gli animali d’affezione presenti in Italia, di cui il 12,4% sono gatti. Il ruolo degli animali all’interno della famiglia può essere descritto in: funzioni 'affettive', grazie alla capacità degli animali d’affezione di portare buonumore e serenità, rendendo più unito il nucleo familiare, tanto più valido con lo sviluppo odierno della società che vede sempre più famiglie con 1 solo componente.

RAVENNA. “Si tratta di un evento – ha affermato l’assessore Cameliani – che accende un ‘focus‘ molto interessante sui gatti, animali d’affezione che fanno ormai parte di moltissime famiglie. Il benessere degli animali è un tema importante per questa Amministrazione che cerca di essere vicina alle loro esigenze tanto che [...]

31 ottobre 2019 0 commenti