Ravenna & Dintorni

 

Faenza. Mobilità sostenibile: autonomia ed emancipazione i vantaggi del servizio Piedibus.

Faenza. Mobilità sostenibile: autonomia ed emancipazione i vantaggi del servizio Piedibus. Partito da tanti anni in città, il servizio permette agli scolari delle elementari di raggiungere i plessi a piedi, evitando la creazione di ingorghi in prossimità di edifici scolastici. Se in alcune scuole del faentino il servizio è più che consolidato, pensiamo alle tante linee delle Carchidio in Borgo, a quelle delle don Milani, nella zona del Peep, e delle San Rocco, tra via Ravegnana e via Granarolo, per altri plessi, in particolar modo quelli situate in centro, come ad esempio le Gulli, Sant’Umiltà e Pirazzini, con un numero minore di studenti, il Piedibus è ancora in una fase embrionale e non al massimo della sua potenzialità. La modifica dei giorni scorsi in via Castellani, decisa con i rappresentanti del comitato dei genitori delle materne ed elementari delle Gulli, con l’obiettivo di realizzare una zona sicura per le famiglie e gli scolari che devono recarsi o uscire dall’edificio, ha portato a deviare il traffico prima di arrivare in prossimità della scuola stessa. Il Piedibus delle Gulli in particolare può contare su due comodi parcheggi scambiatori. Il servizio inizia partendo, alle 8.05, dall’area sosta del Conad Arena alla volta del parcheggio di via Cavour, dove fa una prima tappa. Da qui, alle 8.15, ci si dirige verso corso Mazzini, attraversando via Cavour fino all’incrocio dove si trova la ‘Rosa dei venti’, nei pressi della loggia degli Infantini. In quel punto, alle 8.20, è prevista una ulteriore tappa. Dopo aver percorso corso Mazzini il Piedibus, attraversando la Galleria Gessi, arriva a scuola alle 8.25. I genitori degli alunni che abitano distanti dalla scuola possono quindi raggiungere comodamente in auto una delle fermate e lì lasciare i bambini ai volontari che hanno a disposizione pettorine ad alta visibilità per la loro sicurezza e un carrello nel quale riporre gli zaini così da non pesare sulle spalle.

FAENZA . La modifica alla viabilità introdotta in via sperimentale nei giorni scorsi in via Castellani, per la creazione di una zona protetta dove far transitare bambini e genitori in sicurezza evitando di dover condividere la carreggiata con le auto, punto qualificante del piano urbano per la mobilità sostenibile, riaccende i [...]

12 gennaio 2021 0 commenti

Ravenna. Start Romagna, scuola e trasporti. Impiegati 117 autobus ( 27 a noleggio da vettori privati)

Ravenna. Start Romagna, scuola e trasporti. Impiegati 117 autobus ( 27 a noleggio da vettori privati) La nuova offerta, potenziata, è consultabile sul sito di Start Romagna nell’apposita sezione (https://www.startromagna.it/servizi/info-bus-e-news/?news=536). Nel bacino di Ravenna saranno impiegati complessivamente 117 autobus. Di questi, 27 sono bus a noleggio messi a disposizione da vettori privati, di cui 17 già attivi da settembre e 10 inseriti a partire dal 7 gennaio. I bus di rinforzo a noleggio, che potrebbero essere sprovvisti di display elettronico, saranno comunque identificabili attraverso cartelli posti sul fronte dei veicoli che indicheranno linea e direzione. Un’apposita segnaletica, inoltre, ripoterà la capienza massima di passeggeri consentiti su ogni mezzo. I carichi vengono monitorati attraverso la Centrale operativa che è in costante collegamento via radio con i conducenti. Nelle prime settimane di riavvio del servizio scolastico, inoltre, è previsto il presidio di alcune fermate e dei punti sensibili, con operatori a terra connessi alla centrale operativa. A bordo dei mezzi, che vengono costantemente sanificati, vigono una serie di norme e raccomandazioni che sono state riassunte in un video che è stato fatto veicolare attraverso le scuole.

Ravenna, 8 gennaio 2021 – Con la riapertura delle scuole e il ritorno della didattica in presenza, che il nuovo DPCM del 5 gennaio 2021 prevede al 50% (come già nella precedente ordinanza del Ministero della Salute) rinviando alla nuova data dell’11 gennaio, è previsto che il servizio pubblico messo [...]

8 gennaio 2021 0 commenti

Bassa Romagna. Programmazione strategica: il punto di fine anno. Piano di promozione del territorio.

Bassa Romagna. Programmazione strategica: il punto  di fine anno. Piano di promozione del territorio. L’ultima Giunta dell’anno si è focalizzata pertanto sul tema della programmazione strategica, con l’obiettivo di tracciare i principali percorsi di sviluppo del territorio dei prossimi mesi e anni. L'Unione dei Comuni della Bassa Romagna infatti si è dotata di un vero e proprio piano di promozione del territorio, strumento per tradurre in azioni le linee di indirizzo politico. 'Il Piano di promozione territoriale - chiarisce la presidente Proni - cercherà di tradurre la vocazione e l’identità del nostro territorio in progettualità concrete che andranno a intercettare i finanziamenti europei e regionali, dove la transizione digitale e quella ecologica saranno tra le parole chiave della ripresa del sistema economico europeo'.

UNIONE BASSA ROMAGNA. Sostegno alle imprese, promozione del territorio, finanziamenti europei legati al nuovo ciclo di programmazione 2021-2027, sostenibilità ambientale e innovazione digitale: sono questi i principali temi affrontati dalla giunta dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna nel corso della seduta di fine anno, tenutasi il 24 dicembre.  COMMENTI. “Il [...]

28 dicembre 2020 0 commenti

Faenza. In arrivo i Gotti 2020 . Sono in vendita presso le sedi rionali e con le nuove modalità delivery.

Faenza. In arrivo i Gotti 2020 . Sono in vendita presso le sedi rionali e con le nuove modalità delivery. In quest’anno unico nel suo genere nella storia del Niballo Palio di Faenza, anche se la Nott de Bisò con i suoi stand non avrà luogo, è invece confermata la vendita dei gotti attraverso i canali diretti dei cinque Rioni. La decorazione del Gotto cambia ogni anno e viene scelta dal Comitato Palio con la collaborazione del Museo internazionale delle ceramiche e del ceramista Luciano Sangiorgi. Quest’anno il motivo è quello della foglia 'accartocciata'. I servizi completi (sei bicchieri, con gli stemmi dei cinque Rioni più quello comunale, e la Brocca) così come i singoli Gotti sono quest’anno in vendita nelle cinque sedi rionali già a partire dall’8 dicembre. Il singolo Gotto e la Brocca sono acquistabili contattando i cinque Rioni e i prezzi sono i seguenti: servizio completo (Brocca e sei Gotti) a 110 euro e il singolo Gotto a 13 euro. Sarà possibile acquistarli contattando via telefono o WhatsApp le cinque sedi rionali. Eventuali modalità di ritiro in loco o a domicilio, saranno da concordare direttamente con i Rioni.

 FAENZA. Un anno diverso che entrerà sicuramente negli annali del Niballo Palio di Faenza. Il 2020 ha segnato e cambiato abitudini e socialità, forzandoci a rivedere e limitare quel carattere aggregativo a cui i faentini sono abituati in occasione delle manifestazioni paliesche. Dopo l’annullamento delle settimane del Palio, delle giostre [...]

16 dicembre 2020 0 commenti

Ravenna. Rocca Brancaleone: al via i lavori per l’ampliamento del punto di ristoro. La rinascita della Città.

Ravenna. Rocca Brancaleone: al via i lavori per l’ampliamento del punto di ristoro.  La rinascita della Città. I lavori stanno per iniziare e il punto ristoro diventerà un luogo di degustazione dei cibi locali che sarà rigorosamente rispettoso della tradizione anche se non fino in fondo; la cucina della tradizione è frutto di varietà, fasi storiche e molto spesso del bisogno di sopravvivere; è anche frutto dell'intelligenza di persone che hanno saputo trasformare e innovare; pertanto vi sarà celebrata, anche con qualche variazione, la storia culinaria romagnola affinchè tutti si sentano subito a casa, con l’entusiasmo tipico romagnolo. Il costo complessivo previsto dei lavori si aggira intorno ai 300mila euro. La riqualificazione è cominciata nel marzo 2019; il bando aveva la finalità di rivalutare uno spazio pubblico fortemente identitario per la città promuovendolo al massimo. Primo obiettivo dell'ATI è stato quello di valorizzare la Rocca Brancaleone come servizio pubblico, ponendola al centro del rilancio del quartiere circostante e del turismo cittadino attraverso azioni sociali.

RAVENNA. L’Associazione temporanea di imprese (ATI), composta da cooperativa San Vitale, Villaggio Globale e società Jem, che nel 2018 si è aggiudicata il bando del Comune per l’affidamento e la riqualificazione del punto di ristoro e dell’area verde della Rocca Brancaleone, continua, pur in un momento storico difficile,  il percorso [...]

15 dicembre 2020 0 commenti

Ravenna. Mostra ‘Le arti al tempo dell’esilio’. Quanto il Poeta ammirò nel suo sofferto peregrinare.

Ravenna. Mostra ‘Le arti al tempo dell’esilio’. Quanto il Poeta ammirò nel suo sofferto peregrinare. Ecco la mostra 'Le arti al tempo dell’esilio', secondo grande appuntamento del ciclo espositivo 'Dante. Gli occhi e la mente', promosso dal comune di Ravenna - assessorato alla Cultura e dal MAR Museo d’arte della città di Ravenna, a cura di Massimo Medica. A promuovere congiuntamente il ciclo, manifestazione ufficiale del VII Centenario della morte di Dante, si sono trovati accanto al comune di Ravenna, i Musei degli Uffizi, per effetto di un accordo pluriennale di collaborazione che idealmente sancisce il gemellaggio tra la città dove il Poeta nacque e quella in cui morì e riposa. Questa, annunciata alla presenza del Presidente della Repubblica, è una mostra di autentici capolavori. Quantitativamente concentrata, essenziale, precisa: la scelta curatoriale è stata quella di riunire solo testimonianze di assoluta eccezione, precisamente aderenti al tema, realmente emblematiche delle tappe dell’esilio dantesco. Proponendo ciò che il Poeta ebbe occasione di ammirare nel suo lungo peregrinare per l’Italia, opere la cui eco influenzò la sua Commedia, straordinario 'poema per immagini'. Ad accogliere questo percorso espositivo d’eccezione è un luogo altrettanto significativo: la chiesa monastica di San Romualdo, di origine camaldolese, attigua alla Biblioteca Classense, nel cuore storico di Ravenna.

RAVENNA. Dal 6 marzo al 4 luglio 2021, in San Romualdo a Ravenna, si potrà ammirare la preziosa mostra ‘Le arti al tempo dell’esilio‘, secondo grande appuntamento del ciclo espositivo ‘Dante. Gli occhi e la mente’, promosso dal comune di Ravenna – assessorato alla Cultura e dal MAR Museo d’arte della [...]

9 dicembre 2020 0 commenti

Lugo. Alberi, luminarie e canzoni al Pavaglione. L’atmosfera natalizia ‘ accende’ e ‘colora’ il centro storico.

Lugo. Alberi, luminarie e canzoni al Pavaglione. L’atmosfera natalizia ‘ accende’ e ‘colora’ il centro storico. Quest’anno l’Amministrazione comunale ha infatti pensato a un nuovo progetto di allestimento natalizio, che ai festeggiamenti unirà anche l’attenzione alla sostenibilità. I negozi ospiteranno e allestiranno a tema per tutto il periodo delle feste, oltre 100 alberi che in primavera saranno poi piantati in diverse aree verdi del territorio. Non solo luci, per riscaldare l’atmosfera natalizia nel Pavaglione risuoneranno fino al 6 gennaio con la collaborazione del negozio di Lugo 'Flexi dischi', alcune canzoni a tema scelte attraverso un contest. Collegandosi a un’apposita pagina sul sito del comune di Lugo (www.comune.lugo.ra.it) i cittadini potranno scegliere e votare tre brani da una lista di cento canzoni italiane e altri tre dalla lista di cento canzoni straniere. I titoli più votati saranno trasmessi per tutta la durata delle feste attraverso il sistema di filodiffusione nel Pavaglione. Le luminarie e l’albero di Natale resteranno accese fino al 6 gennaio per accompagnare così le feste dei lughesi, ma sono in programma anche illuminazioni e iniziative speciali che coinvolgeranno diversi luoghi della città. Il 24 dicembre le chiese del Suffragio, del Carmine e l’oratorio di Sant'Onofrio si illumineranno di rosso in occasione della vigilia di Natale. Questa giornata vedrà anche un’altra iniziativa speciale, dedicata a tutti gli operatori sanitari. Un evento che il comune di Lugo ha fortemente voluto come ringraziamento simbolico a medici, infermieri e tutti gli operatori sanitari che in questi mesi hanno lavorato per contrastare l’emergenza Covid-19. Iniziative in programma anche per il 31 dicembre. Quest’anno non sarà possibile il tradizionale veglione con musica e fuochi d’artificio, ma la serata di San Silvestro vedrà un’altra illuminazione speciale della piazza Baracca.

LUGO. L’atmosfera natalizia si prepara ad animare Lugo anche in quest’anno molto particolare. Come da tradizione, l’8 dicembre si accenderanno le luminarie nelle vie del centro e l’albero di Natale nel Pavaglione. Pur senza la possibilità, causa l’emergenza sanitaria, di organizzare eventi, mercatini e pista di pattinaggio come gli anni [...]

4 dicembre 2020 0 commenti

Ravenna. Coronavirus: da martedì 1 dicembre, mercati contadini di nuovo frequentabili nelle sedi consuete.

Ravenna. Coronavirus: da martedì 1 dicembre, mercati contadini di nuovo frequentabili nelle sedi consuete. Da martedì uno dicembre i mercati contadini di piazza Della Resistenza, viale Farini e piazzale Marinai d'Italia, che erano stati unificati e si stavano svolgendo nel parco Celso Strocchi, in via Ugo Foscolo, in seguito all'emergenza da Covid-19, tornano ognuno nella propria sede. Lo ha stabilito un'ordinanza del Sindaco. Il primo che si svolgerà nella collocazione consueta è quello di viale Farini previsto, appunto, il martedì, dalle 14 alle 18; successivamente torneranno nella stessa collocazione quello di piazza Della Resistenza (giovedì) e quello di piazzale Marinai d'Italia a Marina (lunedì). Tutti i mercati rispetteranno le misure Anticovid-19 con la perimetrazione, la diversificazione degli accessi in entrata e in uscita e la sorveglianza, con il coordinamento della Polizia locale, da parte di associazioni di volontariato o di volontari singoli, per mantenere il distanziamento ed evitare assembramenti.

RAVENNA. Da martedì uno dicembre  i mercati contadini di piazza Della Resistenza, viale Farini e piazzale Marinai d’Italia, che erano stati unificati e si stavano svolgendo nel parco Celso Strocchi, in via Ugo Foscolo, in seguito all’emergenza da Covid-19, tornano ognuno nella propria sede. Lo ha stabilito un’ordinanza del Sindaco. [...]

1 dicembre 2020 0 commenti

Sanità. 1° dicembre: Giornata mondiale di lotta anti Aids. Aggiornamenti Covid in provincia di Ravenna.

Sanità. 1° dicembre: Giornata mondiale di lotta anti Aids. Aggiornamenti Covid in provincia di Ravenna. Aggiornamento lotta anti Aids. La buona notizia è che nel territorio romagnolo dal 2010 al 2019 le nuove diagnosi da Hiv tra i cittadini residenti sono diminuite, passando da 129 a 67, con una incidenza che, sebbene sia sempre stata superiore rispetto a quella regionale, nel 2010 era di 12,8/100.000 abitanti mentre nel 2019 risulta più che dimezzata essendo passata a 6/100.000 abitanti. Il dato emerge dall’annuale report realizzato dal Laboratorio Unico di Pievesestina che evidenzia come l’incidenza da HIV nei residenti dell’AUSL Romagna abbia avuto un netta riduzione fino al 2013, poi dal 2013 si è stabilizzata con modeste variazioni annuali. 'Grazie al registro delle nuove diagnosi di infezione da HIV costantemente aggiornato dalla Microbiologia del Laboratorio di Pievesestina – spiega la dottoressa Simona Semprini del Laboratorio Unico di Ausl Romagna - dal 2010 nell’AUSL Romagna vengono monitorati i casi di nuove infezioni diagnosticate annualmente dai vari servizi che inviano i campioni al Laboratorio Unico; oltre ai residenti vi sono anche quelle persone che comunque vivono e vengono curate nel nostro territorio'. Aggionamento anti Covid nel Ravennate. Per il territorio provinciale di Ravenna lunedì 30 si sono registrati 182 casi: si tratta di 86 maschi e 96 femmine. I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel Ravennate risultano 8.062.

SANITA’ PUBBLICA. Non abbassare la guardia nei confronti di una malattia che si può curare, ma dalla quale non si può ancora guarire . Lunedì 1 dicembre si è  celebrata la Giornata mondiale contro l’Aids, un’occasione per tornare a parlare di questa malattia, riflettere sulle sue conseguenze e sulla necessità di informazione [...]

1 dicembre 2020 0 commenti

Lugo. Un nuovo leccio messo a dimora nel cortile della scuola media ‘ Francesco Baracca’.

Lugo. Un nuovo leccio messo a dimora nel cortile della scuola media ‘ Francesco Baracca’. La nuova piantumazione, prevista inizialmente per la settimana scorsa in occasione della Giornata nazionale degli alberi ma rimandata causa maltempo, si è svolta alla presenza dell’assessore all’Ambiente Maria Pia Galletti e degli studenti della scuola Baracca. Gli alunni di tre classi prime hanno infatti assistito, una classe alla volta, alle operazioni di messa a dimora e hanno preparato per l’occasione alcuni cartelli e pensieri sul tema dell’ambiente e della natura. L’iniziativa è stata anche l’occasione per consegnare alla scuola media Baracca l’assegno premio di Riciclandino, il concorso che promuove l’utilizzo delle stazioni ecologiche da parte di studenti e famiglie. La scuola lughese quest’anno si è infatti classificata al secondo posto tra gli istituti della Bassa Romagna, aggiudicandosi 459 euro. Il progetto Riciclandino è ideato dal comune di Ravenna e dal Gruppo Hera, in collaborazione con i comuni dell’Unione della Romagna faentina e della Bassa Romagna, di Cervia, Russi e di Atersir.

LUGO. Un nuovo albero nel cortile della scuola media ‘Francesco Baracca‘ di Lugo. Nella mattinata di giovedì 26 novembre è stata infatti messo a dimora un nuovo leccio. La nuova piantumazione, prevista inizialmente per la settimana scorsa in occasione della Giornata nazionale degli alberi ma rimandata causa maltempo, si è [...]

27 novembre 2020 0 commenti