Rimini & Dintorni

 

Rimini. Start Romagna e servizio scolastico. Ritorno alla didattica in presenza. Trasporto potenziato.

Rimini. Start Romagna e servizio scolastico. Ritorno alla didattica in presenza. Trasporto potenziato. Nel bacino di Rimini saranno impiegati complessivamente 192 autobus. Di questi, 39 sono bus a noleggio messi a disposizione da vettori privati, con un apporto praticamente raddoppiato rispetto a settembre (19 in più dal 7 gennaio). I bus di rinforzo a noleggio, che potrebbero essere sprovvisti di display elettronico, saranno comunque identificabili attraverso cartelli posti sul fronte dei veicoli che indicheranno linea e direzione. Un’apposita segnaletica, inoltre, ripoterà la capienza massima di passeggeri consentiti su ogni mezzo. I carichi vengono monitorati attraverso la Centrale Operativa che è in costante collegamento via radio con i conducenti. Nelle prime settimane di riavvio del servizio scolastico, inoltre, è previsto il presidio di alcune fermate e dei punti sensibili, con operatori a terra connessi alla centrale operativa. A bordo dei mezzi, che vengono costantemente sanificati, vigono una serie di norme e raccomandazioni che sono state riassunte in un video che è stato fatto veicolare attraverso le scuole. Con la nuova programmazione si aggiungono anche nuove fermate che favoriranno un maggior distanziamento tra gli studenti. Le corse delle linee 125 e 55 dirette e in partenza dal Centro studi di Riccione faranno riferimento alla nuova fermata posta in via Morciano. Dalla nuova fermata nel golfo, lato scuole, di Rimini Centro Studi partiranno le corse delle linee 91, 172 e 174.

Rimini, 8 gennaio 2021 – Con la riapertura delle scuole e il ritorno della didattica in presenza, che il nuovo DPCM del 5 gennaio 2021 prevede al 50% (come già nella precedente ordinanza del Ministero della Salute) rinviando alla nuova data dell’11 gennaio, è previsto che il servizio pubblico messo [...]

8 gennaio 2021 0 commenti

Rimini. Città diffusa: interventi della prima metà 202. Cantieri in scuole, impianti sportivi e del forese.

Rimini. Città diffusa: interventi della prima metà 202. Cantieri in scuole, impianti sportivi e  del forese. Nel programma 'Città diffusa' rientrano i lavori di valorizzazione delle piazze e degli spazi urbani di quartiere, come gli interventi previsto a San Vito, San Salvatore e Gaiofana, al via a gennaio. A San Vito è prevista la realizzazione di un’arena naturale che vada ad esaltare e rendere più fruibile l’area archeologica dell’antico ponte romano, mentre a San Salvatore si lavorerà per valorizzare l’impatto visuale della Pieve, riorganizzando lo spazio davanti alla chiesa. Infine a Gaiofana sarà creato un collegamento pedonale protetto fra l’abitato della Gaiofana ed il cimitero in via San Lorenzo in Correggiano, con l’installazione di una pannellatura per schermare il parcheggio. Dall’interno al mare, con la riqualificazione dei viali delle Regine, l’asse viario parallelo al lungomare al centro di un importante programma di lavori che consentirà al cuore turistico e commerciale della zona della Marina di recuperare una forte immagine identitaria, potenziando al contempo la fruibilità in sicurezza dei viali. A gennaio partiranno i lavori propedeutici alla realizzazione dell’intervento, che entrerà nel vivo a febbraio, e che consentirà di creare più spazio per i dehors e per le persone, nuove pavimentazioni sostenibili in porfido e pietra, arredi, colori e materiali in armonia con le linee del Parco del mare.

RIMINI. Scuole, impianti sportivi, piazzette e riqualificazione urbana delle aree più interne fino all’asse più commerciale e turistico della zona mare. Nei primi sei mesi del 2021 sono molteplici i cantieri distribuiti sul territorio che prenderanno il via nell’ambito del piano di interventi racchiuso sotto il programma ‘Città diffusa‘, un [...]

7 gennaio 2021 0 commenti

Rimini. Ponte Tiberio pedonalizzato fino a settembre. Continuo monitoraggio dei flussi di traffico.

Rimini. Ponte Tiberio pedonalizzato fino a settembre. Continuo monitoraggio dei flussi di traffico. La pedonalizzazione del ponte di Tiberio, che è diventa il simbolo di un nuovo modo di vivere gli spazi urbani del futuro, orientati alla valorizzazione e alla sostenibilità ambientale, era iniziata lo scorso 30 maggio per poi essere estesa fino alla fine del 2020. Una prova generale, che si protrae, per la realizzazione di quello che resta uno degli obiettivi strategici del Piano urbano della mobilità sostenibile e del Psc e che si integra con la riorganizzazione della mobilità lungo via Bastioni settentrionali e via Circonvallazione occidentale, allo scopo di allontanare dal centro storico il traffico di attraversamento. Questa ulteriore prosecuzione si rende necessaria a causa dei limitati flussi di traffico che in questi mesi sono stati fortemente ridotti a causa dell’emergenza sanitaria e non hanno consentito di effettuare una valutazione realistica. L’accesso al Borgo e ai suoi servizi resta garantito, mentre per raggiungere via Circonvallazione occidentale è possibile proseguire - come ha funzionato in questi ultimi mesi - su via Matteotti fino alla rotatoria davanti a 'Navigare Necesse' all’altezza della quale è possibile o proseguire lungo l’asse 'Fila dritto' verso la zona sud della città, o svoltare a destra lungo via Bastioni settentrionali e raggiungere largo Valturio proseguendo sempre dritto.

RIMINI. Continua, anche per i primi 9 mesi del 2021, il monitoraggio dei flussi di traffico per arrivare alla chiusura del bimillenario ponte che – ancora in fase di sperimentazione – viene proseguita fino alla fine dell’estate. La pedonalizzazione del ponte di Tiberio, che è diventa il simbolo di un [...]

4 gennaio 2021 0 commenti

Santarcangelo d/R. Ok all’ intervento sul Museo etnografico. Costo 98mila euro, lavori dal mese di aprile.

Santarcangelo d/R. Ok all’ intervento sul Museo etnografico. Costo 98mila euro, lavori dal mese di aprile. Nel dettaglio, i lavori prevedono la realizzazione di un controsoffitto antisfondellamento, l’installazione di catene metalliche che fungeranno da tiranti, la verifica e l’eliminazione di eventuali infiltrazioni d’acqua e il ripristino di lesioni puntuali presenti sulla parte alta della sala mostre. Al termine dell’intervento, sono previste anche le operazioni di intonacatura e tinteggiatura. L’inizio dei lavori è previsto ad aprile 2021 per la durata di alcuni mesi, mentre nelle prossime settimane inizieranno le operazioni di disallestimento della mostra per evitare di danneggiare le opere. L’intervento – che ha ottenuto il nulla osta della Soprintendenza archeologia, Belle arti e Paesaggio e del Servizio Area Romagna (ex Genio civile) della regione Emilia Romagna – sarà realizzato da un'azienda autorizzata e certificata per il restauro e la manutenzione dei beni immobili sottoposti a tutela.

SANTARCANGELO d/R. Ammonta a 98mila euro l’intervento strutturale sulla sala mostre del Museo etnografico approvato dalla Giunta comunale. Nel dettaglio, i lavori prevedono la realizzazione di un controsoffitto antisfondellamento, l’installazione di catene metalliche che fungeranno da tiranti, la verifica e l’eliminazione di eventuali infiltrazioni d’acqua e il ripristino di lesioni [...]

30 dicembre 2020 0 commenti

Rimini. Grandi impianti e centri di quartiere. Interventi sulle strutture sportive per oltre 1,5 milioni.

Rimini. Grandi impianti e centri di quartiere. Interventi sulle strutture sportive per oltre 1,5 milioni. Con il nuovo anno saranno completate alcune delle opere di manutenzione straordinaria cantierate nei mesi passati, a partire dai due pattinodromi di via Aleardi e di Viserba (complessivamente 143mila euro), le palestre delle scuole Lambruschini e Panzini (178mila euro), e la ristrutturazione di una parte degli spogliatoi del Palasport Flaminio(63mila euro). Sul fronte degli impianti a servizio dei plessi scolastici, sarà aggiudicata nei prossimi giorni la realizzazione della palestra della scuola Montessori, intervento dal valore di 715mila euro che dovrebbe partire in primavera. Il 2021 sarà anche l’anno dell’inizio del percorso verso la nuova piscina comunale, che sarà realizzata nella zona di Viserba Monte. Il progetto, per un investimento complessivo di 7.440.000 euro, prevede l’avvio del bando per la progettazione esecutiva e definitiva già a gennaio, per la realizzazione di un polo per il nuoto funzionale, moderno e capace, in virtù della sua funzione pubblica, di rispondere alla domanda di enti sportivi, scuole, associazioni. Il progetto prevede un’area piscine, composta da tre vasche, di cui una principale da dieci corsie (da 25 metri) e le altre due vasche con diverse profondità per attività come fitness in acqua, acqua motricità per bambini, avviamento al nuoto per ragazzi, recupero funzionale).

 RIMINI. Grandi impianti e playground di quartiere nel programma di edilizia sportiva del 2021, anno che prevede la conclusione di alcuni interventi di rilievo e l’avvio di nuovi progetti, a partire dalla nuova piscina comunale. Con il nuovo anno infatti saranno completate alcune delle opere di manutenzione straordinaria cantierate nei mesi [...]

28 dicembre 2020 0 commenti

Rimini. La nuova scuola ‘Ferrari’: sicurezza e impatto ambientale. In demolizione il vecchio edificio.

Rimini. La nuova scuola ‘Ferrari’: sicurezza e impatto ambientale. In demolizione il vecchio edificio. Un progetto importante, che consentirà, alla nuova scuola, di diventare un prezioso riferimento per la città, anche per la duplice possibilità di essere al servizio dei cittadini con la nuova palestra ed il nuovo 'civic center': gli appositi spazi ad ampia valenza sociale, ideati in collaborazione con il centro per l’educazione ai media 'Zaffiria', per scopi educativi, culturali e formativi. Pensata quindi come spazio disponibile non solo all’attività didattica, ma anche ad attività extrascolastiche e come spazio flessibile e modulabile per assecondare l’uso diversificato dei luoghi della scuola, in grado di adeguarsi anche a diverse tipologia di utenza. Il progetto si sviluppa strutturalmente su due corpi di fabbrica: uno per la scuola, su tre piani, che ospiterà le due sezioni dell’infanzia e i due cicli di primaria, e l’altro per la palestra, sviluppato su due livelli per ospitare al piano primo i locali per il civic center. Previsto anche un roof garden sopra il tetto della palestra, pensato come uno spazio multifunzionale e flessibile, che, durante l’orario scolastico, potrà essere utilizzato come un’estensione all’esterno delle attività didattico-educative e laboratoriali legate alla scuola; in orario extrascolastico invece sarà usato come uno spazio pubblico al servizio della comunità.

RIMINI. È iniziata la demolizione della scuola ‘Ferrari’, che sarà subito ricostruita per consentire – nell’anno scolastico 2021/22 – il regolare avvio di tutte le attività previste. Per consentire il profondo rinnovamento del fabbricato della scuola primaria ‘Ferrari’ e della scuola dell’infanzia ‘Gambalunga‘, previsto nel piano degli interventi strutturali per [...]

16 dicembre 2020 0 commenti

Rimini. ‘Fila in bici”: nuova ciclabile in via Roma. Buoni mobilità per testare i servizi della Velostazione.

Rimini. ‘Fila in bici”: nuova ciclabile in via Roma. Buoni mobilità per testare i servizi della Velostazione. Il progetto, la cui consegna è prevista nei primi mesi del 2021, va a completare quello che è un asse portante della Bicipolitana tra due poli strategici della città, collegandosi a sud con l'asse che conduce a Miramare e a nord, con quello in corso di realizzazione tra la stazione ferroviaria, San Giuliano e Rivabella. La ciclabile si connette con l’anello verde all’altezza del ponte su via Roma e da lì al mare e al resto della città. Attualmente i lavori sono arrivati quasi all’altezza di via Lagomaggio, dove la ciclabile dovrà proseguire, sempre su due corsie, passando sopra il ponte del sottopasso e proseguendo poi nel tratto a mare di via settembrini fino all’altezza dell’Ospedale. L’intervento in atto, ha un costo complessivo di 700mila euro e prevede un collegamento ciclabile in sede propria a due corsie per ogni senso di marcia, lungo 2,710 km. Il costo dell’investimento è coperto per il 50% (350mila euro) dalla regione Emilia Romagna grazie al 'Fondo sviluppo e coesione infrastrutture 2014/2020', il bando regionale per la promozione della mobilità ciclistica nel quale il comune di Rimini è risultato primo classificato e ha ottenuto il massimo del contributo possibile. Il progetto complessivo prevede anche la realizzazione di un parcheggio adiacente all’asilo di infanzia Il volo, intervento oggetto di uno specifico finanziamento che partirà nei primi mesi del 2021.

RIMINI.  Prosegue nel pieno rispetto dei tempi, nonostante il meteo, il progetto ‘Fila in bici’ con il quale – in queste settimane – sta prendendo forma la nuova pista ciclabile lungo l’asse stradale via Roma- via Ugo Bassi e via Settembrini. Un percorso ciclabile strategico per la città, la cui [...]

3 dicembre 2020 0 commenti

Rimini. Dal decreto Ristori quater l’ampliamento a 350 mln per le perdite del settore Fiere e Congressi.

Rimini. Dal decreto Ristori quater  l’ampliamento a 350 mln per le perdite del settore Fiere e Congressi. 'Tra le misure contenute nel decreto Ristori quater approvato in Consiglio dei ministri - commenta il sindaco di Rimini Andrea Gnassi - c’è anche l’ampliamento a 350 milioni di euro del fondo per le perdite subite dal settore delle fiere e dei congressi per l’anno 2020. Un innesto di risorse importante, che viene incontro alle richieste della categoria pesantemente colpito dalla pandemia e che necessita di contributi a fondo perduto per ripianare le perdite di questi mesi, tra manifestazioni fieristiche annullate con pochissimo preavviso, eventi trasferiti solo on line, perdita di fatturato e spese per adeguare i quartieri fieristici ai protocolli di sicurezza. È però, appunto, solo un segnale, un intervento che rischia di restare ‘monco’ se non accompagnato da interventi strutturali seri, tempestivi e soprattutto se potrebbero non essere sufficienti se, come sembra, queste risorse andranno a sbattere contro le norme europee sul regime de minimis, che disciplina le sovvenzioni economiche statali alle aziende. Se così fosse, le società fieristiche non potrebbero beneficiare dei fondi e non avrebbero dunque il ristoro necessario a compensare le perdite subite in questo lungo periodo di chiusura'.

RIMINI. “Un segnale è arrivato: tra le misure contenute nel decreto Ristori quater approvato in Consiglio dei ministri  – commenta il sindaco di Rimini Andrea Gnassi -   c’è anche l’ampliamento a 350 milioni di euro del fondo per le perdite subite dal settore delle fiere e dei congressi per l’anno [...]

1 dicembre 2020 0 commenti

Bellaria Igea Marina. Il Natale con noi. Così lontani, così vicini. Questi i prossimi appuntamenti festivi.

Bellaria Igea Marina. Il Natale con noi. Così lontani, così vicini. Questi i prossimi appuntamenti festivi. Dalla sinergia tra Fondazione Verdeblu e Amministrazione comunale è nato un progetto di installazioni urbane che si svilupperà nei centri cittadini di Bellaria e Igea Marina, in un connubio tra tradizione e innovazione. La proposta è composita e prevede tante novità: gli scultorei presepi in sabbia, ghiaccio, il presepe stile marinaro lungo la banchina del porto canale; l’esposizione denominata 'L’arte nel cuore' con opere pittoriche degli artisti locali all’interno dei tini posti in piazzale don Minzoni; la fiabesca Snow Globe di piazza Matteotti e un’altra new entry, l’Albero dei desideri, in piazzale Gramsci. Quest’anno l’Amministrazione comunale ha predisposto, per altro, un progetto di luminarie extra messe a disposizione di realtà commerciali e produttive. L’iniziativa ha registrato un’importante adesione, con un centinaio di attività che ne hanno richiesto l’installazione. In aggiunta, per rendere il Natale ancor più dolce, sono stati predisposti dei quadri in pvc raffiguranti scene dell’estate a Bellaria Igea Marina, messi a disposizione dei titolari di locali commerciali al momento inutilizzati e posizionati davanti alle saracinesche abbassate.

BELLARIA IGEA MARINA. Bellaria Igea Marina illuminerà il Natale sabato 5 dicembre con l’accensione delle luminarie, il giorno successivo si alzeranno i sipari sulle opere architettoniche e soprattutto sui monumentali presepi di sabbia e di ghiaccio, fiori all’occhiello dell’arredo natalizio della città per il Natale 2020.  Dalla sinergia tra Fondazione [...]

30 novembre 2020 0 commenti

Rimini-Rsm. Sul tracciato della vecchia ferrovia un corridoio ‘green’ ciclabile per collegarsi al Titano?

Rimini-Rsm. Sul tracciato della vecchia ferrovia un corridoio ‘green’ ciclabile per collegarsi al Titano? Il tracciato della vecchia ferrovia Rimini-San Marino potrebbe diventare un nuovo corridoio turistico ciclabile, per collegare il mare all’antica Repubblica. L’idea è stata condivisa dall’assessore alla Mobilità e alla Pianificazione territoriale Roberta Frisoni al convegno 'L’architetto come mediatore nella progettazione urbana, tra politica e cittadinanza. Il riuso della ferrovia Rimini - San Marino', nell’ambito del ciclo d’incontri Riuso del Moderno promosso dall’Ordine degli architetti della provincia di Rimini. 'Il tracciato della vecchia ferrovia Rimini-San Marino, è in gran parte nella disponibilità dell’Amministrazione comunale – ha spiegato l’assessore Frisoni - Se nel territorio maggiormente urbanizzato il tracciato è difficilmente recuperabile, nel tratto dall’incrocio su via Coriano è invece più libero. Sul percorso italiano e sammarinese sono già state fatte riflessioni negli anni, alcune presentate anche al convegno odierno in merito ad un recupero all’insegna della mobilità attiva e sostenibile. Come amministrazione comunale di Rimini stiamo già valutando la possibilità di recuperare questa parte di tracciato attraverso la realizzazione di un corridoio turistico e trasportistico dedicato alla mobilità attiva e sostenibile che possa connetterci a San Marino. Penso che potrebbe essere l’occasione per lanciare in sinergia con i comuni confinanti e con lo Stato di San Marino un nuovo corridoio green in grado anche di intercettare finanziamenti nazionali ed europei'.

RIMINI-RSM. Il tracciato della vecchia ferrovia Rimini-San Marino potrebbe diventare un nuovo corridoio turistico ciclabile, per collegare il mare all’antica Repubblica. L’idea è stata condivisa dall’assessore alla Mobilità e alla Pianificazione territoriale Roberta Frisoni al convegno ‘L’architetto come mediatore nella progettazione urbana, tra politica e cittadinanza. Il riuso della ferrovia [...]

30 novembre 2020 0 commenti