Tag "scuola"

 

Non solo sport. Lega: vincono i fondi, vince il futuro. Legge sugli stadi: è già pronta? I 1000 Gp della ‘rossa’.

Non solo sport. Lega: vincono i fondi, vince il futuro. Legge sugli stadi: è già pronta? I 1000 Gp della ‘rossa’. Per chi non s'addentra nelle segrete del calcio, i due eventi in corso d'opera dicon poco o nulla. Invece sono proprio degli eventi, di quelli storici e di cui si tratterà negli anni a venire. Andiamo a scoprirli. Il primo riguarda la Lega calcio, dove ( per la prima volta) a vincere è stato il buonsenso, scegliendo ( all'unanimità, il riottoso Lotito compreso) i fondi come partner d'avventura; il secondo riguarda l'approvazione della legge sugli stadi, in fase finale, anche perchè non più rinviabile, visto che se si vuol vendere ( quanto prima) un prodotto confezionato in stadi non adeguati non lascia margini di crescita. I fondi hanno competenza ed esperienza in operazioni di vendita del prodotto televisivo sportivo. Del resto, noi, poverelli, gestiti da prodigiosi incapaci, in men che non si dica siamo scalati al quarto posto delle entrate, poco sopra alla Ligue 1 francese. I debiti invece sono saliti a 4,3 mld. Serve quindi una trasformazione del nostro prodotto, rapida, in grado di dare stabilità finanziaria e governance. Gli advisor selezionati sono i migliori possibili. Entrambe le offerte sono per il 10%, ma strutturate in maniera differente. L'obiettivo, comune, è però quello di garantire un altro miliardo e mezzo di flusso nei tre anni dopo e di raddoppiare i ricavi nei cicli successivi. Onde per cui, se non sorgeranno ostacoli insormontabili ( al momento non prevedibili) il futuro sarà decisamente roseo. Era ora, che qualcuno lasciasse da parte le amenità, sconfiggesse i piccoli proprietari di orticelli locali, e facesse intravvedere una visione esatta del mondo del calcio attuale dal quale il nostro possa attingere per quel che rappresenta rappresenta nella storia di questo sport. Se a questo evento dovesse aggiungersi anche quell'altro, altrettanto epocale, sugli stadi, potremmo ben dire di esserci rimessi in cammino. Non più per far da garzoni ad altri, ma per tornare protagonisti. Come Eupalla da sempre ci incoraggia. Nell'attesa di un'altra Champions e della pentastella. Che il Covid abbia messo in difficoltà il mondo del pallone è acclarato. Stadi vuoti, bassi introiti pubblicitari e perfino ridimensionati diritti tivù. Dovrebbe tutti quanti tirare di cinghia. Tutti, o quasi, perchè c'è come al solito qualcuno che sfugge alla regola generale e si fa i cavoli suoi. Quell'ex pizzaiolo, ad esempio, di Nocera natio e di scuola orange nutrito. Per lui il mondo gravita all'inverso. Ultimamente stan facendo scalpore due suoi colpi di mercato. Con l'Ibra, svedese d'anagrafe, che per cedere il suo cuore al vecchio Diavolo ha chiesto di salire col cachet da 3,5 a 7,5 mln; e il rinnovo dell'imberbe portierone ( sempre rossonero) che per pagarsi la mensa abbisogna di far salire le sue entrate da 6 a 10 mln netti annui. A parte il tempo del Covid, ma non è che questo ex pizzaiolo si sia allargato un po' troppo? Sulle cifre, assurde, d'accordo, spara quel che vuole, ma anche sul fatto che alla fin della veglia è lui a far le squadre? Non le nobili del calcio, pensate, ma lui. Che sposta questo o quell' altro omino a piacimento suo come pedine d'un gioco degli scacchi con regole riscritte da lui. Tanto, da quel che fa capire, uno spendaccione lo trova sempre. Soprattutto in Albione o al Psg, dove i danari sono trivellazioni di Stato, che nessuno osa controllare, manco il povero Caferin che, ultimamente, con il City, ha dovuto ( contemporaneamente) far la figura del cornuto e del mazziato. Ci stiam chiedendo, visto che medicina contro gli ex pizzaioli e i loro clienti non esiste, perchè anche noi non ci adeguiamo? Cominciando a bussare alla Cassa depositi e prestiti. Per questa o quell'altra nostra squadra. Al contempo cercando di capire donde l'ex pizzaiolo tiene il suo forziere che ( i bene informati ) dicono essere ( con quel che incassa) più grosso e ricolmo di quello del conte di Montecristo. A Misano qualche lampo dei nostri c'è. Al Mugello, invece, a festeggiare il millesimo Gp dell'immortale 'rossa', è rimasto ( ?) il confuso buon Binotto e quel coraggioso ragazzo, suddito del feudo dei liguri Grimaldi. Nato francese, ormai italiano. E che già ha capito che far parte della famiglia della 'rossa' è il massimo raggiungibile. Infatti, dove mai succede che anche se arrivi ultimo sei sempre il primo?

LA CRONACA DAL DIVANO. Dovremmo star a parlare di Misano, Mugello e calciomercato ( dove a spendere e a spandere son quelli che manovrano soldi di stato) , mentre lontano dai clamori mediatici vanno ad iniziare i campionati volley più belli e importanti al mondo. Non ci turba più di [...]

12 settembre 2020 0 commenti

Rimini. Prima campanella per oltre 25 mila studenti riminesi. L’esordio della scuola in tempo di Covid.

Rimini. Prima campanella per oltre  25 mila studenti riminesi. L’esordio della scuola in tempo di Covid. Dopo la traumatica interruzione del 22 febbraio, dovuta alla pandemia di Covid 19, riparte la scuola riminese. Un ritorno che deve fare i conti con le nuove precauzioni, normative sanitarie e comportamentali che ha visto tutto il sistema scolastico riminese, dalle Istituzioni alle Direzioni didattiche, fino alle famiglie, collaborare sin da giugno scorso per arrivare pronti alla data del 14 settembre. Tutti i plessi, classe per classe, banco per banco, sono stati modificati per essere in regola con i nuovi parametri previsti dalla legge, e ora sono pronti ad ospitare tutti gli studenti riminesi. L'assessore ai servizi educativi del comune di Rimini, Mattia Morolli, ha scelto le aule della nuova scuola primaria 'Montessori' (che sarà inaugurata proprio lunedì 14 settembre, primo giorno di scuola) per fare il punto sulle novità, i numeri e gli scenari relativi alle scuole riminesi. I numeri Saranno più di 25 mila gli studenti riminesi pronti ad iniziare il nuovo anno scolastico 2020/2021. Anche se ancora non sono state formalizzate tutte le iscrizioni, la maggior parte di questi, circa il 40%, si siederanno sui banchi delle scuole di secondo grado, il 27% su quelli delle scuole primarie, il 16% su quelli delle secondarie di primo grado, il 14% in quelli delle materne e il 3% nei nidi.

Prima campanella per più di 25 mila studenti riminesi, nell’esordio della scuola in tempo di Covid Dopo la traumatica interruzione del 22 febbraio, dovuta alla pandemia di Covid 19, riparte la scuola riminese. Un ritorno che deve fare i conti con le nuove precauzioni, normative sanitarie e comportamentali che ha [...]

11 settembre 2020 0 commenti

Bassa Romagna. Tutti a scuola! Le rette non cambiano, i costi aggiuntivi sono assorbiti dall’Unione.

Bassa Romagna. Tutti a scuola!  Le rette non cambiano, i costi aggiuntivi sono assorbiti dall’Unione. Corresponsabilità è la parola chiave di questo anno educativo: ogni famiglia si impegnerà a sottoscrivere un 'Patto di responsabilità reciproca', nel quale vengono ribadite azioni e compiti assegnati ai diversi soggetti in causa in una logica di valorizzazione delle responsabilità individuali. Dall’impegno a seguire le regole di accoglienza e muoversi con rapidità all’interno dei servizi, ad agire tempestivamente e secondo quanto previsto dalle linee guida in caso di sintomatologia sospetta, fino accogliere la scelta di svolgere la maggior parte delle esperienze della giornata all’aria aperta, in un logica di outdoor education, così da coniugare benessere e attività pedagogica e didattica restituendo ai bambini tempi e spazi di vita all’aperto. Sono garantiti inoltre tutti i servizi integrativi che riguardano anche le scuole primarie e secondarie di primo grado, tenendo ovviamente conto delle misure emanate per prevenire la diffusione dell’epidemia. Il servizio di mensa scolastica sarà effettuato con le modalità organizzative stabilite in ciascuna scuola, utilizzando i refettori, eventualmente ricorrendo a doppi turni oppure le aule, nei casi in cui non sia possibile garantire il distanziamento. Gli spazi mensa e le aule saranno igienizzate dal personale addetto alla refezione e si adotterà l’uso della monoporzione solo per il pane e i condimenti in busta. Il servizio di trasporto scolastico si svolgerà normalmente. Come ogni anno, le famiglie saranno contattate dagli autisti che effettuano il trasporto nei vari Comuni, per essere informate sulle modalità organizzative. In base alle linee guida sul trasporto scolastico, gli alunni possono salire sui mezzi di trasporto scolastico in assenza di sintomatologia e se non sono stati a contatto con persone positive al Covid-19, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni. Spetta ai genitori e ai tutori la verifica dello stato di salute dei minori affidati alla loro responsabilità.

BASSA ROMAGNA. In questo nuovo anno scolastico molte sono state le novità che hanno contraddistinto la riapertura dei nidi e delle scuole dell’infanzia comunali al fine di ridurre il rischio di contagio pur mantenendo elevato lo standard qualitativo dei servizi educativi dei Comuni della Bassa Romagna. Nell’organizzazione dell’avvio dell’anno educativo [...]

10 settembre 2020 0 commenti

Faenza. Chiuso il progetto dell’Asp ‘Parole di vita e di speranza’.Insieme si cresce e ci si diverte.

Faenza. Chiuso il progetto dell’Asp ‘Parole di vita e di speranza’.Insieme si cresce e ci si diverte. Sono stati centinaia i bambini e ragazzi che durante i primi mesi dell’anno scolastico 2019-2020 hanno partecipato insieme alle loro insegnanti e educatori parrocchiali ai progetti di accoglienza 'Anziani e ragazzi. Insieme si cresce e ci si diverte' incontrando e rallegrando con la loro vitalità gli anziani residenti nelle quattro strutture dell’Asp di Faenza, Solarolo, Castel Bolognese e Fognano. Fino a quando è stato possibile realizzare fisicamente gli incontri i progetti hanno visto coinvolte una ventina classi fra scuole materne, primarie e secondarie del Faentino. Si è trattato per la città di Faenza della scuola materna 'Il Panda', delle scuole primarie 'T. Gulli' e 'Don Milani', delle scuole secondarie di 1°grado 'IC Cova-Lanzoni' e 'IC San Rocco-Bendandi”'mentre a Solarolo si è trattato della primaria 'R. Pezzani', a Castel Bolognese della primaria 'Bassi' e a Fognano della scuola primaria 'Giovanni XXIII' oltre a numerosi gruppi parrocchiali. Si è trattato di giornate ricche di emozioni e stimoli che purtroppo a causa della pandemia di Covid 19 si sono dovute interrompere dal punto di vista fisico. Per questo si è deciso di concludere questo importante percorso di incontro fra generazioni con il progetto 'Parole di vita e di speranza', attraverso mezzi alternativi di comunicazione.

FAENZA – Il Coronavirus non ha fermato il progetto intergenerazionale tra alunni delle scuole e anziani ospitati nelle strutture di residenza dell‘Asp chiamato ‘Parole di vita e di speranza’. Sono stati infatti centinaia i bambini e ragazzi che durante i primi mesi dell’anno scolastico 2019-2020 hanno partecipato insieme alle loro [...]

26 maggio 2020 0 commenti

Cotignola. Open Day alle scuole dell’Infanzia. Con ‘ Il cantastorie’ e ‘ Il grillo parlante’.

Cotignola. Open Day alle scuole dell’Infanzia. Con ‘ Il cantastorie’ e ‘ Il grillo parlante’. È in programma giovedì 16 gennaio l’Open day delle scuole dell’infanzia di Barbiano e Cotignola con tante attività, laboratori e presentazione dei progetti. Si comincia alle 17 alla scuola 'Il grillo parlante' di Barbiano (via Neri 1), mentre alle 18.30 inizierà l’Open day della scuola 'Il cantastorie' di Cotignola (piazza Giovanni Paolo II 2).

COTIGNOLA. È in programma giovedì 16 gennaio l’Open day delle scuole dell’infanzia di Barbiano e Cotignola con tante attività, laboratori e presentazione dei progetti. Si comincia alle 17 alla scuola ‘Il grillo parlante’ di Barbiano (via Neri 1), mentre alle 18.30 inizierà l’Open day della scuola ‘Il cantastorie‘ di Cotignola [...]

14 gennaio 2020 0 commenti

Rimini. Primo giorno di scuola per 25 mila. Morolli: ‘Strutture migliorate, rette abbattute e nuovi modelli’.

Rimini. Primo giorno di scuola per 25 mila. Morolli: ‘Strutture migliorate, rette abbattute e nuovi modelli’. 'Un inizio di anno – ha sottolineato l’assessore Morolli – che parte in edifici in buona parte ristrutturati e migliorati sia a livello funzionale che estetico, grazie ai tanti cantieri realizzati durante l’estate.Interventi e migliorie, in gran parte, proposti su segnalazione dei genitori e del personale educativo. Questo spirito di appartenenza e questo attivismo corale sono la migliore garanzia di una scuola che, prima di tutto, aiuta a formare cittadini attenti, partecipi e solidali. Tante le novità, non solo quelli strutturali, con nuovi modelli educativi – come l’ampliamento della scuola senza zaino, che abbiamo verificato di persona alle Decio Raggi – ed organizzativi, come il nuovo direttore didattico dell’ Istituto di Miramare, che mi ha accompagnato nella visita delle scuole di Rivazzura e Miramare'. Quest’anno sono circa 10 mila i giovani studenti a frequentare le scuole superiori, 6.700 quelli delle primarie, circa 4 mila quelli delle secondarie e 3.500 tra asili e scuole dell’infanzia.

RIMINI. Dalle materne alle medie, da Rimini nord a Miramare,  l’assessore ai Servizi educativi del comune di Rimini, Mattia Morolli, ha portato i saluti dell’Amministrazione comunale agli alunni impegnati nel primo giorno del nuovo anno scolastico. Con lui, la direzione didattica ed amministrativa dei servizi educativi del comune di Rimini.  [...]

16 settembre 2019 0 commenti

Cesena. CNA Fita: più qualità e sicurezza nel trasporto scolastico.La scampata tragedia di Como.

Cesena. CNA Fita: più qualità e sicurezza nel trasporto scolastico.La scampata tragedia di Como. 'CNA Fita, più volte anche in tempi non sospetti – afferma Daniele Battistini, presidente di CNA Fita Forlì-Cesena – ha manifestato la propria preoccupazione per la gestione dei bandi di gara per l’affidamento del servizio di trasporto scolastico, per molti Comuni della nostra Regione. Mi riferisco, in particolare, alla prima importante gara gestita dall’Agenzia Intercent-ER, che ha rappresentato un esempio negativo di concertazione e di scarsa attenzione ad elementi che, invece, dovrebbero avere una considerazione nell’affidamento delle attività, quali i costi del personale e le condizioni per una sana e corretta concorrenza tra le aziende del settore'. Le imprese del trasporto sono soggette a numerosi controlli e ad una giusta formazione continua dei dipendenti e tutto ciò è accessibile agli organismi di controllo. Basterebbe, quindi, poco per fare emergere sul terreno della legalità, quelle imprese che, nella logica del massimo ribasso, risparmiano su queste voci di costo e, spesso, non sono nelle condizioni di garantire un servizio sicuro e qualitativamente accettabile.

CESENA. Al di là di situazioni imprevedibili, la situazione nella quale si trova il trasporto scolastico merita una seria riflessione, in quanto da diverso tempo la qualità e la sicurezza di questi servizi, sono subordinate alle logiche del risparmio. COMMENTO. “CNA Fita, più volte anche in tempi non sospetti – [...]

22 marzo 2019 0 commenti

Bellaria Igea Marina. Primo anno per le Primarie e le Scuole dell’infanzia: iscrizioni fino al 31 gennaio.

Bellaria Igea Marina. Primo anno per le Primarie e le Scuole dell’infanzia: iscrizioni fino al 31 gennaio. Alle scuole dell'infanzia possono essere iscritti i bambini nati negli anni 2014, 2015 e 2016, con facoltà di 'anticipo' per i nati in gennaio e febbraio 2017. Anche in questo caso, le iscrizioni devono avvenire entro il mese di gennaio e gli interessati sono chiamati a rivolgersi presso le segreterie degli Istituti comprensivi di Bellaria e di Igea ( Scuole Medie – via Nicolò Zeno, 21). Si segnala inoltre la possibilità di iscrivere i propri figli alla scuola dell’infanzia paritaria comunale 'Salvador Allende'. Per l’anno 2019/2020, le iscrizioni devono essere effettuate sempre entro il 31 gennaio e possono interessare i bambini nati negli anni 2014, 2015 e 2016, con possibilità di 'anticipo' per i nati nei mesi di gennaio, febbraio, marzo e aprile 2017. In questo caso, la domanda deve essere presentata unicamente online, accedendo all’indirizzo http://bellariaigeamarina.ecivis.it/ECivisWEB/.

BELLARIA IGEA MARINA. Comunicazioni dall’Ufficio scuola. In particolare, vi è obbligo di iscrizione alla classe prima delle scuole primarie per i bambini nati nel 2013, con possibilità di ‘anticipo‘ per i nati in gennaio, febbraio, marzo e aprile 2014. Le iscrizioni, per le quali c’è tempo fino a giovedì 31 [...]

11 gennaio 2019 0 commenti

Santarcangelo d/R. Al via il miglioramento sismico dell’ala della elementare ‘Pascucci’ su via Verdi.

Santarcangelo d/R. Al via il  miglioramento sismico dell’ala della elementare  ‘Pascucci’  su via Verdi. La Giunta comunale ha dato il via libera al progetto di miglioramento sismico dell’ala che si affaccia su via Verdi della scuola elementare Pascucci. I lavori realizzati mediante interventi di restauro e risanamento conservativo sono cofinanziati da Regione Emilia Romagna e Comune di Santarcangelo per un importo complessivo di 450.000 euro. Nel dettaglio, i lavori di restauro e risanamento conservativo per il miglioramento sismico dell’ala e conseguentemente dell’intero edificio scolastico, saranno realizzati mediante tre tipi di intervento. Il primo permetterà di migliorare il comportamento d’insieme del fabbricato mediante l’inserimento di tiranti metallici ancorati alle murature portanti con capochiavi a piastra e la realizzazione di un graticcio di travi e tiranti metallici nei solai.

SANTARCANGELO d/R. Dopo gli interventi che hanno interessato la parte che si affaccia su piazza Ganganelli nel 2009 per un importo di 700 mila euro e sul lato di via Giordano Bruno nel 2016 per una spesa di 300  mila euro, prende dunque il via l’iter per dare corso ai lavori [...]

14 dicembre 2018 0 commenti

Forlì. In ricordo del maestro Adler Raffaelli. Incontro con testimonianze e memorie, il parco di ‘CavaRe’.

Forlì. In ricordo del maestro Adler Raffaelli. Incontro con testimonianze e memorie, il parco di ‘CavaRe’. Adler Raffaelli nacque a Forlì nel 1921 e morì sempre in città nel 2007, residente nelle case popolari di via Sillaro. Il suo ricordo è vivo in quanti lo hanno conosciuto e lo hanno avuto come insegnante, amico, collega di giornalismo o hanno potuto conoscere attraverso di lui la testimonianza della seconda guerra mondiale, dell'internamento in Germania e della deportazione nei campi di prigionia. Raccontò questa durissima esperienza in un libro intitolato “Fronte senza eroi” che ebbe diffusione riconoscimenti nazionali. Tornato dal conflitto, studiò e divenne maestro elementare, professione che svolse per tutta la vita abbinando la tecnica di insegnamento ministeriale a metodologie didattiche da lui messe a punto e focalizzate sulle caratteristiche e sulle qualità di ogni singolo alunno. Ogni settimana iniziava con l'Inno nazionale e con l'onore alla bandiera tricolore così come ogni giorno prevedeva attività di attenzione alla tradizione e al mondo rurale, dalla coltivazione dell'orto scolastico (memorabile quello del plesso 'Adone Zoli' di Predappio) fino ai canti contadini. Non mancava poi di celebrare puntualmente la 'Festa degli alberi' e di valorizzare il rapporto col territorio attraverso camminate ed escursioni. Amava la bicicletta e finché la salute lo ha permesso ha percorso abitualmente le strade di Romagna sulle due ruote. Dalla passione per la bicicletta e dall'attenzione alla storia hanno preso origine due pregevoli pubblicazioni sulle epigrafi del Risorgimento e della Resistenza...

FORLI’. Forlì ricorda il maestro Adler Raffaelli, insegnante, educatore, ex deportato, giornalista, uomo delle istituzioni e alfiere dell’impegno sociale. Nell’ambito delle iniziative per il 74° anniversario della Liberazione della Città sono infatti in programma due momenti collegati fra loro: una serata pubblica e la cerimonia di intitolazione del Parco a [...]

8 novembre 2018 0 commenti